indecisione sull'acquisto canna e mulinello da spinning

This is a discussion for the topic indecisione sull'acquisto canna e mulinello da spinning il the board PESCA A SPINNING.

Autore Topic: indecisione sull'acquisto canna e mulinello da spinning  (Letto 13316 volte)

cillo23

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #80 il: Febbraio 08, 2013, 22:25:23
Allora io sono stato fortunato  calabria  dato che alla terza uscita ho preso la mia prima spigola. Ora è un pò che non prendo nulla anche perchè non riesco ad andare a pesca nei momenti migliori, ma di certo non mollo. Continuerò ad andare anche per provare nuovi artificiali e per tenermi allenato 


mariotto

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 145
Risposta #81 il: Febbraio 09, 2013, 02:00:20
 x;D        ragazzi io nel mare ci metto l'anima!!!

e' difficile da spiegare ma ci provo...inanzitutto voglio dirvi che so bene cosa vuol dire spinnare...alzarsi presto la mattina,prendere tanto freddo,bagnarsi,attrezzature costose e tanti cappotti...

ma poi arrivano nel tempo anche le soddisfazioni...e anche quando non arrivano e sempre un buon modo per stare al mare e rilassarti...

ho praticato ogni genere di pesca da surf casting a sub su bassi fondali,alla pesca dalla barca in ogni sua forma,e ogn'una di essa anche se danno soddisfazioni diverse, ha il suo fascino...

e quando posso cerco di mantenerle vive tutte...ma ogni cosa a suo luogo e suo tempo...

anche se devo dire che quando il mare e' calmo preferisco uscire in barca...riesci a raccimolare molto piu' pesce ma quando il mare e' mosso o di scaduta e non posso uscire,prima andavo a surf casting anche col vivo,adesso abbino anche lo spinning e ,anche se so' che non potro mai arrivare alle stesse prede di quando esco in barca, so di certo che un pesce pescato da terra non lo si pio' mai paragonare ad uno pescato dalla barca perche' non ce cosa piu' bella e piu' soddisfacente di tirarlo fuori dalla spiaggia... anche se personalmente ,apparte e i pesciolini sotto i 300 gr che li uso solo per il vivo e poi li rilascio sempre, la preda piu' grossa a cast e' stato un cerniotto sui 3 kg e spigole da kg saraghi da kg ecc. ... quidi diciamo niente di eccezzionale ma quando li peschi ti compensano come non mai!!!


quindi voglio dire che sono un po' abbituato alla pesca  e so cosa vuol dire sacrificare intere giornate senza orari al mare al freddo al buio o al sole...diciamo che con piacere mi sono fatto gia' un po' le ossa e ho voluto aggiungere questa meravigliosa avventura dello spinning perche' mi da molto senzo di liberta' vivendo il mare con amore e rispetto... e forse lo spinning e' il modo migliore per farlo...


i sacrifici , l'impegno e la voglia non mancheranno mai come in ogni altra pesca...e spero sempre  prima o poi di essere premiato...


grazie ancora a tutti ragazzi

 ;D


^DARIOCRETA^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2468
  • Fish Responsibly
Risposta #82 il: Febbraio 09, 2013, 10:34:21
Tieni duro Mariotto, ha ragione Vittorio, lo spinning è la tecnica forse più avara di soddisfazioni, magari un cappotto a surf o dalla barca è molto raro, a spinning anche dopo anni di esperienza è sempre dietro l'angolo. Però a mio giudizio è una tecnica fantastica, che dà soddisfazioni immense, innanzitutto perché è una pesca artistica, dinamica, in cui non devi solo aspettare (anche se in ogni tecnica devi avere padronanza dell'attrezzatura e delle esche, dei fondali ecc. senno' aspetterai sempre invano), ma devi manovrare, scegliere il posto, inventare, studiare, creare, intuire, camminare, fumare una sigaretta nelle pause, chiacchierare in compagnia di condivide la ta stessa passione. E poi prima o poi arriva il bestione che ti scarica l'adrenalina. Ma tu Mariotto, anzitutto sei fortunato perché hai una barca (ce l'avessi anch'io) e so cosa vuol dire perché da piccolo ce l'avevamo e la pesca in mezzo al mare è meravigliosa, i profumi, l'aria, la salsedine, il rumore del motore, sono esperienze indimenticabili. Ti voglio mettere la pulce nell'orecchio, così mi odierai  calabria Hai mai pensato a fare il vertical jigging (lo so lo so altre spese, il tuo portafoglio non gioirà), ma è una tecnica che se fatta con perseveranza dà soddisfazioni incredibili, come taglia e come combattimenti. Oppure magari, con una canna da spinning piccola ma robusta, potresti fare anche spinning dalla barca, o popping con canna adatta. Pensaci 


sants

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 503
  • prima o poi te ciapo
Risposta #83 il: Febbraio 09, 2013, 14:16:07
Ciao Mario!
Dato che hai la barca, nell'ambito artificiale, o potresti provare il VJ come consigliato da Dario, oppure potresti provare ad andare vicino alle grandi foci o sottocosta, in cerca di mangianze e lanciare i tuoi plastichetti, con la tua attrezzatura attuale, ti metto un 2 video giusto per farti rendere conto la distanza ottimale:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


mariotto

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 145
Risposta #84 il: Febbraio 09, 2013, 16:52:16
 ;D  

a dire il vero e' da fine dicembre che non riesco ad uscire in barca perche' il mare e' stato mosso...non vedo l'ora che faccia qualche settimana di alta pressione...

pero' onestamente  non ho mai abbastanza tempo per praticare pesche sportive in barca...o meglio pratico pesche piu' grezze tipo parangoli o conzi di fondo sui fondali dai 200 a 800 metri ma anche a basso fondo..

ogni tanto traino leggero a lampughe e palamiti o pesante col vivo...

in realta' l'unica che non pratico mai e' il vertical,fra l'altro ho una spendita canna sia per traina che per bolentino a vitta progressiva da 30 lb super sensibbile... si chiama anquilla boat prodotta dalla duel che potrebbe anche andare bene a vertical ed un mulo da cast 7000 che mettendoci il trecciato potrei adoperarlo anche...dovrei prendere solo i jg...ma per mancanza di tempo anche se conosco molto bene i fondali e le zone per dentici cirenghe e ricciole,non l'ho mai praticato a mio dispiacere....ma appena posso provvedero'...


grazie ancora a tutti e se vi trovate dalle mie parti siete i benvenuti a bordo...

saluti mario...  ;D


alessandroserra24

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 525
  • DEAL WITH IT
Risposta #85 il: Febbraio 09, 2013, 17:50:11
non perdiamoci mai d'animo!

ho iniziato a fare spinning quest'estate con attrezzatura economica e ho perso tanti di quegli artificiali che se ci penso ancora mi viene da dare testate al muro e sfondarlo! mi ricordo minnow volanti a cui mancava solo il mantellino di superman perché spiccavano il decollo dopo l'esplosione del nylon (uno stupido problema a quello stupido mulinello di cui mi sono reso conto solo dopo 8 artificiali persi, si chiudeva l'archetto durante il lancio), popper che partivano ad una distanza tale che quando atterravano in acqua non riuscivo più a vederli nonostante galleggiassero! e ancora tanti e tanti artificiali incagliati a rocce e quel buginu....quel buginu che si attaccò ad uno scoglio in mezzo al mare! mi ricordo che (era estate) dalla disperazione mi misi gli occhialini e mi buttai in acqua nuotando tra gli scogli (pieni di ricci) per cercare il mio buginu ç_ç , ahahah! e tra tutti gli artificiali persi (grazie a Dio prendevo quelli che costavano 5-8 euro, a parte il buginu) quei pochi che riuscivo a far stare in pesca non hanno beccato mai niente! circa 20 cappottoni di fila! circa 20 volte in cui tornavo a casa stanco e triste, demoralizzato, con la voglia di piangere, con la voglia di prendere il mulinello (ce l'avevo soprattutto con lui) e fracassarlo sotto i piedi.  MA NON HO MAI MOLLATO! perchè quando iniziai a fare spinning sapevo a cosa andavo incontro...avevo firmato un contratto col mio cervello accettando tutte le condizioni e i calci in cu** che questa tecnica ci riserva... però... quando tornavo ogni giorno sulla spiaggia...stavo bene. nonostante i cappotti passavo del tempo in posti che amo e con amici che mi tenevano compagnia! e tra scorregge (si...è così, lo ammetto, ahahah) e risate di prima mattina gli artificiali partivano e tutti mi scherzavano perchè parlavo sempre di spinning e mi chiamavano "aperol SPRITZ" (spinning---> spritz, e non chiedetemi il perchè) , e mi dicevano "ma lascia stare, piazza la canna a bolognese che almeno qualcosa la prendi"...e invece no... dovevo stare lì a provare e riprovare!
poi quest'inverno ho comprato la nuova canna, non è niente di che...abbastanza economica ma sicuramente meglio di quella precedente, e il nuovo mulinello (10000000 volte meglio di quello precedente    -__-) , e ho "ricominciato" ...come se stessi ripartendo da 0 assoluto...come se era la prima volta che tenevo in mano una canna da spinning...e mi sono impegnato, felicissimo dei risultati e delle sensazioni che mi dava l'attrezzatura nuova...e poi è arrivata...lei... è arrivata, la mia prima cattura (ed unica per il momento) ...e ricordo che quando è uscita dall'onda e l'ho tirata sulla riva, respiravo come se avessi fatto una corsa di 10 km ... ero talmente emozionato che il cuore sembrava un tamburo africano e sono corso, l'ho presa dalla coda e l'ho portata al sicuro...ansimavo, dall'emozione stavo per perdere il respiro! e quando sono tornato in macchina ho chiamato i miei amici e gli ho urlato "SIIIIII!!! ALLA FACCIA VOSTRA!!! SIIIII ! SUC**E !! NON CREDEVATE IN ME E ORA QUESTA PRENDETEVELA IN **** " ahahah . è stata una delle emozioni più forti della mia vita... e so per certo che ricapiterà....ricapiterà tante altre volte. mi serviva questa ulteriore spinta che ha fatto aumentare ancora di più la voglia di andare a provare e riprovare. e ho capito una volta per tutte, e lo terrò sempre a mente nella mia vita, che...
CHI LA DURA LA VINCE!!! è vero! e quoto con tutte le mie forze Vittorio, lo spinning è una delle tecniche più avare in termini di catture...BISOGNA INSISTERE!    come si dice qui "SANG ALL'UOCCHJ" (col sangue agli occhi, con gli occhi iniettati di sangue). e lo spinner che dopo tanti anni di pratica (vedi Peppino) ormai si sa muovere e sa tutto ciò che deve fare , è un pescatore esemplare! scusate se mi sono dilungato... ma ciò che mi è successo con questa pesca mi ha segnato nell'anima.
FORZA MARIOTTO! :D 
ps. il buginu l'ho ricomprato ieri, ehehe ma a sto giro non lo perdo!
con tutti questi cappotti potremmo aprire un bel negozio di abbigliamento
---------------------------------------------
passion is life


mariotto

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 145
Risposta #86 il: Febbraio 09, 2013, 19:03:39
bravo alessandro...non molare mai...


bella la tua esperienza...molto emozionante e piena di sacrifici e avventure...pero' stano che perdevi tutti sti artificiali...secondo me anche il filo non doveva essere tra i migliori o sottile di diametro e i nodi forse erano fatti male...

perche' io a prima uscita ho frustato con l'archetto del mulo chiso.... calabria

tu direi...e' l'artificiale ti sara' volato via negli abbissi....

invece no...si e' rivoltato l'artificiale sbattendo fortemente sulla battiggia graffiandosi leggermente ma di sicuro meglio che perderlo...ahahahaaha

in effetti pensavo di aver perso tutto il terminale...ma invece per fortuna e di sicuro e con gran calabria  non ho perso niente e non ho nemmeno rifatto i nodi...ho continuato a spinnare come se niente fosse...ahahhahahaha
 
come nodo di giusione floro treccia ho usato quello inventato dal grande maestro peppino...per legare il moschettone  ho usato palomar...e' sono resistiti alla garnde...

non so' se e' stata fortuna o forse i vosti consigli su treccia floro e nodi ad evitare la rottura, ma di sicuro tutto fa esperienza.....

le prossime volte staro' piu' attento ad avere in filo sotto il dito prima di sparare l'artificiale....ahahaha

ciaooo


alessandroserra24

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 525
  • DEAL WITH IT
Risposta #87 il: Febbraio 09, 2013, 19:58:43
ciao Mariotto,
capitava anche a me che (capitava molto spesso perchè il problema era perenne) nel lancio il filo non si rompeva sempre e l'artificiale tornava indietro sbattendo da qualche parte. ma a volte esplodeva...e non penso sia stato a causa del nodo, o forse si... utilizzavo come nodo di giunzione tra nylon (usavo il nylon dello 0,30 , quindi non era sottile) e fluoro un uni to uni che eseguivo a regola d'arte (l'uni knot per me è il nodo più facile del mondo) e per l'attacco al moschettone eseguivo un uni knot . a volte esplodeva perchè c'è da dire che l'uni è un nodo resistente alla trazione ma poco resistente agli strappi! non avevo dubbi sul fatto che eseguivo il nodo bene perchè quando incagliavo prima che si rompesse il nodo dovevo tirare con una bella forza!  la cosa stupida e allo stesso tempo divertente era che prima di accorgermi del difetto dell'archetto del mulo  pensavo che mi scordassi di aprirlo O.o ...e invece no...poi me ne sono accorto (dopo tanta sofferenza, soprattutto del portafoglio), osservando un lancio bello potente (senza artificiale collegato ma con un piombo da 30 grammi) mi è ricapitato!!! è quella volta l'ho sgamato! si chiudeva mentre lanciavo! mulinello del ca**o ... meno male che l'ho mandato in pensione anche perchè s'è mezzo rotto, non so perchè (il negoziante me l'ha riparato dicendo che c'era il "pignone" storto...bhè....anche riparandolo gira sempre con un fortissimo attrito...stà in panchina!)  . la regola che "il mulinello nello spinning bisogna prenderlo buono, e bisogna spenderci un pò" è vera...chi più spende meno spende!
con tutti questi cappotti potremmo aprire un bel negozio di abbigliamento
---------------------------------------------
passion is life


mariotto

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 145
Risposta #88 il: Febbraio 23, 2013, 14:26:05
 ;D grazieeeeeee a tutti!!!

sara' un po' una forzatura dello spinning perche' ho avuto molta fortuna....


ma ecco a voi i miei primi risultati...

le catture di mariotto


  ;D


Link sponsorizzati

Tags: