Corsi d'acqua avvelenati - ntassati

This is a discussion for the topic Corsi d'acqua avvelenati - ntassati il the board ACQUE INTERNE ATTREZZATURE.

Autore Topic: Corsi d'acqua avvelenati - ntassati  (Letto 2683 volte)

Eddie84

  • ^Member^
  • *
  • Post: 72
il: Ottobre 29, 2009, 23:52:57
Come ben sappiamo ancora nel 2009 c'è gente povera di spirito e di cervello, probabilmente è carente in ogni funzione mentale, che va ad avvelenare in nostri corsi d'acqua con cianuro, candeggina ecc, solo per qualche chilo di pesce, causando danni ingenti a flora e fauna che vivono di e in quelle acque. Ora nessuno sano di mente mangerebbe mai una fetta di pane inumidita in acqua con cianuro, ne con altri veleni, quindi con che coraggio questi dementi mangiano le trote? Quando ci fu il disastro ambientale sul Danubio, dove tanto cianuro uccise tanti pesci e distrusse l'intero ecosistema intorno a quelle acque, i sanitari dicevano ai cittadini di quelle zone di non mangiare il pesce avvelenato... Penso che quel pesce come le trote avvelenate siano dannosi per noi...
Precisamente che danni fanno all'uomo?


UN INVITO: se incontrate uno ntassatore sul luogo di pesca, o gli date una bella spinta per fargli fare il bagno alle idee, o chiamate subito la Guardia Forestale, fate delle foto se potete o un video col cellulare.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^PEPPINO^

  • "CapoTosta"
  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1930
  • il Mare unisce le terre che gli uomini dividono
Risposta #1 il: Ottobre 30, 2009, 11:59:49
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
UN INVITO: se incontrate uno ntassatore sul luogo di pesca, ...chiamate subito la Guardia Forestale

Penso sia la cosa più saggia da fare!

P.S.: Purtroppo, la mamma degli "STUPIDI" (per non chiamarli in altri modi) è sempre incinta!!!
Ricorda di fare la tua presentazione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Prima di creare un nuovo topic, usa la funzione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per qualunque problema o domanda inerente l'utilizzo del forum, puoi chiedere aiuto in Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login sezione, saremo lieti di aiutarti.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua LoginNon sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login     Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

E' sicuramente importante essere convinti delle proprie idee,
ma bisogna saper cambiare le proprie certezze perché abbiamo sempre da imparare.

Sentirsi strappare la canna dalle mani non ha prezzo!
Per tutto il resto c'è...
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


elfaccio

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 286
Risposta #2 il: Ottobre 30, 2009, 12:42:24
Il problema è che non sempre si ha la possibilità di far foto senza essere visti o rischiare una "lite", è capitato a me con reti di posta in mare e non ho avuto modo ne di chiamare ne di fare foto.
Comunque se mai mi capita un caso simile prima della guardia forestale partono i calci nel sedere mi sa  calabria
Spinning...True Emotions


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #3 il: Ottobre 30, 2009, 12:53:47
Questo post ha risvegliato in me opachi ricordi della mia infanzia. Vi confesso che da bambino sono stato inconsapevole e innocente osservatore di queste tecniche. Con un mio amico coetaneo andavamo nella casetta di campagna di suo zio e questo signore ci coinvolgeva, solo come spettatori, in questa particolare tecnica di pesca. Raccoglieva delle bacche rosse da un alberello, le pestava insieme a foglie e corteccia e le metteva in un sacchetto di iuta. Delimitava un piccolo tratto di fiume vicino alla casetta ed immergeva il sacchetto in acqua legato ad una cordicella. Poco dopo noi piccoli andavamo a recuperare le trote ed altri pesci che venivano a galla. Con il passare del tempo ho poi capito che quell'albero era il Tasso e che le sue parti erano velenose. Da questo deriva il nostro termine "ntassata". Il fare e la tecnica di quell'uomo sembravano, allora, giustificabili, in quanto lo faceva per puro nutrimento e con una naturalezza tale da farlo sambrare cosa lecita. Ci assicurava che mangiare quei pesci non ci avrebbe recato alcun danno e questo devo confermarlo.
Al giorno d'oggi non mi viene in mente alcuna motivazione che possa giustificare comportamenti simili se non l'istinto predatorio, cinico e distruttivo di noi esseri umani.  
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Eddie84

  • ^Member^
  • *
  • Post: 72
Risposta #4 il: Ottobre 30, 2009, 18:18:03
beh anche se non avrei descritto tutta la pratica (onde evitare malintenzionati), forse in questo modo è un pò più naturale e magari non uccide tutta la fauna e flora intorno, ma col cianuro, candeggina ecc si uccide tutto, in più c'è un danno economico notevole, pensate a chi coltiva e preleva l'acqua, tutto il coltivato va a farsi fottere... Poi secondo me deve esserci qualcosa di insalutare... Voglio dire perfino la patata in piccola parte è cancerogena, il cianuro?
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


chiaravadrhotu

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 622
  • PePpE Da Chiaravalle C.le
Risposta #5 il: Gennaio 22, 2010, 22:46:52
Certo che la gente non si regola proprio...
io non oso mangiare le trote dei laghetti a pagamento perchè non so cosa effettivamente mangino e perchè credo che debbano avere un fiume come affluente di questi laghi...

quando sento ch la gente usa cianuro, candeggina, ecc
sarà che sono un biotecnologo ma credo che tutti arrivino a capire che sono cose dannosissime anche per l'uomo...
mah ...
comunque buona parte della colpa è anche del corpo forestale: io in toscana mi sono azzardato una volta senza permesso di pesca, in arno tra l'altro...vicio firenze e quindi in un posto inquinato e per il solo scopo di diviertimento:
0i han visto, han chiamato la forestale : 150 euro di multa più sequestro dell'attrezzatura.
se facesimo anche noi così, la calabria e le sue acque interne tornerebbero in breve ai tempi di mio nonno , che raccoglieva le anguille nei campi mentre irrigava , da quante che ce ne erano ei vari torrenti ...
mi dispiace davvero tanto , ma la colpa è anche nostra se tutt'ora si "ntassa"
proprio quest'estate mi è capitato di parlare con una persona, che mi ha confermato che lui pesca così...
ho provato a denunciarlo ma i carabibieri mi han detto che hanno cose più urgenti a cui pensare...
stiamo proprio andando allo sbando o  forum come questo possono servire anche alla nascita di cooperative o organizzazioni che abbiano cura e tutela reale supportata da sindacati ed organi statali?
perchè non si prova a fare qualche iniziativa regionale da presentare in sede di regione?
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Link sponsorizzati

Tags: