IL LANCIO NELLO SPINNING

This is a discussion for the topic IL LANCIO NELLO SPINNING il the board PESCA A SPINNING.

Autore Topic: IL LANCIO NELLO SPINNING  (Letto 31454 volte)

crokicio

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Post: 325
Risposta #60 il: Agosto 27, 2011, 17:32:27
io quando lancio non lo faccio subito ,mi preparo facendo piegare lentamente la punta della canna,come se fosse una molla..e al momento giusto lancio..ti viene un effetto fionda :) ...e vedi ke l artificiale qualche metro in piu lo fa...
spinning forever


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #61 il: Ottobre 03, 2011, 04:01:30
Salve ragazzi!
Quando mi ritrovo a pescare a spinning in acque interne con i cucchiaini (peraltro molto leggeri), per aumentare le distanze di lancio, faccio fare una alla canna una frustata all'indietro e poi, immediatamente, la frusto in avanti con il lancio vero e proprio, un pò come ho visto fare nella pesca a mosca! Anche voi utilizzate questo metodo per i vostri artificiali?
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


kblade98

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 689
Risposta #62 il: Novembre 14, 2011, 14:24:18
Drycon  secondo me cosi facendo ottieni si un lancio più "lungo" , ma calcolando che si fa circa un lancio al minuto e peschi in media 2 ore sono 120 lanci... ogni volta che dai la "contro-spinta" solleciti troppo il filo  soprattutto sui nodi, secondo me rischi di rovinarlo......

P.S. è una mia idea , molto probabilmente è una cazX...ata


^DARIOCRETA^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2468
  • Fish Responsibly
Risposta #63 il: Novembre 17, 2011, 14:33:37
Secondo me la frusta dipende dagli artificiali che hai. Concordo che la canna e il filo sono sollecitati, diciamo che se lanci un artificiale pesantuccio e aerodinamico non c'è bisogno di frustare, con un lancio normale già arrivi a 30-40 metri, che sono sufficienti per lo spinning. Addirittura c'è chi ferra a 2-3 metri dalla banchina, quindi direi no problem. Se i predatori sono in acqua si avvicinano anche di parecchio, a meno che le mangianze non siano molto lontane, in tal caso ti serve una canna più alta e più potente, con artificiali molto pesanti, per lanciare a 70-80 metri. Secondo il mio modesto parere non conta tanto la lunghezza del lancio, quanto un buon recupero e un buon numero di lanci (un centinaio all'ora circa). Ciao.


adrenalina

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 541
  • Quanto sei bella Roma quanno è sera
Risposta #64 il: Novembre 17, 2011, 14:45:51
Bisogna considerare che, anche se l'attacco avviene sotto i piedi, a volte il predatore ha seguito l'esca a lungo oppure è partito avvertendo gli scintillii e/o il rattling da lontano, avere la possibilità di lanciare è un'arma in più, tutto qui.
Gianni


tiburon88

  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1339
  • pescare.............uno stile di vita...........
Risposta #65 il: Novembre 17, 2011, 17:35:28
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Bisogna considerare che, anche se l'attacco avviene sotto i piedi, a volte il predatore ha seguito l'esca a lungo oppure è partito avvertendo gli scintillii e/o il rattling da lontano, avere la possibilità di lanciare è un'arma in più, tutto qui.

d' accordissimo con te.

aggiungo che c'è da considerare gli spot, per esempio in foce anche se si usano artificiali che non lanciano molto non è la fine del mondo perchè l' importante è arrivare sotto i gradini delle rifrangenze la maggior parte degli attacchi avviene lì ma in spiaggia aperta si usano artificiali che volano lontano, altrimenti a mio modo di vedere le possibilità di catture scendono, altro fattore è ovviamente il mare, più il mare è mosso meno c'è necessità di esagerare coi lanci ma a mare piatto e acqua limpida più metri fanno i plastichetti e meglio è!(mia personale opinione), inoltre considerate il vento, se contrario con uno snodato in tre pezzi che normalmente lanciate a 20-25 mt non arrivate neanche alla metà, dunque qui nasce il bisogno di artificiali prestanti in volo!

un saluto a tutti!
I lOvE FiShInG!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

StOp AlLe ReTi AbUsIvE!!!!!!!!!!!!!

EtIcA & SpOrT


Surf 33

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 919
Risposta #66 il: Novembre 17, 2011, 18:35:44
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Salve ragazzi!
Quando mi ritrovo a pescare a spinning in acque interne con i cucchiaini (peraltro molto leggeri), per aumentare le distanze di lancio, faccio fare una alla canna una frustata all'indietro e poi, immediatamente, la frusto in avanti con il lancio vero e proprio, un pò come ho visto fare nella pesca a mosca! Anche voi utilizzate questo metodo per i vostri artificiali?
Credo che sia veramente il miglior modo per aumentare la distanza, anche se sono necessarie canne sotto i 2.40 e ad azione morbida, io ho provato con la mia che è duretta e mi riesce un pò difficile.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Drycon  secondo me cosi facendo ottieni si un lancio più "lungo" , ma calcolando che si fa circa un lancio al minuto e peschi in media 2 ore sono 120 lanci... ogni volta che dai la "contro-spinta" solleciti troppo il filo  soprattutto sui nodi, secondo me rischi di rovinarlo......

P.S. è una mia idea , molto probabilmente è una cazX...ata

non è una c........ ma un'osservazione,  ma sinceramente credo che un nodo fatto bene non risenta di queste piccole trazioni, l'importante e se si usa il trecciato con nailon l'asciare sempre durante il lancio il nodo di giunzione fuori dall'ultimo anello...ciao
************Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login************


Submariner

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 505
Risposta #67 il: Novembre 18, 2011, 08:39:10
Ciao a tutti!
Un metodo consigliato da spinner esperti (Luciano Cerchi, in primis) per lanciare a discreta distanza artificiali leggerissimi e' quello di inserire sulla lenza (quasi fosse uno shock-leader, ma molto più corto) un tratto di coda di topo (come quella utilizzata nella pesca a mosca), allo scopo di appesantire il sistema pescante (consentendo di caricare meglio la canna) senza ricorrere a piombi o ad altre zavorre.


luciano chiaro81

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 201
Risposta #68 il: Dicembre 28, 2011, 22:43:26
ragazzi chi dice qualche segreto per fare qualche metro in piu nel lancio a spinning?
ho una catana 270 20/50mulo exage 4000 trecciato 016 in media uso atificiali tra i 20 e 30 grammi ma vedo che altri spinner lanciano un po piu lontano di quanto faccio io mi date qualche dritta io con i nomi dei lanci non sono molto pratico m com io lancio portando il la canna drititta sopra la e frusto in avanti
ci vuole il manico per pescare grossi pesci, e si ma il manico della pazienza,,,,,,,,,,,


sheik

  • ^Member^
  • *
  • Post: 52
Risposta #69 il: Dicembre 28, 2011, 23:32:18
Non sono il più grande esperto, ma ti dico comunque la mia, smentitemi se dico castronerie: più il trecciato è sottile più guadagni metri nel lancio, uno 0.16 mi sembra un po' eccessivo, soprattutto visto il periodo invernale in cui a parte spigole oversize non ci sono pesci che richiedono diametri così elevati. Prova con uno 0.8 o uno 0.10 e vedrai che qualche metro lo guadagni              

Il lancio va benissimo così com'è, magari prova a caricarlo un po' di più, senza partire con la canna dritta sopra la testa :)


^MANUSPIN^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1058
  • Non ducor, duco
Risposta #70 il: Dicembre 29, 2011, 00:50:40
dipende tutto dalla sezione reale: lo 0.16 reale non sarebbe grosso, 0.08 o 0.10 reale per il mare è davvero sottile (sempre a mio parere); io adesso ho caricato uno 0.19 15libbre e mi sembra davvero il compromesso perfetto tra lanciabilità e carico di rottura...lo dico senza volerti contraddire ma solo per lasciare un parere 
un saluto
Ho visto Sampei pescare carpe da un quintale con canna fissa ed essere trainato con tutta la barca per centinaia di metri; l'ho visto finire in acqua mentre stringeva con forza la sua canna fissa e faceva perno su tutti e due i piedi...VOGLIO IL FILO DI SAMPEI PER IL MIO MULINELLO!!!


beka

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 454
  • Calabria pesca on line forum:il forum sulla pesca in Calabria
Risposta #71 il: Dicembre 29, 2011, 07:18:08
Che un diametro più piccolo aiuti coi metri nn ce dubbio Peró anche il tipo di canna, l azione e la tecnica fanno il loro.... Per esempio se la tua canna è. 20-50 con 20 la carichi veramente il giusto ergo perdi un po' in distanza
non è la paura a dominarmi ma solo l'irrequietezza


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2091
  • Catanzaro Lido
Risposta #72 il: Dicembre 29, 2011, 08:58:50
personalmente tengo la canna un po di lato e non proprio sulla testa ed ho l’impressione di scaricare più energia riuscendo a caricare meglio la canna, quoto il discorso che un trecciato più sottile aiuti a fare qualche metro in più come dipende anche dal tipo di artificiale, alcuni anche se piccoli e più leggeri di altri raggiungono distanze maggiori
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^DARIOCRETA^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2468
  • Fish Responsibly
Risposta #73 il: Dicembre 29, 2011, 11:26:16
Il lancio dipende da tanti fattori, come detto: diametro trecciato, aerodinamicità artificiale, potenza canna e tecnica. Io personalmente preferisco il lancio frontale con canna dietro, con il dito metto leggermente in tensione il filo, con il guidafilo del mulinello perfettamente parallelo alla canna, senza mettere il dito sulla canna e stacco ad ore 10, così facendo faccio dei bei lanci. Ma se hai un artificiale poco aerodinamico c'è poco da fare. alcuni artificiali vanno accompagnati altri frustati. Poi con il tempo il lancio migliora, fidati.


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #74 il: Dicembre 29, 2011, 13:09:12
Altro piccolo espediente.
Al momento del lancio porta la bobina del mulinello il più in alto possibile. Può sembrare un'idiozia ma qualcosina guadagni anche con questo
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


luciano chiaro81

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 201
Risposta #75 il: Dicembre 29, 2011, 22:16:38
ma spero di avere risultati a breve meteo permettendi sabato prossimo vado a farmi una spinnata e vediamo cosa succede, per il discorso del aerodinamicita non vedo differenza tra gli art comprati e quelli che piu uso auto costruiti a volte mi sa che fanno qualche cosa in piu i miei per il trecciato ora provvedero a sostituirlo anche per che e parecchio sfibrato
ci vuole il manico per pescare grossi pesci, e si ma il manico della pazienza,,,,,,,,,,,


^FLEA^

  • MINANU???
  • Moderatore
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 727
  • Il mare (e la costanza) premia, eccome se premia!
Risposta #76 il: Dicembre 30, 2011, 00:24:33
Oltre a quanto detto sopra io ti consiglio di tenere l'artificiale all'altezza del mulinello o ai 3/4 della canna, fallo dondolare verso dietro e quando sta per tornare indietro dai la frustata... ti consiglio di "usare" entrambe le mani durante il lancio... in particolar modo mentre con la destra spingi, con la sinistra devi tirare... sembra un pò complicato ma è più semplice di quanto sembra... devi fare solo un pò la mano!
Luigi  

Il mare sembra piatto, ma so per certo che nel fondo avvengono continui agguati ed infinite e cruente battaglie....



luciano chiaro81

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 201
Risposta #77 il: Gennaio 16, 2012, 23:37:11
credo di aver capito flay ora penso che ci vorra tanto allenamento e messo in pratica speriamo bene!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! grazzie se avete altri consigli accetto tutto
ci vuole il manico per pescare grossi pesci, e si ma il manico della pazienza,,,,,,,,,,,


Rabeluk

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 180
Risposta #78 il: Gennaio 18, 2012, 00:16:40
secondo me non ti dovresti fissare sulla distanza raggiunta dall'artificiale (specie ora che di sicuro il predatore che andremo ad insidiare sarà la spigola),più che altro concentrati sul corretto movimento dell'esca,poi mano mano con l'esperienza capirai come sfruttare al meglio la tua attrezzatura sia nel lancio che in altre cose :D ;D


luciano chiaro81

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 201
Risposta #79 il: Gennaio 18, 2012, 10:43:36
credo che hai raggione rebeluk anche perche ultimamente dalle parti dove bazzico io ho visto tirare delle belle spigole propio dal sotto riva certo non propio dei mostri come quelle di peppino ma di taglia inportante, comunque si accetta tutto grazzie se ce ancora fatemi sempre sapere calabria
ci vuole il manico per pescare grossi pesci, e si ma il manico della pazienza,,,,,,,,,,,


Link sponsorizzati

Tags: