ARTIFICIALI SPINNING

AWA-SHIMA Si allarga il campo dello spinning con l’arrivo di un’azienda dai contenuti dinamici, molto attuali e che in breve ha saputo bene addentrarsi anche nel campo dei tour-naments al […]

AWA-SHIMA

Si allarga il campo dello spinning con l’arrivo di un’azienda dai contenuti dinamici, molto attuali e che in breve ha saputo bene addentrarsi anche nel campo dei tour-naments al bass, sponsorizzando alcuni equipaggi di pro-angler italiani.
Le esche artificiali della serie N’Gage, ricalcano in pieno ciò che al momento si rappresenta sul mercato con le più altisonanti costruzioni tipicamente giapponesi; si tratta di una serie di realizzazioni e di combinazioni decisamente accattivanti, funzionali, bene assemblate nelle varie componentistiche e dalle tonalità e livree espressamente accese e di forte richiamo. Tutte le esche sono di plastica cava con all’interno rattlers di richiamo, vernici olografiche, occhi 3D.

Le Swimbait sono le esche che stanno andando per la maggiore. Il catalogo AWA-SHIMA, annovera diversi jointed del tipo innovativo con le codine intercambiabili di morbida gomma o i nuovi crank-jointed, ma certamente le swim sono quelle che attirano da tempo l’attenzione dei lanciatori. Il modello Friday non è di quelli troppo eccesivi, ma si contiene in una misura di 11 cm con una efficace adescabilità, dovuta anche all’affondamento lento e alla profondità di lavoro intermedio. Ottimo per i bass in caccia sotto il primo strato superficiale.

CARSON

Da tempo l’azienda Carson, distribuisce materiali per lo spinning di ottima qualità, con una scelta di artificiali sempre accurata, mai occasionale .

La nuova linea Strike-pro è una bella linea di esche, che si caratterizzano per la particolare cura nell’assemblaggio delle componenti, l’ottima finitura dei patterns e delle livree. In particolare si è puntato molto sulle nuove swimbait, una tipologia di imitazioni di pesce foraggio decisamente accattivanti e dalle modalità di nuoto davvero innovative Tutte gli artificiali sono equipaggiati con ancorine VMC, occhi in rilievo 3D e laminature olografiche di grande effetto visivo.

STRIKE – PRO

ll Flex Phantom (limited edition, ancorine Owner) è un multi-jointed estremamente flessibile, con ben 5 porzioni di corpo + la testa, in soli 9 cm. Si esprime con un nuoto davvero sinuoso ed irresistibile in poche spanne d’acqua, data la paletta decisamente frontale, oppure in alcuni metri di profondità (slow sinking] L’imitazione dell’ aguglia (needle jointed), è invece un sottilissimo 3 pezzi jointed che si avvale di un ulteriore richiamo con l’inserimento di una paddle in metallo sull’ultima ancorino di coda, posta di traverso.

GARY YAMAMOTO

Senz’altro al vertice delle softbait. Gary Yamamoto rappresenta un must per tutti i lanciatori e ovviamente appassionati di bass . Il catalogo è ricco di soluzioni e di pezzi di gomma in ogni foggia, taglia, tonalità e colorazioni laminate.
Sicuramente i Senko sono da molto tempo il prodotto di più largo consumo e cosa non da poco, di sicuro affidamento, considerato che la quasi totalità del popolo dei bassmen considera questa esca come irrinunciabile e molto adescante, quasi capace di risolvere ogni situazione.
Ci sono ovviamente anche i classici worms, grubs, Iizards, craws e tube, oltreché delle swimbait e alcuni accessori.

I nuovi Swimming Senko sono un insieme tra il classico primo pezzo senko e una inedita coda da swimbait . La gomma è come sempre tra le migliori del mercato e ciò che più conta, rimane efficacemente nella bocca del bass che ne sente il gusto, inoltre speciale coda terminale, vibra efficacemente in sede di recupero medio -lento o ce movimento di sali-scendi.

LEADER PESCA

L’azienda romana distribuisce da molto tempo una linea di prodotti per lo spinning di largo consumo, con una serie di esche artificiali di produzione giapponese, qualitativamente ben fatti, rifiniti e assemblati con cura. Sono i pesciolini TEIKO, in plastica cava con all’interno le classiche rattles, occhi 3D ancorine stagnate (versione mare) e colorazioni con parterns olografici.

TEIKO

La swimbait nr K706 è una esca giusta e ottimale per numerose acque da bass, italiane. Nuota molto bene, non ha la paletta frontale e si può recuperare in versione top-water

MAVER

Ampio e molto completo, l’azienda Maver, presenta un catalogo di artificiali in grado di soddisfare ogni esigenza di pesca, comprese anche le esche metalliche quali gli ondulanti, alcuni cucchiaini rotanti e la gomma . Si tratta di una realizzazione tipicamente orientale, di largo consumo, dal rapporto qualità prezzo moto interessante Sono esche m materiale plastico cavo, ben assemblate, con all’interno rattlers per la produzione di sonorità in acqua, finiture olografiche e patterns non eccessivamente ridondanti. Le ancorine sono affilate chimicamente e gli occhi hanno il rilievo 3D.

Il popper e la pesca in superficie è sempre un’emozione unica. II modello di Maver è interessante anche per la capace apertura frontale che presenta un’inedita piccola apertura per il convogliamento dell’acqua attraverso l’interno e la debita fuoriuscita laterale dalle branchie. Oltre a ciò, è stato anche inserita una “etichetta”, subito dopo l’anello di aggancio, per aumentarne l’effetto di turbolenza.

MILO

L’azienda milanese ha sempre avuto in catalogo artificiali di ottima fattura e decisamente funzionali.
Questa nuova linea di artificiali da poco inseriti in catalogo, sono frutto dell’esperienza del noto lanciatore francese Patrick SEBILE e si tratta di una serie di minnow, jerk, popper e stick-bait estremamente curati nei particolari, molto prestigiosi e con un tipo di materiale plastico bene assemblato, più resistente e curato. La disponibilità e per tutti i campi, con un occhio di riguardo al settore mare, specie per i predatori che spesso si avvicinano o si mantengono nei pressi dei manufatti artificiali e della costa in genere o per fondali intermedi, come la spigola, la leccia e i serra. Tutte le ancorette sono Owner.

Colpisce indubbiamente e merita di essere senz’altro evidenziato, il particolare fluido interno che è ben visibile su tutte le esche Sebile.
Si tratta di una sorta di “gel liquido” con all’interno dei brillantini, che durante le fasi di recupero e di movimento in acqua si muove mescolandosi e si sposta in tutti i sensi (le esche sono cave e trasparenti) producendo una sorta di visualità tridimensionale dei colori espressi, con una realistica impressione di perdita di scaglie, se non di contrazione stessa del corpo.

MARTIN

La celeberrima azienda italiana è da molto tempo un punto di riferimento per tutti gli appassionati lanciatori. Sicuramente la tipica ecletticità dell’esca è stata sempre dovuta dall’inserimento della paletta direttamente sull’asse di rotazione e non ultimo, il particolare corpo appesantito a goccia. Ne deriva un nuoto molto più ampio del previsto derivato dall’irresistibile sfarfallio della paletta, inoltre, regge molto bene la corrente e il medio fondo.

Senz’altro l’introduzione delle nuove colorazioni olografiche, sia sui rotanti che sugli ondulanti, con una tipologia di patters non del tutto appariscente e controproducente. I riflessi sono moderatamente brillanti e non annichiliscono il salmonide.

OUTDOOR INTERNATIONAL spro

Outdoor international presenta un catalogo ricchissimo di materiali (non solo per lo spinning), con una scelta di qualità e davvero molto soddisfacente. Numerose esche artificiali della linea SPRO prime series sports professionals, si avvalgono della firma di prestigiosi pro-angler americani, quali Roland Martin, Dean Rojas, Charlie Ingram… Tutte le esche sono fornite di ancorine Gamakatsu, e le plastiche di assemblamento sono molto resistenti e ben fatte, fornite rattles all’interno dei corpi, occhi 3D, patterns olografici, alta qualità delle vernici e degli anelli.

La serie SPRO è davvero ben fatta, ricca di colori e con una scelta di modelli molto ampia. E’ interessante la serie dei jerkbait HS impulse lures Screamin Devil, da 12,8 e anche 13,5 cm. (disponibilità per 37/49/64/80/100 gr..) in versione floating o sinking: un’esca che lavora benissimo, particolarmente efficace per i lucci e con un tipo di rollio davvero accattivante.

RAPALA

Le esche Rapala sono da sempre un prodotto da top di gamma, assemblate con materiali di pregio (legno di balsa, n.d.r.) e soprattutto con una accuratezza nei particolari e nella ricerca delle tonalità. Per la stagione in corso, ci sono alcune novità interessanti, quale l’introduzione del nuovo Minnow Rap, al momento in unica versione da 9cm/9g sia in patterns normali, che con le striature “bleeding” (sanguinante) e l’inedita paletta e le ancorine rosse. Anche l’Originai Floating, subisce lo stesso lifting, così come il leggendario Shad Rap.

Entra nel catalogo anche il nuovo DT (Divesto) Flat Sure Set, un micidiale crank-bait in legno di balsa, realizzato con l’ausilio del noto pro-angler americano David Fritts. La particolarità è il corpo estremamente sottile e le due ancorine VMC (sia di pancia che di coda), con uno dei tre ami opportunamente allungato nella apertura e di poco nella lunghezza, al fine di segnalare ogni minima toccata del predatore.

SARFIX

E’ un sodalizio che dura da molto tempo, quello tra l’azienda Sarfix e le ben note peculiarità costruttive di Alessandro Veselinovic. Decisamente si nota l’ottima fattura costruttiva, la cura dei particolari di assemblaggio delle varie componenti, i patterns e le livree scelte, sempre molto naturali, delicate e mai troppo eccentriche. Sono esche che appartengono ormai ad una tradizione manufatturiera europea (sono fatte in Serbia), in special modo con una scelta nobile dei materiali, considerato che questa linea è fatta in legno di balsa e che ogni esca è meticolosamente provata, prima di essere introdotta nel mercato.

Le piccole esche della serie Ritmo, da pochissimi centimetri, sono molto efficaci in ambito trote, rappresentando davvero un boccone molto appetibile e alla portata della tipicità dei salmonidi che si possono trovare in acque italiane. Tengono benissimo la corrente, specie per il modello con la paletta frontale che all’occorrenza scende subito in profondità, lavorando efficacemente buche e pools.

TRABUCCO

Sempre presente anche nel campo dello spinning con materiali di largo consumo e dal rapporto qualità prezzo molto accattivante, Trabucco propone questa serie d esche artificiali della linea Capture, dall’aspetto compatto, bene curato nei dettagli di assemblamento e con un tipo di materiale plastico duro e resistente. Si tratta di una produzione tipicamente orientale e che ormai rappresenta una realtà consolidata e funzionale; tutte le livree hanno riflessi olografici, occhi 3D, rattlers interne, sistema suspending e ancorine stagnate per i modelli da mare.

Il grosso popper da mare è un artificiale da 55 g che si lancia bene, raggiungendo distanze assolutamente adeguate, specie per i predatori marini che lavorano nei tratti molto a ridosso della costa, dietro i banchi di muggini che in stagione primaverile si portano a tiro di canna. Va lavorato con buona velocità, così da ottenere le migliori performance di scia e di spruzzo sulla superficie.