Ci rinuncio

This is a discussion for the topic Ci rinuncio il the board PESCA A SPINNING.

Autore Topic: Ci rinuncio  (Letto 2056 volte)

Houston

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
il: Luglio 26, 2018, 00:09:01
Buonasera, ho provato per almeno 20-30 volte a spinning nei vari mesi, in tutte le condizioni, infilandomi per metà in acqua, dal porto, dalla scogliera, con mare calmo, con mare agitato, con mare in scaduta, con bassa pressione, con alta marea, bassa marea, con la luna in allineamento con le lune di giove, con onde enormi, sulla schiuma, sui gabbiani. Ovunque. Canna da 2.30 metri, 7-21g. Ho provato con artificiali gialli, con testa rossa, con colori scuri, con il fucsia da 14 cm, da 9 cm, quelli piccolissimi, quelli a popper piccoli, i walking dog, quelli molli, cucchiai, artificiali alieni. Ma niente.
Non fa per me. Avevo tanta passione, e probabilmente dovrò riprovare in zone diverse, magari non in Italia e in particolare in Puglia dove il mare è sfruttatissimo. Non ha senso cercare predatori se a malapena si trovano le prede. Mi darò alla pesca da fondo, almeno non mi devo spaccare e avere sempre delusioni.
Piccolo sfogo :D


Domenico Tedesco

  • ^Member^
  • *
  • Post: 56
Risposta #1 il: Luglio 26, 2018, 11:42:33
provato in foce ??


johunter

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #2 il: Luglio 26, 2018, 18:48:12
Ciao, in effetti 20/30 uscite di cappotti sono troppi, credo che cambiare spot possa essere positivo da un punto di vista del morale e delle aspettative, poi puoi cercare di capire quando e quali spot sono più frequentati e magari fare amicizia e avere indicazioni. Se c'è un periodo nel quale scappottare è da settembre in poi.Adesso magari puoi frequentare le foci dal tramonto( arriva almeno un ora prima) in poi soprattutto se c'è un periodo di caldo sostenuto, oppure scogliere esposte a venti da sud ( col vento in faccia) per i barra di notte( se è zona di salpe è buona).A volte basta una leggera brezza per innescare l'attività.In bocca al lupo


Enrico63

  • ^Member^
  • *
  • Post: 94
Risposta #3 il: Luglio 27, 2018, 15:06:27
Ciao lo spinning non è da tutti ne per tutti, non fraintendermi non dico che è per pochi ma è una tecnica/filosofia dove ultimo riscontro è il bottino. Io proprio in Puglia basso Salento ho cementato la mia affinità con questa tecnica (a volte sconfino con bombarda, facendo inorridire i puristi). Non li conto nemmeno i cappotti collezionati, ma anche le giornate memorabili dove, hanno fatto dimenticare gli insuccessi. Occorre costanza e conoscere e memorizzare spot e giorni del calendario dove "per forza" prenderai. Esempio, io dal 1^ settembre in poi scommetto sempre che, se non prendo è solo colpa mia o delle condizioni meteo locali, poca fiducia sempre per colpa mia nel provarci. Alzate nel cuore della notte, per prendere l'angolo di scoglio preferito, sfidando magari le condizioni del mare. Ho preso anche a febbraio, aprile agosto. Prede Alletterati, serra, lampughe, ricciole. Ho speso anni, non vivendo lì per ottimizzare il periodo migliore (quando possibile) i posti migliori, osservando gli spostamenti dei locali o semplicemente facendomi amico il negoziante fidato. Oppure provando e riprovando. Ringrazio sempre a fine battuta anche negativa, quel mare, quelle albe o tramonti perché ho passato belle ore con tutto quello che mi può dare. Se si vuole pescare a tutti i costi, concordo ci sono altre tecniche e prede pescabili, però non sarà mai spinning mania. Noto colleghi spinner arrivare fare 10 lanci ed andarsene, forse hanno ragione loro, o cambiare ogni due lanci artificiale. Io pesco differente, sono convinto che se un predatore è in caccia, con la fortuna che passa vicino a tiro, una buona percentuale la fa il tipo di esca artificiale, ma non solo credimi non solo :)   


pescepazzo

  • -Member-
  • *
  • Post: 4
Risposta #4 il: Luglio 28, 2018, 18:16:43
il problema è che ci sta sempre meno pesce in giro, le taglie sempre piu' piccole (persino dei serra!) ormai siamo a livelli di quasi noia con qualsiasi tecnica. Basta vedere le facce dei negozianti di materiale pescasportivo, meno pesce meno vendite. Mi piacerebbe sentire Peppino cosa combina a jigging o a inchiku, non vedo un suo report da tempo. Considera inoltre che il periodo non è dei migliori. Considera che nelle zone in cui pesco io è un viavai di pescherecci a strascico su tutti i punti strategici a largo entro le 6 miglia, un sacco di reti da posta o palangari (decine e decine), cianciole, pescasportivi.
Giorni fa seguivo uno di questi pescherecci, che a volte si spingono a meno di un miglio dalla costa sulle secche, segno che anche loro non prendono un ca...iser...facendo tabula rasa. Lanciano in mare tutti i pescetti non commerciabili, e tutti erano sotto taglia, vuol dire che pescano con maglie illegali. Almeno mi sono goduto i gabbiani impazziti  8). La zona? Golfo S. Eufemia.
Il nostro mare sta morendo. Per catturare qualcosa, persino con la barca, devi munirti di un buon mezzo veloce e raggiungere punti/secche molto distanti dalla costa (6-12 miglia e oltre), e anche qui devi avere un ottimo eco-scandaglio altrimenti perdi la giornata tirando lenze vuote.
Attendi i mesi da settembre in poi, forse qualche pelagico si vedrà... Rispetto le altre opinioni che hai ricevuto ma la verità è questa da me descritta: non ci sono pesci, haivoglia a lanciare esche da 20 euro!!  8)
pps per dovere di cronaca dico anche che qualche giorno fa di fronte al nautico nella famosa secca un cianciolo ha circuito un branco di ricciole... cento chili di strage...nessuno controlla...ognuno fa che vuole. sempre dalla barca, quest'anno avro' fatto una
trentina di uscite quasi sempre andando in giro perchè ho cambiato ecoscandaglio a giugno e sto rimappando i fondali. Se si esclude inizio giugno dove marcavo qualche branco di pesce entro i 40 metri di fondale, avro' avuto in tutto un paio di marcature di pesci diciamo dai 30 cm in su. Pensa che seguendo sull' ecoscandaglio la traccia (diagonale) del piombo riesco a vedere anche le piccole marcature dei pesci pettine che attaccano istantaneamente il gambero, quindi l'eco funziona  8) ... è il pesce che manca!


johunter

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #5 il: Luglio 28, 2018, 19:30:19
Ciao pescepazzo, purtroppo è vero il pesce scarseggia e in inverno è pure peggio con le reti che mettono ad un metro da riva e non si può neanche pescare. Al largo non so visto che la barca ( non ci ero mai salito ) mi è stata rubata al porto di maratea due anni fa, mi è rimasto solo il motore ed il resto. :(, ma posso immaginare senza sforzo.Tuttavia qualche cattura si fa , bisogna capire dove andare e quando. Poi sul fatto che tra pochi anni a livello globale non ci sarà più nulla , beh non ci sono dubbi e questo sarà un problema più grande della cattura da parte di noi pescatori sportivi. Ripeto il problema purtroppo è globale , anche se il nostro ,che è un mare chiuso ,dovrebbe essere ancora più tutelato.


Houston

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #6 il: Luglio 30, 2018, 22:38:18
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
provato in foce ??

No, non ho provato in foce perché da me non ce ne sono di vere foci! Sono nella zona di Brindisi!


Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao, in effetti 20/30 uscite di cappotti sono troppi, credo che cambiare spot possa essere positivo da un punto di vista del morale e delle aspettative, poi puoi cercare di capire quando e quali spot sono più frequentati e magari fare amicizia e avere indicazioni. Se c'è un periodo nel quale scappottare è da settembre in poi.Adesso magari puoi frequentare le foci dal tramonto( arriva almeno un ora prima) in poi soprattutto se c'è un periodo di caldo sostenuto, oppure scogliere esposte a venti da sud ( col vento in faccia) per i barra di notte( se è zona di salpe è buona).A volte basta una leggera brezza per innescare l'attività.In bocca al lupo

Ora mi sto dedicando ad una pesca completamente differente, quella sub. E va bene che non sono esperto, ma non vedo molti predatori, anzi l'unico incontro è stata una leccia da 5-6 kili che non sono riuscito a prendere, per il resto solo cefali e saraghi. In porto sicuramente è diverso, però ci ho provato tantissime volte senza successi, soprattutto ad aprile, quando intorno a me prendevano leccie stella e serra dopo qualche ora di tentativo. Però 20/30 uscite senza neanche una toccata è davvero demotivante

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao lo spinning non è da tutti ne per tutti, non fraintendermi non dico che è per pochi ma è una tecnica/filosofia dove ultimo riscontro è il bottino. Io proprio in Puglia basso Salento ho cementato la mia affinità con questa tecnica (a volte sconfino con bombarda, facendo inorridire i puristi). Non li conto nemmeno i cappotti collezionati, ma anche le giornate memorabili dove, hanno fatto dimenticare gli insuccessi. Occorre costanza e conoscere e memorizzare spot e giorni del calendario dove "per forza" prenderai. Esempio, io dal 1^ settembre in poi scommetto sempre che, se non prendo è solo colpa mia o delle condizioni meteo locali, poca fiducia sempre per colpa mia nel provarci. Alzate nel cuore della notte, per prendere l'angolo di scoglio preferito, sfidando magari le condizioni del mare. Ho preso anche a febbraio, aprile agosto. Prede Alletterati, serra, lampughe, ricciole. Ho speso anni, non vivendo lì per ottimizzare il periodo migliore (quando possibile) i posti migliori, osservando gli spostamenti dei locali o semplicemente facendomi amico il negoziante fidato. Oppure provando e riprovando. Ringrazio sempre a fine battuta anche negativa, quel mare, quelle albe o tramonti perché ho passato belle ore con tutto quello che mi può dare. Se si vuole pescare a tutti i costi, concordo ci sono altre tecniche e prede pescabili, però non sarà mai spinning mania. Noto colleghi spinner arrivare fare 10 lanci ed andarsene, forse hanno ragione loro, o cambiare ogni due lanci artificiale. Io pesco differente, sono convinto che se un predatore è in caccia, con la fortuna che passa vicino a tiro, una buona percentuale la fa il tipo di esca artificiale, ma non solo credimi non solo :)   

Sicuramente ci vuole questo, però ci ho messo cuore per almeno il 70/80% delle uscite, tramonti, meteo pesca, bassa pressione, onde, artificiali recuperati in un mare molto mosso, quasi quasi prendevo anche qualche gabbiano eheh.. Forse è una pesca che dovrò provare in una zona diversa dalla mia, forse non funziona in questa zona che è battutissima


Houston

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #7 il: Luglio 30, 2018, 22:44:48
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
il problema è che ci sta sempre meno pesce in giro, le taglie sempre piu' piccole (persino dei serra!) ormai siamo a livelli di quasi noia con qualsiasi tecnica. Basta vedere le facce dei negozianti di materiale pescasportivo, meno pesce meno vendite. Mi piacerebbe sentire Peppino cosa combina a jigging o a inchiku, non vedo un suo report da tempo. Considera inoltre che il periodo non è dei migliori. Considera che nelle zone in cui pesco io è un viavai di pescherecci a strascico su tutti i punti strategici a largo entro le 6 miglia, un sacco di reti da posta o palangari (decine e decine), cianciole, pescasportivi.
Giorni fa seguivo uno di questi pescherecci, che a volte si spingono a meno di un miglio dalla costa sulle secche, segno che anche loro non prendono un ca...iser...facendo tabula rasa. Lanciano in mare tutti i pescetti non commerciabili, e tutti erano sotto taglia, vuol dire che pescano con maglie illegali. Almeno mi sono goduto i gabbiani impazziti  8). La zona? Golfo S. Eufemia.
Il nostro mare sta morendo. Per catturare qualcosa, persino con la barca, devi munirti di un buon mezzo veloce e raggiungere punti/secche molto distanti dalla costa (6-12 miglia e oltre), e anche qui devi avere un ottimo eco-scandaglio altrimenti perdi la giornata tirando lenze vuote.
Attendi i mesi da settembre in poi, forse qualche pelagico si vedrà... Rispetto le altre opinioni che hai ricevuto ma la verità è questa da me descritta: non ci sono pesci, haivoglia a lanciare esche da 20 euro!!  8)
pps per dovere di cronaca dico anche che qualche giorno fa di fronte al nautico nella famosa secca un cianciolo ha circuito un branco di ricciole... cento chili di strage...nessuno controlla...ognuno fa che vuole. sempre dalla barca, quest'anno avro' fatto una
trentina di uscite quasi sempre andando in giro perchè ho cambiato ecoscandaglio a giugno e sto rimappando i fondali. Se si esclude inizio giugno dove marcavo qualche branco di pesce entro i 40 metri di fondale, avro' avuto in tutto un paio di marcature di pesci diciamo dai 30 cm in su. Pensa che seguendo sull' ecoscandaglio la traccia (diagonale) del piombo riesco a vedere anche le piccole marcature dei pesci pettine che attaccano istantaneamente il gambero, quindi l'eco funziona  8) ... è il pesce che manca!

Non sono esperto, sto iniziando a pescare ora, imparando varie tecniche sia da terra, sia direttamente in acqua( pesca sub ). La pesca mi ha appassionato negli ultimi 1-2 anni, però ho notato e mi sono informato molto su quello che dici ed hai perfettamente ragione. Tempo fa ho visto un video che tratta il punto di vista dei pescatori da rete, che devono lavorare 11 mesi all'anno e 1 è pagato dallo stato. Se consideri che in francia sono 6 mesi di pesca e 6 mesi pagati dallo stato, forse si può immaginare perché manca il pesce. Aggiungiamoci il fatto che in tutti i posti di mare sono praticamente tutti pescatori, il fatto che abbiamo centrali che riscaldano l'acqua e distruggono la vegetazione marina( meno cibo per i pesci ) , aggiungiamoci i cambiamenti climatici, le reti a strascico gli 11 mesi dei pescatori ed ecco perché è cosi difficile pescare.
Da me c'è una zona protetta, torre guaceto, dove la gente qualche volta è andata a pescare i pescioni, e allora ci troviamo di fronte a dei criminali, e dovrebbero essere puniti severamente perché sono danni ambientali. Per me in 2 anni di cose fatte bene la situazione si ristabilisce al 70-80% perché il pesce si riproduce velocemente e forse anche la vegetazione marina, però manca la volontà. Sarebbe da organizzare qualcosa fra tutti i pescatori da hobby e lavoratori per provare a denunciare questa cosa.. ;D

Di sicuro c'è però che la mia tecnica fa schifo e i luoghi sono senza predatori.. Magari uso gli artificiali sbagliati, boh!


pescepazzo

  • -Member-
  • *
  • Post: 4
Risposta #8 il: Agosto 02, 2018, 16:25:33
a mio avviso non ci sono scuse, ma c'è la legge che nessuno rispetta e quindi non è possibile giocare con le regole truccate (dagli altri) ma devi adattarti purtroppo, o starne fuori.
Meno pesce, piu' violazioni, piu' regole, meno controlli. Anche in questo forum come vedi ormai quasi morto. Ammiro chi pubblica i propri report, sempre piu' rare mosche bianche. Tutti gli altri tengono stretti i loro segretucci e si affacciano solo per prendere quel poco concesso da qualcuno che poi magari reputano pure fesso...
Ma tanto alla fine siamo tutti sulla stessa barca... ho amici che fanno bei pesci (alalunghe, tonni, spada, occhioni, etc.) ma ogni pesce gli costa dieci volte il costo di mercato. Vedi un po' tu se è bello fare sport a costi proibitivi, e non parliamo di golf ma di un istinto nato con l'uomo. Non voglio essere polemico come molti erroneamente potrebbero pensare, sono solo un pescepazzo  8) saluti 8) ps: sono iniziate le alopate (leccie amia e ricciole in miniatura)...tanto per parlare di regole... se io (per dire) prendo 30 leccie amia di 10-15 cm in due ore dalla barca, tu a spinning a ottobre cosa prenderai? Risposta: un membro di segugio.


johunter

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #9 il: Agosto 02, 2018, 22:00:42
Ciao Pescepazzo , lo spinning in mare è risaputo rappresenta una tecnica difficile , costosa , poco remunerativa in termini di catture e dispendiosa dal punto delle energie fisiche e nervose.Detto questo, ci aggiungiamo il poco pesce e diventa una pesca per temerari ma non per questo si smette di pescare ( neanche col pensiero ) . Non so se il forum risenta della mancanza di pesce o di pescate , di sicuro al diminuire delle pescate ( ognuno di noi fa i conti col lavoro , famiglia etc) diminuiscono le catture , credo che il forum non debba essere una vetrina per le catture ma la singola cattura dovrebbe essere argomento di discussione e di spiegazione e suscitare emozione. Avevo pensato e infatti ho sbagliato a non farlo , di pubblicare qualche cattura a spinning in torrente più per far conoscere i posti che frequento e per animare un po' il forum che ultimamente manca della presenza dei padri fondatori. Cmq , vorrei continuare a scrivere ma c'è mia figlia che mi sta esaurendo.ciao


Houston

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #10 il: Agosto 15, 2018, 16:35:36
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
a mio avviso non ci sono scuse, ma c'è la legge che nessuno rispetta e quindi non è possibile giocare con le regole truccate (dagli altri) ma devi adattarti purtroppo, o starne fuori.
Meno pesce, piu' violazioni, piu' regole, meno controlli. Anche in questo forum come vedi ormai quasi morto. Ammiro chi pubblica i propri report, sempre piu' rare mosche bianche. Tutti gli altri tengono stretti i loro segretucci e si affacciano solo per prendere quel poco concesso da qualcuno che poi magari reputano pure fesso...
Ma tanto alla fine siamo tutti sulla stessa barca... ho amici che fanno bei pesci (alalunghe, tonni, spada, occhioni, etc.) ma ogni pesce gli costa dieci volte il costo di mercato. Vedi un po' tu se è bello fare sport a costi proibitivi, e non parliamo di golf ma di un istinto nato con l'uomo. Non voglio essere polemico come molti erroneamente potrebbero pensare, sono solo un pescepazzo  8) saluti 8) ps: sono iniziate le alopate (leccie amia e ricciole in miniatura)...tanto per parlare di regole... se io (per dire) prendo 30 leccie amia di 10-15 cm in due ore dalla barca, tu a spinning a ottobre cosa prenderai? Risposta: un membro di segugio.

Dalle mie parti 2-3 km di reti abusive a 100 metri dalla costa. Poi altre reti all'interno del porto, e numerosissime altre barche e pescatori da terra. Secondo me è inutile anche provarci. Vorrà dire che conserverò l'attrezzatura e aspetterò di finire l'università e magari raggiungere qualche altra città o paese con un mare più pescoso. Ancora attendo l'emozione di una ferrata a spinning =)


sestofr

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #11 il: Gennaio 05, 2019, 19:01:59
Ciao,
non rinunciare, cerco di darti qualche consiglio, se mi riesci a spiegare puo' o meno come sono gli spot che pratichi, spiaggia (bassa, profonda a scalare...), scogliera naturale profonda? porto esterno interno ? etc...
dammi anche i dettagli sull' attrezzatura
fammi sapere, secondo me è solo questione di spot e combinazione attrezzatura.


Houston

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #12 il: Gennaio 06, 2019, 00:34:51
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao,
non rinunciare, cerco di darti qualche consiglio, se mi riesci a spiegare puo' o meno come sono gli spot che pratichi, spiaggia (bassa, profonda a scalare...), scogliera naturale profonda? porto esterno interno ? etc...
dammi anche i dettagli sull' attrezzatura
fammi sapere, secondo me è solo questione di spot e combinazione attrezzatura.

Ciao!
Come dicevo sopra " Canna da 2.30 metri, 7-21g. Ho provato con artificiali gialli, con testa rossa, con colori scuri, con il fucsia da 14 cm, da 9 cm, quelli piccolissimi, quelli a popper piccoli, i walking dog, quelli molli, cucchiai, artificiali alieni. Ma niente. "

Ho provato sia dal porto, sia da scogliere basse con profondità da 3 fino a 8 metri.
Ho provato in uno spot dove in precedenza da pesca subacquea avevo visto una leccia enorme.
Ho provato anche da spiaggia, con qualche scoglietto, ma fondale sabbioso.
Dal porto dove gente ha preso serra da 6-7 kg ho provato tante volte, al tramonto, all'alba, a mezzogiorno, con vento da nord, da sud, da sud ovest ahahaha

Ho provato scogliere che iniziano da 2 metri e arrivano ai 8.
Sabbia a scalare. Porto direttamente molto profondo.
Dalla scogliera alta no perché non ho l'attrezzatura.

Magari sbaglio il recupero, magari sono gli spot iper praticati, ma mai neanche un pesciolino!!!
La zona è quella di Brindisi. Se mi sai dare qualche consiglio a marzo provo di nuovo e vi faccio sapere.


sestofr

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #13 il: Gennaio 06, 2019, 10:42:30
Che mulinetto usi, che filo hai in bobina? Come hai fatto il terminale?


Houston

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #14 il: Gennaio 06, 2019, 11:12:50
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Che mulinetto usi, che filo hai in bobina? Come hai fatto il terminale?

mulinello non ricordo perché non ho qua la canna in questo momento (sono fuori casa in questi mesi).
Dovrebbe essere un shimano 2400 se non sbaglio. Ho un 0.24 ed un trecciato. Il terminale l'ho fatto con un nodo classico. Il problema è che non ho neanche le ferrate, niente di niente. I pesci finti li attacco con la "graffetta", insomma non mi viene il nome, ma lo sgancio rapido


sestofr

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #15 il: Gennaio 06, 2019, 11:43:51
Mi verrebbe da dire un po di sfortuna abbinato forse ad una errata manovra di artificiali, comunque questi sono i miei consigli:
1 usa artificiali conoscuti, esempio prendi mammoti 140, buoni in tante condizioni
2 colori naturali, cefalo aguglia etcc
3 all inizio non usare siliconici poi ti spiego
4 vedi qualche video di come muovere gli artificiali
5 la canna è light troppo,da spigola prr intenderci, per iniziare trova una 14-40 o 15-50
6- studia il mare prima di lanciare, cerca di percepire schiumarole, ritorni di corrente etcc



sestofr

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #16 il: Gennaio 06, 2019, 12:48:29
La canna che hai con il mulo da 2400 sono da usare tipicamente in inverno per la spigola a mare, da novembre a febbraio.
Da marzo a ottobre usa una canna 15-50 tipo stradic 2.15 con mulo da 4000, ti permetre di gestire tutto.
I siliconici usali per la spigola o per light spinning scogli in estate, poi esaenziale è la qualità del fluorcarbon con spezzone di almeno 60cm,  invisibilità è fondamentale nello spinning,


johunter

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #17 il: Gennaio 08, 2019, 10:15:41
Ciao, se mi posso permettere, oltre a i consigli che ti sono stati dati, aggiungerei che lo 0.24 di treccia è troppo per la combo canna-mulinello che hai. Personalmente andrei su uno 0.12/0.13 di treccia e 0.25/0.30 di fluorocarbon, questo per diversi motivi tipo limitare la capacità del mulinello e inficiare la capacità di lancio, ma più importante è compromettere la solidità della canna in quanto è sempre buono stare al di sotto del line weight della canna stessa e in ultimo compromettere l'azione di recupero degli artificiali in quanto il trecciato galleggia e con mare già un po' mosso inficia non poco la pesca e raccoglie più sporcizia. A mio avviso iniziare con l'ultra light e il light spinning in mare , è la scelta migliore , si pesca di più e si impara a muovere gli artificiali nel modo migliore , perché , sempre secondo me,gli artificiali grandi sono più difficili da manovrare in quanto un nuoto non corretto o poco convincente viene rilevato prima dal pesce.Come ti è stato giustamente consigliato , trovare il pesce è la prima cosa che devi imparare a fare perché se è lo spot e il momento giusto la botta arriva. Poi ci sono tante variabili che a poco a poco riuscirai ad analizzare.


johunter

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 149
Risposta #18 il: Gennaio 10, 2019, 18:47:49
Ciao, un amico del forum mi ha fatto notare che ho sbagliato a leggere nella discussione sopra riguardo alla grandezza del trecciato, io ho letto 0.24 di treccia e ho fatto uno sproloquio sopra, quindi chiedo scusa.


Link sponsorizzati

Tags: