ROBERTO PRAGLIOLA

Gli uomini che hanno fatto la pesca nel nostro paese

ROBERTO PRAGLIOLA ROBERTO PRAGLIOLA

STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA

Gli uomini che hanno fatto la pesca nel nostro paese

STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA

SOGNI D’INVERNO

SOGNI D'INVERNO

SOGNI D’INVERNO SOGNI D’INVERNO

IL MIO APPROCCIO ALLA TLT

Il mio approccio alla TLT

IL MIO APPROCCIO ALLA TLT IL MIO APPROCCIO ALLA TLT

NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo

Dressing: Ninfa di stone fly di Antonio Vitolo

NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo

pesca con la mosca

Il principio della pesca a mosca artificiale è quello di presentare a dei pesci insettivori una imitazione il più possibile fedele all’insetto naturale. Per far questo è necessario avere degli attrezzi che permettano di lanciare un qualcosa che è praticamente senza peso ad una distanza tale dal pescatore in modo da non destar sospetti al pesce insidiato, e questo qualcosa deve essere oltretutto invitante.
La coda di topo permette questa tattica.

Pesca a mosca in calabria

In pratica non è che si lanci senza peso, ma il peso non è concentrato sul finale , cioè sulla mosca, ma è suddiviso progressivamente su tutta la lunghezza della coda di topo fuori canna: la forma affusolata della coda di topo è la migliore soluzione di continuità della rastrematura della canna.
Pescare a mosca non è difficile ma richiede una certa costanza e un continuo arricchimento di esperienze pratiche per raggiungere quei risultati che la rendono affascinante.
Imparare a pescare a mosca è un traguardo ma legato a questo vi è una cosa forse più importante: agire da pescatore consapevole dell’importanza dell’ equilibrio della Natura.
TONY BURNAND diceva :<< Oltre ai consigli tecnici permettetemi di darvi un consiglio morale. La pesca a mosca è considerata giustamente la regina delle tecniche di pesca; è la più difficile certamente, la più fine, è la quintessenza della pesca.
Chi decide di dedicarvisi deve sapere che sottoscrive una sorta di impegno morale con se stesso: quello di comportarsi sempre e dappertutto da gentiluomo, con i pescatori che incontra, con i proprietari dei terreni sui quali opera,con il pesce. La trota è un pesce di debole riproduzione e l’allevamento naturale è estremamente costoso. E’ già difficile proteggerla dall’inquinamento e dal bracconaggio. Per praticare le Regina delle pesche, nelle acque regine dei nostri fiumi, non è necessario essere un Re e neanche un Signore; è sufficiente, ma indispensabile, essere un vero sportivo, un gentiluomo della sportività e dimostrarlo in tutte le occasioni>>.

LE MOSCHE

alexop7.png

Commenti qui 

Video

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Subscribe RSS

Forum