Consiglio Nodo di giunzione

This is a discussion for the topic Consiglio Nodo di giunzione il the board PESCA A SPINNING.

Autore Topic: Consiglio Nodo di giunzione  (Letto 5659 volte)

josple

  • -Member-
  • *
  • Post: 16
il: Ottobre 08, 2015, 22:15:38
Ciao a tutti! So bene che ci sono molti topic che ne parlano, ma ho dei dubbi che non ho risolto leggendo su altri topic.
Leggendo ho appreso che molti di voi usano il trecciato con un finale di circa 1mt di FC, solo come spezzone terminale e non come Shock leader.
Sembra sciocco sottolinearlo, ma per chi proviene dal surfcasting come me è abituato all'idea che il nodo di giunzione equivale a dire shockleader e che per questo motivo debba essere resistente alla trazione ma soprattutto allo strappo e preferibilmente essere di dimensioni più contenute possibili per poter passare agevolmente attraverso gli anelli della canna.
Nello spinning il nodo sta fuori perchè lo spezzone in FC è usato per scopi differenti. Pertanto quello che più conta in un nodo di giunzione è la resistenza alla trazione più che allo strappo.
Molti usano l' ALBRIGHT, nodo che conosco molto bene, ma cercando in rete mi sono imbattuto in un nodo molto interessante, il BIMINI TWIST con associato il BRISTOL INTERNO per collegare il FC.
Per chi non lo conoscesse, qui c'è un video dimostrativo
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Quello che però vorrei capire è (e mi rivolgo a chi questo nodo lo conosce e lo usa) quale sia il reale vantaggio rispetto ad un albright. Quanto effettivamente è utile un raddoppio del trecciato per la tenuta di questo nodo, se non inficia troppo il lancio visto che è più "articolato" di un semplice albright. Lo chiamano il "RE" dei nodi, ed è usato moltissimo nella pesca offshore proprio per la sua tenuta alla trazione e mi ha incuriosito.
Qualcuno può aiutarmi a capire meglio questo nodo, perchè usarlo al posto di un albrigt? Quali sono i pro per preferirlo ad altri?



^MANUSPIN^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1058
  • Non ducor, duco
Risposta #1 il: Ottobre 09, 2015, 19:18:44
Ciao, capisco che noi pescatori siamo pignoli e meditiamo sempre sui miglioramenti tecnici ma... un nodo così cervellotico e con una realizzazione che richiede diversi minuti che utilità può portare? Posso capire nella traina con fili dal grande libbraggio e prede di grandissima taglia, ma se parliamo di spinning medio il nodo al terminale si rinnova spesso e a volte capita di doverlo fare durate la pescata in condizioni di fretta e scarsa comodità, anche per questo quasi tutti realizzano nodi semplici ma affidabili come il tony pena o albright, o ancora meglio i nodi inventati dal nostro amministratore Peppino. Con le attrezzature che usiamo di solito non è necessario un nodo che tenga il 100% del carico di rottura, poiché trecciati e FC solitamente sono più che sufficienti...ti assicuro che è più facile spezzare una canna o danneggiare un mulinello che rompere il nodo (se fatto bene e il filo non è sfibrato)
Per quanto riguarda l'albright testatalo bene prima di andare in pesca: mi è capitato con trecciati sottili e lisci che tendesse a disfarsi, non aveva il giusto grip su FC.
Ovviamente tutto questo a mio parere, aspettiamo altre opinioni.
Ho visto Sampei pescare carpe da un quintale con canna fissa ed essere trainato con tutta la barca per centinaia di metri; l'ho visto finire in acqua mentre stringeva con forza la sua canna fissa e faceva perno su tutti e due i piedi...VOGLIO IL FILO DI SAMPEI PER IL MIO MULINELLO!!!


Danyele

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 158
Risposta #2 il: Ottobre 09, 2015, 23:44:49
Buonasera , mi è stato consigliato mesi fa questo nodo .



non mi ha mai deluso,e mi sembra facile da fare per tutti .

Vanno tirati sia i fili madre che quelli da tagliare successivamente , quindi 4 fili alla volta .

piccola variante io faccio 10 spine a salire e 10 a scendere .
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


SognandoSampei

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 325
Risposta #3 il: Ottobre 11, 2015, 00:33:27
Ciao.....

Quoto in pieno manuspin... Un nodo del genere a pesca fa perdere un sacco di tempo già di suo... Immagina se poi si tratta di un giorno di bassa pressione, freddo, mani ghiacciate, 2/3 gradi di inverno... Al mare diventi un pezzo di marmo per fare questo nodo  ><;D<

Io uso il nodo FJ, che ha bisogno di un poco di manualità all'inizio, ma dopo lo fai velocemente anche a pesca..... Altro nodo eccezionale è quello di peppino, che secondo me per efficacia e velocità di esecuzione è il migliore... Unico "neo" è il fluorocarbon: all'inizio io usavo, per il terminale, il fluorocarbon aspire di shimano... Cnn questi, non si chiudevano bene le spire sulla treccia, perché è un fluorocarbon rigido....  Da quando ho preso il fluoro migliore sul mercato secondo molti, ossia il seguar della colmic, non ho problemi di questo tipo poiché essendo morbido serra perfettamente le spire sopra la treccia....  calabria
"Si può dire che la pesca con la lenza è come la matematica: non la si può mai imparare completamente."

Izaak Walton, Il pescatore perfetto, 1653/76


clisetti

  • ^Member^
  • *
  • Post: 41
Risposta #4 il: Ottobre 11, 2015, 10:07:46
Io faccio l'FG in questo modo che mi risulta più semplice.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Spesso mi sono pentito per un pesce trattenuto; mai per un pesce rilasciato.


josple

  • -Member-
  • *
  • Post: 16
Risposta #5 il: Ottobre 11, 2015, 12:42:57
Condivido che la semplicità del nodo paga sempre soprattutto se bisogna farlo mentre si è a pesca. Ma è pur vero che facendolo prima, o avendo del tempo, il Bimini dicono mantenga il 100%
Anche l'fg non è poi un nodo così immediato da fare, secondo me è una questione di abitudine. Se si deve fare un nodo velocemente allora si sceglie di conseguenza ma penso valga la pena spendere 2 minuti in più per un nodo che garantisca una tenuta ottimale.
Qualcuno ha mai usato il bimini e ha pareri o esperienza al riguardo?

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk



clisetti

  • ^Member^
  • *
  • Post: 41
Risposta #6 il: Ottobre 11, 2015, 13:28:31
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Condivido che la semplicità del nodo paga sempre soprattutto se bisogna farlo mentre si è a pesca. Ma è pur vero che facendolo prima, o avendo del tempo, il Bimini dicono mantenga il 100%
Anche l'fg non è poi un nodo così immediato da fare, secondo me è una questione di abitudine. Se si deve fare un nodo velocemente allora si sceglie di conseguenza ma penso valga la pena spendere 2 minuti in più per un nodo che garantisca una tenuta ottimale.
Qualcuno ha mai usato il bimini e ha pareri o esperienza al riguardo?

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk



Se nessuno lo usa a spinning ci sarà un motivo. A naso, oltre alla difficile esecuzione (ma in partenza da casa, se fosse così valido per lo spinning, uno lo potrebbe fare) ritengo non sia molto scorrevole fra gli anelli. Un conto è a traina dove non hai necessità di lanciare e anche in recupero lo farai scorrere pochissime volte in una giornata; un altro conto è fare centinaia di lanci in cui la distanza, quasi sempre, è fondamentale. Dei nodi che conosco e ho eseguito l'FG è senz'altro il più scorrevole e ci faccio terminali anche da 2 a 3 m.
Spesso mi sono pentito per un pesce trattenuto; mai per un pesce rilasciato.


^DARIOCRETA^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2468
  • Fish Responsibly
Risposta #7 il: Ottobre 12, 2015, 16:23:23
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Io faccio l'FG in questo modo che mi risulta più semplice.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Da questo video si capisce ancora meglio, la procedura è praticamente la stessa, ma l'angolazione è migliore.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Io uso ancora il sistema di attorcigliarlo alle dita, ma questo per chi vuole iniziare con l'FG (FJ) è davvero semplicissimo...io però faccio una quarantina di spire per sicurezza, lo yankee nel video ne fa di meno, giusto per far vedere il nodo.
Quando sono costretto a rifare il nodo a pesca, spesso per non perdere tempo faccio un Tony Pena al volo, che è un nodo altrettanto valido, anche se l'FG è superiore per carico di rottura...


josple

  • -Member-
  • *
  • Post: 16
Risposta #8 il: Ottobre 14, 2015, 12:18:10
Mi sa che proverò a fare un Fg sul raddoppio del bimini twist, giusto per provare come viene. Se dovesse essere troppo grosso, allora farò un fg classico visto che è straconsigliato.


pescandrea

  • -Member-
  • *
  • Post: 3
Risposta #9 il: Ottobre 15, 2015, 00:13:36
Da tempo uso il nodo PR eseguito per mezzo di un knotter... lo uso sia a drifting in top shot col trecciato, che a spinning.... è ottimo per lanciabilità e tenuta.
Una volta che si è preso la mano, è anche veloce da fare.
Da provare!  👍

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk



giovin

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 124
  • citta' dei 2 mari
Risposta #10 il: Ottobre 15, 2015, 22:00:41
Min...... con tutti sti nomi inglesi non capisco na mazza, vado col nodo di Peppino e sono al sicuro.
Tarantino di nascita, Imolese d'adozione.


Totocz

  • ^Member^
  • *
  • Post: 40
Risposta #11 il: Agosto 29, 2017, 08:56:07
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Buonasera , mi è stato consigliato mesi fa questo nodo .



non mi ha mai deluso,e mi sembra facile da fare per tutti .

Vanno tirati sia i fili madre che quelli da tagliare successivamente , quindi 4 fili alla volta .

piccola variante io faccio 10 spine a salire e 10 a scendere .

Provo a fare questa variante perchè con l albright ho già rotto diverse volte... Grazie Danyele


Link sponsorizzati

Tags: