Montatura per pesca trota in laghetto artificiale

This is a discussion for the topic Montatura per pesca trota in laghetto artificiale il the board ACQUE INTERNE ATTREZZATURE.

Autore Topic: Montatura per pesca trota in laghetto artificiale  (Letto 22874 volte)

5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
il: Dicembre 09, 2009, 20:59:09
Ciao ragazzi, ho cercato nel forum ma di notizie precise a riguardo non ne ho trovate molte; potreste mettere anche qualche foto o disegno illustrato conle classiche montature per laghetto? Grazie infinite a chi risponde.


enzo.

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 809
  • Se a pesca non vai.........pesci non ne prendi!
Risposta #1 il: Dicembre 10, 2009, 08:45:36
Dai un'occhiata Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  e anche  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Vedo se in giornata ti posso aiutare per qualche schema.

ciao

enzo
TUTTO CIO'CHE LASCIAMO A RIVA,LA NATURA PRIMA O POI CE LO RESTITUISCE E NON PENSO CHE VORREMO PER I NOSTRI FIGLI UN FUTURO DI SPAZZATURA!!!
RIPARIAMO I DANNI FINCHE'SIAMO IN TEMPO.


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #2 il: Dicembre 10, 2009, 08:59:49
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao ragazzi, ho cercato nel forum ma di notizie precise a riguardo non ne ho trovate molte; potreste mettere anche qualche foto o disegno illustrato conle classiche montature per laghetto? Grazie infinite a chi risponde.
Per meglio aiutarti dovresti dirci che tipo di canne hai (inteso come potenza di lancio dichiarato sul fusto della canna) e se conosci la pezzatura delle trote che sono nel laghetto dove vorresti andare a pescare (è importante per le dimensioni del finale).
A presto
Buona vita
Daniele
Daniele


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #3 il: Dicembre 10, 2009, 12:10:29
Grazie ragazzi per l'interessamento. I post segnalati da enzo li ho già visti, ma effettivamente è meglio che illustro la mia attrezzatura come dettomi da daniele così il vostro aiuto è mirato. Dunque la scelta cade su 2 delle 3 seguenti canne (ne ho altre ma sono da fondo) :

- BROWNING GEMINI 40 (4 metri, azione 20-40 gr); mulinello TRABUCCO PROBE 320;
- DRAGON FLY 400 (4 metri, azione 20-50 gr); mulinello CARIOCA 10;
- TORNADO 400 (4metri, azione 15-35 gr); mulinello CARIOCA 10.

Tutti i mulinelli sono caricati con lenza da 0,22; ho a disposizione una bobina con della lenza FALCON PRESTIGE FLUORO dello 0,16; ami di diversa numerazine; piombini di diverso peso; girelle a 3 e con moschettone; galleggianti BOSTON da 1 a 1,5 gr, YO-ZURI da 3 gr e uno scorrevole da 4 grammi; e altro materiale che non deve mancare nella cassettina degli attrezzi (premetto che purtroppo non seguo la pesca con assiduità come vorrei, ma cerco sempre di imparare qualcosa di nuovo).

Il laghetto è di forma rettangolare, le misure all'incirca 30x60 metri e la profondità penso si aggiri intorno il metro e 80  2 metri; ci sono solo trote (no storioni o pesci gatto o carpe come ho letto che ci sono in alcuni laghetti) la cui pezzatura si attorno i 200-300 gr (quelle che ti butta prima di pescare) ma è probabile che ce ne sia qualcuna più grande, dato che non tutte vengono pescate. La settimana scorsa, quando sono andato ad informarmi sulle modalità di pesca, che  a mio avviso sono vantaggiosissime, in quanto è possibile pescare con due canne, per un'ora il prezzo è di soli 3,50€ (senza l'immissione di trote), per 2 ore è 7 € con 3 trote immesse (per altre ore aggiuntive vengono aggiunte trote e il prezzo scende), vedevo qualche mangiata in superficie, erano circa le 11:00, il tempo poco nuvoloso. Aggiungo anche che come esca si possono usare camole, lombrichi e latre larve di fiume, la pastella, vietati bigattini e artificiali con cucchiaino, quindi si a pesca con la mosca ecc..., basta che non vi sia il cucchiaino rotante. Questo è tutto. Se avete bisogno di altre info chiedete pure, ma penso di aver detto tutto il necessario. Grazie.


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #4 il: Dicembre 10, 2009, 12:25:06
Ciao 5ino
penso che tu voglia impostare la tua pascata prevalentemente a striscio, quindi, in base alle canne che hai citato, cortesemente dovresti indicarmi anche che tipo di bombarde ed altre zavorre che hai a disposizione (tipo e grammatura).
Buona vita
Daniele
Daniele


chiaravadrhotu

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 622
  • PePpE Da Chiaravalle C.le
Risposta #5 il: Dicembre 10, 2009, 14:33:54
io normalmente nei laghetti artificiali uso un monofilo dello 0.14 fendreel al mulinello.
terminale dello 0.10 sempre fendreel che garantisce una buona mimetica e resistenza.
per quanto riguarda la montatura a meno che non tendi di insidiare qualche trotone a spinning è la classica montatura a galla:
galleggiante fisso da max 3,5 gr modello trota se lo trovi ( è quello che il filo esce dal centro dell'apice )
coroncina di pallini a distanza uno dall'altro decrescente verso l'amo
terminale con girellina e amo compreso tra 6 e 8 di solito
così ho preso la trota che puoi vedere in catture peppe fi

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Se vuoi al posto dei pallini puoi usare una torpille di piombo da far frnare sulla girella al terminale, guadagnerai in termini di movimento dell'esca ma perdi in sensibilità e naturalezza nell'affondamento .


Scusa ma ho dimenticato delle cose importanti :
non è una tecnica di pesca dove il galleggiante sta fermo. va continuamente animato e di tanto in tanto recuperato con una sorta di striscio.
se ti va cerca dei video di Fausto Buccella , lui è il master italiano della situazione ed è estremamente semplice nei cnsigli.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #6 il: Dicembre 11, 2009, 18:38:27
Per quant riguarda le bombarde....è proprio la tecnica che ho intenzione di sperimentare (non lho mai praticata) per cui sono privo di bombarde e aspetto i vostri consigli anche sull'acquisto. Oltre ai piombini di varia grammatura, ho anche qualche olivettes. Settimana prossima, tempo permettendo, vorrei andare. Come esca mi cerco di procurarmi qualche lombrico, una confezione di camole e vorrei provare la pastella colorata.


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #7 il: Dicembre 11, 2009, 23:45:12
Considerando le dimensioni del laghetto le canne che hai tu probabilmente sono sovradimensionate, perchè ritengo che una canna da max 15 gr, potrebbe essere più che sufficiente.
Comunque io imposterei la pescata in questa maniera:
comprerei delle bombardine da 10 - 12 gr max g3 (per intenderci sono quelle trasparenti che affondano molto lentamente). Una di queste la monterei sulla canna TORNADO, inserendola sul filo madre e legando questo ad una girella tripla. Come terminale userei un fluorocarbon dello 0,16 lungo 100 cm (che allungherai o accorcerai in base all'evolversi della pescata), al quale legherei un amo del n° 6/8 (ottimi quelli dorati della Tubertini serie 22, anche se un pochino delicati). Come esca usa due camole innescate a calzetta e prima di lanciare, verifica nel sottoriva se queste girano per bene.
Come esca alternativa ti consiglierei di provare il misto lombrico (sul gambo dell'amo) e camola (a calzetta): per le irideee è micidiale.
Un'altra canna la preparerei con un galleggiante a penna di pavone (fisso) da 5 gr, montato sulla lenza madre. Poi, tramite una girellina semplice, legherei uno spezzone di fluorocarbon dello 0,16 lungo circa 30 cm nel quale farei scorrere un vetrino da 4 - 5 gr (la taratura del galleggiante falla direttamente sul posto).
Chiuderei il tutto con una girella tripla ed un finale da 60 cm in FC dello 0,14 con un amo del n°8-10 (utilizzando come esca una sola camola).
Naturalmente la penna non deve mai lavorare ferma, ma devi fare lenti e continui recuperi. Se senti la tocca della trota, fermati e vedrai che nel giro di poco il galleggiante sparirà...
Un'ultima cosa: in questo periodo molte volte succede che le trote immesse vadano a rifugiarsi nel sottoriva: nella tua ricerca, da'i un occhio particolare a questa zona...
Mi permetto di darti questi consigli, perchè mi è sembrato di capire che le trote in questo lago agiscono in superficie..
Facci sapre poi com'è andata...
Buona vita
Daniele
Daniele


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #8 il: Dicembre 12, 2009, 09:38:42
Grazie Daniele, stamattina vado a comprare le bombarde che mi hai consigliato. Ho notato che non hai mensionato proprio la pastella colorata come esca, sarei curioso di provarla, l'unico problema e che mi servirebbe un'aiuto per quanto riguarda le forme da dare alla astella una volta innescata all'amo.....se magari pensi che è meglio usare solo esche naturali in questo periodo.....seguo il tuo consiglio, ma la curiosità è tanta....e magari se non ti secca e mi dai un'altro aiutino è cosa gradita. 


persicoreale

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 196
  • la donna cambia il letto!! ma il fiume no...
Risposta #9 il: Dicembre 12, 2009, 09:48:20
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Grazie Daniele, stamattina vado a comprare le bombarde che mi hai consigliato. Ho notato che non hai mensionato proprio la pastella colorata come esca, sarei curioso di provarla, l'unico problema e che mi servirebbe un'aiuto per quanto riguarda le forme da dare alla astella una volta innescata all'amo.....se magari pensi che è meglio usare solo esche naturali in questo periodo.....seguo il tuo consiglio, ma la curiosità è tanta....e magari se non ti secca e mi dai un'altro aiutino è cosa gradita. 
Ciao 5ino,
io ho avuto modo di usare la pastella bianca della berkley al lago passante ed ha funzionato ( non me lo aspettavo ).La forma che ti consiglio di dare è quella di una piccola goccia innescata su un amo a gambo corto e curva larga ( quello da camola per intenderci ). Va abbinata una indispensabile girella tripla , in quanto l'attrattività di tale esca è data proprio dalla rotazione che ha luogo se l'innesco è a forma di goccia. NB assicurati mentre sei  in pesca che l'esca ruoti durante il recupero , altrimenti perde parecchia attrattività ( se non del tutto ). Spero si esserti stato utile ;D
grazie Dio per avermi fatto nascere in Calabria e per avermi dato la Sila


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #10 il: Dicembre 12, 2009, 10:17:33
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ho notato che non hai mensionato proprio la pastella colorata come esca, sarei curioso di provarla, l'unico problema e che mi servirebbe un'aiuto per quanto riguarda le forme da dare alla astella una volta innescata all'amo.....se magari pensi che è meglio usare solo esche naturali in questo periodo.....seguo il tuo consiglio, ma la curiosità è tanta....e magari se non ti secca e mi dai un'altro aiutino è cosa gradita. 
Ciao 5ino
non ho parlato della pastella perchè praticamente non l'ho mai utilizzata. Infatti ero agonista trota lago e il regolamento non ci permetteva l'uso di esche non naturali, per cui anche quando andavo a pesca per passare un pò di tempo, preferivo "allenarmi" con esche naturali (camole e lombrichi in primis, ma anche caimani, sia neri che bianchi, anche se questi ultimi un pò più difficili da reperire).
Per cui per la pastella segui il consiglio che ti ha dato persicoreale perchè mi sembra molto pertinente.
P.S.: nel mio post precedente mi ero dimenticato di dirti che, visto che hai delle bobine di ricambio con dello 0,16 della Falcon, cerca di utilizzarle. Sicuramente ne guadagnerai in termini di gittata del lancio.
Buona vita
Daniele
Daniele


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #11 il: Dicembre 12, 2009, 14:57:12
Come programmato stamattina ho fatto la spesa dal mio "paziente" negoziante, ho acquistato degli ami da 8 colore nero, e 2 bombarde, una trasparente ed una nera con sfumature verde scuro, quella trasparente è da 12 gr G2,5 mentre l'altra è sempre 12 gr ma G3; ho già preparato le canne e le montature secondo i vostri consigli. In settimana spero che il tempo sia buono così vado a farmi questa pescata in santa pace dato che l'ultima me la sono fatta nella prima setimana di novembre al passante con discreti risultati: un bel cavedano (800 gr) pescato a fondo con doppia camola, e una bella trotella (600gr) con farfalla. Una domanda, anche se può sembrare stupida: ho il dubbio se, pescando con il galleggiante, è l'esca che deve stare a pochi cm dal fondo o il piombo; dico questo perchè ho provato tutt'e 2 le strade con gli stessi risultati alla fine e non mi sono mai posto il problema, ma ora dato che ci siete voi......Grazie di nuovo come sempre


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #12 il: Dicembre 12, 2009, 20:55:34
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ho il dubbio se, pescando con il galleggiante, è l'esca che deve stare a pochi cm dal fondo o il piombo; dico questo perchè ho provato tutt'e 2 le strade con gli stessi risultati alla fine e non mi sono mai posto il problema, ma ora dato che ci siete voi......Grazie di nuovo come sempre
Per pescare in lago su trote immesse puoi usare entrambi i metodi, perchè come ti ho detto precedentemente, il calamento non deve mai stare fermo; devi fare una sorta di pesca a striscio con il galleggiante. Ricorda che molte volte anche la trota più apatica, si avventa sull'esca solo perchè è attratta dal movimento...
PER ENZO:
Ciao Enzo
ci mancano i tuoi sempre graditi interventi, anche perchè si sta toccando un argomento dove sei più che ferrato...

Buona vita
Daniele
Daniele


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #13 il: Dicembre 12, 2009, 21:33:43
Bene bene....spero di non fare brutta figura allora.....vi aggiorno sulla battuta poi.Grazie mille a tutti per i consigli


Trotaro

  • ^Member^
  • *
  • Post: 70
  • Amo la pesca alla trota in torrente...
Risposta #14 il: Gennaio 20, 2010, 11:15:37
ciao 5ino, dato che ho capito di che laghetto si tratta (calabrici) io ti consiglierei di mettere sulla lenza madre un piompino scorrevole da 2-3 gr, girella tripla, finale da 1-1,5 mt e amo n° 12 con esca camola innescata in modo che ruoti in acqua... lanci, fai scendere un paio di secondi e fai un paio di giri di manovella, ti fermi, fai riscendere e così via... io così ne ho prese 4 un giorno fiacco e 2 miei amici 0, uno pescando con galleggiante e uno come me xò non sapeva pescarci tanto...
Ciao e qualche giorno di questi possiamo urganizzare una pescata insieme al Calabrici

 ;D
Luigi


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #15 il: Gennaio 20, 2010, 18:13:58
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ciao 5ino, dato che ho capito di che laghetto si tratta (calabrici) io ti consiglierei di mettere sulla lenza madre un piompino scorrevole da 2-3 gr, girella tripla, finale da 1-1,5 mt e amo n° 12 con esca camola innescata in modo che ruoti in acqua... lanci, fai scendere un paio di secondi e fai un paio di giri di manovella, ti fermi, fai riscendere e così via...
Ciao Trotaro
la montatura che hai consigliato a 5ino è ottima, ma con le canne che ha lui (vedi i suoi post sotto), probabilmente con 3 grammi lavorerebbe male...
Una montatura così leggera dovrebbe essere supportata da canne adeguate, altrimenti il vantaggio della leggerezza si perderebbe a causa dell'azione della canna...
Naturalmente questa è solo una mia considerazione personale dettata dalle esperienze acquisite sui vari laghi di pesca, ma non è assolutamente una regola fissa...
A presto
Daniele
Daniele


Trotaro

  • ^Member^
  • *
  • Post: 70
  • Amo la pesca alla trota in torrente...
Risposta #16 il: Gennaio 20, 2010, 18:40:53
sicuramente hai ragione tu xkè io non ho esperienza e non conosco le canne... pesco da un anno quindi sono ancora un neofita...

 ;D
Luigi


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #17 il: Gennaio 20, 2010, 19:48:36
Ciao Trotaro, quando 6 andato a pescarci? io il 24 dicembre la mattina, dato che c'era il sole. infatti c'erano pure 3 ragazzi con il nonno e hanno pescato parecchio e pure io mi sono difeso in un'ora 3 trote una più grande dell'altra, segno che le trote si riproducono e vivono benissimo nel laghetto, anche se non capisco perchè non gli fanno andare acqua corrente, infatti è pure verdognola di colore, cmq se c'è il sole si pesca, altr niente proprio perchè si vede a 70cm dal pelo dell'acqua con il sole e figurati senza! Certo ke ci si può organizzare per and lì a pescare e magari pure quando riapre facciamo la mattinata e and in sila. cià. PS: grazie a tutti per i consigli, appena ho 5 min posto le foto .


5ino

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 136
Risposta #18 il: Febbraio 01, 2010, 16:45:46
Ecco le catture del laghetto

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login.[IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE][IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE]/img10/9873/dscn1568a.jpg

Grazie a tutti voi per i consigli  


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #19 il: Febbraio 01, 2010, 17:40:55
Bravo 5ino  ;D
dimmi però qualcosa in più sulla tecnica che hai utilizzato, così posso fare anche una "autovalutazione" in base ai consigli che ti ho dato...

A presto
Daniele
Daniele


Link sponsorizzati

Tags: