Una pescata con artificiali alternativi, stupendi!

This is a discussion for the topic Una pescata con artificiali alternativi, stupendi! il the board PESCA A SPINNING.

Autore Topic: Una pescata con artificiali alternativi, stupendi!  (Letto 3351 volte)

ghostrider

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 168
il: Febbraio 16, 2013, 20:18:21
Oggi sono andato a pescare a sud di Viareggio alla foce del fiume Serchio (in una cornice naturale straordinaria) e mi son portato dietro tutta la serie di siliconici autocostruiti più alcuni artificiali di marche alternative che sono stati una scoperta piacevolissima.
Ho iniziato la pescata con il Payo Aqula 125 Ice Shad, un darter da 16 grammi che mi ha stupito subito visto che non solo volava lontanissimo ma aveva una perfetta sistemazione dei pesi interni, tale da azzerare lo sfarfallio.
Purtroppo dopo circa due ore ho aggianciato qualcosa che tirava inesorabilmente verso il largo, lentamente e senza dare testate, forse una rete, una cima o dei rifiuti sul fondo, fatto sta che quando ho tirato il nylon con le mani ha ceduto il nodo albright.
Poi ho usato in pesca il primo in alto che vedete nella foto, un piccolo WTD sempre della Payo il cui nome è Sharp Dancer. Io ho difficoltà a usare i wtd (era la mia prima volta) ma anche questo, forse più del darter precedente, mi ha stupito per la gittata veramente impressionante e non proporzionata al suo ridottissimo peso. Davvero questi coreani ci sanno fare...
Poi sono passato a un popper della Hanomiya (quello a destra nella foto) e qui sono state scintille! Il popper, di soli 18 gr. volava lontanissimo in assetto perfetto. Non so se tutti i poppers si comportino così ma anche questo artificiale mi ha stupito. Dovete infatti aggiungere al mio racconto il fatto che io pesco col nylon perchè la mia vengeance 240 azione 20-60 qui l'ho configurata così.
Per ultimo degli artificiali "stranieri" ho usato quello che in Atlantico è un vero mito, ossia la copia migliorata dell'angel kiss 140, la straordinaria Vega Akada da 28 gr. con sfere interne in tungsteno (in basso nella foto), un'altra sorpresa in positivo (ma in questo caso le recensioni sono tutte a favore).
Poi sono andato avanti col mommotti 140...beh, delusione, facevo davvero fatica a lanciarlo: sfarfallio, difficoltà nel caricare la canna, hai voglia a dire "lo devi accompagnare e bla bla", mica uno prima di andare a pesca deve fare un corso di balistica!
Per finire, dico sinceramente che vi raccomando i Payo. Il popper della Hanomiya ha le ancorette delicate, ma quelle si posso sostituire mentre i Payo sono perfetti.
Ps. non ho preso una mazza, ma non hanno preso niente le decine di spinners e quelli col rezzaglio anche se le condizioni (marea, mare in scaduta) erano perfette.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Uploaded with Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Uploaded with Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
GRAZIE


kblade98

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 689
Risposta #1 il: Febbraio 16, 2013, 20:52:08
Incuriosito dalla tua discussione sono andato a cercare il Vega Akada  su ebay ma senza risultati , quanto costa?

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ps. non ho preso una mazza, ma non hanno preso niente le decine di spinners e quelli col rezzaglio anche se le condizioni (marea, mare in scaduta) erano perfette.

Anche io oggi ho fatto 2 orette di pesca senza prendere nulla , ed in uno spot abbastanza noto e affollato ... la cosa strana non è stato il non prendere niente a questo ci sono abbastanza abituato  ;D  ma il non vedere un solo cefalo saltare  in questo spot di solito se ne vedono diversi in condizione di mare calmo o poco mosso.... 


ghostrider

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 168
Risposta #2 il: Febbraio 16, 2013, 20:59:29
Il vega akada original oppure un altro artificiale simile, il west lab bakuba non li trovi sulla baia ma solo comprando direttamente in Portogallo o in Spagna da siti che spediscono verso l'Italia. Il costo è tra i 5,50 euro e i 6, quasi incredibile rispetto all'angel kiss solo che poi devi aggiungere le spese di spedizione che oscillano tra 13 euro (Portogallo) e 20 euro (Spagna).
Esiste anche un altro eccellente simil angel kiss ed è il west lab bakuba (secondo le recensioni simile al vega akada) mentre il Dansel Lubina XL 140 che trovi anche sulla baia in Italia è fatto con lo stesso stampo ma non credo abbia il sistema di pesi in tungsteno.
In ogni caso, come hai potuto vedere, il prezzo del vega akada è 1/3 dell'attuale angel kiss tungsteno.
GRAZIE


tesomax

  • ^Member^
  • *
  • Post: 57
Risposta #3 il: Febbraio 16, 2013, 21:47:43
Ciao ghost,io sono alle primissime armi e non capisco ancora di artificiali.volevo solo chiederti di dove sei,perche' il posto dove sei andato a pesca oggi credo di conoscerlo anch'io,in quanto ci sono stato l'anno scorso e spero di poterci tornare presto,lavoro permettendo...io abito a Prato!


ghostrider

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 168
Risposta #4 il: Febbraio 16, 2013, 22:02:50
Ciao, io sono di Salerno ma vivo a Brescia. Cerco di pescare sia a Salerno che a Brescia (ehm, diciamo in Toscana, il posto più vicino  calabria) e ho una attrezzatura fotocopia nel senso che ho due Shimano Vengeance Sea Bass (una 240 cm con azione 20-60 e l'altra 210 cm con azione 10-50), una la tengo a Salerno e l'altra a Brescia e le ho accoppiate a due mulinelli Shimano Alivio 4000 FC. A Brescia uso il nylon anche se prima o poi quando si sarà usurato passerò al trecciato, mentre a Salerno uso quest'ultimo. Questo giusto per darti una idea delle mie condizioni operative.
GRAZIE


Mattè

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 237
Risposta #5 il: Febbraio 17, 2013, 21:33:02
grazie per i tuoi suggerimenti  ;D


ghostrider

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 168
Risposta #6 il: Febbraio 17, 2013, 21:44:56
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
grazie per i tuoi suggerimenti  ;D

Figurati, adoro questo forum perchè ci sono persone umili che non fanno i so tutto io e quindi se posso aiutare anche io lo faccio con piacere. Voglio solo dire in chiusura che i Payo si trovano sulla baia (ebay) venduti da più fornitori, già in Europa o al di fuori, mentre per i vega akada o west lab bakuba conviene prenderne almeno 4/5 in Spagna o Portogallo in modo da ridurre lo shock degli alti costi di spedizione.
GRAZIE


Bincenzo

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #7 il: Febbraio 22, 2013, 12:52:59
Ottimo post!
Concordo sul testare nuovi (e più economici) artificiali, anche per combattere in qualche modo la politica delle grandi marche che, è risaputo, la fanno da padrone con prezzi davvero inconcepibili!

;D


ghostrider

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 168
Risposta #8 il: Febbraio 22, 2013, 13:14:01
Ti ringrazio. Io ho speso centinaia di euro in artificiali di marca che una volta lanciati fanno il 20% in meno di distanza, sfarfallano e si muovono allo stesso modo di quelli low cost. A questo aggiungo ciò che si sta verificando attorno allo spinning: forum (non mi riferisco a questo) con sponsorizzazioni a pagamento, prove strane di artificiali forniti direttamente dalle ditte, abbigliamento ecc. Poi uno scopre dai forum esteri che fuori Italia si pesca a 1/3 del prezzo...
Io quel che so lo condivido volentieri qui perché quando mi sono documentato sul barchino divergente e sullo spinning ho trovato sempre molte info e persone disponibili.
nota: messaggio editato perchè la prima risposta scritta via smartphone mi è partita accidentalmente prima di finirla.
GRAZIE


kblade98

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 689
Risposta #9 il: Febbraio 22, 2013, 13:35:16
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ti ringrazio. Io ho speso centinaia di euro in artificiali di marca che una volta lanciati fanno il 20% in meno di distanza, sfarfallano e si muovono allo stesso modo di quelli low cost.
Condivido in parte , il prezzo degli artificiali delle marche più note è altissimo , in media 15-20€ che se tradotta in lire corrispondono a 30-400.000 lire  , una  cifrà veramente assurda .

Quello che non condivido è il paragone tra gli artificiali economici o i cloni degli artificiali più noti , sono validi , alcuni molto simili  io ne possiedo più di uno ma non sono gli stessi .

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
A questo aggiungo ciò che si sta verificando attorno allo spinning: forum (non mi riferisco a questo) con sponsorizzazioni a pagamento, prove strane di artificiali forniti direttamente dalle ditte, abbigliamento ecc. Poi uno scopre dai forum esteri che fuori Italia si pesca a 1/3 del prezzo...
Semplice pubblicità


Bincenzo

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #10 il: Febbraio 22, 2013, 14:22:42
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
A questo aggiungo ciò che si sta verificando attorno allo spinning: forum (non mi riferisco a questo) con sponsorizzazioni a pagamento, prove strane di artificiali forniti direttamente dalle ditte, abbigliamento ecc. Poi uno scopre dai forum esteri che fuori Italia si pesca a 1/3 del prezzo...
Semplice pubblicità

[/quote]

Ed è per questo che dovremmo contrastare questo malsano andazzo! Anche perchè si sa che l'artificiale che prende di più è quello che sta più tempo in acqua ;D


ghostrider

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 168
Risposta #11 il: Febbraio 22, 2013, 15:49:38
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ti ringrazio. Io ho speso centinaia di euro in artificiali di marca che una volta lanciati fanno il 20% in meno di distanza, sfarfallano e si muovono allo stesso modo di quelli low cost.
Condivido in parte , il prezzo degli artificiali delle marche più note è altissimo , in media 15-20€ che se tradotta in lire corrispondono a 30-400.000 lire  , una  cifrà veramente assurda .

Quello che non condivido è il paragone tra gli artificiali economici o i cloni degli artificiali più noti , sono validi , alcuni molto simili  io ne possiedo più di uno ma non sono gli stessi .

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
A questo aggiungo ciò che si sta verificando attorno allo spinning: forum (non mi riferisco a questo) con sponsorizzazioni a pagamento, prove strane di artificiali forniti direttamente dalle ditte, abbigliamento ecc. Poi uno scopre dai forum esteri che fuori Italia si pesca a 1/3 del prezzo...
Semplice pubblicità

Si le tue considerazioni sono veritiere pur tuttavia sto cercando di affrancarmi da quella strana associazione del novizio che mi ha colpito e che può essere rappresentata da quella particolare formula "artificiale di marca=cattura sicura" perchè credo che a questo punto sia utile ridimensionarmi. Credo che in fondo ci sia molto più sfizio in una cattura fatta con un artificiale low cost che con uno iperspinto e iperpubblicizzato. Vediamo un po' se ci riesco...
GRAZIE


^DARIOCRETA^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2468
  • Fish Responsibly
Risposta #12 il: Febbraio 22, 2013, 19:21:49
D'accordissimo con le vostre parole. Oramai da anni esiste un business che riguarda la pesca e in particolare lo spinning. Milioni di artificiali, molti dei quali praticamente simili o con differenze minime. E' vero che in teoria chi più spende meno spende, ma se qualche ditta è in grado di costruire un validissimo artificiale con validissime ancorette e un movimento perfetto ed estremamente performante per 6 euro o giù di lì, vuol dire che il resto del prezzo è pubblicità. Occhio, non sto parlando di artificiali cinesi, ma di artificiali di buona qualità che non costino un occhio della testa. E' inammissibile che ci siano artificiali che costano 30 auro, quando con 4 di questi potresti comprare un mulo di livello. A tutto c'è un limite, direi che le case produttrici dovrebbero daarsi una regolata. Ma penso sia anche una questione di marketing, di distributori, di venditori al dettaglio. E' vero che si tratta di beni voluttuari, ma se vogliamo (la sparo grossa) uno spinning più democratico - visto che siamo in tema di elezioni  calabria - dovrebbero pensare a un migliore rapporto qualità-prezzo che vada incontro a tutte le tasche e a tutte le esigenze. Il discorso non riguarda solo gli artificiali ovviamente: mi sta anche bene che una Zenaq Mythos da Shore Jigging costi 800 euro, meno bene mi sta che la custodia della canna costi quasi 300 euro. E' vero che il lusso esiste in tutte le categorie di beni, ma dobbiamos empre ricordarci che la pesca è un hobby, uno sport, una scusa per stare in pace con se stessi e con la natura.


sants

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 503
  • prima o poi te ciapo
Risposta #13 il: Febbraio 22, 2013, 21:06:17
Quoto le vostre affermazioni,
Il mercato è spietato, ma penso che noi possiamo "fregare" questo meccanismo consultandoci a vicenda, scambiandoci consigli e dandone a chi è neofita e magari pensa
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
"artificiale di marca=cattura sicura"
Perchè bisogna ricordarsi che i "must" sono diventati "must" grazie a noi pescatori, bisogna farsi sentire, far capire alle aziende che mettere un'artificiale a 30€ vuol dire c@g@re il ***** , commercializzare e snaturare uno sport libero e fresco e, appunto,naturale, come la pesca; fate voi che le totanare con calore e bilanciamento, un tempo non esistevano, ma con un'ancoretta ed uno straccio bianco si beccavano lo stesso calamaroni.
Non tolgo nulla ai gioiellini e riprendo la giustissima frase di Dario:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
mi sta anche bene che una Zenaq Mythos da Shore Jigging costi 800 euro, meno bene mi sta che la custodia della canna costi quasi 300 euro.
Nel mio shopping economico, che ogni tanto faccio al decathlon, ho scoperto artificiali ottimi come un jig raglou (4€), il super spook (8€), un minnow caperlan, con un bellissimo nuoto e buone ancorette (2€) e tanti altri che non mi vengono in mente.
Concludo col dire che bisogna sperimentare, come fatto dal collega ghostrider.
 


AndreaGentile

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 116
Risposta #14 il: Febbraio 23, 2013, 12:48:17
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Anche perchè si sa che l'artificiale che prende di più è quello che sta più tempo in acqua ;D

Quindi l'artificiale che ho pagato 10€ ormai due mesi fa dev'essere il più pescoso al mondo: al secondo lancio mi si è incagliato... gli ho dovuto dire addio!  ;D
attrezzatura:
- Lineaeffe Sidney 3,5mt + Shimano Hyperloop 6000
- Lineaeffe Discovery 4,0mt + Colmic Duke XF6000
- Lineaeffe Universal 3,5mt + Colmic Duke XF6000


Bincenzo

  • -Member-
  • *
  • Post: 13
Risposta #15 il: Febbraio 25, 2013, 18:34:37
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Quindi l'artificiale che ho pagato 10€ ormai due mesi fa dev'essere il più pescoso al mondo: al secondo lancio mi si è incagliato... gli ho dovuto dire addio!  ;D

Ho visto perdere una saponetta ketc al primo lancio, prima ancora di toccare l'acqua: il mio amico carica la canna per lanciare con la convinzione di chi sta per battere un record mondiale di distanza, scocca il tiro, l'archetto si chiude, il nodo si spezza, e ciao ciao alla saponetta!:D



AndreaGentile

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 116
Risposta #16 il: Febbraio 25, 2013, 21:13:03
 ;D  ;D
mi hai ricordato un altro artificiale... il preferito di mio padre! (l'attrezzatura da spinning è sua, anche se ce l'ho sempre io)
attrezzatura:
- Lineaeffe Sidney 3,5mt + Shimano Hyperloop 6000
- Lineaeffe Discovery 4,0mt + Colmic Duke XF6000
- Lineaeffe Universal 3,5mt + Colmic Duke XF6000


alessiothay

  • ^Member^
  • *
  • Post: 33
Risposta #17 il: Marzo 05, 2013, 14:47:10
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
grazie per i tuoi suggerimenti  ;D

Figurati, adoro questo forum perchè ci sono persone umili che non fanno i so tutto io e quindi se posso aiutare anche io lo faccio con piacere. Voglio solo dire in chiusura che i Payo si trovano sulla baia (ebay) venduti da più fornitori, già in Europa o al di fuori, mentre per i vega akada o west lab bakuba conviene prenderne almeno 4/5 in Spagna o Portogallo in modo da ridurre lo shock degli alti costi di spedizione.

Grazie per l'info.
Ti volevo chiedere però dove si possono comprare di specifico.
I payo in generale si trovano su ebay, ma il Payo Aqula 125 Ice Shad da nessuna parte.
Mentre cercando vega akada o west lab bakuba non trovo nulla. Come posso fare ?
Sai già qualche sito dove posso trovarli ed in caso comprarli ?


ghostrider

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 168
Risposta #18 il: Marzo 06, 2013, 00:06:12
Ti ho risposto con messaggio privato perchè qui sopra purtroppo non si possono postare links a venditori.
Ti chiedo inoltre di abilitare l'invio di email perchè preferisco quelle come mezzo di comunicazione anzichè i messaggi privati. La mail infatti è facile da spedire anche dal palmare e la preferisco a tutto.
GRAZIE


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #19 il: Marzo 06, 2013, 07:08:55
Buon giorno ragazzi,
io intervengo molto raramente sui topic che riguardano lo spinning, in quanto è un tipo di pesca che non pratico più da tempo, essendomi dedicato quasi esclusivamente ad altre discipline. Però ogni tanto alcune delle vostre conversazioni di carattere, diciamo così, più generale, mi intrigano a partecipare.
La speculazione sugli articoli da pesca (su tutti i tipi di pesca, non solo su quelli da spinning) c'è sempre stata, anche se negli ultimi anni la sua progressione ha avuto un'impennata scandalosa. Come ebbi modo di dire in altre occasioni, i prezzi raggiunti da certe esche, per esempio, si sono talmente innalzati che tra poco le acquisteremo in gioielleria, alla stregua di oggetti preziosi. Senza contare che le scatolette sono sempre più vuote...
Tutto fa leva sulla nostra passione, per la quale siamo disposti a fare qualsiasi sacrificio: chi è dentro il mercato lo sa benissimo ed è proprio su questa nostra passione, a volte anche ai limiti della paranoia, che gli addetti del settore fanni lievitare i prezzi.
Il metodo è sempre quello adottato dai commercianti sin dai tempi remoti: quando un articolo 'tira', lo si fa diventare prezioso anche se i loro magazzini ne sono strapieni.
Cito ad esempio uno dei negozianti presso cui mi servo, che ha un'espositore di artificiali davvero notevole sia per dimensioni che per varietà di merce esposta. Un certo giorno mi sono accorto che alcuni artificiali dal basso costo (5 €) erano quadruplicati di prezzo (20 €). Siccome siamo in ottimi rapporti gli ho chiesto il motivo e lui, sorridendo, mi rispose che ciò era dovuto al fatto che un suo cliente, con quell'artificiale, un giorno pescò una spigola di grosse dimensioni e già dal giorno successivo vide incrementare la richiesta di quell'artificiale da parte di altri pescatori (alcuni ne compravano anche 5 pezzi per volta), e siccome è un commerciante quell'articolo passò nel giro di due giorni dai 5 € ai 20 €. Dopo qualche mese rividi quello stesso articolo sotto un cartello su cui era scritto "Promozione: 2 pezzi al prezzo di uno - 5 €".
Cos'era successo? Era successo che la pescata di quella spigola era stata casuale e che con quell'artificiale nessuno altro aveva mai pescato alcun tipo di pesce, quindi le vendite erano crollate. Prezzo per prezzo, i pescatori erano tornati a riacquistare gli artificiali il cui prezzo originale di 20 € era rimasto invariato, visto che con quegli artificiale qualche pesciolino perlomeno saltava fuori.
Questo mi ha fatto riflettere su come i commercianti aprofittino delle nostre suggestioni, ma anche sul fatto che questo, in fondo, è il loro mestiere. Siamo quindi noi, con i nostri acquisti, ad influenzare le tendenze del mercato: quando riteniamo che un articolo è troppo caro perché sotto speculazione, lasciamolo sul bancone ed armiamoci di pazienza, prima o poi calerà di prezzo sino a riacquistare il suo giusto valore.
Per noi pescatori questo comportamento è però più facile a dirsi che a farsi: se siamo reduci da una serie di cappotti e vediamo un nostro compagno di pesca fare una bella pescata con un determinato artificiale, è troppo difficile non farsi tentare dall'acquistarlo anche noi, anche se il suo prezzo ci costa sacrifici, perché la passione per la pesca è talmente elevata da farci il più delle volte sragionare. Chi questa passione non ce l'ha, ci considera alla stregua di malati mentali (e forse non ha tutti i torti...).
Però possiamo farci furbi, e noi di CPOL abbiamo la fortuna di avere più possibilità di altri, in quanto fa parte di questa meravigliosa comunità un campione fuori dal comune (senza nulla togliere a tutti gli altri): Peppino!
Basta copiare da lui.
Va subito detto che la classe è innata, e questa non si può copiare, ma la sua attrezzatura si: Peppino è talmente generoso che nei suoi report elenca per filo e per segno ciò che utilizza a pesca (spesso con la descrizione di determinati accorgimenti da lui stesso creati) e l'efficacia di questa attrezzatura è sotto gli occhi di tutti. Questo non vuol dire che se usiamo la stessa attrezzatura faremo le sue stesse catture (non ci arriveremo mai neanche se vivessimo cento vite...), ma una cosa è certa: ci sta dimostrando che la sua attrezzatura funziona, eccome! Pertanto, suggestione per suggestione, tanto vale farsi suggestionare da un campione.
Se un domani dovessi riprendere la pesca a spinning, la prima cosa che farei sarebbe quella di acquistare qualcuno dei suoi super collaudati artificiali e, finanze permettendo, uno o due delle sue canne e mulinelli.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Link sponsorizzati

Tags: