REALIZZAZIONE MONTATURA PER SERRA

This is a discussion for the topic REALIZZAZIONE MONTATURA PER SERRA il the board ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI.

Autore Topic: REALIZZAZIONE MONTATURA PER SERRA  (Letto 51102 volte)

^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #80 il: Agosto 11, 2013, 11:53:52
Ciao Giannolo, per ricevere dei consigli adeguati dovresti indicarci su che tipo di canna utilizzerai il mulinello e, cosa molto importante, qual'è il budget che hai a disposizione.
Personalmente, per la pesca al serra, utilizzo da svariati anni un SuperULTEGRA XSA10000, pagato all'epoca intorno ai duecento euro, perfetto per questo tipo di pesca grazie alla sua robustezza ed alla frizione di grande precisione. Essendo passati diversi anni dalla sua uscita, il SuperULTEGRA non è più in vendita perché sostituito da modelli più recenti come l'Ultegra XSC, disponibile anch'esso nella misura 10000 che dovrebbe costare intorno ai centocinquanta euro.
Un altro mulinello che potrei consigliarti, ma questo dovresti essere molto fortunato a trovarlo usato, è il mitico Mitchell 498, che purtroppo non ho mai avuto il piacere di avere tra le mani, ma riconosciuto come uno dei mulinelli più robusti mai costruiti.


Giannolo

  • -Member-
  • *
  • Post: 18
Risposta #81 il: Agosto 14, 2013, 11:56:50
Buongiorno Surfmaster..... La canna penso non sia delle migliori...è una lineaeffe surfcast da 4.20 mt 180gr.... Penso prenderò il tuo stesso mulinello :) e poi più in la una bella canna.... :)


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #82 il: Agosto 14, 2014, 01:55:53
Riprendo questo mio vecchio topic per condividere con tutti voi alcune piccole modifiche che ho apportato alla mia montatura dedicata alla pesca del pesce serra con il trancio. Ho studiato come poter rendere la suddetta montatura più sicura ed efficiente, riciclando anche materiali che altrimenti sarebbero andati a finire tra i rifiuti.
Ho recuperato dei fili elettrici da alcuni vecchi alimentatori per computer e li ho "spellati" ottenendo dei piccoli tubicini di circa un centimetro di lunghezza che ho usato per realizzare un rosarietto di una decina di centimetri posto tra lo stopper inferiore e la guaina termo restringente. Fra un cilindretto ed il successivo, ho inserito una comune perlina da ricamo.
La "spellatura" di un filo elettrico consiste nel recidere delicatamente e sfilare la guaina in plastica che ricopre la maglia di rame: il tubicino ottenuto sarà l'elemento che ci occorre per la realizzazione del nostro rosarietto.


(l’occorrente per il rosarietto)

Siccome utilizzo della guaina termo restringente posta a protezione del nodo del moschettone, seguendo l'ottimo consiglio dell'utente kicco88, anziché scaldare la guaina direttamente sul nylon, ho utilizzato lo spillone da innesco su cui ho posizionato lo spezzone, lasciandone sporgere circa cinque millimetri oltre la fine dello spillone.



Questo il risultato dopo aver scaldato la guaina: il lato che poggiava sullo spillone si è ristretto, mentre dall'altro lato la guaina è rimasta della sua dimensione originale.




La parte di guaina "ristretta" aderirà perfettamente al calamento, mentre la parte larga andrà a calzare sul barilotto del nostro moschettone.



Questo di seguito sarà il risultato finale.


Per proteggere il nodo dell'asola in testa al calamento, si può utilizzare uno spezzone di un paio di centimetri di guaina termo restringente, ma questa volta passata completamente sullo spillone, senza lasciare sporgenze; una volta riscaldata e ristretta la si farà passare sul calamento e, dopo aver fatto il nodo dell'asola, si farà scorrere su quest'ultimo che, essendo di spessore maggiore rispetto al diametro del nylon, tenderà a tenere ben salda la guaina.


Il rosarietto ha una doppia funzione: ammortizzare la forza esercitata sul nodo del moschettone a cui agganceremo il piombo e proteggere quei dieci centimetri terminali da accidentali contatti con i denti del pesce serra.
Anche per il terminale, la guaina termo restringente, scaldata con il sistema suddetto, potrà essere utilizzata per proteggere il nodo Palomar realizzato per legare il cavetto d'acciaio al nylon, nonché per proteggere il moschettone di giunzione al calamento.




sampey dello stretto

  • ^Member^
  • *
  • Post: 76
Risposta #83 il: Agosto 14, 2014, 16:58:50
complimenti, davvero delle trovate geniali!!!  ;D anche io faccio montature con materiale riciclato, ma sono arrivato poche volte a crearne di questo livello. devo dire che la pesca non è solo imitare le montature di chi prende pesci, ma inventare e tentare di catturarli con la propria attrezzatura; in fondo tentare non nuoce e chi tenta a volte viene ripagato   ;D
La pesca è come il gioco d'azzardo, chi rischia a volte viene ripagato, a volte ne esce da perdente...


stefanone

  • ^Member^
  • *
  • Post: 92
Risposta #84 il: Agosto 21, 2014, 19:59:57
Davvero fantastico!sono modifiche davvero belle e utili ma tu le fai in un modo assolutamente perfetto!solitamente si preferisce più il contenuto alla forma ma tu sei in grado di coniugare l'uno e l'altro!domattina mi metto a lavoro!☺☺


Link sponsorizzati

Tags: