CALABRIA PESCA ON-LINE FORUM
News:
 
*
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?
Agosto 02, 2014, 10:33:49


Login con username, password e lunghezza della sessione


Pagine: [1] 2 3   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: come innescare bibi?  (Letto 7825 volte)
RenderMAN®
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 51

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« il: Maggio 19, 2009, 17:01:08 »

Non mi è chiaro come innescare correttamente il bibi, ho fatto ricerca ed ho visto che si usa l'ago con asola (che possiedo) ma questo va bene se il terminare lo si ultima dopo l'innesco del bibi, infatti bisogna avere la parte opposta all'amo libera ossia non legata a girelle o altro, oppure mi sbaglio?

Ma se il terminale è già pronto e non rimovibile? come và innescato?

Se uso l'ago classico da coreano per intenderci, rischio che si perda il liquido?

Loggato

"...ci sono tre generi di uomini: coloro che vivono, coloro che muoiono e coloro che vanno per mare. " RenderMAN®
Ardito
FISHING FRIEND
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 952

Complimenti
-Dati: 771
-Ricevuti: 274


Siamo quelli che siamo.

Guarda Profilo
« Risposta #1 il: Maggio 19, 2009, 17:43:25 »

Ciao.
L'ago con la "chiusurina"a una delle due estremità è utile qualora il bracciolo abbia un'asola al capo opposto all'amo. In questo caso, agganci l'asola del bracciolo nella "chiusurina" dell'ago e inserisci la punta dell'ago nel bibi, tiri fino a che la nostra esca arriva all'amo. Il prezioso liquido del bibi può perdersi sia nel bucarlo con l'ago (ma se si fa attenzione non succede), ancor più una volta arrivati alla paletta(o occhiello) dell'amo stesso.
Con il normale ago da innesco l'innesco è anche possibile. Purtroppo un pò di delicatezza ci vuole sempre.
E' importante anche che l'amo sia adatto a questo tipo di esca.
Loggato
RenderMAN®
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 51

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #2 il: Maggio 19, 2009, 20:34:20 »

Ho capito quello che vuoi dire, grazie, il problema e che usando il bibi userò ovviamente ami grossi da 1, e la paletta di certo è moolto + grande dell'ago che userò, ed immagino che la paletta farà i suoi danni, cmq stasera proverò e faro' esperienza, vi farò sapere.

P.s. In frigo sapete indicarmi +/- la durata che hanno i bibi ?

Oggi ne ho prese due confezioni (al prezzo di una) ma dopo stasera non potrò usarla fino alla prox settimana, posso anche congelarli eventualmnte?

Grazie.
Loggato

"...ci sono tre generi di uomini: coloro che vivono, coloro che muoiono e coloro che vanno per mare. " RenderMAN®
ETfreaKy
Member.
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 93

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #3 il: Maggio 19, 2009, 22:05:56 »

Congelati non penso... io il massimo che li ho tenuti è stato per 4 giorni, ed erano come nuovi, li ho tenuti in frigo nello scomparto della frutta ed ogni giorno bagnavo un pò la spugna.... Non so quando sia grande la paletta dell'amo che usi, ma io con un amo da 2 ad occhiello vado che è una meraviglia.
Certo devi fare attenzione, molta attenzione
(P.S. Il liquido del bibi puzza da fare schifo se ti schizza sui vestiti)
 
Loggato

Che tu possa avere sempre il vento in poppa e che il sole ti risplenda in viso.... e che il vento del destino ti porti in alto…. a danzare con le stelle
RenderMAN®
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 51

Complimenti
-Dati: 0
-Ricevuti: 0


Guarda Profilo
« Risposta #4 il: Maggio 20, 2009, 03:54:12 »

Wow micidiale sto verme, è FAVOLOSO!

Testato in serata, qui la cronaca completa della mia prima esperienza con il Bibi: http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/lorata/la_prima_orata_non_si_scorda_mai-t11240.0.html;msg49403#msg49403

Di certo da oggi in poi NON mancherà MAI nelle mie battute di pesca, specie alle orate!!!
Loggato

"...ci sono tre generi di uomini: coloro che vivono, coloro che muoiono e coloro che vanno per mare. " RenderMAN®
falcorn
^Member^
*
Offline Offline

Posts: 93

Complimenti
-Dati: 5
-Ricevuti: 1


Guarda Profilo
« Risposta #5 il: Luglio 20, 2010, 14:05:52 »

cercavo proprio questo post. Qualcuno mi potrebbe illustrare anche con un disegnino semplice i vari inneschi del bibi? che ago bisogna usare? e come perforare il verme senza dissanguarlo?
Loggato
^DANIELEESPOSITO70^
Moderatore
^Forum Expert^
*
Offline Offline

Posts: 1778

Complimenti
-Dati: 906
-Ricevuti: 377


Aggiornamento: ora sono 32...

Guarda Profilo
« Risposta #6 il: Luglio 20, 2010, 14:44:52 »

Prova a vedere qui, nella sezione esca:

http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/beachlegering_beachledgering/manuale_di_beachledgering-t18622.0.html

Ciao
Loggato

Daniele

30 a Novembre con Aprile, Giugno e Settembre. A 28 non c’è nessuno. E da maggio sono 31... anzi 32
Saragone
Member.
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 898

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 89


Guarda Profilo
« Risposta #7 il: Luglio 20, 2010, 16:03:27 »

Puoi anche congelarli che sono efficacissimi lo stesso...
L'inverno li uso spesso per i saraghi e le spigole,faccio la scorta quando nei magazzini fanno i prezzi buoni e li congelo...
Per un buon innesco è ottimale usare ami con curva larga per favorire la salita del bibi e non farlo scoppiare..
Comunque anche mezzo scoppiato è buono lo stesso,io ho sempre preso di tutto con bibi anche mezzo putrido..
Loggato

E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!
eagle78
^Sr. Member^
*
Offline Offline

Posts: 345

Complimenti
-Dati: 7
-Ricevuti: 21


Guarda Profilo
« Risposta #8 il: Luglio 21, 2010, 02:39:13 »

Puoi anche congelarli che sono efficacissimi lo stesso...
L'inverno li uso spesso per i saraghi e le spigole,faccio la scorta quando nei magazzini fanno i prezzi buoni e li congelo...
Per un buon innesco è ottimale usare ami con curva larga per favorire la salita del bibi e non farlo scoppiare..
Comunque anche mezzo scoppiato è buono lo stesso,io ho sempre preso di tutto con bibi anche mezzo putrido..


Beato te, io quì in Calabria nella provincia di Vibo, pescando con il bibi ho notato che tante volte non è gradito e non lo mangiano, anche innescato perfettamente con la minima perdita di liquido
Loggato
^DANIELEESPOSITO70^
Moderatore
^Forum Expert^
*
Offline Offline

Posts: 1778

Complimenti
-Dati: 906
-Ricevuti: 377


Aggiornamento: ora sono 32...

Guarda Profilo
« Risposta #9 il: Luglio 21, 2010, 08:17:00 »

...
Per un buon innesco è ottimale usare ami con curva larga per favorire la salita del bibi e non farlo scoppiare..

Ciao Valerio

quindi gli ami tipo aberdeen non sono da preferire per il bibi?

Loggato

Daniele

30 a Novembre con Aprile, Giugno e Settembre. A 28 non c’è nessuno. E da maggio sono 31... anzi 32
etfreaky*
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 813

Complimenti
-Dati: 74
-Ricevuti: 41


Sii il cambiamento che vuoi nel mondo

Guarda Profilo
« Risposta #10 il: Luglio 21, 2010, 08:50:53 »

...
Per un buon innesco è ottimale usare ami con curva larga per favorire la salita del bibi e non farlo scoppiare..

Ciao Valerio

quindi gli ami tipo aberdeen non sono da preferire per il bibi?



Ciao Daniele...
Gli aberdeen, sono, secondo me, i migliori ami per l'innesco del bibi, perchè il bibi non si affloscia, e si presenta in maniera più naturale... per innescare il bibi su un aberdeen, va usato l'ago apposito con l'asola invece del buco, e si deve inserire d'apprima sul filo, e poi farlo scorrere sull'amo... quindi ogni volta che devi reinnescare il bibi, devi tagliare il bracciolo dalla girella... oppure, se hai già dimestichezza, puoi anche innescarlo direttamente all'amo (con aghi normali, quelli col buco)... l'importante è scegliere ami aberdeen, con la curva rotonda e larga, che anche se non sono larghi come i beack, consentono un buon innesco.
Però, c'è un però
Solitamente, il bibi, è ottimo per la pesca all'orata, e l'orata, gli aberdeen li potrebbe frantumare se li prende per il verso giusto... calcola che un orata di 1/2 kg ti frantuma una cozza, immagina un ametto come te lo fa, e quindi, se sai già che incontrerai orate, o anche se ne hai il dubbio, è meglio usare ami di tipo beack... nuclear MR700...
Poi, se non vedi tocche, magari prova a cambiare la presentazione dell'esca, usando aberdeen... che comunque, non significa dire a priori addio ad una eventuale orata, anche perchè la maggior parte delle volte, rimangono allamate sul labbro....

A presto Dani...
Loggato

La pesca è la metafora della vita... stai seduto senza far nulla aspettando che succeda qualcosa.
Ma non succede mai nulla.
Saragone
Member.
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 898

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 89


Guarda Profilo
« Risposta #11 il: Luglio 21, 2010, 10:49:47 »

A prescindere dal discorso curva dell'amo che se uno innesca dal gambo è relativo,il Beack è preferibile perchè ha un filo robusto e l'orata ( perchè la mira del bibi è l'orata ) non lo piega nè lo spezza...
L'Aberdeen seppur di qualità specie nelle misure lunghe si piega molto facilmente,e soprattutto la curva stretta e la punta in asse col gambo non garantiscono una buona ferrata come fa il Beack.
Tra l'altro col Beack puoi innescare col normale ago dalla punta dell'amo seza dover togliere ogni volta il finale,proprio perchè la sua ampia curva fa passare bene il bibi senza scoppiarlo perchè forzato per curvare...
Io uso misura Beack del 4,affidabilissimi..
Una orata con l'Aberdeen non la cercherei mai...
Loggato

E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!
^DANIELEESPOSITO70^
Moderatore
^Forum Expert^
*
Offline Offline

Posts: 1778

Complimenti
-Dati: 906
-Ricevuti: 377


Aggiornamento: ora sono 32...

Guarda Profilo
« Risposta #12 il: Luglio 21, 2010, 11:10:57 »

Grazie ragazzi  naber one

Solo una curiosità:
Valerio, anche tu come Manù usi i beack modello nuclear mr700 (se non erro sono distribuiti dalla colmic), o preferisci altri tipi?

Loggato

Daniele

30 a Novembre con Aprile, Giugno e Settembre. A 28 non c’è nessuno. E da maggio sono 31... anzi 32
Saragone
Member.
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 898

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 89


Guarda Profilo
« Risposta #13 il: Luglio 21, 2010, 11:18:58 »

Uso gli SSW-OC della Tubertini,a mio avviso i migliori per durata della affilatura ( dopo averne provati innumerevoli modelli ),ma anche gli altri sono egregi,soprattutto quelli della Track Line...
Loggato

E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!
^NONNOROBY^
Super Moderatore
^Forum Expert^
*
Online Online

Posts: 3769

Complimenti
-Dati: 547
-Ricevuti: 1658


Roberto

Guarda Profilo
« Risposta #14 il: Luglio 21, 2010, 12:21:23 »

Da anni uso gli Aberdeen (marche varie) per esche delicate come gli anellidi ed il bibi e mi son sempre trovato bene: mai spaccato od aperto un amo. Uso gli Aberdeen anche per i filetti di sardina con l'ausilio del filo elastico.
Per innescare il bibi uso due metodi:
- se il bracciolo è legato direttamente alla girella dello snodo, uso l'ago 'Testa rossa' della Stonfo, trapasso il bibi che infilo poi dalla punta dell'amo facendolo scorrere lungo il gambo e parzialmente sulla parte finale del bracciolo
- se il bracciolo è collegato allo snodo tramite asola ad un 'fast connector', sfilo l'asola e mediante un ago Stonfo dotato di micro uncino trapasso il bibi, aggancio l'asola e la faccio scorrere all'interno del bibi sino a farla fuoriuscire
In entrambi i casi la fuoriuscita del liquido è veramente minima ed il bibi resta bello turgido.

Mi capita talvolta di usare il bibi congelato, ma in questo caso utilizzo i 'biboni' (quelli di enorme pezzatura che vendono a peso, lunghi anche 20 cm e con un diametro anche di 2 cm) e lo faccio in questo modo:
conservo questi bibi in un contenitore con i bordi un pò alti, in quanto il bibi, una volta scongelato, si rilassa e perde il suo liquido (i bordi alti evitano di perdere questo preziosissimo liquido). Con le forbici taglio un pezzo di bibi e lo apro per il lungo: aiutandomi con una sottile asta di metallo, avvolgo il bibi 'al contrario' sul gambo dell'Aberdeen dandogli la forma di un sigaro, a cui do svariati giri di elastico. Tengo poi il bibi così escato dentro la vaschetta a contatto col liquido sino a quando non attacco quel bracciolo al calamento. Mi preparo in questo modo 4 o 5 braccioli tenendo sempre i 'sigari' immersi nel liquido.

Complimenti ricevuti per questo post:

Luccoluccion, saviuzzo

Totale complimenti, 2
Loggato

Saragone
Member.
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 898

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 89


Guarda Profilo
« Risposta #15 il: Luglio 21, 2010, 12:34:38 »

Da anni uso gli Aberdeen (marche varie) per esche delicate come gli anellidi ed il bibi e mi son sempre trovato bene: mai spaccato od aperto un amo. Uso gli Aberdeen anche per i filetti di sardina con l'ausilio del filo elastico.
Per innescare il bibi uso due metodi:
- se il bracciolo è legato direttamente alla girella dello snodo, uso l'ago 'Testa rossa' della Stonfo, trapasso il bibi che infilo poi dalla punta dell'amo facendolo scorrere lungo il gambo e parzialmente sulla parte finale del bracciolo
- se il bracciolo è collegato allo snodo tramite asola ad un 'fast connector', sfilo l'asola e mediante un ago Stonfo dotato di micro uncino trapasso il bibi, aggancio l'asola e la faccio scorrere all'interno del bibi sino a farla fuoriuscire
In entrambi i casi la fuoriuscita del liquido è veramente minima ed il bibi resta bello turgido.

Mi capita talvolta di usare il bibi congelato, ma in questo caso utilizzo i 'biboni' (quelli di enorme pezzatura che vendono a peso, lunghi anche 20 cm e con un diametro anche di 2 cm) e lo faccio in questo modo:
conservo questi bibi in un contenitore con i bordi un pò alti, in quanto il bibi, una volta scongelato, si rilassa e perde il suo liquido (i bordi alti evitano di perdere questo preziosissimo liquido). Con le forbici taglio un pezzo di bibi e lo apro per il lungo: aiutandomi con una sottile asta di metallo, avvolgo il bibi 'al contrario' sul gambo dell'Aberdeen dandogli la forma di un sigaro, a cui do svariati giri di elastico. Tengo poi il bibi così escato dentro la vaschetta a contatto col liquido sino a quando non attacco quel bracciolo al calamento. Mi preparo in questo modo 4 o 5 braccioli tenendo sempre i 'sigari' immersi nel liquido.


Non per rompere le uova nel paniere,ma bisogna vedere che orate ci hai preso e come...
Se le allami dentro anche con un pezzo di ferraccio le tiri fuori perchè gli fa più male e tirano meno,se le allami sui labbri una orata da 1.0 kg la tiri,più grande già rischi moltissimo...
Qui da noi ci sono orate da oltre 6 kg,più volte abbiamo trovato i Beack SPEZZATI dopo la spiombatona della canna,figuriamoci se mi sogno di usare un Aberdeen...
Gli Aberdeen è risaputo,sono ami che garantiscono per le orate un sicuro punto debole,a queso punto se proprio devo usare un amo con curva più stretta e con gambo più lungo preferisco di gran lunga usare uno 0'Shaugnessy,se poi è Mustad è pure meglio!

 naber one
Loggato

E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!
^NONNOROBY^
Super Moderatore
^Forum Expert^
*
Online Online

Posts: 3769

Complimenti
-Dati: 547
-Ricevuti: 1658


Roberto

Guarda Profilo
« Risposta #16 il: Luglio 21, 2010, 15:16:56 »

Non per rompere le uova nel paniere,ma bisogna vedere che orate ci hai preso e come...
Guarda che ho solo esposto il metodo col quale io mi trovo meglio e non sto assolutamente suggerendo di sostituire i Beack con gli Aberdeen (ci manca solo che qualcuno perda davvero un'orata e me ne assegni la colpa....).
L'ho esposto per dimostrare che esistono anche altre esperienze che si sono dimostrate fruttuose, dopo di che giustamente ognuno è libero di fare le proprie scelte.
Non ho mai visto ne sentito parlare di orate da oltre 6 kg. In tutta la mia vita, l'orata più grossa che ho pescato ha pesato esattamente 5 kg e l'ho pescata con un pezzo di sardina usando una lenza a mano armata di un amo Mustad tondeggiante il cui modello veniva chiamato 'President'. Con gli Aberden avrò pescato 2 o 3 orate sui 3 kg, qualche decina sui 2,5 kg, una cinquantina sul peso medio di 1,8 kg ed un numero non precisabiile che va dai 500 ai 1200 gr (quelle con peso inferiore ai 500 gr le ho sempre rilasciate). Nessuna orata mi ha mai aperto o spezzato un Aberdeen. Qualche volta si è spaccato il bracciolo, ma poteva essere un pesce qualsiasi.
'Amo vincente non si cambia', questo è il mio motto, pertanto cosa vuoi che mi importi di sostituire gli Aberdeen con i Beack solo per la paura di 'perdere' una fantomatica orata da oltre 6 kg?
Preferisco di gran lunga rischiare con gli Aberdeen che mi trattano il bibi con i guanti e che vanno benissimo con le orate della taglia più diffusa, anzichè usare un amo dal filo grosso e pesante che non mi calza il bibi allo stesso modo, solo perché un' ipotetica grossa orata può frantumarmelo.
Se dovesse capitare, pazienza. Se capita 2 volte, ancora pazienza. Se capita 3 volte comincio a pensarci. Se capita 4 volte, allora vuol dire che le orate grosse sono diventate numerose come quelle medio piccole, ed allora cambierò strategia. Ma per il momento mi diverto molto di più catturando orate medio piccole (o medio grandi) con un Aberdeen anziché vivere con l'ossessione che una grande oratona me lo possa frantumare....
Ciao
Loggato

Saragone
Member.
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 898

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 89


Guarda Profilo
« Risposta #17 il: Luglio 21, 2010, 15:34:37 »

Qui le orate over 3 kg sono all'ordine del giorno nel periodo estivo,se hai un pò di tempo puoi divertirti a cercare sul web le foto dei ragazzi del negozio tarquinese che ( con mio estremo rammarico per non poterli accompagnare causa lavoro settimanale )soprattutto portando i fili fuori ne cavano via dal mare numerose oltre i 5 kg di peso..
Essendo una realtà di fatto,qui si pesca senza rischi,la cattura della vita per molti passa una sola volta,il rischio lo lasciamo ai temerari,considerando anche che col bibi qui quelle più grosse nemmeno si beccano e si beccano con cannolicchi con tutte le valve e murici,col bibi prendi gli esemplari medio/piccoli che hai fini dello stress dell'amo contano come il 2 di coppe...
I montaltesi addirittura usano Beack dell 1/0 perchè sanno di poter avere a che fare con cavalli da tiro..
Loggato

E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!
^NONNOROBY^
Super Moderatore
^Forum Expert^
*
Online Online

Posts: 3769

Complimenti
-Dati: 547
-Ricevuti: 1658


Roberto

Guarda Profilo
« Risposta #18 il: Luglio 21, 2010, 16:54:22 »

Nella mia zona queste taglie sono diventate rarissime, purtroppo...
Anch'io uso una canna montata col canolicchio completo di valve, e con murici di taglia consistente che ho il privilegio di selezionare personalmente (su queste esche monto anch'io i beack, per i murici anche barrati zero, essendo alcuni veramente grossi). Ma il risultato non cambia: anche queste esche portano fuori orate della stessa taglia del bibi.
Per curiosità, nella tua zona com'è la situazione delle reti da pesca? Qui è un disastro.
Loggato

Saragone
Member.
^Hero Member^
*
Offline Offline

Posts: 898

Complimenti
-Dati: 1
-Ricevuti: 89


Guarda Profilo
« Risposta #19 il: Luglio 21, 2010, 17:20:12 »

Caro Nonno,hai toccato una nota dolente...
In alcuni periodi dell'anno tempo addietro è stata una continua lotta contro questi cancri di pescatori che calano nel sottocosta...
Fino a 3 o 4 anni fa siamo stati succubi di questa situazione,reti ovunque,sottoriva,fuori...
Non si vedeva un pesce..
Qualche orata si faceva in primavera ma erano sporadiche,poi a stagione inoltrata dove erano presenti massicciamente se le scippavano i retaroli di frodo...
Fino al giorno in cui noi della lottizazione,abbiamo fondato un gruppetto per arginare questo fenomeno..
Non dovrei dirlo perchè non sono cose di cui lodarsi,ma abbiamo tagliato km di reti a questi signori,la cosa è rallentata moltissimo e si peschicchiava bene ( questi amici del negozio tarquinese stando lì tutto l'ann hanno preso certi mostri che solo vedendoli puoi credere che esistano ),poi stavano ricominciando ed a quel punto qualche ignoto ha affondato loro 2 peschereccetti...
Da quel dì si sta più in grazia di Dio,e lo dobbiamo solo a noi stessi che ci siamo esposti in prima persona per tutelare un patrimonio che apparteneva anche a noi e che non abbiamo permesso di farlo monopolizzare da terzi...
Io ultimamente ho mollato da riva,ho preso una barca e mi sto dedicando ad altre tecniche molto più redditizie,ma vedo prendere bei pesci da questi amici e la cosa mi rincuora parecchio...
Loggato

E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!
Calabria pesca online:
Pagine: [1] 2 3   Vai Su
  Stampa  

 
Salta a:  


android smartphone app   Android tablet app  Ipad app   iphone app   Windows Phone app

FORUM PESCA CALABRIA PESCA IN CALABRIA FORUM PESCARE IN CALABRIA
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia


Guarda i 25 Posts più Recenti del Forum |  Altre statistiche  |  Tag  |  Note legali  |  sitemap

Sito realizzato da New service e Digistore tutto sull' informatica !!
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido! Dilber MC Theme by HarzeM
Pagina creata in 0.75 secondi con 29 queries.