Report di un bellissimo viaggio nell'entroterra calabrese...

This is a discussion for the topic Report di un bellissimo viaggio nell'entroterra calabrese... il the board ACQUE INTERNE CATTURE.

Autore Topic: Report di un bellissimo viaggio nell'entroterra calabrese...  (Letto 10364 volte)

^DAVIDE^

  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1071
Una suggestiva passeggiata in uno scenario incontaminato nell'entroterra calabrese, un'aria salubre ed un susseguirsi di catture, cosa si vuole di più?
In fin dei conti la pesca in torrente è anche questo.
Lontani dagli ombrelloni e dal caos della spiaggia, con in mano una canna leggerissima ed in spalla uno zainetto con lo stretto indispensabile per pescare.
La battuta di pesca è stata improvvisata in una anonima domenica di fine maggio.
Filippo (mio cugino) si era fatto rilasciare qualche giorno prima la licenza per la pesca nelle acque interne.
Non era mai andato a pesca di trote e ciò lo incuriosiva in maniera particolare.
Mi chiama alle sette del mattino:
- Davide sei sveglio? Che facciamo, quando andiamo a trote? Ricordati che mi devi accompagnare ad acquistare una canna.
- Lascia stare la canna per ora, te la presto io, preparati che tra un'ora ti passo a prendere.
Arriviamo ad uno dei miei posti preferiti (top secret) in tarda mattinata.
Filippo rimane affascinato dallo spettacolo che si presenta ai suoi occhi.
- E' bellissimo! (dice)
E come dargli torto, sembra davvero un paradiso terrestre.
I pochi posti dove l'uomo non arriva e non porta il suo inquinamento e la sua distruzione sono davvero un gioiello dal valore inestimabile.
Purtroppo scenari come questo rappresentano soltanto una rara eccezione a quella che è la triste realtà delle acque interne, spesso triste scenario di discariche abusive e vandalismo ambientale.
Immagine non disponibile
Dopo qualche minuto di ammirazione a questi luoghi passiamo all'opera.
Consegno a Filippo la mia canna di riserva, gli mostro come si innescano lombrico e camola del miele.
Gli spiego dove cercare le trote, cosa deve fare e soprattutto cosa non deve fare.
I primi lanci dimostrano subito la buona presenza di salmonidi.
Le prime catture, per me, non tardano ad arrivare.
Filippo, invece, ha qualche difficoltà a calibrare il lancio, incaglia più volte nelle rocce presenti nel letto del fiume e nei rami pendenti sullo stesso, ma non demorde.
Gli dico di avere pazienza e di provare in punti più "facili".
Dopo circa un'oretta riesce a salpare la sua prima trota, una piccola iridea ingannata da un lombrico molto arzillo.
Ecco la nostra amica pinnuta che, dopo la foto di rito, viene subito rimessa in libertà.

Immagine non disponibile
ed il particolare della sua livrea...



Non vi dico la gioia di Filippo al momento della cattura.
Continuiamo a salire a monte del fiume attraversando vallate, cascate e canyon rocciosi.  
Arrivano a farmi visita altre trote fario ed iridee e poco prima di andare via Filippo realizza la sua seconda cattura della giornata.
Questa volta non si tratta di una "trotella" ma di una iridea di tutto rispetto che dopo alcune suggestive pirolette e fughe mozzafiato arriva, sfinita, sotto i piedi di Filippo:



Niente male per essere il suo primo giorno di pesca alla trota.
Questo ragazzo promette davvero bene...
Alla prossima!


High Spin

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 214
Risposta #1 il: Giugno 16, 2009, 16:12:43
Complimenti sia a Davide che a Filippo per le catture.   ;D
 I luoghi sono veramente belli, trasmettono serenità.  ;D

PS Filippo promette veramente bene 


robyjerk

  • Visitatore
Risposta #2 il: Giugno 16, 2009, 16:51:01
E'una fortuna che esistano ancora posti così,che sono gioia per gli occhi,prima ancora che spot di pesca.In questi luoghi il catch&release è davvero importante,qualsiasi sia la taglia del pescato,per tutelare la fauna ittica di un luogo così magico,complimenti!


ture

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #3 il: Giugno 16, 2009, 17:23:08
un ottimo report, condito con  bellissime immagini della nostra calabria...

bravissimi... 
 
one man, one rod, one hundred lures!!!


massimo

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 213
  • vivere per pescare,non pescare per vivere.....
Risposta #4 il: Giugno 16, 2009, 21:20:28
sara' stata una bella esperienza per filippo calabria
il mare..il dono piu' grande fatto all'umanita'


dan_dc

  • ^Member^
  • *
  • Post: 27
Risposta #5 il: Giugno 16, 2009, 23:09:43
complimenti gran belle trote degne del bel paesaggio tipico calabrese incontaminato.....


OLTREMARE

  • Visitatore
Risposta #6 il: Giugno 17, 2009, 07:50:08
Bellissimo report Davide, mi hai fatto ritornare in mente con nostangia una delle mie ultime uscite di qualche anno fa nei torrentelli della mia zona. Peccato che le trote non siano fario.


Fra93

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 111
Risposta #7 il: Giugno 17, 2009, 11:39:40
davvero stupendo...menomale che ancora esistono posti cosi...
p.s. complimenti per il report
...meglio morire in piedi che vivere in ginocchio...


persicoreale

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 196
  • la donna cambia il letto!! ma il fiume no...
Risposta #8 il: Settembre 16, 2009, 17:51:13
posti e prede veramente sublimi , i miei complimenti . Come mai in questi posti cosi selvaggi vi sono le iridee?? pensavo non si riproducessero da noi
grazie Dio per avermi fatto nascere in Calabria e per avermi dato la Sila


^DAVIDE^

  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1071
Risposta #9 il: Settembre 16, 2009, 18:17:36
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Come mai in questi posti cosi selvaggi vi sono le iridee?? pensavo non si riproducessero da noi

Molti sostengono che nelle nostre zone  le trote iridee non si riproducono in natura ma solo in allevamento.
Io ho avuto modo di costatare con i miei occhi la presenza di uova in diverse trote catturate (nel periodo ammesso aviamente) nonchè tratti di alcuni fiumi letteralmente invase da "sciami" di trotelle iridee da 7-8 cm.
Questo mi porta a concludere che in particolari condizioni favorevoli alle stesse le iridee si riprodcono anche nei nostri fiumi.
Se questo rappresenta da un lato una cosa straordinaria, dall'altro suscita preoccupazione in quanto questa specie va a sottrarre spazi e nutrimento alla trota fario e, dove presente, anche alla macrostigma.


frollodj

  • ^Member^
  • *
  • Post: 93
Risposta #10 il: Settembre 16, 2009, 23:22:35
davide non puoi nemmeno immaginare le emozioni che mi hai fatto provare con questo tuo magnifico post...so anche che domandarti "dove sia lo spot" equivalga ad una bestemmia ma nei pressi di reggio calabria esistono zone in cui si puo tranquillamente pescare in zone interne?ovviamente con regolare tesserino...grazie! calabria
Guarda che bestiaaa!!!


^DAVIDE^

  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1071
Risposta #11 il: Settembre 17, 2009, 13:10:14
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
davide non puoi nemmeno immaginare le emozioni che mi hai fatto provare con questo tuo magnifico post...so anche che domandarti "dove sia lo spot" equivalga ad una bestemmia ma nei pressi di reggio calabria esistono zone in cui si puo tranquillamente pescare in zone interne?ovviamente con regolare tesserino...grazie! calabria

Nelle zone più interne e più difficilmente raggiungibili della nostra terra posti come questo ancora esistono, dall'Aspromonte alla Sila.
Cosa fondamentale per raggiungere tali posti è, comunque, ua discreta conoscenza del territorio e, possibilmente, una "guida" del luogo (almeno per le prime volte).
Fondamentale è anche il buonsenso poichè i dirupi e le scarpate a strapiombo sulla roccia non lascerebbero scampo in caso di cadute accidentali.
E' un pò come fare un'escursione in montagna, bisogna prestare mille attenzioni ai pericoli e conosce bene i luoghi che si vogliono percorrere.


frollodj

  • ^Member^
  • *
  • Post: 93
Risposta #12 il: Settembre 17, 2009, 15:10:19
e per quanto riguarda leggi, divieti? cioè se ho il tesserino posso andare dove voglio? calabria3
Guarda che bestiaaa!!!


^DAVIDE^

  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1071
Risposta #13 il: Settembre 17, 2009, 18:48:17
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
e per quanto riguarda leggi, divieti? cioè se ho il tesserino posso andare dove voglio? calabria3

Il tesserino di pesca in acque interne ti permette di pescare in tutte le regioni, tranne in quelle zone dove esistono normative o divieti speciali.
Naturalmente bisogna rispettare i limiti di orari e catture e taglie  riportati sul tesserino stesso.
Ricorda infine che il pescatore a differenza del cacciatore non può attraversare la proprietà privata senza il permesso del proprietario.

A tal proposito leggi Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


frollodj

  • ^Member^
  • *
  • Post: 93
Risposta #14 il: Settembre 17, 2009, 21:44:07
grazie davide!   calabria molto gentile e cortese! ;D
Guarda che bestiaaa!!!


enzo.

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 809
  • Se a pesca non vai.........pesci non ne prendi!
Risposta #15 il: Settembre 18, 2009, 15:44:47
Questo forum mi piace proprio per la ricchezza di informazioni (e non solo) che ci si puo'scambiare.
Pensate un po'che io fino ad oggi,sapevo che le trote iridee,non si riproducevano qui in Italia per cause climatiche, nonostante fossero regolarmente gravide,ragion per cui,tutte le immissioni "regolari" a ridosso delle aperture(da parte di regione o provincia),erano solo di trote fario e quindi le iridee in circolazione,vi si trovavano per immissioni private per gare e,inoltre,che le uova che regolarmente producono,per le ragioni sopra indicate,non arrivano a completare il ciclo.
E,ciliegina sulla torta,queste indicazioni,mi erano state date proprio da un "fornitore"di trote!
E'inutile;c'e' sempre da imparare.


enzo
TUTTO CIO'CHE LASCIAMO A RIVA,LA NATURA PRIMA O POI CE LO RESTITUISCE E NON PENSO CHE VORREMO PER I NOSTRI FIGLI UN FUTURO DI SPAZZATURA!!!
RIPARIAMO I DANNI FINCHE'SIAMO IN TEMPO.


Trotaro

  • ^Member^
  • *
  • Post: 70
  • Amo la pesca alla trota in torrente...
Risposta #16 il: Gennaio 14, 2010, 19:11:27
Ciao davide...
belle trote... di dove sei? io di un paesino vicino cosenza... vado a pescare al torrente jassa le mie trote... xò iridee non ce ne sono... solo fario ho trovato e neanche grandi... quasi tutte sottotaglia... e poi il torrente non si avvicina minimamente a questo... sapessi quanta roba scaricata ho trovato... dalle bottiglie ai barattoli di latta a fusti e tante tante altre cose... purtroppo siamo noi a fare questo... cmq una volta, mi è stato detto da un "collega" trotaro che andava in questo fiume, che trote ce n'erano tantissime e di grosse dimensioni, poi con tutte le strade che sono state fatte e con le gare che hanno organizzato, hanno rovinato tutto e ora vengono da tutte le parti a pescarci e c'è chi, per sentito dire, le trote le prende con i veleni o con i gruppi elettrogeni... che schifo la calabria... la stiamo rovinando... e quando avremo esaurito tutto???
Ti saluto con la speranza di ricevere una tua risposta ed un tuo commento...
P.S. se poi vuoi anche dirmi dove si trova questo tuo posto bellissimo x andarci, magari anche insieme, a farci una pescata no kill te ne sarei molto grato...
 ;D
Luigi


^DAVIDE^

  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1071
Risposta #17 il: Gennaio 14, 2010, 23:44:25
Caro "trotaro"
Purtroppo il problema del Jassa è comune a quasi tutti i fiumi e torrenti calabresi.
Molti pensano che i corsi d'acqua siano una discarica pratica, comoda ed a portata di tutti per sbarazzarsi dei materiali che hanno un elevato costo di smaltimento (rifiuti ingombranti, residui di ristrutturazioni ed eternit in primis).
L'unica cosa che possiamo fare noi è educare le nuove generazioni al rispetto dell'ambiente, cercando di fare capire che tutto ciò che buttiamo finisce prima per ripercuotersi prima o poi sulla nostra salute, sul nostro paesaggio e sul mondo che lasceremo ai nostri figli.
Per fortuna possiamo fare ancora molto per salvare parecchi posti, basterebbe con un minimo impegno.
Basterebbe organizzare una giornata ecologica e trovare qualche volontario per fare un pò di pulizia (in molti paesini della Sicilia queste cose le organizzano e le fanno, noi calabresi in questo dovremmo imparare da loro).
Speriamo qualche volta di riuscire ad organizzare una pescata insieme.
A presto
Davide


Trotaro

  • ^Member^
  • *
  • Post: 70
  • Amo la pesca alla trota in torrente...
Risposta #18 il: Gennaio 15, 2010, 09:08:50
Questa idea della giornata ecologica mi piace... mi sà che per quest'estate cercherò di farla organizzare alla pro loco... xkè voglio che sia qualcosa di grande, non 4 ragazzi che raccolgono immondizia, passerebbero inosservati... Ora mi orgazizzo con un amico e andiamo a fare foto sul fiume e poi cercheremo di pressare la pro loco ad aiutarci ad organizzarla, o anche all'opposizione, e sono sicuro che ci aiuteranno...
Comunque spero anche io di andare a farci una bella pescata insieme quest'estate, e spero di portarti anche io nel jassa dopo che sarà stato pulito xkè enche il jassa è molto bello, con molti ruderi antichi alle sue sponde...
Ciao a presto
Luigi
Luigi


fattispecie

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 183
  • Spes ultima dea
Risposta #19 il: Gennaio 18, 2010, 16:36:22
Bel report con immagini bellissime!


Link sponsorizzati

Tags: