Pesca alla Spigola con la sardina

This is a discussion for the topic Pesca alla Spigola con la sardina il the board LA SPIGOLA.

Autore Topic: Pesca alla Spigola con la sardina  (Letto 31974 volte)

^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #20 il: Novembre 28, 2008, 14:35:59
Lo farò senz'altro, Mino.
Ti dirò che sei stato "fortunato" a visitare la costa orientale (io abito esattamente dalla parte opposta), perchè è la più interessante dal punto di vista pescasportivo. La flotta peschereccia, in quella costa, non è molto sviluppata ed inoltre i pescatori di quelle parti non hanno una mentalità distruttiva come quelli della costa occidentale, particolarmente quelli della mia zona, che sono veri e propri vandali.
L'entroterra è altrettanto meraviglioso, anche se per visitarlo ti devi dimenticare le canne da pesca (la pesca in acque dolci non ha un grande seguito), e per certi versi il modus vivendi dei sardi è molto simile a quello dei calabrasi: orgogliosi, tenaci, ospitali e genuini.
Ciao, al prossimo post.
Roberto
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


AndreaGentile

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 116
Risposta #21 il: Aprile 28, 2013, 17:33:35
Permettetemi di riaprire questo vecchio post.

Ringrazio anzitutto Nonnoroby per le spiegazioni della tecnica, delle indicazioni per meglio affrontarlo e per l'aspetto che Lui definisce "umanitario". Grazie!

Ora torniamo all'oggetto del thread. Volevo chiedere se in questo approccio alla pesca si possano utilizzare altre esche (vermi, molluschi o cefalopodi) e quindi insediare un po' tutti i pinnuti... Vorrei provare questa tecnica da riva, a tempo perso, mentre le canne sono ferme a paf.
La curiosità mi è venuta un po' di tempo fa, vedendo un anziano pescatore a Montepaone che arrivava in spiaggia con un secchio da cui tirava fuori un po' di lenza con piombo che lanciava in mare... faceva un paio di lanci e poi se ne andava. Mi ha dato un tale senso di tranquillità e pace con la natura che mi ha lasciato il desiderio di provare!
Vorrei capire anche se vi sono diverse tecniche di lancio (ma anche qualche consiglio su come effettuare il lancio "roteato").
attrezzatura:
- Lineaeffe Sidney 3,5mt + Shimano Hyperloop 6000
- Lineaeffe Discovery 4,0mt + Colmic Duke XF6000
- Lineaeffe Universal 3,5mt + Colmic Duke XF6000


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #22 il: Aprile 28, 2013, 20:14:02
Ciao Roberto,
stavo spigolando un pò in giro sul sito e mi sono imbattuto su questo post molto interessante, ricco di spunti utili ma carico di umanità, che forse è la cosa che più manca in questo periodo sopraffatti come siamo dal consumismo.
Se ricordi un mio vecchio post sul tema della ricerca spasmodica delle attrezzature ultimo grido, ho ritrovato un pò di ciò che ancora penso in questo tuo vecchio post ma che ormai è stato riaperto e ti devi rassegnare a riprendere il discorso.
Io da bambino, quando andavo in vacanza nella città dei miei genitori, mi divertivo tantissimo con il filaccione ispezionando tutte le tane dei pesci che regolarmente rimanevano allamati perchè ingordi di un gamberetto vivo innescato. Non c'era orario, marea o altro che impedisse alle vittime designate di attaccare in velocità il gamberetto.
Dopo questo amarcord avrei un paio di domande da porti:
1) diametri delle lenze: perchè la costruzione di tre lenze con tre diametri diversi? non è sufficiente una? in che occasione si usa una piuttosto che l'altra?
2) ho notato, all'interno del porto della città dove abito, delle spigole di taglia interessante (ad occhio e croce di circa 1Kg) mangiare sotto la chiglia delle barche dei pescatori. Il mio amico pescatore mi ha detto che è molto difficile catturarle ed allora ho pensato: vuoi vedere che la lenza con la sardina innescata possa scatenare l'attacco di questi pesci così diffidenti? che ne pensi?
Se alla seconda domanda rispondi che l'attacco è altamente probabile, domani mi costruisco la lenza e vado in porto alla ricerca del tempo che fu e della spigola diffidente.
Ah! un'ultima cosa: condivido il tuo pensiero sul fatto che la pesca va oltre la cattura. Ormai, come detto più e più volte, i cappotti sono la regola ma io torno a casa sempre contento anche se preso in giro ;D in famiglia per i miei insuccessi. Ma chissenefrega  calabria
A presto
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #23 il: Aprile 28, 2013, 20:27:54
Ragazzi, appena posso mi faccio sentire, promesso!
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


AndreaGentile

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 116
Risposta #24 il: Aprile 28, 2013, 20:40:19
Grazie Nonnoroby,
non ti mettiamo fretta (almeno io..)!

Magari, se ne hai voglia, si potrebbe aprire un 3d nuovo per non contaminare questo, visto che è espressamente dedicato alla spigola con sardina.
(e qui il dubbio: in che sezione? Paf?)
attrezzatura:
- Lineaeffe Sidney 3,5mt + Shimano Hyperloop 6000
- Lineaeffe Discovery 4,0mt + Colmic Duke XF6000
- Lineaeffe Universal 3,5mt + Colmic Duke XF6000


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #25 il: Aprile 28, 2013, 20:44:12
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ragazzi, appena posso mi faccio sentire, promesso!
Tranquillo! Sono appena passati 5 anni da quando hai aperto questo thread, posso aspettare anche un mese   ;D
 

Dimenticavo: grazie per il "ragazzi". Mi hai fatto sentire giovane.
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


chiaravadrhotu

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 622
  • PePpE Da Chiaravalle C.le
Risposta #26 il: Aprile 29, 2013, 01:57:32
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Uploaded with Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #27 il: Aprile 29, 2013, 12:18:03
Eccomi qua.
Il metodo di pesca descritto in questo post, cioè la pesca con le lenze manuali, è stato l'unico metodo di pesca che si è praticato dalle mie parti per anni e anni. Altrove erano già diffusi canne e mulinelli, ma noi non ne sentivamo assolutamente la necessità perché con quel metodo pescavamo qualsiasi tipo di pesce in quantità. Anche la sardina ha rappresentato per anni e anni l'unico tipo di esca utilizzata perché era mangiata da qualsiasi tipo di pesce, di facile reperibilità e dal prezzo abbordabilissimo (ricordo un prezzo, 700 Lire la cassetta). Non sentivamo la necessità delle canne perché il pesce mangiava a pochi metri dalla riva.
Erano altri tempi?
Si, lo erano decisamente, sia dal punto di vista dei rapporti umani che da quello piscatorio. Il peschereccio con la stazza più grande della 'nostra' flotta già allora a Mazara del Vallo forse lo avrebbero utilizzato come scialuppa di salvataggio, anche quelli di piccolo e piccolissimo cabotaggio erano ben pochi, le reti in canapa erano visibilissime dai pesci ad un miglio di distanza e se vi 'cascavano' dentro era solo perché il mare brulicava di pesce.
L'inizio della fine nacque con l'avvento delle reti in nylon (allora definite 'reti giapponesi'), talmente pescose e di così poco ingombro nella barca che furono in tantissimi a trasformarsi in pescatori utilizzando barche di 4 - 5 - 6 mt, ma il colpo di grazia al mare fu dato dai primi pescherecci a strascico che raschiavano il fondo a pochi metri dalla riva, che si espansero in breve tempo a macchia d'olio. C'era la netta sensazione che il mare fosse un pozzo senza fondo da cui si potesse prelevare senza paura di esaurirlo ed oggi i risultati di quella stupidità umana sono che la maggior parte di quei pescherecci restano alla fonda perché le spese sono di gran lunga superiori alle rese. E dire ben gli sta è di ben magra consolazione, perché ci stiamo rimettendo tutti...
Ma torniamo al tema.

@Andrea
Ho provato questo metodo da riva usando usando anche vermi (allora era abbondante la tremolina ed i 100 lire), cannolicchio, gamberetti sgusciati (insomma esche molli) e funzionava. Con i cefalopodi non ho mai preso nulla. Il metodo per roteare la lenza è abbastanza semplice: stando in piedi, si svolge al suolo in ampie volute un 25-30 mt di lenza, si fa pendere dalla mano destra un drop di 70-80 cm e si fa roteare per un 4-5 giri. Se c'è vento, è importante che questo sia poco più di una brezza, altrimenti si aggroviglia tutto. La distanza del lancio dipende dall'altezza del fondo: nelle spiagge che frequento il fondale ha già 2 mt a 10 mt dalla riva, per cui non è necessario lanciare lontano.

@Tony
La differenziazione dei diametri è necessaria in base ai pesci insidiati. Con la lenza più sottile pescavo sparlotti, saraghi, mormore, triglie, muggini. Con quelle più grosse orate e spigole (una volta c'erano dei veri e propri mostri). Non era raro agganciare anche lecce amia e ricciole.
All'interno dei porti è abbastanza facile allamare spigole con la sardina e preparasi una lenza a mano è abbastanza semplice ed economico.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Tony Manero

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 131
Risposta #28 il: Aprile 29, 2013, 12:48:48
Grazie Roberto per la risposta.
Prepararsi la lenza a mano non solo è semplice ed economico ma soprattutto trovo molto divertente combattere con un pesciotto che ha abboccato. Possiedo ancora una lenza che ho utilizzato circa 20 anni fa a Santa Maria di Leuca (riesumerò solo il sughero perchè l'amo è arruginito e la lenza è vetro) dove un polpo di un paio di chili ha strappato filo, amo con annesso gambero vivo e si è intanato.
E' stato bello vedere quel siluro che arrivava, che apriva i tentacoli ad ombrello, che ghermiva il gambero e spariva in tana con tutto l'armamentario.
Con uno 0,25 corro il rischio di ripetere l'esperienza, visto che i polpi frequentano il porto.
In fondo sono io che vado a rompergli le scatole e quindi se lo mangia va bene lo stesso.
 ;D
IL MARE: NE ABBIAMO UNO SOLO
--------------------------------------
LA FURBIZIA E' L'INTELLIGENZA DEI POVERI ..... IDIOTI


AndreaGentile

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 116
Risposta #29 il: Aprile 29, 2013, 16:11:56
Per il combattimento (sperando ci sia e con un grosso esemplare  calabria ) conviene far opposizione col sughero? Oppure usare un guantino od una pezza nella mano? O anche a mano "libera" non c'è rischio ti tagli?
attrezzatura:
- Lineaeffe Sidney 3,5mt + Shimano Hyperloop 6000
- Lineaeffe Discovery 4,0mt + Colmic Duke XF6000
- Lineaeffe Universal 3,5mt + Colmic Duke XF6000


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #30 il: Aprile 30, 2013, 08:55:23
Ma no, tutto a mano libera. Finché c'è lenza nel sughero, dai lenza, quando  sta per finire... tiro alla fune calabria
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Link sponsorizzati

Tags: