La Costanza nello spinning

This is a discussion for the topic La Costanza nello spinning il the board PESCA A SPINNING.

Autore Topic: La Costanza nello spinning  (Letto 10978 volte)

^DARIOCRETA^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2468
  • Fish Responsibly
Risposta #20 il: Dicembre 13, 2012, 10:50:53
In ordine li metterei così:

1) Costanza, ossia capa tosta
2) Casualità ossia calabria
3) Tecnica+esperienza
4) Attrezzatura giusta in caso di big
5) Sangue freddo per gestire un combattimento

Io devo migliorare ai punti 2,3,5.



il MATTOdiCHEB

  • ^Member^
  • *
  • Post: 92
Risposta #21 il: Dicembre 13, 2012, 10:54:46
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
In ordine li metterei così:

1) Costanza, ossia capa tosta
2) Casualità ossia calabria
3) Tecnica+esperienza
4) Attrezzatura giusta in caso di big
5) Sangue freddo per gestire un combattimento

Io devo migliorare ai punti 2,3,5.


io ai punti 2-3-4 ma sopratutto 5.

Ieri tremavo come una foglia mentre spiaggiavo una spigola.
Assurdo.


^DARIOCRETA^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2468
  • Fish Responsibly
Risposta #22 il: Dicembre 13, 2012, 10:57:13
Non è assurdo, è normale 


il MATTOdiCHEB

  • ^Member^
  • *
  • Post: 92
Risposta #23 il: Dicembre 13, 2012, 11:01:50
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non è assurdo, è normale 

Il 9 dicembre ho preso il mio primo pesce a spinning, una spigola da 8 etti.
Credimi, dopo averla spiaggiata avrei voluto continuare a pescare ma non stavo in piedi. Son dovuto andare a casa.
Ieri altra spigola (la seconda della mia vita con questa tecnica) da 1,9 kg. Idem.
Ho provato a pescare dopo averla spiaggiata ma ho fatto un casino.
Devo imparare a gestire l'emozione.

Boh, spero sia il fatto che era la mia seconda preda, chissà.
Imparerò.

Passare dalla pesca a bolognese allo spinning è un salto enorme.
Vedere un pesce che ti attacca l'artificiale sotto ai tuoi piedi...che con una pinnata si fionda sul tuo pescetto e lo ingoia e inizia a tirare testate ti manda un'adrenalina UNICA.


combattente

  • -Member-
  • *
  • Post: 21
Risposta #24 il: Marzo 20, 2014, 12:53:13
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
In ordine li metterei così:

1) Costanza, ossia capa tosta
2) Casualità ossia calabria
3) Tecnica+esperienza
4) Attrezzatura giusta in caso di big
5) Sangue freddo per gestire un combattimento

Io devo migliorare ai punti 2,3,5.



Io devo migliorare in tutti, comunque domenica ho fatto la mia prima uscita ufficiale, ma la costanza è sempre stata mia compagna, son duro a stancare!!



Danyele

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 158
Risposta #25 il: Maggio 25, 2015, 13:05:57
Buongiorno forse esagero ma questa è una fantastica tecnica . Naturalmente chi pratica spinning come me che dista 30 minuti dalla spiaggia più vicina e ritorna con un bel cappotto D impatto rimane male ma una volta tornato con amore pulisco l'attrezzatura e dinuovo sono sul sito meteo per vedere quando riandare . Ho tanto da imparare infatti ieri sono andato con mare crescente , onde da un metro e passa ho raccolto solo acqua e alghe ma sono già carico per la prossima giornata .
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Eugenio68

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 761
  • MARE MARE E... MARE
Risposta #26 il: Maggio 25, 2015, 17:46:06
Sottoscrivo tutto quello che dite, io non pratico più spinning per mancanza di tempo, ma se c'è una cosa che mi fa amare la pesca è quella di aver ritrovato il contatto con la natura; questa cosa mi piace molto, ed ai cappotti non ci penso più tanto come agli inizi.
Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola e il tuo spirito è un abisso altrettanto amaro.
Charles Baudelaire


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6151
Risposta #27 il: Maggio 25, 2015, 23:13:37
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Buongiorno forse esagero ma questa è una fantastica tecnica , in più si rispetta molto la natura e soprattutto non si va a rovinare il ciclo marino che avviene con le classiche tecniche da spiaggia o scogliera dove riempiono secchi di pesciolini non più di 7/10cm dove morti e trovi lische..............

Guarda che il secchio pieno di pesciolini da 7/10 cm. dipende dai "pescatori" poco rispettosi della natura non dalla tecnica di pesca esercitata.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Danyele

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 158
Risposta #28 il: Maggio 26, 2015, 02:39:48
Verissimo chiedo scusa correggo ;)
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Link sponsorizzati

Tags: