CALABRIA PESCA ON-LINE FORUM
News:
 
*
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?
Novembre 23, 2014, 21:42:23


Login con username, password e lunghezza della sessione


Pagine: [1] 2   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Come realizzare un pastone ( pastura ) per cefali  (Letto 58690 volte)
^DAVIDE^
^Forum Expert^
*
Offline Offline

Posts: 1089

Complimenti
-Dati: 92
-Ricevuti: 152


Guarda Profilo
« il: Aprile 23, 2007, 19:56:58 »

Voglio illustrare brevemente la realizzazione di una pastura per cefali .
Questo topic è indicato principalmente ai neofiti che non sanno propio da dove iniziare...
Premettendo che le varianti di questa ricetta sono centinaia, diversificate da ogni pescatore in relazione alla propria esperienza ed ai propri gusti, passo adesso ad elencarvi gli ingredienti necessari.

innanzitutto ci sono gli ingredienti immancabili:
1) mollica di pane e pane grattato
2) farina
3) formaggio (che sia più puzzolente possibile, ottimi quelli stagionati: in primis pecorino e gorgonzola)

poi ci sono vari ingredienti che è possibile aggiungere per aumentare la capacità attrattiva e la consistenza dell'impasto:
4)uova
5)pasta d'acciughe
6)pesce tritato
aromi vari (aglio, origano,ecc)

Una volta ho sentito di un tizio che per aromatizzarla ci metteva il dopobarba...se volete un consiglio non osate farlo...

Le dosi non ve le elenco in quanto dipendono dalla consistenza che volete dare alla vostra pasta.

Innanzitutto procuratevi un secchio recipiente, versateci dentro per prima cosa la mollica di pane, aggiungete poi l'acqua (poca vi raccomando!!!, ad aggiungere ci siete sempre ma a togliere...), il formaggio, la farina e poi tutti gli altri ingredienti.
Se volete aggiungere delle uova, aggiungetele prima dell'acqua.
Un buon consiglio è quello di mettere poca farina, aggiungendone troppa avrete un impasto molle e appiccicoso...se ne aggiungete troppa poca la pastura si sfalda facilmente.
Le dosi giuste le troverete con l'esperienza.
Dopo aver realizzato e amalgamato l'impasto fatene una grossa palla e inseritela in un sacchetto di plastica in cui avrete inserito precedentemente un pò di mollica di pane asciutta (servirà ad assorbire l'acqua eccessiva)
Quindi riponete tutto in frigo, nel sacchetto ben chiuso; se lo dimenticate aperto troverete la pastura ricoperta da una crosta.
Badate bene che la pastura appena tolta dal frigo è molto dura, ma poi lasciata all'aperto diventa più morbida... quindi se volete regolarne la consistenza fatelo dopo un paio d'ore che l'avrete tolta dal frigo.
Se è troppo molla aggiungerete pane grattato...se si sfalda troppo facilmente aggiungerete farina.

Complimenti ricevuti per questo post:

ferro, mason, DomeNick, carmine1983, galluzzipepito96

Totale complimenti, 5
« Ultima modifica: Agosto 03, 2008, 10:32:21 da ^DAVIDE^ » Loggato
MONDRA
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 168

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 1


Calabria pesca on line

Guarda Profilo
« Risposta #1 il: Aprile 23, 2007, 21:00:40 »

ottima pensata zoros ma per chi vorrebbe qualcosa di piu' facile vendono quella gia' pronta basta amalgamarla aggiungendo un po' d'acqua e' altrettanto efficace parola di ki la usata... Cool Kiss
Loggato
^DAVIDE^
^Forum Expert^
*
Offline Offline

Posts: 1089

Complimenti
-Dati: 92
-Ricevuti: 152


Guarda Profilo
« Risposta #2 il: Aprile 24, 2007, 10:55:59 »

indubbiamente quella che vendono è ottima...
la ricetta da me illustrata è indirizzata a tutti coloro che vogliono risparmiare...
bastano pochi euro per realizzarne diversi kg

se la pastura vi serve semplicemente per farne una piccola pallina da innescare ad un piccolo amo e non ad un "mazzone" usate semplicemende del pan carrè inumidito...
funziona e tiene alla meraviglia...
provare per credere!!

dimenticavo una cosa importantissima per la pastura ........
dopo che l'avrete realizzata e dopo aver regolato la consistenza a vostro piacimento aggiungeteci un filo d'olio e passatela e ripassatela tra le mani più volte.
La renderete molto più impermeabile e resisterà molto di più all'amo....
« Ultima modifica: Marzo 18, 2008, 23:52:00 da ^ADMIX^ » Loggato
sky74
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 154

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


-Sicily-

Guarda Profilo
« Risposta #3 il: Agosto 20, 2008, 00:16:04 »

..quella che vendono è sicuramente ottima..!! naber one
..ma anch'io amo le cose fatte in casa..e poi c'è sempre il dosaggio e l'ingrediente SEGRETO che fà la differenza!! santo
..ad esempio io ci aggiungo anche LATTE IN POLVERE (magari scaduto, recuperato in qualche supermarket o sanitaria "A GRATIS") e della margarina tagliata a pezzetti da far amalgamare..
Cmq, ci sarebbe tanto da discutere..perchè ognuno ha la sua FORMULA MAGICA...!! buona fortuna
Loggato

..cu nasci tunnu, non pò moriri rummu..
rioken
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 258

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 1


Guarda Profilo
« Risposta #4 il: Agosto 20, 2008, 11:25:53 »

io mettevo latte poi liquori possibbilmente cinar o grappa alla pera e formaggio pecorino con lo spez ma solo la buccia grattuggiata

Complimenti ricevuti per questo post:

MattiaBianco

Totale complimenti, 1
Loggato

Il pescatore meno esperto pesca sempre il pesce più grosso
willie
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 83

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 1


Guarda le onde e conoscerai il Mare.

Guarda Profilo
« Risposta #5 il: Agosto 20, 2008, 12:38:00 »

Per realizzare un buon PASTONE tutto sta avere un buon formaggio con odore nauseabondo..Io di solito utilizzavo Olio di Formaggi (Micidiale) yougurt al latte scaduto(racimolato in vari negozi) mollica tritata fine fine e poi amalgamata per bene..Prima di tutto quando fai il Pastone lo devi avvolgere in uno strofinaccio bagnato (non troppo) e lasciarlo almeno 12 ore in frigo . Lo devi preparare il pomeggio per l'indomani mattina.Non preparare il pastone quando c'è Scirocco non viene bene si sbriciola tutto e non tiene agl'ami,imparatomi da persone che pescano a Cefali da una vita,io ho seguito questo consiglio.Usa ami a becco d'aquila.
Loggato
devilinux
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 459

Complimenti
-Dati: 21
-Ricevuti: 33


Insisti, Resisti e Conquisti!

Guarda Profilo
« Risposta #6 il: Agosto 22, 2008, 09:44:52 »

Io uso questi ingredienti:

Quando vado a pesca dalla mattina alle 6 fino al pomeriggio verso le 4-5, avendo 5 canne uso questi ingredienti:

- 8 buste di pancarrè cacciando i bordi ( nn so il perchè )
- 200-300 gr di pecorino stagionato
- 2 Agli tritati ( che puzzaaa 2 giorni a lavarmi con il sapone dei panni )
Comincio a impastare con un pò d'acqua e se viene morbida aggiungo farina, la chiudo in una busta del congelatore e la metto nel frigo..


ps: io ho comprato la pasta per cefali già fatta, ma leggendo gli ingredienti ci sono un sacco di proteine ed invece che puzzare odora davvero di b.c.a.a ( sono delle proteine che si prendono in palestra ) infatti con quello fatto in casa ne ho presi 2, usando quello in negozio neanche una toccata ( nello stesso giorno )
Loggato
Fata
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 107

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #7 il: Settembre 01, 2008, 13:21:01 »

Io ho chiesto a un pescatore che pescava cefali al tocco a venezia con la pastura (e ne aveva presi 8-9) che tipo di pastura usava e oltre algi ingredienti normali ci aveva aggiunto anche cipolla tritata!
Loggato
fattispecie
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 183

Complimenti
-Dati: 43
-Ricevuti: 13


Spes ultima dea

Guarda Profilo
« Risposta #8 il: Settembre 01, 2008, 15:29:24 »

Vi dico la mia prima pastura per pescare con canna fissa a cefali suggeritami da Masto Bruno il barbiere. Lui qui è un maestro e pesca i cefali solo dal porto con canna fissa e cavetto d'acciaio.
Ogni giorno dopo i pasti raccogliere tutte le bucce di formaggio in un sacchetto, formaggi andati a male, residui di formaggio.
Mettere sul gas un pentolino antiaderente capiente con del latte in proporzione alla quantità dei resti di formaggio accumulati.
Far scioglere tutto a fuoco lento girando con un mestolo di legno in modo continuo.
Infine versare tutto in un bel contenitore e conservare tutto in posto del giardino/casa non accessibile a cani o gatti!!!!!!!!!!!!

Far stagionare per 3>6 mesi (più sta e meglio è).
Prima di utilizzare l'infallibile pastura rimuovere lo strato di muffa che si crea in superficie.
Una volta che si va a pescare basta un cucchiaio di questo magico ingrediente per far puzzare in modo che non vi dico un bel pò di pancarrè (meglio se levate la cornice marrone) o di pane!

Ragazzi miei con questa cosa ho visto prendere chili e chili di cefali.

P.s. per lavarsi le mani al fine di togliere la puzza è davvero difficile.


Loggato
marvel
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 58

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 0


calabria pesca on line

Guarda Profilo
« Risposta #9 il: Settembre 03, 2008, 10:53:12 »

Ma c'è differenza se si utilizza l'acqua di mare?
Loggato
Marco il pescatore 95
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 28

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 0


Invano si pesca, se l'amo non ha l'esca.

Guarda Profilo
« Risposta #10 il: Novembre 14, 2008, 22:38:20 »

A me mio fratello ha detto che la patura con l'aqua diu mare non tiene bene all'amo ma infatti porta sempre con se una bottiglia di acqua dolce.Quindi penso che la differenza c'è.
Loggato

Marco il pescatore.
Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno.
Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.
oreste86
-Member-
*
Offline Offline

Posts: 5

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #11 il: Luglio 20, 2009, 15:09:18 »

ragà mi scrivete su questa email che ora vi mando un posto dv andare a apescare?? è un perido che mi sta andando tutto male...
grazie ragàà
************************
« Ultima modifica: Luglio 20, 2009, 17:31:36 da ^DAVIDE^ » Loggato
Mikes
-Member-
*
Offline Offline

Posts: 7

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #12 il: Luglio 20, 2009, 23:34:57 »

Avete provato a mettere l'olio di fegato di merluzzo???
Loggato
Fabry
-Member-
*
Offline Offline

Posts: 4

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #13 il: Agosto 12, 2009, 11:08:23 »

scusate, ma voi come aggirate il problema minutaglia? specialmente dai porti e dalle scogliere ci sono quegli immensi branchi di pescetti rompicaxxo che ti sbranano il pane e formaggio intorno all'amo... come fate?
Loggato
greybear
FISHING FRIEND
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 833

Complimenti
-Dati: 358
-Ricevuti: 117


Guarda Profilo
« Risposta #14 il: Agosto 27, 2009, 23:02:38 »

 Quella delle pasture é una storia infinita: ognuno ha la sua ricetta e i suoi segreti, io mi permetto di darvi
dei consigli. Partiamo dal presupposto che ai ns. amici pesci piace il dolce e il salato, disgustano l'acido e
l'amaro: pertanto prima della preparazione degli impasti bisogna lavarsi BENE le mani (specie fumatori e
meccanici) per non trasmettere odori estranei all'impasto. La preparazione dovrebbe essere finalizzata alle
caratteristiche del luogo dove si va pesca: profondità, correnti, temperatura dell'acqua, vicinanza a scarichi
fognari, ecc., sono variabili che influenzano i comportamenti e le abitudini delle prede, conviene preparare
un impasto piuttosto consistente da eventualmente diluire sul posto (ma non acqua di rubinetto che
contiene cloro, meglio la minerale o anche quella di mare). Altra problematica é quella della minutaglia che
disturba a /2 acqua: visto che le pezzature più grosse pascolano sul fondo tanto vale calare subito 3/4 palle di pastura, grosse quanto un pugno, a raggiera a distanza di canna, magari appesantite da sabbia, che caleranno a picco senza essere intercettate. Concordo con gli ingedienti di base: midollo (mollica) di pane (carboidrati) sbriciolata e lasciata a mollo in poco latte per una notte, formaggio (proteine) grattuggiato e lasciato a fermentare fino a formare la patina di muffa in superficie (qui in Puglia siamo fortunati. produ-
cono la 'ricotta forte' che é la stessa cosa e puzza, puzza, PUZZA!). Poi ci aggiungi quello che vuoi: aromi,
spezie, amoinoacidi, carnetina, doping, un biglietto da 100 EURO, e VIA . pianto
Loggato

l'orso scende dalla montagna ed esce dal bosco
mangia l'ultima mela dimenticata dal contadino
sull'albero e ruba il miele alle api...
sulla riva del fiume, nascosto all'ombra dei cespugli, osserva l'uomo che pesca...
UOMO! SE RISPETTERAI L'ARIA CHE RESPIRO E LA TERRA SU CUI VIVO E L'ACQUA
CHE MI NUTRE IO SARO' IL TUO TOTEM E I MIEI FIGLI E I TUOI FIGLI VIVRANNO IN PACE.
kondalord
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 76

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #15 il: Novembre 15, 2009, 18:54:46 »

ma se vorrei usare la pastura per traina a mano, come potrei fare a non far sbriciolare il tutto?

mi è venuta un idea, nessuno ha mai provato a fondere la pastura ricca di formaggio a bagno maria, versare il fluido in stampini rotondi(che andranno raffreddati), in modo da ottenre delle formine solide dure, difficili da sbriciolare?
Loggato
kitgiax
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 77

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 1


Guarda Profilo
« Risposta #16 il: Maggio 16, 2010, 10:25:49 »

tu mangeresti un qualkosa di duro come il marmo??penso di no e nemmeno i cefali a loro piace il morbido,io quando andavo a cefali (hai tempi di garibaldi)oltre agli ingredienti soliti usavo aglio ,ed in base a dove andavo a pesca  olio di oliva oppure di sarda,rosso d'uovo che lega quanto la farina ma non è mai appiccicoso anche quando devi fare la pastura morbida  in modo da sfaldarsi in acqua per fare solo eccitare i pesci ma nn fargli riempire la pancia,inoltre la farina solo per colorare l'acqua intorno all'esca ed alla pastura stessa,comunque come ha detto qualkuno questa è una storia infinita ed ognuno ha la sua ricetta,e comunque dipende anche e soprattutto dal luogo di pesca,ad esempio in un luogo i cefali preferivano pane e formaggio ed usando olio di sarda o comunque qualkosa che desse profumio diversi dal semplice pane e formaggio nn si prendeva niente,in un altro posto un porto con pescherecci con il solo pane e formaggio erano cappotti,bisognava usare olio di sarde oppure pasta di acciughe,mangiavano anche col tocchetto di sarde anzi direi che così se ne prendevano di più,percio oltre all'esperienza,agli ingredienti segreti ecc,posto che vai pastura che usi...................................ciao ciao
« Ultima modifica: Maggio 16, 2010, 10:29:19 da kitgiax » Loggato

>><)))))))°>KITGIAX<°(((((((><<
saviuzzo
FISHING FRIEND
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 287

Complimenti
-Dati: 292
-Ricevuti: 224


Brutia me genuit!

Guarda Profilo
« Risposta #17 il: Maggio 31, 2010, 19:15:34 »

Salve ragazzzi!!!!

E' da un pò che non scrivo sul forum.... Vorrei dire la mia a riguardo della pastura per i cefali (mazzina o ciuffo).

Dopo infiniti cappotti, pasture molli, lanci a vuoto ed ore e ore senza una toccata, ho finalmente raggiunto una soluzione decente e pescosa ( ma migliorero'  naber one)

Allora io pesco con 5 canne tutte a cefali, in media dalle 6/6.30 fino alle17/17.30 e uso questi ingredienti:

-1Kg di pastura Fi.Ma cefalo bianca;
-2 buste di pancarrè senza bordi;
-1 aglio;
-1 litro di latte;
-1/2 Kg di pecorino romano;
-1 uovo;
-1 lievito di birra;
-1 dado vegetale;
-1 busta di vanillina per dolci;
-altri formaggi riciclati nei supermercati;
-olio di 1 scatoletta di tonno;
-un pizzico di cannella;
-farina 00.

Procedimento

Svuotate la pastura Fi.Ma in un secchio, aggiungete il pancarrè sbriciolato con le mani, il pecorino, gli altri formaggi, l'aglio tritato fino, molto fino, e mescolate tutto.
Sciogliete in un pentolino con poca acqua il lievito e il dado. Aggiungete questi due e l'uovo e iniziate a impastare. Aggiugete quindi l'olio del tonno, la vanillina e la cannella e impastate, impastate, impastate. Avrete un composto solido, quasi duro.....
A questo punto aggiungete il latte, pian piano, sempre impastando... la pasta iniziera' ad ammorbidirsi.... (AH! il latte, meglio se lo mettete scaduto)
Impastate fin quando non otterrete la consistenza desiderata. Se vi viene troppo liquida, aggiungete la farina, poco alla volta, e impastate ancora.
Coprite il tutto con un panno (io lo uso di lana) e lasciate per una notte in un luogo fresco e asciutto (possibilmente fuori da casa, sinnò vi cacciano du statu i famiglia).....
Svegliatevi, armatevi e partite!!!!!

Consiglio banale ma efficace.

C'è voluto un po' per tasrtare la consistenza della pastura, ma vi posso dire che deve essere morbida, che deve sciogliersi in acqua... E' inutile fare pasture che poi riporti a riva raccogliendo la canna. Non attirano.fanno solo peso.
Vabbè bando alle ciance: io per regolarmi faccio una palla e la schiaccio con le mani; non deve nè attaccarsi al palmo, nè sfaldarsi come crema.....
Se poi volete fare la prova del 9, mettete in un recipiente acqua e sale e un pezzetto di pastura e vedete cosa succede......

Spero di essere stato utile... un saluto a pugno chiuso a tutti

Fabio



Loggato

ondulandes
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 232

Complimenti
-Dati: 138
-Ricevuti: 10


ho una mosca dietro

Guarda Profilo
« Risposta #18 il: Maggio 31, 2010, 19:50:37 »

ciao saviuzzo hai mancato 3 cose negli ingrediendi

Allora io pesco con 5 canne tutte a cefali, in media dalle 6/6.30 fino alle17/17.30 e uso questi ingredienti:

-1Kg di pastura Fi.Ma cefalo bianca;
-2 buste di pancarrè senza bordi;
-1 aglio;
-1 litro di latte;
-1/2 Kg di pecorino romano;
-1 uovo;
-1 lievito di birra;
-1 dado vegetale;
-1 busta di vanillina per dolci;
-altri formaggi riciclati nei supermercati;
-olio di 1 scatoletta di tonno;
-un pizzico di cannella;
-farina 00.
-vino rigorosamente bianco e frizzantino servito freddo
- amaro x digerire
-sigaretta d oblico   one   one



potresti essere un ottimo cuoco non te la prendere ogni tanto si scherza sei grande

ps e trovami il beagle piccolino ciao

Loggato

SONO RESPONSABILE DI CIO CHE SCRIVO,MA NON DI QUELLO CHE VOI VOLETE CAPIRE
saviuzzo
FISHING FRIEND
^Full Member^
*
Offline Offline

Posts: 287

Complimenti
-Dati: 292
-Ricevuti: 224


Brutia me genuit!

Guarda Profilo
« Risposta #19 il: Maggio 31, 2010, 21:30:26 »

Ciao ondulades!!!!

eheheheheheheh    sputta spu linguaccia  ma alla fine
                                     
                                                                      il
                                                                     fine
                                                                   giustifica
                                                                       i
                                                                    mezzi

ashsuahsauhsauhauauhuhashashauuas

mi sa che ti tocca aspettare per il beagle!!!!! e cmq, io te lo sconsiglio... tenanu a capu tosta!!!!!!

Ciauuuu
Loggato

Calabria pesca online: pasta per cefali  pastura  pastone 
Pagine: [1] 2   Vai Su
  Stampa  

 
Salta a:  


android smartphone app   Android tablet app  Ipad app   iphone app   Windows Phone app

FORUM PESCA CALABRIA PESCA IN CALABRIA FORUM PESCARE IN CALABRIA
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia


Guarda i 25 Posts più Recenti del Forum |  Altre statistiche  |  Tag  |  Note legali  |  sitemap

Sito realizzato da New service e Digistore tutto sull' informatica !!
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido! Dilber MC Theme by HarzeM
Pagina creata in 0.836 secondi con 28 queries.