il montaggio parachute stile rosolani, non ha più segreti...

This is a discussion for the topic il montaggio parachute stile rosolani, non ha più segreti... il the board COSTRUZIONE MOSCHE ARTIFICIALI.

Autore Topic: il montaggio parachute stile rosolani, non ha più segreti...  (Letto 5327 volte)

Flyfisherman

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 401
  • Difendiamo la natura e tutti i suoi abitanti...
dopo alcune prove, riuscite in modo non molto ottimale, finalmente sono riuscito a imparare alla perfezione il montaggio del metodo rosolani..

ecco un paio di foto:
Immagine non disponibile

in altri modelli, ho unito alle hackles le fibre di pernice, in modo da occupare molto meno spazio, e rendere il tutto più omogeneo.

Immagine non disponibile

ovviamente queste foto sono state fatte appena ultimate, e le fibre che "sparano" verso il basso, sono state sagomate per essere tutte rivolte in un unica direzione.

come filo per l'asola con cui creare il brush di hackles, stò usando UNI KEVLAR 3/0, ma vorrei uno spessore ancora più piccolo, qualche consiglio?

Una mosca che si posa leggera e perfetta sull'acqua....è come una poesia, soave per il moschista...autocostruttore...che non può fare altro che perdersi in essa accompagnato dalla natura che lo circonda e accoglie...nella sua immensa bellezza..


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #1 il: Ottobre 06, 2011, 12:02:54
Bravo...continua così 
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2088
  • Catanzaro Lido
Risposta #2 il: Ottobre 07, 2011, 07:00:09
complimenti per esserci riuscito, io ho rinunciato dopo alcuni tentativi perchè non riuscivo a posizionare le fibre nell'asola, volevo chiederti tu lo fai manualmente o utilizzi una pinzetta
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #3 il: Ottobre 07, 2011, 07:25:09
Ciao Flyfisherman
complimenti per la scelta del tipo di montaggio (Rosorani dal nome dell'autore) e per i risultati ottenuti.
Se accetti un consiglio, ti suggerisco di pareggiare le punte del vitello che usi per le ali prima di fissarle, e poi di curare l'avvolgimento delle hackles in modo che le punte restino alla fine orizzontali; il problema principale di questo tipo di montaggio sta nel fatto che le fibre tendono a rivolgersi verso l'alto e ad assumere una posizione a V. Mentre le avvolgi, ogni mezzo giro schiacciale in basso con pollice ed indice cercando di premere alla base e continua così fino al termine.

Un saluto e buona costruzione

Mauro


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #4 il: Ottobre 07, 2011, 07:31:33
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
complimenti per esserci riuscito, io ho rinunciato dopo alcuni tentativi perchè non riuscivo a posizionare le fibre nell'asola, volevo chiederti tu lo fai manualmente o utilizzi una pinzetta

Semplice Giovanni...Io lo faccio manualmente, come i primi montaggi di Angelo R. e vado avanti così che una bellezza.

Poi anche altri accorgimenti mi sono stati dati da un amico di Scafa (PE), oggi credo, che non e più amico mio... mi ha fatto vedere meglio come sistemarle le hackles nell'asola, e poi sono andato avanti.

 L'importante é una volta infilata le hackles nell'asola e di dare una certa tensione all'asola e ruotare fino ad intravedere il filo nel mezzo di quella rosa di peli e ricordati che quando li sistemi le fibre nel cappio di non averle troppo vicino, cerca di dargli lo spazio necessario le fibre.

Quelle, una volta ruotate, si avvicinano di nuovo. Non so se mi sono spiegato? Ciao
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #5 il: Ottobre 07, 2011, 07:32:59
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Flyfisherman
complimenti per la scelta del tipo di montaggio (Rosorani dal nome dell'autore) e per i risultati ottenuti.
Se accetti un consiglio, ti suggerisco di pareggiare le punte del vitello che usi per le ali prima di fissarle, e poi di curare l'avvolgimento delle hackles in modo che le punte restino alla fine orizzontali; il problema principale di questo tipo di montaggio sta nel fatto che le fibre tendono a rivolgersi verso l'alto e ad assumere una posizione a V. Mentre le avvolgi, ogni mezzo giro schiacciale in basso con pollice ed indice cercando di premere alla base e continua così fino al termine.

Un saluto e buona costruzione

Mauro

Ciao Mauro... questo e il mio sistema...
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #6 il: Ottobre 07, 2011, 10:03:26
Ciao Donato
una volta raggiunta una buona manualità si possono ottenere cose egregie.
Io anche ho voluto imparare senza la facilitazione di mettere la colla nell'asola prima di inserire le fibre, per evitare che cadano via, ed oggi ne sono molto soddisfatto perchè ho sviluppato una sensibilità importante.
Oggi le realizzo limitando al minimo la concentrazione di materiali: poche fibre per il collarino di hackles, pochissime fibre di vitello per le ali e niente dubbing per il corpo ma solo filo di montaggio rinforzato con il tinsel (pochi giri). Se le lascio cadere dall'alto impiegano un bel pò a scendere giù.

Mauro


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #7 il: Ottobre 07, 2011, 10:23:30
X Mauro,

Mi piace il tuo modo di costruire che poi e anche il mio... così facendo le mosche si asciugano presto ad unico lancio indietro e senza stare a fare ripetuti falsi lanci per farle perdere l'acqua.

E poi diamo maggiore siluetta alle costruzioni e non cambiano i colori...come spesso succede...
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #8 il: Ottobre 07, 2011, 10:36:26
Mauro, dai un occhiata alle mie... e nuovi modelli di costruzione...

>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


Flyfisherman

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 401
  • Difendiamo la natura e tutti i suoi abitanti...
Risposta #9 il: Ottobre 07, 2011, 10:58:29
Grazie mauro per il consiglio.

Per Giovanni, io faccio tutto a mano, prendo tutte le fibre che mi servono, le pareggio, e taglio alla lunghezza che voglio, poi le metto nell'asola, e le distribuisco con lo spillo di montaggio, senza pinze o colle, ( tieni in tensione il filo, e fai 1/4 di giro con il twister, in modo da tenerlo più serrato e non far scivolare le fibre ).
a me lo scovolino, viene di solito di 1cm si e no, con tutte le fibre disposte omogenee, e per dirigerle tutte da un lato, utilizzo le dita...le bagno un pò, con la saliva, e premo a mò di pinza, come arrivo al risultato voluto, giro, serrando già dal primo giro, ed effettuando i giri sempre sotto gli altri..

alla fine del lavoro, schiacci tutte le fibre per farle venire diritte, e se qualcuna fà i capricci, basta riscaldare appena lo spillo di servizio, e passandolo sulle fibre, riesci a piegarle come vuoi..( occhio che se troppo caldo, fai la permanente e si arriccia tutto )

per Donato, potresti farmi uno schemino di come disponi le hackles a mezza sfera, perchè non l'ho capito quando melo hai spiegato.. grazie
Una mosca che si posa leggera e perfetta sull'acqua....è come una poesia, soave per il moschista...autocostruttore...che non può fare altro che perdersi in essa accompagnato dalla natura che lo circonda e accoglie...nella sua immensa bellezza..


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #10 il: Ottobre 07, 2011, 11:25:22
certo...farò delle foto in seguenze e poi le posterò...ciao
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #11 il: Ottobre 07, 2011, 12:04:26
x Donato
belle mosche Donà, non c'è che dire, anche se mi sembrano molto ricche compresi i collarini delle hackles.
Ma sono solo impressioni personali rispetto alle tue mosche ben collaudate che immagino funzionino benissimo. Wla Rhenana

x Flyfisherman
Non avevo capito che fai tutto a mano, per cui devi essere davvero bravo, complimenti.
Una domanda, per le hackles utilizzi colli tradizionali/indiani oppure riesci a procurarti ancora i piumini da spolvero nei negozi di casalinghi?
Ciao e grazie

Mauro


Flyfisherman

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 401
  • Difendiamo la natura e tutti i suoi abitanti...
Risposta #12 il: Ottobre 07, 2011, 13:26:42
purtroppo sono costretto ad utilizzare i colli indiani, poichè ormai i piumini si trovano solo in fibre sintetiche, e non più in gallo.. ;D  ;D magari riuscissi a metterci le mani sopra...
questo metodo, è fantastico..finalmente riesco ad utilizzare tutti i colli indiani che avevo preso agli inizi per imparare..e risparmiare un pò le selle, che utilizzo solo per i montaggi classici..e inoltre, posso utilizzare varie colorazioni insieme per ottenere effetti cromatici diversi, e mescolare anche qualche fibra di pernice..

ad ogni modo, all'inizio, avevo provato anche a farli con le pinze, ma sinceramente, mi trovo molto meglio a mano..una volta capito il procedimento, diventa molto facile costruirci..ci vuole solo un pò di pazienza il più...e in alcune fasi..una mano da chirurgo..ahahahah
Una mosca che si posa leggera e perfetta sull'acqua....è come una poesia, soave per il moschista...autocostruttore...che non può fare altro che perdersi in essa accompagnato dalla natura che lo circonda e accoglie...nella sua immensa bellezza..


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #13 il: Dicembre 06, 2011, 08:57:56
x Giovanni

Com'è andata poi al Val Bisenzio? Sei riuscito a vedere Angelo all'opera?
Se hai bisogno di chiarimenti o altro, non esitare a chiedere.

Mauro


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #14 il: Dicembre 06, 2011, 09:27:11
Penso che Giovanni in seguito ci mostrerà quello che ha imparato da Rosorani.

Giovanni!!! Non ci deludere...
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2088
  • Catanzaro Lido
Risposta #15 il: Dicembre 06, 2011, 14:54:52
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Com'è andata poi al Val Bisenzio? Sei riuscito a vedere Angelo all'opera?
grazie Mauro per avermelo presentato,
Il giorno dopo mi sono timidamente avvicinato e senza chiedere nulla mi ha invitato a posizionarmi alla sua sinistra per osservare e ascoltare passo passo il commento dell’intera fase della costruzione

 Immagine non disponibile
una persona veramente speciale
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #16 il: Dicembre 06, 2011, 19:53:06
 x Giovanni,

;D quando vengo giù a pesca...pescherò con le tue parachute mod: Rosorani
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #17 il: Dicembre 06, 2011, 20:03:33
Certo Donà che sei proprio un amico.......anzichè portargli le tue belle creazioni in omaggio, pretendi le sue prime Rosorani???
Speriamo che Giovanni abbia memorizzato tutti i passaggi e che soprattutto impari a farle in meno di mezz'ora.


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #18 il: Dicembre 07, 2011, 08:46:16
Mauro questo e il tempo che ci vuole...se tutto va bene! Però in quella mezz'ora sai "pensando alla pesca"  a quante catture che si fanno! E meglio che non te lo dico?

Poi Giovanni conosce già i miei modelli di mosche, anche quelle parachute tipo Rosorani.

Ma so anche che Giovanni se le conserve e...non ci pesca...vuole pescare solo con le sue! Come dire dal produttore al consumatore... calabria
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


Link sponsorizzati

Tags: