TECNICHE DI PESCA ACQUE INTERNE - Pesca alla trota di lago

This is a discussion for the topic TECNICHE DI PESCA ACQUE INTERNE - Pesca alla trota di lago il the board PESCA ACQUE INTERNE.

Autore Topic: TECNICHE DI PESCA ACQUE INTERNE - Pesca alla trota di lago  (Letto 118550 volte)

^ALFIO^

  • Lieve è l’oprar se in molti è condiviso!
  • ))ADMIN((
  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 281
  • ><(((°<ALFIO><(((°>
  Pesca alla trota di lago

La Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login è un pesce introdotto dall'uomo nei laghetti per il suo veloce adattamento ad ogni tipo d acqua dolce. Il periodo consigliato per la sua pesca è l nverno, perchè la bassa temperatura dell?acqua le spinge il pesce risalire verso la superficie, facilitandone cosi la cattura.

Analizziamo adesso gli strumenti, le tecniche e i luoghi piu adatti per avere successo nella pesca a questo tipo di predatore.
Strumenti
Le canne più indicate sono quelle corte, di carbonio e molto flessibili, perchèpermettono di utilizzare tecniche diverse. Da non dimenticare le girelle doppie o triple, che servono a non fare attorcigliare il filo e permettono all?esca di girare su se stessa con un movimento che stimola l istinto predatorio del pesce. Particolare attenzione deve essere posta nella scelta dell amo. Infine il galleggiante, il cui peso deve superare di pochi grammi il peso dei Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login, dell Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login e dell Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login insieme.

Trucchi
La tecnica principale è fare ruotare l esca sul proprio asse durante il recupero (per questo passaggio è indispensabile la Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login), perche le trote se non sono incuriosite dall?esca non abboccano dato che hanno in parte dimenticato cosa significhi la ricerca del cibo.
Un?altro importante trucco è la pesca in vicinanza di getti d acqua, pompe d ossigeno o ricambi d acqua. ? anche bene sapere che le trote spesso stanno a riva quindi, se s'intende stanare la trota dagli anfratti del bordo lago, conviene appostarsi ed utilizzare il Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login come segnale in caso di attacco. Se si vuole invece pescare a recupero vi consiglio di far vibrare la punta della canna in modo da incuriosire e attirare le trote.
Anche la trota come ogni pesce ha delle preferenze in fatto di esca. Ottima e la camola che e facilmente innestabile e nasconde l Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login molto bene date le sue grosse dimensioni. Per attirare le trote va bene anche pasturare con i Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login che si possono usare anche direttamente come esca.


Tecniche

Pesca con galleggiante
La tecnica di pesca con il galleggiante è sicuramente la piu usata sia per la sua efficacia che per la sua semplicit?. La montatura standard va eseguita come segue: si fissa il galleggiante sulla lenza (galleggiante da 1 a 4 grammi), a cui si fa seguire solitamente un piombo scorrevole (olivetta, vetrino) del peso pari a circa la meta della portata del galleggiante. (es: galleggiante da 3 grammi si monta un'olivetta da 1,5 grammi). Successivamente si lega alla lenza una girella tripla a cui va legato il terminale composto da uno spezzone di filo (puo andare dai 30 cm al metro di lunghezza) di uno spessore inferiore a quello della lenza madre (in genere si oscilla tra lo 0,18 e lo 0,10). All'estremita del terminale si lega un amo, generalmente a gambo lungo, delle misure che possono variare tra il n?4 al n 12. Si andra a tarare il galleggiante con dei pallini di piombo fino a ricoprire i due terzi della capacita del galleggiante stesso. L'azione di pesca consiste nel lanciare l'esca ed a questo punto si hanno due possibilit?: lasciare l'esca ferma in acqua o ritirarla lentamente facendola muovere sotto il pelo.

Pesca a striscio

Le varie tecniche di pesca a striscio sono senza dubbio efficaci ma talvolta leggermente pu complicate rispetto alla consueta tecnica con galleggiante. La montatura si esegue in questo modo: si fa passare il filo (lenza madre) attraverso un qualsiasi piombo da striscio (bombarde, vetrini, olivette) del peso desiderato in base al periodo dell'anno ed alla distanza alla quale si intende lanciare l'esca. Al piombo, che e sempre scorrevole, va legata necessariamente una girella tripla che consentira all'esca di compiere il classico movimento rotatorio molto adescante per le trote; all'altra estremita della girella va legato un terminale che puo' andare dai 30 cm al metro e mezzo di lunghezza. Al terminale andra legato un amo delle stesse dimensioni di quelli utilizzati per la pesca con galleggiante. L'azione di pesca è semplice in quanto consiste nel lanciare e recuperare la lenza di continuo. Esistono tantissimi tipi di recupero diversi, tuttavia possiamo indicarne qualcuno:

Tremarella
consiste nel lanciare la lenza e nel recuperarla eseguendo dei rapidissimi e piccoli scatti con il cimino della canna (che per questo motivo dovra essere molto flessibile) in modo tale da imprimere all'esca dei piccoli strappi.
saltarello - a differenza della tremarella, che normalmente si esegue con il vetrino, la tecnica del saltarello si pratica più comunemente con la bombarda. Si lancia l'esca e si aspetta qualche secondo per permettere ad essa di scendere sott'acqua, a questo punto il recupero andra eseguito alzando la canna e riabbassandola (la manovella del mulinell dovra essere girata nella fase di discesa). Cosi facendo si imprimera' all'esca un movimento altalenante molto utile soprattutto nei mesi caldi dell'anno.

Pesca a fondo

E' la tecnica di pesca più semplice da eseguire. Si fa passare la lenza attraverso un piombo scorrevole (olivetta, bombarda, vetrino) e lo si blocca con un successivo pallino di piombo. Poi si lega il terminale alla lenza madre e successivamente l'amo. L'azione di pesca consiste nel lanciare la lenza in acqua, attendere che l'esca arrivi sul fondo e tendere leggermente il filo. L'avvenuta abboccata sara' visibile in quanto il cimino della canna si pieghera' violentemente.



Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


TULLIO

  • -Member-
  • *
  • Post: 11
Risposta #1 il: Ottobre 04, 2006, 10:46:38
Pesca alla trota di lago

La cattura di trote in lago è comunemente chiamata "Pesca a Striscio".

Le tecniche si basano tutte su un concetto fondamentale: la rotazione dell'esca. La rotazione e movimento dell'esca hanno lo scopo di stimolare il più possibile il pesce all'abboccata, tenendo conto di tutte (o quasi) le variabili, ovvero la stagione, la presenza di correnti, la temperatura, la profondità etc.

La lenza viene costruita sfruttando un particolare piombo affusolato a forma di pera allungata, per evidenti questioni di idrodinamicità, chiamato Bombarda nelle grammature maggiori, o Piombino da striscio per quelle inferiori. Fulcro dell'intera azione di pesca, tali oggetti sono costruiti mediante una studiata combinazione di piombo vero e legno di balsa, (o solo piombo per determinati modelli) in una percentuale diversa in base al tipo di pesca che vogliamo attuare.

Tale rapporto zavorra/materiale galleggiante determina il movimento in acqua della bombarda, definito nel gergo Galleggiabilità, e indicato sulle bombarde stesse con una G. Questo significa che due bombarde a parità di peso, supponiamo 20 grammi, e con relative G di 8 e 15 grammi, avranno un peso effettivo in acqua appunto di 8 e 15 grammi, comportandosi quindi in maniera differente: più "leggera" e suscettibile ai richiami del filo la prima, meno la seconda (che quindi andrà sostenuta con una maggiore velocità di mulinello). Questi piombi relativamente galleggianti vengono inseriti nella lenza per tutta la loro lunghezza, tramite un tubicino passafilo che le attraversa. Una girella multipla, (cioè composta da più girelle inanellate una all'altra, in genere tre o quattro), collega la lenza madre, proveniente dal mulinello, al filo terminale, in modo da consentire il massimo della rotazione.

I mulinelli, robusti e capienti, riempiti fino all'orlo, vengono abbinati a canne superiori ai 3,5 mt circa.

L'azione di pesca prevede il lancio e la caduta della lenza, a cui segue un tempo di caduta calcolabile in secondi. Il recupero viene svolto cercando di garantire all'esca un movimento credibile con continui saliscendi, accelerazioni e pause, cercando comunque di mantenere la corsia prescelta.

In base alle stagioni, abitudini alimentari e stimolo riproduttivo, la trota può essere individuata a diverse profondità nell'arco dell'anno: varia quindi il tipo di lenza (e relativa piombatura) da costruire.


persicoreale

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 196
  • la donna cambia il letto!! ma il fiume no...
Risposta #2 il: Giugno 06, 2008, 10:58:22
la tecnica che mi ha dato le maggiori soddisfazioni soprattutto al lago passante è questa:
bolognese da 5m con mulinello caricato con lo 0.16.terminale di circa 70cm 0.14 al floro,, amo a gambo lungo del n 8 e come esca un super lombrico rigorosamente di letame. il gallegiante è di forma affusolata
grazie Dio per avermi fatto nascere in Calabria e per avermi dato la Sila


lors3366

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 233
Risposta #3 il: Luglio 25, 2008, 10:14:19
ciao volevo chiedervi quale esca usate per la pesca a striscio
io fin ora ho unato solo bigattino senza risultati per quanto riguarda trote
potete consigliarmi la montatura ideale?


gogo

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 206
  • daiDiamantiNNNasceNiente,DalLetameNasconIFiori
Risposta #4 il: Luglio 25, 2008, 12:41:17
come esca vai sicuro con camola o lombrico, x la montatura..dipende dal lago.. tu in quale vuoi pescarE?
.... pesca nn ti fermare...


lors3366

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 233
Risposta #5 il: Luglio 25, 2008, 12:47:30
io vado sempre al Cecita
sai per caso un buon punto dove privare a prebdere trote e persici?


lors3366

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 233
Risposta #6 il: Luglio 25, 2008, 15:08:33
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
come esca vai sicuro con camola o lombrico, x la montatura..dipende dal lago.. tu in quale vuoi pescarE?
i bigattini non vanno bene?
che misura di ami devo usare?


gogo

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 206
  • daiDiamantiNNNasceNiente,DalLetameNasconIFiori
Risposta #7 il: Luglio 26, 2008, 00:44:57
 x la trota i bigattini nn sono il max, salvo che nn vai  a ledgering, con pasturatori leggeri.. come amo un 8 o un 6 vanno benissimo...

x i persici prova  spinning con artificiali rotanti..se sono in giornata li distruggi..altrimenti prova con 1 piombo scorrevole e terminale da 50 cm a striscio sul fondo con lombrico o bigattino...
x la trota in lago puoi provare cmq con una bombarda da 15 20 gr recuperare lentamente a mezz'acqua..
.... pesca nn ti fermare...


lors3366

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 233
Risposta #8 il: Luglio 26, 2008, 11:16:41
come filo per il terminale della bombarda  posso usare o uno 0.25 0 uno 0.18
vanno bene senò che misura dovrei prendere?


gogo

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 206
  • daiDiamantiNNNasceNiente,DalLetameNasconIFiori
Risposta #9 il: Luglio 26, 2008, 13:47:48
lo 0.18 va bene..anche se scendi sullo 0.14 e' meglio e piu' divertente...
.... pesca nn ti fermare...


lors3366

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 233
Risposta #10 il: Luglio 26, 2008, 17:21:36
scusa s stò scocciando gogo però forse domani vado al Cecita a pescare
volevo chiederti quanto deve essere lungo il finale e che bombarda devo usare visto che ne ho tre
una da 20g/4g
una 15g/3g
e una da 15g galleggiante
devo mettere 2 camole o una sola?


gogo

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 206
  • daiDiamantiNNNasceNiente,DalLetameNasconIFiori
Risposta #11 il: Luglio 27, 2008, 03:24:11
il terminale tra il metro e il metro e mezzo.. le camole due, una di lungo a coprire il gambo dell amo e l orizzontale..in modo da formare un angolo di 90gradi cn i due vermi x farli roteare, se possibile girelle triple al posto di quelle normali. x la bombarda nn quella galleg, le altre e' uguale .. e spacca!
.... pesca nn ti fermare...


dom88

  • ^Member^
  • *
  • Post: 71
Risposta #12 il: Marzo 02, 2009, 11:52:56
"Per attirare le trote va bene anche pasturare con i bigattini che si possono usare anche direttamente come esca" Ragazzi ma è sbagliato non si posso usarei bigattini ne per pasturare ne per l innesco poiche riescono a lacerare lo stomaco della trota provocadone la morte.
Ho avuto una sanzione da dei gardia pesca per questo motivo, QUINDI NON PESCATE ALLA TROTA CON I BIGATTINI ne in lago e tanto meno in fiume


gogo

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 206
  • daiDiamantiNNNasceNiente,DalLetameNasconIFiori
Risposta #13 il: Marzo 02, 2009, 18:09:07
il bigattino e' vietato , non solo per la trota per qualsiasi tipo di pesca in acque interne!
.... pesca nn ti fermare...


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #14 il: Gennaio 22, 2012, 16:25:40
Rispondo in questo vecchio post per ricordare a tutti i pescatori che è vietato usare come esca o per pasturare l'uso dei bigattini nelle acque interne. per attirare le trote esiste in commercio del pellet, tipo spigola o altro. Per cui......


Submariner

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 505
Risposta #15 il: Gennaio 22, 2012, 17:00:42
Scusami Sino, ma devo precisare che il bigattino e' vietato solo nelle acque che, per legge, sono classificate "da trota". In tutte le altre acque interne il bigattino e' consentito e rappresenta l'esca più utilizzata dai pescatori sportivi. Per quanto riguarda i pellets, attenzione: solitamente nelle acque "da trota" e' vietata qualsiasi forma di pasturazione, inclusa quella con i pellets.


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #16 il: Gennaio 23, 2012, 09:18:33
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Scusami Sino, ma devo precisare che il bigattino e' vietato solo nelle acque che, per legge, sono classificate "da trota". In tutte le altre acque interne il bigattino e' consentito e rappresenta l'esca più utilizzata dai pescatori sportivi. Per quanto riguarda i pellets, attenzione: solitamente nelle acque "da trota" e' vietata qualsiasi forma di pasturazione, inclusa quella con i pellets.

chiedo venia


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #17 il: Gennaio 23, 2012, 09:29:04
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Scusami Sino, ma devo precisare che il bigattino e' vietato solo nelle acque che, per legge, sono classificate "da trota". In tutte le altre acque interne il bigattino e' consentito e rappresenta l'esca più utilizzata dai pescatori sportivi. Per quanto riguarda i pellets, attenzione: solitamente nelle acque "da trota" e' vietata qualsiasi forma di pasturazione, inclusa quella con i pellets.
numero 1

>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.