SUPERFILI: come non cadere in tentazione?

This is a discussion for the topic SUPERFILI: come non cadere in tentazione? il the board ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI.

Autore Topic: SUPERFILI: come non cadere in tentazione?  (Letto 37658 volte)

baronmario

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 457
  • Ascoltare Sempre. Più Esperienza. Più Sapere.
Risposta #60 il: Ottobre 02, 2010, 14:02:54
Sono pienamente d'accordo con Saragone, Tutto questo mistero a proposito dei Carichi di Rottura del Maxim La Perla, Per saperli bisogna inviare un messaggio al titolare, che successivamente ti comunica che se vuoi sapere i carichi di Rottura del Monofilo Maxim La perla devi andare a leggere quelli del MaxBlanch perché sono gli stessi. Di prezzi non se parla, Insomma come Commerciante non è proprio quello che si dice "Trasparente" vi saluto Mario. ;D  ;D
La furia dei marosi sulla scogliera...
La natura... si sfoga... contro di noi.


Saragone

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 898
Risposta #61 il: Ottobre 02, 2010, 16:24:19
Col fatto che pesco anche a traina da parecchio,mi sono abituato,dovendo tarare le frizioni dei rotanti da traina a dovere,a misurarmi sempre il diametro con il micrometro,e soprattutto a farmi da solo il test dinamometrico,per verificare il carico di rottura e poter tarare la frizione in modo che essa cedi filo un attimo prima del punto di rottura,potendo lavorare quindi sempre al limite e avere sicurezza..
Tutto questo per dirvi che di fili tra le mani me ne sono passati una miriade,ma di veramente buoni ed affidabili si contano sulla punta delle dita.
E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #62 il: Ottobre 03, 2010, 17:23:26
Ciaio Saragone!
Mi potresti dire come fai a tarare la frizione in modo che scatti un'attimo prima di raggiungere il carico di rottura del filo? O è un lavoro che si può fare solo con i muli da traina?
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


Saragone

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 898
Risposta #63 il: Ottobre 03, 2010, 17:31:47
Si fa solo coi rotanti da traina in genere,perchè la frizione rimane poi tarata così visto che non la devi serrare per lanciare.
Sui fissi non puoi farlo perchè per lanciare devi serrarla tutta,perdendo così il preciso punto di taratura.
Al limite lo puoi fare sui normali rotanti da ripartita...
E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!


marcovet

  • ^Member^
  • *
  • Post: 32
Risposta #64 il: Ottobre 11, 2010, 17:29:00
Salve ragazzi,sapreste  indicarmi un trecciato non affondante ma galleggiante con carico di rottura intorno ai 30-40 kg????


chef84

  • -Member-
  • *
  • Post: 3
Risposta #65 il: Ottobre 11, 2010, 23:22:49
salve ragazzi,ho bisogno del vostro aiuto dato che ho iniziato da poco la tecnica del surfcasting.Avrei bisogno di alcuni consigli da voi esperti sul monofilo da usare,quando deve essere usato,che tipo di diametro devo usare e in che situazioni va usato e perchè......vi ringrazio del vostro generoso aiuto sono proprio a terra su questa tecnica.


Spectr22

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 861
Risposta #66 il: Ottobre 11, 2010, 23:27:44
ciao chef io prima di tutto mi presenterei nella sezione di BENVENUTO dopo di chè darei un occhiata al REGOLAMENTO cosi potrai presentarti a  ;D
VIVA LA PESCA ED IL MARE!!!
Pure passion...


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #67 il: Ottobre 12, 2010, 00:20:50
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ciao ragazzi...mi affido alla vostra competenza in campo surfcasting...ho acquistato un monofilo PROTON JTM FASSA vorrei dei consigli su questo prodotto oppure indicarmi qualche bel filo da inbobbinare e che diamatro usare  per avere un ottima distanza di lancio........vi ringrazio del vostro aiuto

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
salve ragazzi,ho bisogno del vostro aiuto dato che ho iniziato da poco la tecnica del surfcasting.Avrei bisogno di alcuni consigli da voi esperti sul monofilo da usare,quando deve essere usato,che tipo di diametro devo usare e in che situazioni va usato e perchè......vi ringrazio del vostro generoso aiuto sono proprio a terra su questa tecnica.

Carissimo chef84
hai postato la stessa domanda nel giro di alcuni giorni ma non hai provveduto a fare la presentazione come già suggeritoti da spectr22
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


baronmario

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 457
  • Ascoltare Sempre. Più Esperienza. Più Sapere.
Risposta #68 il: Ottobre 24, 2010, 15:32:21
Buona Domenica, desidero sottoporvi questa domanda: " A chi bisogna rivolgersi per poter avere da parte delle Aziende Importatici e Distributrici di Prodotti per la Pesca Informazioni veramente precise?" Partendo da una semplice osservazione delle Confezioni, Solitamente scritte in Lingua Madre, Inglese - Giapponese ed altre. Questo basta a farci confondere le idee.
Però L'Azienda Italiana che Distribuisce il Prodotto per venire incontro al Cliente Finale o Stampa un Adesivo con tutte le indicazioni in Italiano del Prodotto oppure Cambia Confezione con una Confezione scritta in Italiano.
Domanda perchè le Aziende prima di Distribuire i Prodotti non effettuano le Prove di Collaudo in base alle informazioni contenute sulla Confezione? queste informazioni però devono essere certificate. Sui Fili il Controllo del Diametro, il Controllo del Carico Rottura, l'informazione deve essere Garantita dalla Azienda Importatrice e Distributrice..
Tengo a precisare: se in una Gara di Pesca la nostra Lenza non è conforme al Diametro Indicato dalla Giuria si viene squalificati. Ma non sarebbe meglio che all'Acquisto se io chiedo del Filo di mm.0,15. mi devono dare del Filo di mm.0,15. Se invece voglio del Filo con un Carico di Rottura superiore dovrò andare su Fili di Diametro Superiore. Certo le Aziende ci stanno marciando, Il pescatore vuole diametro minimo con carico di rottura elevato? non ci sono problemi aumentiamo il diametro del Filo nella confezione ma lasciamo l'indicazione del diametro mm.0,15 stampigliato sulla Confezione, così il Carico Rottura è superiore ma il diametro reale non è più di mm.0,15 ma sarà diventato un mm.20. Così facciamo felice il Cliente Finale per l'aver trovato il filo di diametro basso e con un carico di rottura elevatissimi. "Fino a quando non si prende la briga di misurare il Diametro con gli strumenti adatti "Micrometro". vi saluto ciao Mario.  ;D  ;D
La furia dei marosi sulla scogliera...
La natura... si sfoga... contro di noi.


greybear

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 832
Risposta #69 il: Ottobre 24, 2010, 15:52:01
chi fa questi giochini si fotte da solo perchè il garista, ma anche l'appassionato 'precisino', se chiede un diametro inferiore, lo fa per ottenere determinati risultati (minore visibilità, migliore comportamento in acqua, maggiore carico di rottura, ecc.): se i risultati ottenuti non sono quelli voluti si cambia velocemente marca e tipo (a costo di regalare ad amici e parenti i residui che non soddisfano) per fare nuovi tentativi e nuove prove... purtroppo prevale la pressione pubblicitaria delle aziende sul passaparola individuale: chi ha trovato fili soddisfacenti non va a dirlo in giro, i negozianti spingono la vendita di prodotti che danno più margine di guadagno, la massa dei pescatori si affida alla reclame massiccia dei media (principalmente giornali e canali tv specialistici)... se esistesse l'obbligo di certificazione il 50% dei fili in commercio sparirebbe...
l'orso scende dalla montagna ed esce dal bosco
mangia l'ultima mela dimenticata dal contadino
sull'albero e ruba il miele alle api...
sulla riva del fiume, nascosto all'ombra dei cespugli, osserva l'uomo che pesca...
UOMO! SE RISPETTERAI L'ARIA CHE RESPIRO E LA TERRA SU CUI VIVO E L'ACQUA
CHE MI NUTRE IO SARO' IL TUO TOTEM E I MIEI FIGLI E I TUOI FIGLI VIVRANNO IN PACE.


_SERRA_

  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1044
  • Francesco alias _SERRA_
Risposta #70 il: Ottobre 24, 2010, 15:52:41
La tua è una giusta crociata contro il sistema , ma purtroppo non si vince cosi' ;D, bisognerebbe scrivere su riviste del settore

Ricorda di cliccare
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login e su Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Saragone

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 898
Risposta #71 il: Ottobre 24, 2010, 16:17:25
Semplicemente non fanno i controlli sui fili perchè i test dinamometrici e micrometrici eseguiti su ogni metro di filo prodotto gli costerebbero talmente tanto che porterebbe il prezzo finale a livelli elevati,portandolo in una fascia di mercato così ristretta da non poterne vendere quantitativi tali da guadagnare a dovere.
Sono pochi i fili che realmente sono testati,e comunque,se vuoi prodotti buoni ed affidabili al 100 % devi andare su roba da big game o da traina in genere,certificata IGFA,dove i carichi ed i diametri sono testati e reali.
Il 90% della roba che sta in giro è mondezza,c'è poco da parlare.
E' meglio un ottimo  pescatore con una pessima canna in mano,che una ottima canna in mano ad un pessimo pescatore...

Meno seghe mentali e PIU' PESCA!


baronmario

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 457
  • Ascoltare Sempre. Più Esperienza. Più Sapere.
Risposta #72 il: Ottobre 24, 2010, 16:50:19
La mia non è una Crociata ma semplicemente la voglia di sapere che quello che sto acquistando sia realmente conforme a quello che è scritto sulla Confezione o che le Pubblicità affermano.
Esistono delle disposizioni di Legge che prevedono Azioni Amministrative per la "Pubblicità Ingannevole"
e Informazioni non Conformi all'Originale. La mia voglia di Informarvi nel breve periodo di tempo e rendervi partecipi di tutti i risultati che sono usciti controllando e misurando con Due Micrometri uno Digitale e uno normale sui MultiFibra in mio Possesso, compreso il Fluoro Carbon - Fluoro Coated - Nylon. Oggi stò per completare le misurazioni dei diametri col Micrometro sui Fluoro Carbon e tutti gli altri. spero di poterveli far leggere domani. Certo che gli interessi sono enormi e che le Aziende sono quasi inattaccabili, ma non per questo Il Sottoscritto deve accettare tutto quello che le Aziende mi vogliono proporre con le informazioni volutamente sbagliate. Ripeto "Volutamente SBAGLIATE" perchè le prove dei materiali in una Azienda sono di Prioritaria Importanza. Se le Aziende scrivono informazioni errate lo fanno in Malafede perché tutte le Prove ed i Test dei loro Prodotti sono archiviate nei loro Uffici del "Controllo Qualità" Le Aziende sono a Conoscenza dei Diametri di Tutti i Fili che Producono. Altra osservazione chissà come mai i diametri Giapponesi sono quasi esatti mentre quelli Made in USA sono totalmente sbagliati? ciao Mario.  ;D  ;D
La furia dei marosi sulla scogliera...
La natura... si sfoga... contro di noi.


baronmario

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 457
  • Ascoltare Sempre. Più Esperienza. Più Sapere.
Risposta #73 il: Ottobre 25, 2010, 09:53:24
Buon giorno, ciao Saragone, A mio parere non si tratta di controllare metro x metro il filo che si vuole Testare, sempre secondo il sottoscritto fare un controllo sul metro iniziale - finale e constatare che il Diametro che si dichiara sia esatto, di solito il filo si Fila con un diametro stabilito dal computer e il Diametro rimane uguale per tutta la lunghezza, altrimenti sarebbe un Filo Conico. Te lo dico perché nel mio Lavoro per 40 anni ho rappresentato ditte di Abbigliamento e Tessile, di cui la Ditta più Grande di Europa che oltre all'Abbigliamento produceva Filati sia naturali che derivati dal Petroli detti sintetici. Ed all'inizio del mio mandato sono stato nel Reparto Filatura circa un mese per poter apprendere le tecniche che la'Azienda utilizzava per i sui tessuti. Per questo motivo sono sicuro che il Produttore dei Nylon consce alla perfezione tutti i Diametri dei Fili che Produce la sua Azienda. ciao Saragone, Mario ;D  ;D
La furia dei marosi sulla scogliera...
La natura... si sfoga... contro di noi.


sugo

  • ^Member^
  • *
  • Post: 28
Risposta #74 il: Ottobre 25, 2010, 10:17:51
Sono d'accordo è veramente odioso non sapere esattamente il diametro ed il suo carico di rottura reale.

Comunque ti linko un test eseguito dall EFTTA /European Fishing Tackle Trade Association la quale ha eseguito dei test sulle lenze nel 2005. Qualche filo ha il carico di rottura inferiore al 50% di quello dichiarato.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

A Voi i commenti.


ivo

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 748
Risposta #75 il: Ottobre 25, 2010, 12:04:03
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Sono d'accordo è veramente odioso non sapere esattamente il diametro ed il suo carico di rottura reale.

Comunque ti linko un test eseguito dall EFTTA /European Fishing Tackle Trade Association la quale ha eseguito dei test sulle lenze nel 2005. Qualche filo ha il carico di rottura inferiore al 50% di quello dichiarato.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

A Voi i commenti.
Avevo già visto questa lista, infatti è da allora che mi sono munito di micrometro e misuro tutti i diametri dei fili che acquisto. Però bisogna anche dire che molti trecciati hanno la sezione piatta, schiacciata quindi non essendo tonda è un pò difficile determinare il reale diametro.
Ciao Mario,
ho visto che hai segnalato delle grandi differenza sul PP, è strano, io misurandolo l'ho sempre trovato il più attendibile.


baronmario

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 457
  • Ascoltare Sempre. Più Esperienza. Più Sapere.
Risposta #76 il: Ottobre 25, 2010, 12:20:04
Comunque Desidero informarvi e certamente molti lo sanno,Tutti Produttori di Filati, sia per la Pesca che per il Tessile sono Aziende di Filatura. E la prima caratteristica che devono Rispettare per la Consegna di tutti i vari Fili Prodotti dai loro Stabilimenti un Filo Calibrato e Certificato nel Diametro. Tutte le Aziende del Tessile sono dotate di Computer che impostano i vari diametri dei Fili così da farne delle Bobine uniformi di filo con Diametro uguale sia all inizio che alla fine. quindi non mi si venga a dire che le prove di controllo sul diametro sia costosa, perché il diametro è stato stabilito meccanicamente e già caricato nel prezzo finale del Filato. Piccolo esempio Prendete un Foulard, cosa succederebbe che il diametro della seta non fosse uniforme? Preciso che le Pezze di seta dove si stampano i Foulard sono Lunghe dai 250 / 300 Metri. Altro Esempio Prendete un Tessuto in Microfibra anche qui se il diametro un è uniforme il tessuto è da scartare. Informazione Il MicroFibra è il primo tessuto in MultiFibre. vi saluto ciao Mario. ;D  ;D
La furia dei marosi sulla scogliera...
La natura... si sfoga... contro di noi.


baronmario

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 457
  • Ascoltare Sempre. Più Esperienza. Più Sapere.
Risposta #77 il: Ottobre 25, 2010, 12:29:37
Ciao Ivo, le misurazioni fatte con i due Micrometri di cui uno Digitale, sono state ripetute molte volte e senza schiacciare il Filo deve rimanere leggermente serrato tra le ganasce senza poter cadere ma non pressato perché la sua morbidezza falserebbe la misurazione. Ho notato che nel PP da mm.0,19. esiste una discordanza di diametro addirittura tra colore, il green è più basso del Red. Ciao Ivo tra poco elencherò pure i Diametri che ho rilevato sul Fluoro Carbon - Fluoro Coated - Fluorine - Nylon. Le prove dalla spiaggia sono state interrotte data la forte Pioggia. Dimenticavo sono tutti MultiFibre a sezione cilindrica o tonda.ciao Mario  ;D  ;D
La furia dei marosi sulla scogliera...
La natura... si sfoga... contro di noi.


sugo

  • ^Member^
  • *
  • Post: 28
Risposta #78 il: Ottobre 25, 2010, 12:34:34
sono curioso di attendere gli esiti dei test...


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #79 il: Ottobre 25, 2010, 18:14:43
Mario,
dovresti tenere presente la conformazione fisica del trecciato, quando vai a misurarne il diametro col micrometro: la maggior parte dei trecciati ha una sezione ovale anziché cilindrica come il nylon, per cui la misurazione risulta falsata.
Ciao
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Link sponsorizzati

Tags: