Consiglio su mia attrezzatura e calamenti

This is a discussion for the topic Consiglio su mia attrezzatura e calamenti il the board ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI.

Autore Topic: Consiglio su mia attrezzatura e calamenti  (Letto 2665 volte)

Diaz68

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
il: Agosto 03, 2014, 10:01:39
Ciao a tutti, sono nuovo del forum e della pesca in mare, vorrei chiedere a voi che siete piu esperti come e se modificare la mia attrezzatura, premetto che purtroppo pesco in mare solo durante le vacanze estive (agosto) sulla costa ionica della calabria, la mia attrezzatura da PAF è composta da 6 canne, due trabucco Locusta sr da 150Gr com mulinello navi 8000 una duell da 180 gr con mulinello tica scepter gtx9000 una bestmaster dx tele sutf 170gr com biomaster 8000, poi due canne piu leggere una teamdaiwa mormora 100gr+ titanos 4500 e una mitchell carbomormora 100gr + nexave 6000, le canne e i mulinelli li ho acquistati nell'arco degli anni cercando di avere attrezzi che potessi utilizzare anche in acqua dolce. Pesco generalmente con 80-120gr e come calamento utilizzo il genovese esche le solite americano, bibi, arenicola. In questi anni non ho mai preso pesci di taglia particolare, qualche mormora e qualche oratina ma niente di piu, e sono certo che sia perchè sbaglio qualche cosa nei calamenti e negli inneschi. Ringrazio tutti per i consigli che mi darete.


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #1 il: Agosto 03, 2014, 12:59:13
Ciao Diaz68, che ti posso dire, hai un'attrezzatura di tutto rispetto che ti permette di spaziare dalla pesca a fondo leggera sino a quella indirizzata ai predatori. Potrei consigliarti di alternare i calamenti cambiando il genovese son altri con singolo bracciolo particolarmente lungo per tentare le orate, o con attacco alto. Le varianti sono infinite ma secondo me il problema sta nel periodo in quanto agosto non è uno di mesi più favorevoli per la pesca da riva. Piuttosto, visto che in giro per i nostri lidi c'è sempre qualche serra in agguato, potresti utilizzare una delle canne più potenti per questo scopo affiancandola ad altre due per la paf generica. Per la pesca ai predatori con il trancio o il vivo ti rimando alle varie discussioni presenti.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Diaz68

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #2 il: Agosto 03, 2014, 20:38:58
Grazie mille, per quanto riguarda i serra ci avevo già pensato lo scorso anno, ero a cariati e ne ho visti girare parecchi, una mattina hanno addirittura aggredito un paio di aguglie che stavo pescando mutilandole, purtroppo non avevo idea di come pescarli ma mi sono informato, infatti quest'anno vorrei provare la tecnica della teleferica con l'aguglia viva sperando che anche a Santa Caterina ci siano, solo una curiosità in rete ho visto molte montature a teleferica ma non ho idea di che tipo di moschettone usare sul finale per agganciarlo al filo di linea e se usare il galleggiante o il piombo sul terminale, suppongo dipenda dal tipo di fondale, altro dubbio ho sempre sentito parlare di terminali in acciaio, ma quelli in kevlar da 30lb non vanno bene? io li uso per la pesca al luccio che come dentatura non ha nulla da invidiare al serra e essendo molto morbidi e leggeri  lasciano l'esca libera di nuotare liberamente, tecnicamente sono molto più robusti dell'acciaio e si trovano di 30/40cm con amo già legato generalmente del 1/0.
Se avete anche qualche immagine della montatura ve ne sarei grato.
Ciao e grazie mille a tutti 


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #3 il: Agosto 04, 2014, 00:08:38
Io non pratico questa tecnica quindi non mi pronuncio perché non vorrei darti consigli errati ma vedrai che tanti amici in gamba ti aiuteranno. Ad ogni modo ho digitato nella stringa di ricerca della homepage "teleferica con aguglia viva" e mi son comparse diverse discussioni. Ciao
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #4 il: Agosto 04, 2014, 13:46:20
Ciao Diaz68, se mi permetti avrei alcune domande da porti:

1 - che diametro e quanto sono lunghi i tuoi terminali?
2 - Che tipologia e numero di ami utilizzi?
3 - Inneschi il verme intero o a pezzi?

Avendo qualche informazione in più potremo darti qualche consiglio per migliorare le tue performance ...   calabria


Diaz68

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #5 il: Agosto 05, 2014, 22:11:19
Surfmaster ciao scusa il ritardo nella risposta, rispondo alla tua domanda,come  terminale generalmente uso uno 0.20 sul long arm e uno 0.25 sul genovese entrambe in fluorocarbon.  sul genovese di 50 / 80 cm sul long arm di 150 / 200 cm come ami sul genovese nr. 6 / 8 innesco 1/2 americano o 1/2 arenicola con flotter sullo scorrevole long arm amo abardeen nr.4 arenicola intera e se ci sono granchi flotter a 50 cm dall'amo. ho letto i post riguardo alla teleferica e ho capito come fare il terminale ma non ho capito che tipo di moschettone bisogna usare per collegare il finale al filo di linea se riuscite a postare un' immagine ve ne sarei grato.
Ciao e grazie mille


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #6 il: Agosto 06, 2014, 09:54:24
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Surfmaster ciao scusa il ritardo nella risposta, rispondo alla tua domanda,come  terminale generalmente uso uno 0.20 sul long arm e uno 0.25 sul genovese entrambe in fluorocarbon. ...

Ciao Diaz68, giusto una precisazione terminologica giusto per non generare equivoci. Il long arm è un terminale (o bracciolo) di una certa lunghezza (di solito dai 150 cm. in su). Il genovese è un calamento con due terminali di cui uno sopra il piombo scorrevole ed uno sotto che può anche essere un long arm.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #7 il: Agosto 06, 2014, 13:22:32
Ciao Diaz!!!
Diciamo che come attrezzatura e impostazioni dei calamenti sei più che a posto!!! Non ho niente da ridire!!!
In quanto la tua domanda:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
... ma non ho capito che tipo di moschettone bisogna usare per collegare il finale al filo di linea se riuscite a postare un' immagine ve ne sarei grato.
Diciamo che l'utilizzo di un particolare moschettone va più che altro a gusti, c'è chi preferisce un determinato tipo di moschettone e chi altro!!! Ciò che è importante comunque che il moschettone in questione deve essere robusto, deve essere facile da inserire nella lenza madre e soprattutto ampio in modo da permettere al finale con l'esca viva di muoversi liberamente permettendogli, senza difficoltà, di andare al largo!!!
Io posso consigliarti queste due tipologie di moschettone:

Oppure quest'ultima tipologia, usata specialmente a spinning, ma che sono ottimi anche per la teleferica:

Ciao!!!
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


Link sponsorizzati

Tags: