montaggio parachute in asola

This is a discussion for the topic montaggio parachute in asola il the board COSTRUZIONE MOSCHE ARTIFICIALI.

Autore Topic: montaggio parachute in asola  (Letto 6858 volte)

^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2092
  • Catanzaro Lido
il: Settembre 10, 2016, 16:16:43




amo: #16 fly hook 8000 (cinese)
filo di montaggio: brown
coda: gallopardo
corpo: pro dub yarn brown
in asola: deer hair fine

questo il mio primo tentativo di montaggio in asola,
con le hackles di gallo non riesco, ho difficoltà a pareggiarle per poi inserirle nell'asola  ;D
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^FLY^

  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1940
  • Il Maestro
Risposta #1 il: Settembre 10, 2016, 19:14:19
Semplicemente magnifica.... Complimenti! 
.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2092
  • Catanzaro Lido
Risposta #2 il: Settembre 10, 2016, 19:54:20
grazie Aldo



Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #3 il: Settembre 19, 2016, 09:07:40
  Ciao Giovanni, sei veramente bravo ... continua cosi 
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #4 il: Novembre 12, 2016, 16:05:24
Ciao Giovanni, la mosca è buona e ciò dimostra che puoi farla altrettanto buona usando il gallo. Devo assolutamente riuscire ad insegnarti come procedere durante il passaggio chiave......Un mio conoscente che all'epoca volle imparare, e a cui cadevano sempre le fibre nel momento in cui tentava di inserirle nell'asola, risolse con uno stratagemma (che a me non piace ma può funzionare). Sporcava con la cera le basi della pinzetta che hai comprato da Lucio alla mostra del 2011 a Prato, e al momento di introdurre le fibre di gallo queste rimanevano appiccicate alle basi senza cadere (almeno non tutte).

Gli svantaggi consistono nel fatto che la cera fa grumi e i grumi si ammassano alle fibre e ci restano invischiati. Inoltre le fibre rimanendo appiccicate alle basi, ostacolano parecchio la possibilità di dimensionare la loro lunghezza agendo con le dita. In ultimo le basi della pinzetta devono risultare sempre perfettamente lisce e pulite, per cui dovresti pulire bene dopo l'uso della cera.

Tuttavia puoi provare in questo modo e poi ridurre l'applicazione di cera fino a non metterla più......
Prova e fammi sapere. Appena riuscirò (lo so, sono imperdonabile...) a venire a trovarvi, ti giuro che mi dedicherò un giorno intero (se vorrai) a te e al sistema ad asola di Angelo Rosorani.

Un abbraccio e complimenti per la mosca da caccia
Mauro


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #5 il: Novembre 12, 2016, 16:09:18
Mi correggo, la cera la passava sul filo dell'asola e le pinzette si sporcano ogni volta perchè vengono a contatto con l'asola stessa quando la stringi


^FLY^

  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1940
  • Il Maestro
Risposta #6 il: Novembre 12, 2016, 16:10:51
Lo hai detto - sei imperdonabile!  ;D Ciao Mauro, un abbraccio.
.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2092
  • Catanzaro Lido
Risposta #7 il: Novembre 12, 2016, 19:08:22
ciao Mauro che piacere, incoraggiato dal tuo intervento ho tentato nuovamente con
hackles di gallopardo, senza l'utilizzo della cera,
la mia difficoltà comincia già quando cerco di distribuire le hackles sulla pinza,
si spostano si incrociano e ne perdo molte, e poi quando le inserisco nell'asola
non ottengo un risultato omogeneo, comunque è fatta eccola








Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Appena riuscirò (lo so, sono imperdonabile...) a venire a trovarvi, ti giuro che mi dedicherò un giorno intero (se vorrai) a te e al sistema ad asola di Angelo Rosorani.

ciao Mauro   ti aspettiamo
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #8 il: Novembre 14, 2016, 19:31:17
Ciao Giovanni, grazie per il rinnovo dell'invito che proverò ad onorare (magari unendo il binomio pesca/mare con la Signora).

Veniamo alla mosca. Sei più bravo di quanto affermi e con il gallopardo non è affatto più semplice rispetto alle fibre di gallo. Il collarino di hackles che sei riuscito a realizzare è buono, se fossero state fibre di gallo (un poco più spesse) sarebbe stato ottimo. L'unica cosa che avresti potuto fare meglio è la lunghezza delle fibre, che è eccessiva, ma penso sia dovuto solo al fatto che ti manchi ancora il colpo d'occhio che richiede inevitabilmente un certo numero di mosche costruite. Appena ci rivedremo ti svelerò il modo per sfruttare appieno le caratteristiche della tua magica pinzetta.....

Un'altra cosa che possiamo rivedere assieme, è la dimensione del ciuffo di vitello: quello della mosca in foto è troppo sottile e ciò, oltre ad essere poco visibile in acqua, rende poco robusto il collarino di hackles. Ma come ti ho già scritto, sono particolari che si mettono a posto in fretta.

Non hai più motivo di lamentarti dunque, sei già a buon punto e non ti fermare assolutamente.

Un abbraccio Mauro


mauronini

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #9 il: Novembre 14, 2016, 19:46:17
Ancora una cosa Giovanni, se vai a cercare nel mio libro online, Ritratto di Angelo Rosorani, a pagina 16 guarda la foto n°17mb e prendi da quella foto le misure di riferimento delle fibre che sporgono dalla pinzetta. La misura delle fibre in foto (le punte), vanno bene per un amo taglia 12 mentre le loro basi le devi dimezzare, come fa Angelo nella foto successiva.

Puoi partire da questi riferimenti, poi saprai scegliere in autonomia le proporzioni migliori per le tue mosche.
Per distribuire opportunamente le fibre lungo la pinzetta, riguardati tutta la sequenza nel libro e rifletti sulle didascalie. Per distribuirle, inizi spostandole a mano e poi ti aiuti con la punta della lama del taglierino, picchiando leggermente alla base delle fibre (quindi sopra la pinzetta, mentre le punte sporgono sotto) e allentando contemporaneamente il serraggio della pinzetta per poterle muovere senza mescolarle.

A dirlo è più facile, ma tu prova che poi insieme vedremo pure questo.

Mauro


Link sponsorizzati

Tags: