CALABRIA PESCA ON-LINE FORUM
News:
 
*
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?
Dicembre 16, 2017, 10:06:30


Login con username, password e lunghezza della sessione


Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Qual'è la montatura classica per inglese?  (Letto 6022 volte)
sirboxer
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 58

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« il: Gennaio 28, 2010, 08:59:24 »

Ciao,
vorrei capire qual'è la più classica e catturante delle montature per mare, e come deve essere posizionata in acqua.
Ho fatto un disegno per cercare di spiegarmi meglio:

1) qui ho messo la misurazione del fondo con la sonda sull'amo. Una volta trovata l'altezza complessiva dello spot, come bisogna regolare la lunghezza? il piombo che stoppa il galleggiante lo sposto al punto in cui si trova il galleggiante e poi sposto lo stopper in cotone della stessa lunghezza del terminale^ In questo modo penso che a galleggiante fermo sul piombo l'amo è a pochi cm dal fondo, se invece si allunga (scorrendo) fino allo stopper di cotone dovrei avere la girella sul fondo e il terminale che svolazza sul fondo? E' un metodo giusto? O va fatto diversamente?

2) e 3) Ho messo due tipi di montatura con galleggiante piombato. Al n. 2 il galleggiante resta con la sua piombatura e sulla lenza fino alla girella metto tre o quattro pallini distanziati per bilanciarlo; al n. 3 invece tolgo la piombatura dal galleggiante e metto la stessa grammatura appena sotto, come stopper, e poi spallino con altri tre o quattro pallini sempre per bilanciare il galleggiante.
Questo secondo metodo mi è stato suggerito da un negoziante, perchè ritiene che poi si possano spostare quei pallini sotto il galleggiante all'occorrenza.
Ci sono altri metodi di costruire la montatura?
Loggato
sirboxer
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 58

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: Gennaio 28, 2010, 09:01:39 »

 felice

Loggato
sarag8
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 32

Complimenti
-Dati: 2
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #2 il: Gennaio 28, 2010, 13:14:40 »

Ciao, io come terminale per la pesca all'inglese cerco di fermare il galleggiante con 2 piombini che mi fanno raggiungere più o meno l'80% della portata del galleggiante, poi metto un unico pallino a completare a circa 50/60 cm dall'amo. Da un mio punto di vista personale questa montatura funziona bene su fondali medio-bassi e con poca corrente, i pregi sono che l'esca scende in modo molto più naturale e all'occhio dei pesci non è una cosa tanto ininfluente.
Loggato

La pesca è uno sport, più si ci allena più si diventa bravi.
Allymoon
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 29

Complimenti
-Dati: 6
-Ricevuti: 18


.........è solo questione di tempo!!!!!!!

Guarda Profilo
« Risposta #3 il: Gennaio 29, 2010, 11:41:55 »

Io concordo con sarag8 toglierei però i pallini e userei qualcosa di scorrevole è più pratico e come diceva l'amico sarag8 fa muovere il terminale equindi il bigattino in modo più naturale.
Loggato
sarag8
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 32

Complimenti
-Dati: 2
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #4 il: Gennaio 29, 2010, 12:37:20 »

Io concordo con sarag8 toglierei però i pallini e userei qualcosa di scorrevole è più pratico .


Allymoon è vero quello che dici tu io difatti uso anche i ferma galleggianti della stonfo che hanno la praticità di poter spostare il galleggiante dando più o meno fondo al terminale, pero comprando ad esempio un galleggiante 4+2 significa che ha bisogno di 2 grammi per una taratura ottimale, 2 grammi è un piombino bello grosso che vanificherebbe una discesa lnaturale del bigattino per questo cerco di mettere i piombini come stopper.
Loggato

La pesca è uno sport, più si ci allena più si diventa bravi.
fattispecie
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 183

Complimenti
-Dati: 43
-Ricevuti: 13


Spes ultima dea

Guarda Profilo
« Risposta #5 il: Gennaio 30, 2010, 01:10:16 »

"Ascolta un fesso, togli i pallini, togli lo stopper di lana, togli lo scorrevole, metti una micro girella e poi il terminale...". Io non dimenticherò mai queste parole. Per la Spigola soprattutto cerca di essere in acqua più leggero possibile, ovviamnete in base anche alla corrente. Galleggiante 2g, 1g, stopper come detto sù con gommini (Stonfo, Colmic, Milo, ecc.), finale 2 metri FC.  naber one
Loggato
sirboxer
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 58

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #6 il: Gennaio 30, 2010, 09:27:17 »

eh...ma così non scende più...e poi non bisogna cmq tarare un minimo il galleggiante?
Loggato
sarag8
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 32

Complimenti
-Dati: 2
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #7 il: Gennaio 30, 2010, 09:36:19 »

Io questo tipo di terminale senza piombo lo utilizzo di notte l'estate pescando con la bolognese da riva su fondali che arrivano massimo al metro e mezzo, diciamo che le occhiate e talvolta le spigole nelle sere dove c'è la luna impazziscono. Di scende in modo molto naturale però a mio avviso è consigliabile in assenza di corrente altrimenti se c'è molto vento si rischia di fare una traina superficiale.
Loggato

La pesca è uno sport, più si ci allena più si diventa bravi.
19bassman86
Visitatore
« Risposta #8 il: Gennaio 30, 2010, 12:12:00 »

Citazione
Ciao,
vorrei capire qual'è la più classica e catturante delle montature per mare, e come deve essere posizionata in acqua.

Purtroppo (o per fortuna, altrimenti sarebbe tutto troppo facile) non esiste una montatura universale che sia catturante in tutte le condizioni; la lenza va sempre adeguata alle condizioni dello spot di pesca (profondità, presenza o meno di vento e/o corrente sostenuta, ecc.). Ottima ad esempio la montatura inglese che ti hanno suggerito sarag8 e fattispecie, ma, ovviamente, una lenza così costruita può essere utilizzata solo su fondali bassi (massimo 2-2,5 metri) e in condizioni di corrente debole o quasi assente per cercare di ingannare i pesci sulla calata molto naturale della lenza.
Su fondali più importanti, invece, dopo aver sondato con precisione, i risultati migliori si ottengono con l'esca che rasenta il fondo: in quel caso, forse è meglio utilizzare una bolo lunga (6-7 metri) con un galleggiante fisso leggero (massimo 2 grammi) e una spallinata morbida.
Sia ben chiaro che queste sono soltanto regole molto generiche; poi le variabili sono tantissime... si potrebbe scrivere un'enciclopedia! Comunque, se hai altri dubbi, chiedi pure: felicissimo di poterti dare una mano!

Saluti!
Loggato
sarag8
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 32

Complimenti
-Dati: 2
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #9 il: Gennaio 30, 2010, 12:48:00 »

Citazione
Ciao,
vorrei capire qual'è la più classica e catturante delle montature per mare, e come deve essere posizionata in acqua.

Purtroppo (o per fortuna, altrimenti sarebbe tutto troppo facile) non esiste una montatura universale che sia catturante in tutte le condizioni;

E' vero quoto in pieno, non esiste la montatura universale, qual'ora esistesse non esisterebbe lo spot universale. La montatura deve esere variabile in funzione di profondità, vento, corrente, pesci che si vogliono insidiare ecc... Un bravo pescatore dovrebbe saper leggere i minimi cambiamenti di tutte queste variabili che si succedono durante una pescata. Il fatto è che non è assolutamente facile pianto
Loggato

La pesca è uno sport, più si ci allena più si diventa bravi.
fattispecie
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 183

Complimenti
-Dati: 43
-Ricevuti: 13


Spes ultima dea

Guarda Profilo
« Risposta #10 il: Febbraio 06, 2010, 19:30:35 »

Parole sante Bassman, quoto tutto. Io con quella montatura ci pesco nel mio posto preferito: molo artificiale che si tuffa in acqua ad una profondità max di 3mt. Cerco esclusivamente la Spigola e spesso mi è capitata l'orata.

Sirboxer, fidati scende eccome! In modo naturalissimo, un bigattino a sfioralo dalla coda, su un amo del 18! Ma anche qui dipende dalla lettura delle condizioni meteomarine.

Ti consiglio cmq di fare almeno 2 montature, così da usare subito quella più ottimale alla situazione di pesca. Butta una fiondata di bigattini in acqua e "seguili" in caduta verso il fondo per capire l'intensità e la direzione della corrente!

Ciao a tutti.
Loggato
sirboxer
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 58

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #11 il: Febbraio 15, 2010, 13:02:18 »

Sabato ho provato un po', erano molti mesi che non andavo più a pesca.
Adesso la domanda è banale ma vorrei capire...ho cercato di misurare il fondo per sistemare la montature; con una sonda sull'amo da 10gr. il galleggiante non andava giù, anzi l'astina restava fuori dall'acqua di qualche centimetro, penso quindi che la sonda tocca il fondo, ma in questo caso il galleggiante non dovrebbe apparire "storto"?
Ma altre spiegazioni possono esserci (penso di no)?
Loggato
amoilmare
-Member-
*
Offline Offline

Posts: 3

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #12 il: Maggio 26, 2010, 11:08:16 »

sicuramente o toccava il fondo o il galleggiante sosteneva un peso superiore ai 10g... hai provato a diminuire la distanza tra lo stopper e la girella?Huh una volta misurata la profondita è bene stazionare a 15/30 cm dal fondo.... magari se dopo vari tentativi nn hai risultato prova a risalire dal fondale pian piano, diciamo circa 10/15 cm fino ad arrivare amezz'acqua...
Loggato
CALABRIA PESCA ON-LINE FORUM
   

 Loggato
Calabria pesca online:
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  


FORUM PESCA CALABRIA PESCA IN CALABRIA FORUM PESCARE IN CALABRIA
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
Simple Audio Video Embedder
Traduzione Italiana a cura di SMItalia


Sitemap   Tag   Tagged   Archive
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido! Dilber MC Theme by HarzeM
Pagina creata in 0.195 secondi con 26 queries.