ROBERTO PRAGLIOLA

Gli uomini che hanno fatto la pesca nel nostro paese

ROBERTO PRAGLIOLA ROBERTO PRAGLIOLA

STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA

Gli uomini che hanno fatto la pesca nel nostro paese

STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA STANILAO KUCKIEWICZ ROMIKA

SOGNI D’INVERNO

SOGNI D'INVERNO

SOGNI D’INVERNO SOGNI D’INVERNO

IL MIO APPROCCIO ALLA TLT

Il mio approccio alla TLT

IL MIO APPROCCIO ALLA TLT IL MIO APPROCCIO ALLA TLT

NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo

Dressing: Ninfa di stone fly di Antonio Vitolo

NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo NINFA DI STONE FLY di Antonio Vitolo

IL MIO APPROCCIO ALLA TLT

TLT (Tecnica Lancio Totale) . Questo acronimo è ormai noto a tutti i pescatori a mosca di tutto il mondo. Io l’ho scoperto verso la fine degli anni ’70 leggendo gli articoli di Roberto Pragliola sulla rivista “PESCARE”. Ancora non pescavo a mosca ma quegli articoli hanno suscitato in me un particolare interesse.

Internet non esisteva e, per seguire l’evoluzioni della tecnica, mi abbonai alla rivista. Tramite “PESCARE” acquistai il primo libro di Pragliola: “Il Pescatore con la mosca”, poi il secondo: “ Trote & Mosche in acque veloci”. Nel 2008 lessi su Internet l’uscita del terzo libro: “Magia sull’acqua”, che ovviamente acquistai.

Teoricamente, per me la TLT non aveva segreti. Ma, come si suol dire, una cosa è la teoria tutt’altra cosa è la pratica. Da autodidatta, senza nessuno che osservasse il mio lancio e mi facesse notare gli errori, mi era difficile eseguire i lanci descritti in quei libri, anche se provavo e riprovavo con caparbietà.

Con l’avvento di Internet e grazie a questo sito si è aperto uno spiraglio. Intanto ho avuto la fortuna di conoscere Donato Tedesco che per molti anni è stato al fianco del Maestro.

donato e roberto

E’ stato lui che mi ha dato la possibilità di correggere molti errori di impostazione e dinamici del mio modo di lanciare. Ma Donato ha fatto di più! Ha coronato un mio sogno mettendomi in contatto con Roberto Pragliola anche se solo telefonicamente e tramite mail.
In seguito ho conosciuto Giampiero Bartolini, attuale braccio destro del Maestro e vice presidente della TLT Academy.

giampiero

E’ stato nostro ospite in occasione dell’ultimo raduno estivo di Calabria Pesca On Line. Grazie a lui ho conosciuto l’evoluzione della TLT. Giampiero, con molta pazienza, ci ha mostrato l’esecuzione di moltissimi lanci TLT finalizzati all’azione di pesca. Così ho scalato un altro gradino nell’apprendimento della tecnica.

I giorni 3 e 4 dicembre 2011 sono per me indimenticabili. Ho avuto l’immenso piacere di conoscere personalmente, in occasione del 14° Trofeo Bisenzio, il Maestro Pragliola e tutto lo staff della TLT Academy. Io e i miei amici d’avventura: Giovanni Paonessa e Donato Cosentino, abbiamo trascorso due magnifiche giornate in compagnia del Maestro e di tutti i membri dell’ Academy. Abbiamo potuto assistere alle dimostrazioni della tecnica e cogliere tutte le novità della sua evoluzione.
Ma l’emozione più grande l’abbiamo vissuta quando il Maestro ci ha chiamati in disparte e ci ha portati su un prato contiguo all’edificio della manifestazione, ha montato la canna e ha iniziato a lanciare spiegandoci le basi della TLT.
Vederlo in azione è stato uno spettacolo indimenticabile! Non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di filmarlo per poi, una volta a casa, studiare per bene tutti i suoi movimenti.
Non so dire quante volte ho visto e scansionato quel breve filmato, ogni volta che coglievo qualche movimento, mi precipitavo giù in cortile per provare a eseguirlo. Ho estrapolato dal video qualche fermo immagine di alcuni momenti topici della dimostrazione sottolineandone la spiegazione del Maestro.

polso

Durante il lancio il polso non deve essere rigido ma fluido mantenendo però la direzionalità

spazio piccolo

La muscolatura deve contrarsi in una frazione di secondo e in uno spazio piccolo

frazione di secondo

In questo modo si ottiene una energia esplosiva

velocità non forza

Il lancio si esegue in velocità, non con forza (da notare il modo con cui ha impugnato la canna per dimostrare il concetto)

poi spingi

Dopo la spinta, si ammortizza e si controlla il lancio.

Ho cercato di assimilare questi concetti, non è stato facile, ho dovuto modificare radicalmente quasi tutti i movimenti eseguiti in anni di “fai da te”. Oggi posso affermare di essere entrato nell’ottica della TLT. Non sono diventato un fenomeno e non lo diventerò mai, ma adesso lancio, senza fatica, con molta più padronanza, precisione, controllo, loop abbastanza stretto e, cosa che non guasta, una esecuzione più bella da vedere.

Commenti qui 

Video

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Subscribe RSS

Forum