ROBERTO PRAGLIOLA

Gli uomini che hanno fatto la pesca nel nostro paese

ROBERTO PRAGLIOLA ROBERTO PRAGLIOLA

STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA

Gli uomini che hanno fatto la pesca nel nostro paese

STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA

SOGNI D’INVERNO

SOGNI D'INVERNO

SOGNI D’INVERNO SOGNI D’INVERNO

IL MIO APPROCCIO ALLA TLT

Il mio approccio alla TLT

IL MIO APPROCCIO ALLA TLT IL MIO APPROCCIO ALLA TLT

NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo

Dressing: Ninfa di stone fly di Antonio Vitolo

NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo

STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA

STANILAO
KUCKIEWICZ ROMIKA

img0011

Un personaggio quasi sconosciuto al grande pubblico, ma un autentico gigante della pesca a mosca e spinning. E’ l’inventore del Martin e di numerosi altri cucchiaini dalle caratteristiche particolarissime e geniali, titolare di 7 brevetti nazionali e alcuni internazionali, produttore di sofisticatissime esche artificiali in plastica, dalle ninfe alle camole, dalle effimere ai gamberetti.

L’ideatore di una particolare tecnica di lancio che consente l’utilizzo di code ultraleggere, di sua creazione e costruzione, con pesi che variano dallo 0,85 alla 2,75. Una coda, quest’ultima che Stany (così lo chiamano gli amici), considera già pesante per la sua tecnica e adatta al lancio di mninfe piombate.

Stanislao Kuckiewicz nasce il 22 febbraio 1909 a S: Pietroburgo da genitori polacchi. Fin da 5 anni, seguendo le orme del padre, comincia a pescare e andare a caccia. Nel 1919, ad appena 10 anni comincia a pescare a mosca, ma lo fa in modo tutto particolare, isolato dalle influenze anglosassoni, e scoprendo la pesca a mosca osservando incessantemente la natura e il comportamento dei pesci.

A causa dei conflitti mondiali, ebbe una vita avventurosa, segnata da avvenimenti ai limiti dell’incredibile, ma sullo sfondo di  un’incrollabile fiducia nell’essere umano e un mamore profondo per la natura e gli esseri viventi che costituiscono l’essenza stessa del suo insegnamento e del suo modo di intendere la pesca.

Alla fine del conflitto mondiale si stabilisce a Fermo nelle Marche dove ha importato, con molta modestia, in modo addirittura schivo, le sue geniali intuizioni, la sua scuola di lancio e la sua industria per la produzione delle esche artificiali.

UNO DEI RARI FILMATI DI “STANY”
Dimostrazione di alcuni dei suoi lanci ai suoi allievi tra i quali è riconoscibile Roberto Pragliola (accovacciato al suo fianco all’inizio del filmato)

Il filmato è stato realizzato da Donato Tedesco (istruttore di pesca a mosca)

Commenti qui 

Video

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Subscribe RSS

Forum