LA FOTOGRAFIA A PESCA: LUCI ED OMBRE

This is a discussion for the topic LA FOTOGRAFIA A PESCA: LUCI ED OMBRE il the board ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI.

Autore Topic: LA FOTOGRAFIA A PESCA: LUCI ED OMBRE  (Letto 5985 volte)

adrenalina

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 541
  • Quanto sei bella Roma quanno è sera
il: Settembre 29, 2011, 09:10:22
COME FOTOGRAFARE LA NOSTRA PASSIONE

1) Introduzione

Molto spesso, noi pescatori, un po’ perché accecati dalla brama di raccontare agli amici l’emozione incredibile che ci regala ogni cattura e quindi troppo eccitatatatatatatatati, un po’ perché non conosciamo le regole della fotografia, scattiamo delle foto che, pur ritraendo la preda, non le rendono l’onore che merita.
Non c’è bisogno di essere fotografi professionisti per scattare belle foto di pesca, basta chiedersi:
“Cosa mi piacerebbe vedere se non fossi io ad aver vissuto questa splendida emozione?”
“Cosa posso fare per rendere eternamente bello questo momento?”


Nella preparazione di un viaggio si prenderanno in considerazione alcuni aspetti: se si ha  intenzione di scattare molte foto, prendere delle schede di memoria in più, e batterie supplementari, considerare in giornate molto luminose, di utilizzare un filtro polarizzatore, usare eventualmente, un modello di digitale impermeabile.

E’ importante che le informazioni  su come eseguire una buona foto siano a conoscenza di tutti i partecipanti alla battuta,  perché chiunque catturi può contare su di un fotografo che sa cosa fare rapidamente, ma anche il “modello pescatore” dovrà conoscere le regole del gioco, per muoversi entrambi all'unisono, o "all'unifoto" se preferite.

Ho cercato leggendo qua e là e confrontandomi con amici professionisti della fotografia, di mettere insieme un po’ di semplici regole per migliorare le nostre foto di pesca; l’entusiasmo e la passione sono ingredienti che dovremo mettere noi, ognuno con il proprio talento e la propria capacità di applicazione.

In questo primo capitolo dettiamo un po' di regolette generali, nel secondo parleremo della luce, nel terzo delle inquadrature.

Fare in modo che l’emozione della cattura non condizioni troppo ciò che va fatto, anzi che la felicità e l'entusiasmo del momento possano essere trasferiti nell'immagine.


Controllare prima cosa può disturbare la foto come le tasche aperte, cappello o capelli troppo spettinati ecc. La cerniera aperta! La spigola sporca!


Se possibile scegliere indumenti dai colori vivaci che non si confondano con il pesce o lo sfondo.


Molto importante la rapidità di esecuzione soprattutto per consentire un C&R con meno stress possibile per il pesce, ma anche per ottenere  un mantenimento dei colori ottimale; alcuni pesci come la lampuga, il wahoo, la corvina ecc perdono la colorazione molto rapidamente.
Guardate come la zona opercolare abbia già perso i bellissimi colori perché ferita dalle ancorette!




Qui dopo un'ora dalle catture, sembra quasi un'altra specie!
Da evitare comunque l'effetto "obitorio" dato sia dalla morte dei pesci che dal cemento come sfondo. Ferite e sangue da evitare.


Anche questa palamita è morta, ma la luce, i riflessi, la vicinanza all'acqua rendono viva la foto.


La "velocità di fuoco", di una fotocamera digitale è di solito più lenta di quella di una macchina fotografica tradizionale, per cui quando si preme il pulsante di scatto, ci può essere un leggero ritardo (lag time) prima che avvenga lo scatto; ciò  è importante soprattutto se si sta tentando di catturare una foto d’azione come un pesce che salta. In questo caso impostare la funzione sportiva che rimuove il flash e dà la priorità a tempi rapidi.


E' importante anche essere veloci nel capire situazioni che si creeranno nei momenti a seguire, questa foto è nata perchè un attimo prima avevo previsto gli eventi.


Eliminare dall’inquadratura oggetti brutti o inutili (buste, secchielli, rifiuti ecc) e soprattutto impegnamoci tutti perchè foto come questa non vengano più divulgate, purtroppo se ne vedono molte in giro, non sono un buon biglietto da visita per i pescatori!


Le foto nell'ambiente domestico normalmente non sono presentabili!
Ovviamente si può fare qualche trucco, perché il cielo è uguale dappertutto!
Qui è visibile il colpo di raffio, dal lato opposto c'era una ferita più grande dovuta all'urto su di uno scoglio durante il combattimento.




Scegliere il lato non ferito del pesce ma possibilmente far vedere l’artificiale.




Pulire il pesce da sangue e sabbia. Bel pesce, bruttissima foto.


Già va meglio.


Espressione gradevole, sorridere o no, comunque bisogna guardare il pesce o la fotocamera, trasmettere un’emozione.

In questa foto si intravede la guida alle spalle, nell'inquadratura costituisce un elemento di disturbo dell'immagine.

Trasmettere l'emozione che è grande indipendentemente dalla dimensione del pesce.


Se ci sono più pescatori un buon effetto si ottiene se tutti guardano il pesce.
In questo caso catture multiple, è difficile soddisfare tutti i requisiti, nonostante ciò la passione che traspare lo rende uno scatto buono, sono in risalto più i pescatori che le prede.
Le lampughe inoltre, si confondono con i colori dell'abbigliamento.


Imparare prese corrette senza danneggiare o comprimere troppo i nostri amici.


Una buona foto del rilascio racconta   sempre una bella emozione.


Evitare impugnature che nascondano la mano dietro il pesce, una bella foto non serve ad ingrandirlo, ma soltanto a conferirgli predominanza con naturalezza.
Questa aguglia è comunque intorno al metro, ci sono le mani e l'artificiale da 180 mm a testimoniarlo.


Evitare l’effetto “trofeo” sia per l’impugnatura che per l’espressione del viso, al limite può andar bene per un bimbo.


Cercare che il pesce sia vicino all’acqua, per conferire naturalezza e vicinanza al suo elemento che lo sta eventualmente per accogliere di nuovo.
Gianni


Shinmen

  • -Member-
  • *
  • Post: 11
Risposta #1 il: Settembre 29, 2011, 09:34:51
bellissimo topic!! ;D e tantissimi preziosissimi consigli!! grazie!! ;D


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #2 il: Settembre 29, 2011, 10:15:58
Ben fatto!!In effetti, anche la fotografia, così come la pesca, può essere considerata un'arte!!
Se si riuscisse ad unire le due cose...che spettacolo!!!
 
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #3 il: Ottobre 01, 2011, 16:37:58
Ciao Gianni!!
Mi complimento con te per il bellissimo e oltrettutto utilissimo 3D! Se posso aggiungere qualcosa, eviterei anche le foto nella quale il pescatore, con la sigaretta in bocca, fa la foto con il pesce in mano! Secondo me, è una cosa che stona parecchio la foto stessa!
Ciao!
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


beka

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 454
  • Calabria pesca on line forum:il forum sulla pesca in Calabria
Risposta #4 il: Ottobre 01, 2011, 18:15:38
topic veramente ganzo!!!!!! ottimissimi consigli
non è la paura a dominarmi ma solo l'irrequietezza


adrenalina

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 541
  • Quanto sei bella Roma quanno è sera
Risposta #5 il: Ottobre 04, 2011, 19:01:29
Appena tornato da quattro giorni in Sardegna, ecco la seconda parte.


La luce
La foto è fatta di luce, una volta esistevano degli esposimetri manuali che servivano ad aiutare il fotografo con le impostazioni da dare alla fotocamera per impressionare correttamente la pellicola. Oggi le macchine fotografiche ma anche tutti i telefonini hanno un dispositivo incorporato che controlla l'esposizione.

Comunque se si ha a disposizione una reflex è meglio partire con l’impostazione corretta della fotocamera, adeguata alle eventuali condizioni di buio iniziali, oppure su tempi rapidi se si ha intenzione di cogliere foto in movimento, ed eventualmente modificarla al cambio di luce o se cambiano le situazioni in modo significativo.
Lasciare una funzione Program o Automatica potrebbe ritardare lo scatto e far perdere l'attimo giusto.


Le foto in acqua sono le migliori, se possibile entrare in poca acqua il meglio possibile a favore di luce.


La luce deve essere alle spalle del fotografo (a meno di effetti skyline ecc) senza proiettare l’ombra nella zona inquadrata.


Effetto controluce per dare risalto al tramonto ed alla postura dello spinner


Normalmente però la luce deve illuminare il pesce e il volto del pescatore, a meno che la creatività induca ad un effetto voluto, ma deve essere palese...

In casi in cui la luce è molto forte cercare di  spostarsi leggermente in modo tale che non stia proprio alle spalle del fotografo ma leggermente obliqua verso la testa o verso la coda del pesce.


Si prova un'effetto drammatico sotto esponendo... non va


Sotto esposta ed un po' dispersiva


Ecco la foto giusta, ad essere pignoli ancora troppa ombra sul viso!

Usare spesso il flash anche in condizioni di luce buona, spesso serve a togliere o ridurre l’ombra del cappellino.


In questo caso però, il pesce in primo piano è sovraesposto


Questa foto ha una buona esposizione: volto e pesce sono ben evidenziati


In questo scatto è da notare il controluce compensato dal flash, compresa la zona sotto la visiera del cappellino.


E non dimentichiamo di cogliere l'attimo magico, anche se è un momento in cui può succedere di tutto, utilizziamo pochi secondi per rendere indelebili  situazioni uniche: l'alba


... ed il tramonto
Gianni


adrenalina

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 541
  • Quanto sei bella Roma quanno è sera
Risposta #6 il: Ottobre 07, 2011, 09:16:56
Ecco l'ultima tranche.
 
3) L'inquadratura
Uno dei riferimenti più importanti è la regola dei terzi, che si applica dividendo idealmente l’immagine in tre parti uguali, sia verticalmente che orizzontalmente, creando una griglia di 9 riquadri.
Se vogliamo rendere la foto gradevole e dinamica, gli elementi a cui vogliamo dare maggiore risalto vanno posti sui punti di intersezione delle linee che dividono l’immagine

A, B, C e D rappresentano i punti di forza dell' immagine in cui sarebbe meglio
mettere i soggetti importanti della foto.
E' meglio incrociare in A e C soggetti, colori o forme contrastanti con B e D.

Guardando una foto, in modo automatico l'occhio va a cercare il centro, e poi si sposta per visualizzare il resto.
Mettendo il soggetto sui quattro punti si genera sorpresa e si stimola la curiosità.
Ovviamente la regola va conosciuta, ma la creatività dirà quando, come e perchè violarla.

Pescatore e pesce sono i protagonisti, e devono riempire e prevalere nella foto, lasciare soltanto un piccolo sfondo. Questo è utile anche se non si vuole far riconoscere lo spot.
Qui il difetto è l'orizzonte leggermente obliquo.


C&R nei fiumi: il pesce va rivolto verso monte per respirare correttamente.


Pur essendo più intrigante una foto che ritrae sia il pescatore che il pesce, considerare la possibilità di eseguire dei dettagli. Occhi, bocca, pinne e livrea possono offrire spunti davvero interessanti.




Scegliere l’inquadratura orizzontale e verticale, senza però penalizzare la creatività.


Attenzione all’orizzonte, deve essere perfettamente … orizzontale!
Se non eccessivo è un problema che si può risolvere in post produzione con un programma di fotoritocco.


Cercare anche foto di azione dinamiche, cercando di valorizzare il gesto, rilascio compreso, a questo proposito evitare che ci siano ostacoli;  interessante è anche l’espressione del volto del pescatore durante il combattimento.




Evitare che il pesce sia verticale, molto spesso questa posizione "umilia" la nostra preda.
Ho dubbi anche sulla possibilità che i visceri, non progettati per stare in verticale in presenza di gravità, possano provocare stress inutile al pesce.


...meglio, no?


Questo post non deve costituire un limite a postare foto non proprio belle, ma
usato come linee guida spero possa contribuire a migliorare noi stessi e di conseguenza tutta la grande comunità di  ;D
... e ricordate: la foto veramente bella non dà l'impressione che il pesce finirà in padella!
Gianni


Eugenio68

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 761
  • MARE MARE E... MARE
Risposta #7 il: Gennaio 13, 2012, 19:07:51
Foto veramente belle; terrò presente i tuoi consigli; hai veramente ragione, molte volte si scattano foto che non rendono la bellezza del momento e questo per una serie di errori che tu hai elencato benissimo.
Bel servizio.
Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola e il tuo spirito è un abisso altrettanto amaro.
Charles Baudelaire


Palamito

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 318
Risposta #8 il: Gennaio 30, 2012, 22:53:34
Complimenti, bellissime foto, consigli utili ma le foto parlano da sole 



LEGGERE IL REGOLAMENTO


GiadaGiada

  • -Member-
  • *
  • Post: 9
  • Vivi di sogni, pescando i frutti del mare...
Risposta #9 il: Febbraio 01, 2012, 15:11:07
Bellissimo topic, grazie! Quest'estate ho passato alcuni giorni al mare con canne da pesca e Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login, avevamo tutta l'attrezzatura necessaria a prendere anche il Nautilus se fosse capitato,e tutto il necessario per cucinarlo, incluso fornello a gas e base per un fuocherello "clandestino". Naturalmente ci siamo fatte 4 giorni di panini, ma qualche pesciolino ino ino l'abbiamo preso.
Abbiamo tentato di fare qualche foto ma... beh, abbiamo capito che avere una compattina e non saperla nemmeno usare non è una buona premessa per foto-ricordo ;D
Sto spedendo il tuo topic alla mia amica che ha sbagliato tutte le foto (Fra', lo so che mi stai leggendo, rosica pure  ;D), grazie mille per le dritte !!
Ah, last but not least: complimenti per le catture mostruose(e per le relative foto)!!!


adrenalina

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 541
  • Quanto sei bella Roma quanno è sera
Risposta #10 il: Febbraio 01, 2012, 15:22:33
Grazie a voi per l'apprezzamento, ho cercato solo di sintetizzare i punti salienti che consentano di ottenere buoni scatti, senza alcuna volontà di far rosicare chicchessia! calabria

p.s. l'estate è il momento peggiore per pescare da riva: troppi bipedi in giro!
Gianni


Link sponsorizzati

Tags: