Prima gara amatoriale

This is a discussion for the topic Prima gara amatoriale il the board PESCA A FONDO.

Autore Topic: Prima gara amatoriale  (Letto 2112 volte)

lorenzo008

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 159
il: Gennaio 12, 2014, 20:39:53
Buonasera, volevo un vostro consiglio su cosa ci sia bisogno per affrontare una gara di pesca a fondo. Il tipo di calamenti, le esche, come affrontarla ecc... Si tratta di una gara amatoriale.. Fra amici quasi diciamo.. Non si può usare Pasturatore e bigattini, ne Teleferica, il fondale dovrebbe essere sabbioso.. Dura 6 ore dal primo pomeriggio. È a coppie e si possono usare 4canne.aspetto vostri consigli. Grazie

Inviato dal mio LG-P760 con Tapatalk 4


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #1 il: Gennaio 13, 2014, 01:38:13
Ciao Lorenzo, potendo impiegare due canne a testa, io ne userei una per sondare la media distanza ed una per la lunga distanza; su entrambe le canne monterei dapprima un pater noster con terminali da adattare alle condizioni del mare, e cioè, diametro e lunghezza in funzione del moto ondoso e di eventuali correnti.
Qualora il mare lo permettesse, impiegherei anche dei flotter sui terminali superiori, alla ricerca di pesci che mangiano a mezz'acqua, come boghe, salpe, occhiate e cefali.
Nelle prima ore di gara userei muriddu e coreano (o saltarello se volessi incuriosire i pesci con un esca più vivace!!!) per poi integrare con bibi, americano e cannolicchio verso il Tramonto; sempre poco prima del tramonto sostituirei il pater noster della canna impiegata sulla media distanza, montandole un long arm con terminale con cavetto d'acciaio, su cui innescare un trancio di muggine o di sarda, alla ricerca di serra e spigole.
Dal momento che si tratta di una gara, la caratteristica principale che deve possedere il pescatore è la rapidità nella fase di recupero, eventuale slamatura della preda, innesco e rilancio; per ridurre drasticamente questi tempi sarebbe opportuno procurarsi uno stendi terminali su cui appendere delle ulteriori montature, già innescate.
A questo punto, una volta completato il recupero, sarà sufficiente sostituire l'intero calamento e rilanciare con un notevole risparmio di tempo e, naturalmente, maggiori probabilità di allamare qualche bel pesce.
Visto che non si tratta di una gara ufficiale, bensì di una gara fra amici, vi chiedo di essere magnanimi con le misure minime e di rilasciare i pesci al di sotto di esse, senza procuragli dei danni.
Ti auguro buon divertimento ...  


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #2 il: Gennaio 13, 2014, 11:44:03
Oltre ai consigli di Surfmaster, prova anche a dare un'occhiata a Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login topic, magari trovi qualche altro spunto.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


lorenzo008

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 159
Risposta #3 il: Gennaio 14, 2014, 12:26:02
Grazie per i consigli, quali sono le prede che andrò ad insidiare? Cosa gira in questo periodo?

Inviato dal mio LG-P760 con Tapatalk 4


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #4 il: Gennaio 14, 2014, 16:47:08
Visto che pescherai su un fondale sabbioso, la preda più probabile dovrebbe essere la mormora e, nonostante non sia proprio il peiodo migliore, potresti allamare anche il serra. Con mare mosso è il periodo buono per insidiare la spigola.


Link sponsorizzati

Tags: