Azioni delle canne e mulinello, questione di mano del pescatore !!!!

This is a discussion for the topic Azioni delle canne e mulinello, questione di mano del pescatore !!!! il the board PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE.

Autore Topic: Azioni delle canne e mulinello, questione di mano del pescatore !!!!  (Letto 1703 volte)

MIMMUCCIO

  • -Member-
  • *
  • Post: 17
Per la mia esperienza, ho potuto constatare che la differenza fra azione di punta e progressiva parabolica sfocia in mille teorie che fanno vendere ai marchi altrettanti mille milioni di canne.
Credo che alla fine, a parte una minima verità sul lancio, la vera differenza sta nel fatto che le due azioni fanno lavorare in modo differente il mulo e il braccio del pescatore.
Infatti  trovo leggendaRio ed epico il fatto che la canna rigida nn perdona sbagli e la morbida si, o le differenti portate dei terminali a secondo dell'azione cosa del tutto superabile con la preventiva taratura e gestione del mulo, per intenderci sta tutto nella frizione, mentre per la ferrata e lo stacco solerte del pesce dal fondo sta tutto nel braccio del pescatore che a secondo dell'azione della canna imprimera' forza differente, cioè diverse gestioni.
La cosa che riscontro invece vera è che l'inesperto pescatore, che non riesce ancora ad avere contezza della gestione delle forze e della tecnica del mulo sia più aiutato dell'azione parabolica progressiva.
Poi in fine c'è la questione del gusto e la malattia del pescatore, ahimè del quale sono affetto.
Il gusto sta nel fatto che a tanti fa piacere vedere la canna piegata anche con pescetti da due etti, mentre altri piace di più la melodia e la gestione incessante del mulo.
La malattia sta nel fatto di avere e innamorarsi di una canna per ogni occasione, quando c'è sole, quando piove, quando stai seduto o all'impedì, se sei su roccia o cemento, se hai la barba o sei rasato ecc ecc, e rigorosamente portarne molte a seguito con te !!!!

Ciao a tutti
Mimii'


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6151
Interessante discussione. Ti faccio subito una domanda: ma tu la ferrata la dai con la frizione aperta o chiusa?
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Giorgino

  • ^Member^
  • *
  • Post: 35
Si,interessante discussione....
Parlando di bolognese... io lascio sempre la frizione aperta poco di più del carico di rottura,e uso canne da 7 metri (adesso ho la fiume nx 250 della Colmic) con una bella azione di punta,almeno...così le voglio che siano le 7metri. Insomma,non ho mai sbagliato una ferrata con questa tipologia di canne... Vuol dire che ho polso?

Giorgio


MIMMUCCIO

  • -Member-
  • *
  • Post: 17
Salve,
La ferrata la do sempre con frizione tarata al limite del finale.....

Se nn sbagli ferrate significa ke hai buon manico, e che conosci bene le dinamiche della tua canna e sistema pescante, complimenti
Mimii'


Giorgino

  • ^Member^
  • *
  • Post: 35
Ma sai...intendiamoci...non ho mai sbagliato una ferrata nel senso che non ho mai spezzato il terminale,che sia quello del 10 come del 14... ed ho sempre pescato con questa tipologia di canne "nervose",mentre invece sbagliare la ferrata si,ogni tanto  calabria
Io,al contrario di altri che conosco,non ho mai usato l'elastico e non ho mai spezzato ed ho sempre gestito bene il pesce in canna sia di taglia che non. Poi vabbè... se si è allamato male...capita che lo perdi...
Non mi sento un manico,ma probabilmente uno che conosce bene ciò che sta usando 

Ciao
Giorgio


Link sponsorizzati

Tags: