consiglio tecnica di lancio x la mia canna!

This is a discussion for the topic consiglio tecnica di lancio x la mia canna! il the board ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI.

Autore Topic: consiglio tecnica di lancio x la mia canna!  (Letto 7000 volte)

Danny88

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 276
  • **Non è finita fino a quando non lo hai salpato**
il: Settembre 11, 2009, 12:54:40
Ciao a tutti, vorrei chiedere un consiglio ringraziando in anticipo coloro che gentilmente vorrano rispondermi ;D...
Sono un amante del surf-casting, cosi come di altre tecniche..Ho acquistato una Shimano Aereocast ripartita 3 pezzi, 4,50 mt azione massima 250 gr di piombo con mulo ultegra 1000 sempre shimano. Ho puntato su quest'attrezzatura pesante poichè vorrei cercare di sfruttare al max le qualità del comprato, per ottenere distanze importanti ed insidiare prede di taglia.
Devo ancora provarla, per cui ho qualche dubbio lecito, di sicuro sarà diverso lanciare con quetsa canna che con una telescopica più elastica e flessibile come d'altronde ero abituato, dovrò fare pratica.
A tal proposito, considerando la rigidità maggiore e la potenza d'azione della canna (userò piombo da 150 gr le prime volte), che tecnica di lancio dovrei eseguire??? Avevo pensato ad un groud cast...Voi cosa dite???


mi correggo, 10000! calabria
DaNNy88


OLTREMARE

  • Visitatore
Risposta #1 il: Settembre 11, 2009, 13:22:11
1° consiglio: presentati nell'apposita sezione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

2° consiglio: leggi questo topic relativo ai lanci da pesca Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
e quest'altro: Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Ti accorgerai che
1)le ripartite sono solo in due pezzi
2)le ripartite non ti fanno fare metri se non hai una buona tecnica alle spalle
3) se miri solo alla distanza con poca tecnica potevi comprare qualcosa di più leggero con una configurazione da lunga distanza.
4)le prede di taglia non necessariamente pascolano a lunga distanza
5)con una tre pezzi il massimo del lancio è un side angolato
Ciao


Danny88

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 276
  • **Non è finita fino a quando non lo hai salpato**
Risposta #2 il: Settembre 11, 2009, 14:01:41
Bhè sono a conoscenza del fatto che i pescioni posso stare anche a riva, tanto schiappa non sono!
Per quanto riguarda la tecnica di lancio dovrò fare pratica entrando in simbiosi con la nuova canna da pesca..ultima cosa... se le ripartite sono a due pezzi, quelle a tre pezzi come cavolo si chiamano?
Grazie per la disponibilità Oltremare!


UN ultima cosa Oltremare...non sono convinto della configurazione. MI è stato imbobbinato uno 0.35 sull'ultegra 10000, il che mi ha un pò contrariato , con  filo shock leader (0,45) di circa 2 volte la lunghezza della canna.Con una buon side e peso da 150 gr, credi possa essere una buona base per una discreta resa? Attendo risposte...ah mi congratulo per il post sulle tecniche di lancio, veramente chiaro ed esaustivo   ;D
DaNNy88


Predatore

  • ^Member^
  • *
  • Post: 56
Risposta #3 il: Settembre 11, 2009, 15:16:06
Oltremare secondo me è stato preciso la canna che hai acquistato si può paragonare a una comune super tele e non ha nulla a che fare con una RIP tanto meno nell'azione, un side angolato diciamo a ore 13 dovrebbe caricarla in modo adeguato, per il piombo penso che 150 stile ogiva lanciati a tutta e i 175 sfaccettati in caso di mare da surf ti diano il meglio delle prestazioni.
Punto due chiedi del filo da caricare su un 10000 e dello schock leader ma che intenzioni hai? mi spiego meglio, pesca con la teleferica hai serra e leccie? Surf casting? Pesca a fondo........
ogni tecnica ha le sue regole e allora per la teleferica mirando a serra un ottimo 0.35 va bene ma per le leccie lo vedo sottodimensionato, nel surf casting lo stesso 0.35 è il filo principe che ti permette di coprire un pò tutte le esigenze ma a PAF in estate e con mulo fisso è un calcio negli zebedei alla distanza, io per la PAF ma con canne da lunga distanza ma molto più morbide uso 0.18/0.20 dalle ottime caratteristiche da sostituirsi spesso.
Per la paf schock conici tipo 0.23/0.57 per il surf io con una supertele o con una tre pezzi del genere non starei sotto lo 0.50.
MEGLIO UN CAPPOTTO CHE UN AVANOTTO
Il cefalo non si pesca, si innesca!!!!.


Danny88

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 276
  • **Non è finita fino a quando non lo hai salpato**
Risposta #4 il: Settembre 11, 2009, 15:23:55
 Grazie per la risposta Predatore. la mia intenzione è di usarla solo per il surf casting...quindi in teoria potrebbe anche star bene lo 0.35 però è veramente una mazzata per il lancio a distanza come dicevi tu.
Magari potrei scendere ad una via di mezzo, voi che dite? magari uno 0.30 o 0.31, quanto per guadagnare qualcosina in distanza. Voi di sicuro ne sapete di granlunga più di me!
DaNNy88


Predatore

  • ^Member^
  • *
  • Post: 56
Risposta #5 il: Settembre 11, 2009, 16:07:44
Che spiagge affronterai?  1 conformazione (tipologia del fondale e granulometria spiaggia) 2 profondita tra uno 0.30 e uno 0.35 effettivi e non futti i fili in commercio lo sono non cambia molto, ma su spiagge fonde come la maggioranza delle calabre che conosco il pabolum ovvero il deposoto di materiale organico fonte prima di un uscita a surf si viene a creare a distanze abbastanza accessibili senza esasperare i lanci.
Fatta questa doverosa premessa dal mio punto di vista stiamo affrontando solo di striscio la domanda iniziale, che, mi dispiace ma non può aver una risposta secca, dato che ogni fenomeno "perturbazione" (vento in generale) va rapportata alla conoscenza dello spot da te prescelto.
Si puo' definire "fenomeno" la stretta correlazione che intercorre tra la fase della "mareggiata/scaduta" e lo spot prescelto, l'esperienza personale ci porterà ad accorgerci che una mareggiata che investira' un litorale risultera ' piu' o meno fertile in base all'equilibrio che si instaura tra le correnti che in quel determinato momento investono il fondo, quello che mi interessa se mi trovo in spiaggia e' cercarmi la spiaggia che investita frontalmente o semifrontalmente in modo tale che si instauri un processo di apertura del fondo tale e quanto serva ad elargire una quantita' di cibo sufficiente ad innescare il processo che ci interessa,ossia,la pappa e' pronta...tanta pappa, tanti pesci piccoli e grossi(con la sana e non vana speranza che dietro arrivino predatori pronti ad approfittarne)
per questo motivo non si possono scindere la conoscenza del fenomeno e Spot di pesca dato che sono conseguenziali.
L'unico consiglio che mi sento di dare (è quello che a mia volta mi fù dato) a chi mi pone queste domande è, fare una precisa catalogazione del tuo territorio di caccia con tutti i parametri del caso (Esposizione, Proifondità, tipologia di fondale e granulometria nel caso di fondale sabbioso, ecc. ecc...........) in questo modo faremo la statistica di cio' che ci aspettiamo o delle aspettative che ci auguriamo Io il mio gioco me lo faccio cercando di intersecare piu' dati e di fornirne di nuovi(per non relegarsi ai soliti spot.
Questo non ci far prender più pesci in modo assoluto ma ci ridurra significativamente in numero di cappotti.
MEGLIO UN CAPPOTTO CHE UN AVANOTTO
Il cefalo non si pesca, si innesca!!!!.


Predatore

  • ^Member^
  • *
  • Post: 56
Risposta #6 il: Settembre 11, 2009, 22:04:25
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Che spiagge affronterai?  1 conformazione (tipologia del fondale e granulometria spiaggia) 2 profondita tra uno 0.30 e uno 0.35 effettivi e non futti i fili in commercio lo sono non cambia molto, ma su spiagge fonde come la maggioranza delle calabre che conosco il pabolum ovvero il deposoto di materiale organico fonte prima di un uscita a surf si viene a creare a distanze abbastanza accessibili senza esasperare i lanci.
Fatta questa doverosa premessa dal mio punto di vista stiamo affrontando solo di striscio la domanda iniziale, che, mi dispiace ma non può aver una risposta secca, dato che ogni fenomeno "perturbazione" (vento in generale) va rapportata alla conoscenza dello spot da te prescelto.
Si puo' definire "fenomeno" la stretta correlazione che intercorre tra la fase della "mareggiata/scaduta" e lo spot prescelto, l'esperienza personale ci porterà ad accorgerci che una mareggiata che investira' un litorale risultera ' piu' o meno fertile in base all'equilibrio che si instaura tra le correnti che in quel determinato momento investono il fondo, quello che mi interessa se mi trovo in spiaggia e' cercarmi la spiaggia che investita frontalmente o semifrontalmente in modo tale che si instauri un processo di apertura del fondo tale e quanto serva ad elargire una quantita' di cibo sufficiente ad innescare il processo che ci interessa,ossia,la pappa e' pronta...tanta pappa, tanti pesci piccoli e grossi(con la sana e non vana speranza che dietro arrivino predatori pronti ad approfittarne)
per questo motivo non si possono scindere la conoscenza del fenomeno e Spot di pesca dato che sono conseguenziali.
L'unico consiglio che mi sento di dare (è quello che a mia volta mi fù dato) a chi mi pone queste domande è, fare una precisa catalogazione del tuo territorio di caccia con tutti i parametri del caso (Esposizione, Proifondità, tipologia di fondale e granulometria nel caso di fondale sabbioso, ecc. ecc...........) in questo modo faremo la statistica di cio' che ci aspettiamo o delle aspettative che ci auguriamo Io il mio gioco me lo faccio cercando di intersecare piu' dati e di fornirne di nuovi(per non relegarsi ai soliti spot.
Questo non ci far prender più pesci in modo assoluto ma ci ridurra significativamente in numero di cappotti.

Oddio manca un pezzo ma modificando di corsa sul lavoro con un taglio di troppo ho reso mal comprensibile la risposta  cerco di evidenziare e far capire che quanto sto per scrivere và prima del grassetto Fatta questa doverosa premessa dal mio punto di vista stiamo affrontando solo di striscio la domanda iniziale, che, mi dispiace ma non può aver una risposta secca, dato che ogni fenomeno ..... la domanda iniziale che un neofita spesso si pone è : con questa canna lancerò più lontano e prenderò di conseguenza più pesci? no! dato che la riuscita di questa tecnica e collegata a doppio filo alla conoscenza del fenomeno Surf la tecnica la costanza e le conoscenze di quanto ho cercato di riassumere sono l'essenza del surf e non l'attrezzatura
MEGLIO UN CAPPOTTO CHE UN AVANOTTO
Il cefalo non si pesca, si innesca!!!!.


Danny88

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 276
  • **Non è finita fino a quando non lo hai salpato**
Risposta #7 il: Settembre 12, 2009, 14:23:26
quello che hai detto è sacrosanto...però sai meglio di me che si va sempre alla ricerca di un attrezzo che ti possa dare ancor di più.
La scelta del luogo di caccia è un nodo a parte li entra in funzione la conoscenza del pescatore, che deve saper valutare le varie condizioni e conoscere possibilmente anche il fondale che sta affrontando.
Per quanto riguarda il nylon terrò il 35 oppure dovessi cambiare idea monterò un 28 magari nella seconda bobina...
Ti ringrazio per la risposta (che risposta!!!)...se nn ti grava vorrei chiederti qualcosa sulla teleferica..
ho provato diversi posti, col cefalotto. Premettendo che la mia grande difficoltà è fare esca viva, ossia raccogliere 15-20 cefalotti per poi utilizzarli. Per lo più mi è capitato di pescarne dal kg in su (ne ho preso uno di 2,4 kg), tutta via qualcuno sul mezzo kg l'ho potuto innescare con una teleferisca a fondo, collegando al bracciolo di 2 mt un galleggiante x poter osservare gli spostamenti del pesce e tenerlo nel contempo in vicinanza di superficie. Vengo al punto: maledetti cefali tendono sempre a mantenersi nelle vicinanze della bachina o scogli quando ci pesco su. Ho tentato di fargli prendere il largo con sassi e altri rimedi inimaginabili. Come posso fare??? calabria
DaNNy88


ivo

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 748
Risposta #8 il: Settembre 14, 2009, 13:35:50
Buon giorno a tutti ragazzi, Ciao Nicola come và? Spero bene, io ho la mano destra che non funziona ancora bene, ed è per quello che manco da un pò, sai preferisco forzarla a pesca più che a scrivere. Sono daccordo con quello che hai risposto ha Danny, a cui do il benvenuto, tranne che nell'ultimo punto, ti assicuro che con la Shimano Aerocast se la tecnica di Danny glielo permette puo usarla anche in Ground come anche con altri (pochi non tutti) attrezzi in tre pezzi. Io prima di quest'estate ho acquistato una coppia di canne in tre pezzi (Trabucco Cassiopea 200gr), queste  ultime le ho viste usare in graund da dei "tester" (che conosco) e ti assicuro che sono molto performanti e soprattutto non cedono eseguendo questo lancio, c'è da dire che con poche 3 pezzi si può effettuare questa tecnica, e con questi attrezzi non si può effettuare il Pendulum, mentre con le Rip si. Io penso che molti chiamino alcune 3 pezzi "Rip" perchè è la casa costruttrice che le cataloga così, infatti non capisco.......non è pubblicità ingannevole?... A parte questo volevo dire una cosa a Predatore che saluto:
 non sono daccordo con te quando dici che una 3 pezzi è uguale a una supertele, io fra tutte le mie canne ho due SpeedMaster stessa lunghezza (420mt), stesso range (200gr), una tele e una in 3 pezzi, ti assicuro che sono due pianeti non differenti ma "super differenti", la seconda è molto" più performante...........se solo accenni un Ground con la tele senti Crack mentre con la 3 pezzi puoi permetterti di eseguirlo, magari senza esasperarlo al limite del range. Quello che dico è in base a quello che ho provato io e amici Tester (molto più affidabili di me), e non è assolutamente detto in tono polemico.
Ciao a presto 


Predatore

  • ^Member^
  • *
  • Post: 56
Risposta #9 il: Settembre 14, 2009, 18:59:12
Ivo quando dici che con una super tele se accenni un OTG si rompe dici una cosa non corretta e ti cito Futura, Trio Compact, Maxi trio e........... ma anche se non si rompe ma potenza che il lancio sviluppa e che la canna trasferisce al piombo non è conseguenziale perchè l'azione della canna troppo morbida e tra virgolette lenta nella restituzione ti fà perdere metri, per ovviare si angola meno il lancio si ruota più lentamente cercando una progressione che non è ideale nelle Due pezzi e dico Due Pezzi proprio perchè non tutte le due pezzi sono RIP che appunto è la ripartizione di potenza, che non tutte sviluppano secondo i canonici metodi, ti parlo di una esperienza personale ho scoppiato e visto scoppiare 2 Eurocasting Cromo Tubertini la famosa canna di Perez proprio con OTG angolati e pitamidi dal peso ben dentro il range, ho lanciato con la schimano citata e non mi è piaciuta in OTG su prato ma devo dire che ha tenuto!, molto meglio in Side
MEGLIO UN CAPPOTTO CHE UN AVANOTTO
Il cefalo non si pesca, si innesca!!!!.


Danny88

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 276
  • **Non è finita fino a quando non lo hai salpato**
Risposta #10 il: Settembre 14, 2009, 19:01:27
Grazie per il benvenuto Ivo...Oggi ho provato un pò di surf località riace con l'aerocast..è veramente una canna da surf estremo,rigida ma anche sensibile. Ho provato ad eseguire qualche ground cast con risultati mediocri, devo fare molta pratica x cominciare a farne di decenti. con lo 0.35 nel mulinello x giunta è dura chiedere il massimo! Ho anche notato che riesco ad andare oltre utilizzando un classico above, questo naturalmente perchè ancora non riesco a caricare bene la canna col ground, mi eserciterò!
DaNNy88


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #11 il: Settembre 14, 2009, 20:20:53
Ragazzi, date retta a un vecchietto: col Ground solo vere canne Ripartite in 2 pezzi (e ancor di più se tentate il Pendulum). Con qualsiasi altro tipo di canna, il rischio di spaccare è sempre in agguato.
Il Side, anche se non è performante come il Ground (in termini di distanza), dà comunque grosse soddisfazioni ed a questo tipo di lancio andrebbero indirizzate le 3 pezzi e le telescopiche. Personalmente, le userei col Ground solo se il negoziante (o la ditta) mi metesse per iscritto che me la sostituisce all'istante con una nuova, in caso di rottura.
La Century mette in commercio un suo nuovo modello da Ground o da Pendulum solo quando il suo tester (il mitico Daniel Moeskops) non riesce più a spaccare il proptotipo: solo allora questa Ditta dichiara che quel modello di canna è adatto al ground.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


ivo

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 748
Risposta #12 il: Settembre 15, 2009, 11:40:59
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ivo quando dici che con una super tele se accenni un OTG si rompe dici una cosa non corretta e ti cito Futura, Trio Compact, Maxi trio e........... ma anche se non si rompe ma potenza che il lancio sviluppa e che la canna trasferisce al piombo non è conseguenziale perchè l'azione della canna troppo morbida e tra virgolette lenta nella restituzione ti fà perdere metri, per ovviare si angola meno il lancio si ruota più lentamente cercando una progressione che non è ideale nelle Due pezzi e dico Due Pezzi proprio perchè non tutte le due pezzi sono RIP che appunto è la ripartizione di potenza, che non tutte sviluppano secondo i canonici metodi, ti parlo di una esperienza personale ho scoppiato e visto scoppiare 2 Eurocasting Cromo Tubertini la famosa canna di Perez proprio con OTG angolati e pitamidi dal peso ben dentro il range, ho lanciato con la schimano citata e non mi è piaciuta in OTG su prato ma devo dire che ha tenuto!, molto meglio in Side
Ciao Predatore, io infatti non ho citato Italcanna, ma Shimano, e l'ho fatto riallacciandomi a quello che dicevi, ovvero, che l'Aerocast era paragonabile a una supertele. Quindi ho detto che con due SpeedMaster di identico range c'è un Abisso se una è telescopica e l'altra in 3 pezzi, e non stiamo parlando di due "cannette". Comunque questo è il mio parere dopo averle provate.
Colgo l'occasione per salutare Roby.
Per Danny: ciao Danny vedrai che allenandoti verrai premiato, io per quanto riguarda i fili non so se sono proprio un esempio da seguire, perchè pesco un po sottile, però a me piace così, ovvero: 0,22 in bobina e shock leader 0,23>0,57, se il mare è veramente grosso in bobina passo a uno 0,25 ma mai oltre.
Un abbraccio a tutti


Predatore

  • ^Member^
  • *
  • Post: 56
Risposta #13 il: Settembre 15, 2009, 15:09:47
Ivo ci mancherebbe forse mi sono spiegato male io sembrando un pò polemico ma non volevo, comunque rimango dell'idea che le tre pezzi mal si sposano con VERI OTG sui fondamentali non son Talebano DEU PIU'  calabria per me il surf è uno qulello con vento, mare formato, freddo, notte e compagnia bella quindi anche atrezzi adeguati e una tre pezzi mal la vedo in queste condizioni poi i gusti son gusti.
Ciao Mimmo
MEGLIO UN CAPPOTTO CHE UN AVANOTTO
Il cefalo non si pesca, si innesca!!!!.


ivo

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 748
Risposta #14 il: Settembre 15, 2009, 16:43:44
Assolutamente nessun problema Mimmo, ci mancherebbe altro. Comunque anch'io (se leggi i miei post) ho la stessa tua idea del SurfCasting, poi per gli attrezzi come dici tu è una questione gusti.
Ciao a presto e alla prossima.


OLTREMARE

  • Visitatore
Risposta #15 il: Settembre 23, 2009, 15:44:41
Non posso che accodarmi a quanto detto da Roberto (Nonnoroby). Il mio modo di vedere l'argomento è quello lì, senza compromessi. L'ho già detto e ripetuto fino alla nauesea su questo Forum. Si parla di ground ma in quanti lo sanno fare? Occorrono anni per far proprio questo lancio e quando ti allontani un pò dalla pesca ti accorgi che certi gesti ti sono scappati via. Tanta gente "mima" i movimenti del ground ma da questo ad una soddisfacente esecuzione del lancio c'è tanta strada. Questo preambolo per far capire che alla maggior parte dei pescatori sembra possibile tirare in ground anche con una telescopica. Poi accade che chi si ritrova qualche kg. di forza in più nelle braccia comincia a sentire i primi crick e crack nella struttura del carbonio. Le tre pezzi sono un passo in avanti rispetto alle telescopiche ma conservano comunque dei limiti avendo sostanzialmente un'azione parabolica anche se associata ad un buon nerbo e riserva di potenza.
Comunque, andando con ordine, questi sono i miei punti di vista:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

UN ultima cosa Oltremare...non sono convinto della configurazione. MI è stato imbobbinato uno 0.35 sull'ultegra 10000, il che mi ha un pò contrariato , con  filo shock leader (0,45) di circa 2 volte la lunghezza della canna.Con una buon side e peso da 150 gr, credi possa essere una buona base per una discreta resa? Attendo risposte...ah mi congratulo per il post sulle tecniche di lancio, veramente chiaro ed esaustivo   ;D
Penso che puoi scendere tranquillamente ad uno 0.30 di ottima marca ammesso che tu non ti dedichi quasi esclusivamente alla pesca con il vivo (ma non è più surfcasting). Adoperando un piombo da 150gr. andrei su uno shock dello 0.60.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Grazie per il benvenuto Ivo...Oggi ho provato un pò di surf località riace con l'aerocast..è veramente una canna da surf estremo,rigida ma anche sensibile. Ho provato ad eseguire qualche ground cast con risultati mediocri, devo fare molta pratica x cominciare a farne di decenti. con lo 0.35 nel mulinello x giunta è dura chiedere il massimo! Ho anche notato che riesco ad andare oltre utilizzando un classico above, questo naturalmente perchè ancora non riesco a caricare bene la canna col ground, mi eserciterò!
Questa è la riprova di quanto sostenevo prima: se non si è padroni del gesto tecnico un classico lancio sopra la testa regala più metri dei lanci evoluti.
P.S. l'Aerocast non è una canna da surf estremo ma ti sembra tale per il tuo attuale livello


vincearchery

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 501
  • NEL MARE GROSSO, SI PIGLIANO I PESCI GROSSI..
Risposta #16 il: Settembre 23, 2009, 22:08:17
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Questo preambolo per far capire che alla maggior parte dei pescatori sembra possibile tirare in ground anche con una telescopica. Poi accade che chi si ritrova qualche kg. di forza in più nelle braccia comincia a sentire i primi crick e crack nella struttura del carbonio. Le tre pezzi sono un passo in avanti rispetto alle telescopiche ma conservano comunque dei limiti avendo sostanzialmente un'azione parabolica anche se associata ad un buon nerbo e riserva di potenza.
Oltremare, quoto in pieno ed io,( anche s'è una vita che pesco e sopratutto a surf casting (quello che
mensioni sempre)) se mi parli di ground, non saprei da dove tenere la canna, un pò per il fatto che non mi
sono mai interessate le gare,(che sono quelle che ti fanno conoscere le tecniche di lancio), un pò perchè
come ho detto in un'altro post, pratico la pesca per passione e sopratutto per scaricare la settimana
lavorativa ed un pò che ormai ho trovato la mia dimensione nello slide, che mi da soddisfazioni sia sulle medie
che sulle lunghe distanze.. Poi la preda di misura, io personalmente lho sempre tirata fuori dai lanci brevi,
anzi, addirittura nella schiuma..
Però..... (c'è sempre il mio maledetto però..) visto che tra noi c'è si e no un'ora di macchina, potremmo
anche vederci una sera (di venerdì, sono un notturno..) per fare una battuta di pesca, vorrei farti provare
una canna, l'avevo presentata in un altro post, un'alcedo extreme surf III, 3 pz da 250gr, anelli fuji SIC,
mi è stata prima affidata (per provarla) ed ora regalata.. Guarda, non è la solita 3 pz, definirla una ripartita
è un'oltraggio, ma ti da le stesse prestazioni.. poi, sta a te provarla col ground è l'ultima meta di collaudo..
E poi, mi piacerebbe conoscerti di persona, da dietro la tastiera del computer sembriamo tutt'altro che noi..
NON IMPORTA CHE TIPO DI PESCA FAI.. L'IMPORTANTE E' POTER RACCONTARE DI AVERLO FATTO..


Predatore

  • ^Member^
  • *
  • Post: 56
Risposta #17 il: Settembre 24, 2009, 19:02:00
Secondo me dobbiamo far un passino indietro dato che ho letto che per molti un OTG serve per far pesca a lunga distanza, tante volte e questo non vuol dire tutte un ottimo OTG in condi surf ti fà fare quei pochi metri per rimaner in pesca e non distanze siderali, tante volte i 200gr e un ottimo OTG servono solo per bucare il vento e non per tener il mare, devo dire che dopo tre anni che mi alleno costantemente nel migliorare il mio OTG grazie a ottimi maestri Christian Tagliaro e Roberto Perugini far quei 70/80 mt con vento ed esca da surf è duro! e su prato i miei 187 e spicci li ho fatti (con attrezzatura da pesca Penn Affinity 4/8 525 con tournament 0.35 gr 175) quindi per far surf sul serio serve attrezzatura seria e tanto allenamento e costanza poi tutto si può fare.
MEGLIO UN CAPPOTTO CHE UN AVANOTTO
Il cefalo non si pesca, si innesca!!!!.


OLTREMARE

  • Visitatore
Risposta #18 il: Settembre 30, 2009, 10:01:22
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Però..... (c'è sempre il mio maledetto però..) visto che tra noi c'è si e no un'ora di macchina, potremmo
anche vederci una sera (di venerdì, sono un notturno..) per fare una battuta di pesca, vorrei farti provare
una canna, l'avevo presentata in un altro post, un'alcedo extreme surf III, 3 pz da 250gr, anelli fuji SIC,
mi è stata prima affidata (per provarla) ed ora regalata.. Guarda, non è la solita 3 pz, definirla una ripartita
è un'oltraggio, ma ti da le stesse prestazioni.. poi, sta a te provarla col ground è l'ultima meta di collaudo..
E poi, mi piacerebbe conoscerti di persona, da dietro la tastiera del computer sembriamo tutt'altro che noi..

Ciao Vince
ti chiedo scusa perchè mi era sfuggito questo tuo intervento. Guarda, purtroppo non sono spesso libero, ma un fine settimana ci possiamo senz'altro vedere. Tu sei libero solo di venerdì? Eventualmente estendiamo l'invito a qualche altro "nordico" come Ivo, Marceu e altri che ora mi sfuggono e andiamo a farci una bella pescata.
P.S. guarda che fare le gare non è sinonimo di saper lanciare o saper fare lanci tecnici, anzi normalmente son sono consentiti durante le competizioni.


ivo

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 748
Risposta #19 il: Ottobre 01, 2009, 10:20:19
Ciao ragazzi, se per quando deciderete sarò disponibile mi unirò a voi molto volentieri.
a presto Ivano


Link sponsorizzati

Tags: