Shockleader in trecciato...

This is a discussion for the topic Shockleader in trecciato... il the board PESCA A FONDO.

Autore Topic: Shockleader in trecciato...  (Letto 3864 volte)

Danielealfa

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 303
il: Febbraio 07, 2015, 20:38:26
Buona sera a tutti, vorrei porvi una domanda. Ho provato a fare una ricerca sul forum ma non sono riuscito a trovare una risposta al mio dubbio. Allora: quando si parla di pesca a fondo, surfcasting, ecc... si parla del famoso shockleader, e sappiamo tutti che deve avere lo stesso diametro del trave. Ma se lo shock lo facciamo con uno spezzone di treccia, come dobbiamo costruire poi il trave? Con un nylon che abbia lo stesso carico di rottura del trecciato usato per lo shock o con uno spezzone della stessa treccia che usiamo per il parastrappi? (Sinceramente non ho mai visto nessuno usare travi in treccia, ma nemmeno shock in treccia, per questo chiedo a voi). Grazie a tutti  calabria


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #1 il: Febbraio 07, 2015, 22:28:18
Premetto che non uso il trecciato nè a surf nè a paf. La treccia ha un carico di rottura, a parità di diametro, superiore al nylon per cui se si volesse adoperare un trave con lo stesso carico di rottura dello shock (in treccia) si correrebbe il rischio di montare un filo grosso come una corda. Personalmente mi regolerei sulla base del piombo impiegato. Se ad esempio uso un 150gr. impiegherò, per il trave, uno 0.60 che mi offre una certa sicurezza, senza preoccuparmi del trecciato (che si presume sia di forza comunque superiore). L'alternativa è un trave "solidale" ossia realizzare gli snodi necessari direttamente sullo shock.
Ciao
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Danielealfa

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 303
Risposta #2 il: Febbraio 07, 2015, 22:51:48
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
La treccia ha un carico di rottura, a parità di diametro, superiore al nylon per cui se si volesse adoperare un trave con lo stesso carico di rottura dello shock (in treccia) si correrebbe il rischio di montare un filo grosso come una corda.

Infatti il mio dubbio era proprio questo, le dimensioni del trave in nylon. Io vorrei provare lo shock in treccia in quanto è appunto più resistente del nylon in parità di diametro, ed essendo più morbida nn mi creerebbe grossi problemi una volta smontato il mulo dalla canna, mentre con lo shock in nylon essendo più grosso e più rigido ho problemi nel riporre il mulinello con lo shock arrotolato sulla bobina. (A volte,il tempo di prendere un elastico e inserirlo sulla bobina del mulinello per tenere fermo il filo, lo shock si srotola e si imparrucca, cosa che secondo me non succederebbe con uno shock in treccia).
comunque seguirò il tuo consiglio, anche usando la treccia come shock, il trave lo farò proporzionato al piombo e al tipo di lancio, oltre ad usare i traveti in acciaio in alcuni casi. Grazie


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #3 il: Febbraio 07, 2015, 23:19:55
Se il tuo problema è lo shock che salta come una molla ti posso dire come ho risolto io il problema.
Anzitutto ho cercato una qualità di filo più morbida. Prima di chiudere la canna (telescopica) mi metto a portata di mano un elastico (da cancelleria) poi comincio a chiudere i vari pezzi della canna lasciando il piombo attaccato allo shock/trave così il filo rimane sempre in tensione. Inserisco l'elastico sulla bobina, poi stacco il trave e imbobino manualmente il filo rimasto fuori bloccando poi il capo sotto l'elastico. A volte stacco subito il trave e avvolgo lo shock prima di chiudere la canna tenendo in tensione il filo con la mano. E' una cretinata ma ti garantisco che funziona.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Danielealfa

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 303
Risposta #4 il: Febbraio 07, 2015, 23:39:23
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Se il tuo problema è lo shock che salta come una molla ti posso dire come ho risolto io il problema.
Anzitutto ho cercato una qualità di filo più morbida. Prima di chiudere la canna (telescopica) mi metto a portata di mano un elastico (da cancelleria) poi comincio a chiudere i vari pezzi della canna lasciando il piombo attaccato allo shock/trave così il filo rimane sempre in tensione. Inserisco l'elastico sulla bobina, poi stacco il trave e imbobino manualmente il filo rimasto fuori bloccando poi il capo sotto l'elastico. A volte stacco subito il trave e avvolgo lo shock prima di chiudere la canna tenendo in tensione il filo con la mano. E' una cretinata ma ti garantisco che funziona.

Si uso lo stesso metodo ma a voltre tra umidità sugli attrezzi e mani umide mi scivola via tutto, per non parlare delle volte che non riesco a mettere l'elastico al punto giusto per via del buio e del maledetto vizio di mangiare le unghie calabria


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #5 il: Febbraio 08, 2015, 13:41:44
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Sinceramente non ho mai visto nessuno usare ... shock in treccia ...

Evidentemente non ci siamo mai incontrati in spiaggia ...  calabria
Personalmente utilizzo lo shock leader in multifibra ormai da diversi anni e posso garantirti che non tornerei in dietro per nulla al mondo! Naturalmente pesco prevalentemente su fondali sabbiosi, quindi il rischio di sfregamento del trecciato su un eventuale scoglio sommerso è ridotto al minimo, ma pur sempre possibile. Con piombi che vanno da 100 a 150 grammi utilizzo travi in nylon dello 0.50 e shock leader in multifibra dello 0,25/0,28.
Ah, dimenticavo, fai molta attenzione alle dita durante il lancio, poiché il multifibra bagnato diventa una lama!!!


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #6 il: Febbraio 08, 2015, 20:58:03
Ciao Daniele!!!
Io praticamente utilizzo lo stesso metodo di Oltremare, cioè quello di tenere in tensione lo shock con la mano... Elimino subito il trave e mantengo lo shock con la mano a pochi centimetri dal guidafilo del mulinello ben teso... Contemporaneamente giro lentamente la manovella seguendo in rotazione sempre il guidafilo... Arrivato agli ultimi centimetri di shock lo fisso direttamente nel tappo a molla della bobina:

Ciao!!!
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


Link sponsorizzati

Tags: