Consiglio Canna e Mulinello per Bolognese

This is a discussion for the topic Consiglio Canna e Mulinello per Bolognese il the board PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE.

Autore Topic: Consiglio Canna e Mulinello per Bolognese  (Letto 74582 volte)

^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #160 il: Ottobre 09, 2011, 15:36:16
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
E poi, sei sicuro che le Maver siano prodotte in Italia?
Non tutte. Però nei suoi cataloghi la Maver contrassegna le canne prodotte direttamente in Italia (la Reglass è il suo 'studio' tecnico):

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


trinc

  • -Member-
  • *
  • Post: 6
Risposta #161 il: Ottobre 10, 2011, 08:46:57
Ciao Oltremare e Nonno Roby,

apprezzo molto la Shimano sia per la garanzia, mi hanno sostituito una canna in una settimana, che per la chiarezza dei listini, la Nexave ha qualcosa in più della Catana e qualcosa in meno della Technium, e il prezzo va di conseguenza, è la filosofia della qualità totale giapponese.
Ma scegliere italiano adesso significa per me dare un contributo a chi si ostina a fare ricerca e dare occupazione nel nostro paese. Purtroppo sono in molti che usano il "prestigio" di un nome del made in Italy e producono all'estero, magari lasciando a casa fior di artigiani. Guardando sulla rete ho visto tre aziende italiane che sicuramente producono in Italia, Italcanne, Reglass, Trabucco, le prima due producono tubi in composito anche per altri settori. Italcanne non la trovo, e Trabucco mi dicono che sono  canne piuttosto tecniche e fragili in mani poco esperte. Resta Maver-Reglass con la Jurassic mx5 che non è marchiata Reglass ma è marchiata Paioli, che sarebbe la famiglia fondatrice della Maver, ma è fatta in Italia? Come dice quella canzone ... è un mondo difficile ...

ciao, Trinc


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #162 il: Ottobre 10, 2011, 10:25:06
Mi sembra strano che non riesci a trovare l'Italcanna, è fra i marchi meglio distribuiti in tutta Italia. Se mandi un'email al loro indirizzo di posta elettronica ti indicheranno il rivenditore più vicino.
Personalmente possiedo una Stargate da 6m e la trovo veramente ottima per la pesca dalla scogliera.
Non so però dirti la quotazione attuale
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #163 il: Ottobre 10, 2011, 13:23:37
Tanti e tanti anni fa veniva stampata una specie di rivista che era riservata ai negozianti. In questa rivista venivano riportate informazioni su vari produttori di articoli da pesca (italiani e stranieri), tra i quali veniva menzionato un nuovo produttore italiano, la Maver, i cui titolari erano due giovani imprenditori, marito e moglie (Maver è l'acronimo dei nomi di battesimo della giovane coppia), che stavano cominciando ad affermarsi soprattutto perché son stati i primi ad utilizzare in Italia il tessuto in carbonio, quando gli altri ancora utilizzavano il fenolico.
Erano i tempi d'oro del made in Italy, quando la produzione della Shimano era ancora composta per il 90% di accessori per biciclette e si affacciava timidamente sul mercato della pesca sportiva con i suoi primi mulinelli, e quando la Daiwa ancora produceva le sue canne in vetroresina a basso costo. Erano i tempi, tanto per capirci, in cui l'Europa era invasa delle radioline portatili a transistors giapponesi, dal costo irrisorio. Erano i tempi in cui i Giapponesi copiavano in tutto e per tutto i prodotti europei, che poi riproducevano identici ma con materiali di bassissima qualità, che venivano snobbati come ora snobbiamo i prodotti cinesi.
La manodopera italiana era (come lo è tutt'oggi) la più qualificata al mondo, i materiali erano di primissima qualità, ed i produttori non si sognavano neanche lontanamente di far produrre i loro manufatti nei paesi che allora rappresentavano realmente il 'terzo mondo', dove p.e. i campi venivano ancora dissodati con la zappa e l'aratro di legno trainato dai buoi, mentre i nostri contadini usavano già da decenni i trattori.
Le cose poi sono cambiate, compresa la mentalità dei produttori europei, e quindi anche italiani, che cominciarono a considerare il profitto come primissimo obbiettivo (se non l'unico) da perseguire.
Le produzioni cominciarono quindi a spostarsi man mano in questi Paesi, dove gli operai erano pagati con un pezzo di pane condito con calci in culo, ma con macchinari di ottima fattura perché importati dall'Europa. Anche gli operai cominciarono pian piano a specializzarsi ed anche la qualità di quello che producevano andava sempre più migliorando.
Ho fatto questa lunga introduzione per mettere in dubbio che tutti i prodotti marchiati Made in italy siano realmente prodotti in Italia, in quanto una legge consente di marchiare Made in Italy un manufatto che, anche se prodotto all'estero, venga comunque assemblato in Italia. Pertanto una canna marchiata semplicemente Paioli potrebbe non essere una garanzia di una reale produzione italiana ma di un semplice assemblaggio in Italia.
Diverso è invece il discorso di una canna Maver marchiata con il logo che ho pubblicato nel post precedente, che è garanzia di un manufatto prodotto interamente in Italia (la Reglass non è una 'fabbrica' a se stante, ma è un marchio che la Paioli (Maver) utilizza su alcune sue canne, diciamo che è il 'settore tecnico' del suo stabilimento).

Condivido in pieno e ti faccio i miei complimenti per questo tuo pensiero "Ma scegliere italiano adesso significa per me dare un contributo a chi si ostina a fare ricerca e dare occupazione nel nostro paese". Io la penso esattamente come te, prima di tutto perché è un modo concreto di dare una mano al nostro Paese (tanti pochi fanno un assai...), in secondo luogo perché sono orgoglioso di essere italiano e sono contro ogni luogo comune che ci vuole come incapaci, indolenti, opportunisti, ladri, imbroglioni e chi più ne ha, più ne metta. In terzo luogo perché non è vero che altre popolazioni ci 'sono superiori', ognuna ha i suoi pregi e i suoi difetti. Prendi i Giapponesi, davanti ai quali mi levo il cappello per tantissimi loro pregi, ma contemporaneamente disprezzo per il loro spregevole opportunismo di fare stragi di delfini e balene solo per incrementare i loro sporchi profitti.

Tornando al tema, le bolo Maver marchiate Reglass e Nanolith sono canne di qualità eccezionale apprezzatissime in tutto il mondo. Hanno un prezzo non indifferente, ma qualsiasi bolognese che si rispetti non te la regalano di certo...
Ovviamente la disponibilità finanziaria è il primo parametro che ci guida nella scelta della nostra attrezzatura da pesca, per cui tutto dipende da quanto ognuno di noi può spendere.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


trinc

  • -Member-
  • *
  • Post: 6
Risposta #164 il: Ottobre 10, 2011, 17:24:10
Come fascia di prezzo metto un tetto a 170 Euro, della Maver ho trovato la Legend Az 1, che non ha le particelle Nanolith ma addotta un altro brevetto Reglass il Wincore Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login.@@@@

Ho chiesto alla Italcanna i rivenditori nella mia zona, su internet ho trovato la Stargate a 170 Euro.
Quindi l'ordine per prezzo delle 6 m con anelli è

Maver Jurassic Mx5 Euro 118
Maver Legend Az 1  Euro 166
Italcanna Stargate   Euro 170 (new entry)  


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #165 il: Ottobre 10, 2011, 18:18:12
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Come fascia di prezzo metto un tetto a 170 Euro, della Maver ho trovato la Legend Az 1, che non ha le particelle Nanolith ma addotta un altro brevetto Reglass il Wincore Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login.@@@@

Ho chiesto alla Italcanna i rivenditori nella mia zona, su internet ho trovato la Stargate a 170 Euro.
Quindi l'ordine per prezzo delle 6 m con anelli è

Maver Jurassic Mx5 Euro 118
Maver Legend Az 1  Euro 166
Italcanna Stargate   Euro 170 (new entry)  
Ho modificato il link perché per regolamento non si possono postare link di altri siti.
Pensavo che il prezzo della Legend fosse più alto...ma forse è contenuto perché ha un'azione 1.
Quindi i prezzi della Maver e dell'Italcanna rientrano nei tuoi limiti di spesa, e sei già ad un ottimo punto. Non ti resta che attendere il suggerimento di qualcuno che possieda queste canne, sempre che ci sia, altrimenti dovrai cercare di ricavare quante più informazioni dal web. Non conosco le tue preferenze sull'azione delle bolognesi (se di punta o parabolica), ma l'azione 1 della Legend  mi sa che è molto parabolica (questo non incide sulla qualità della canna, ma solamente sul suo comportamento). Con un'azione 1 puoi usare fili sottilissimi. Entra nel sito della Maver e consulta il catalogo per avere qualche informazione sul suo miglior utilizzo. Fai lo stesso entrando nel sito della Italcanne.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Dariorrico

  • ^Member^
  • *
  • Post: 25
Risposta #166 il: Dicembre 05, 2011, 09:43:55
ciao mario... vedi l'antares della schimano 5mt azione 4, io l'ho pagata 150 € e il modello 2010... poi sul mulinello io uso lo stradic... costa molto di piu... prima avevo il seido ed e molto affidabile pure quello, ha un ottima frizione
 
Dario


barmark

  • -Member-
  • *
  • Post: 22
Risposta #167 il: Dicembre 26, 2012, 14:25:44
buongiorno a tutti gli amici del forum...colgo l'occasione per fare gli Auguri di Natale a tutti. volevo porre una domanda a chi magari possiede una falcon eclettika 7 mt. Volevo sapere se come mulinello da abbinarci andrebbe bene uno shimano exage 2500...cosa ne pensate?
marco


^MANUSPIN^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1058
  • Non ducor, duco
Risposta #168 il: Dicembre 26, 2012, 15:25:31
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
falcon eclettika 7 mt. Volevo sapere se come mulinello da abbinarci andrebbe bene uno shimano exage 2500...cosa ne pensate?
Ciao, auguri di buone feste anche a te. Ti faccio i complimenti perchè sei stato uno dei pochissimi utenti
 a fare la domanda al posto giusto senza aprire nuovi topic 
Per quanto riguarda la tua domanda, anche se non sono un grande esperto di bolognese, ti dico che un mio amico ha l'eclettica da 5m abbinata con exage 2500 a frizione posteriore, io l'ho provata ma gli ho sempre detto che per quella canna estremamente leggera l'abbinamento non mi piace, userei al massimo un 1000 o un 500.
Se la 7 metri mantiene le caratteristiche di estrema leggerezza (ovviamente in proporzione) , il 2500 mi sembra essere l'abbinamento giusto, oppure il 3000 che ha lo stesso corpo e peso; anche perchè poi se passi al 4000 (parlando di exage) mi pare un po' esccessivo per la bolo e il peso sale di 100g
Ovviamente è solo il mio parere, vediamo se qualcuno più esperto ci da un'altra opinione; un saluto
Ho visto Sampei pescare carpe da un quintale con canna fissa ed essere trainato con tutta la barca per centinaia di metri; l'ho visto finire in acqua mentre stringeva con forza la sua canna fissa e faceva perno su tutti e due i piedi...VOGLIO IL FILO DI SAMPEI PER IL MIO MULINELLO!!!


barmark

  • -Member-
  • *
  • Post: 22
Risposta #169 il: Dicembre 27, 2012, 14:03:39
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
il 2500 mi sembra essere l'abbinamento giusto, oppure il 3000 che ha lo stesso corpo e peso; anche perchè poi se passi al 4000 (parlando di exage) mi pare un po' esccessivo per la bolo e il peso sale di 100g

grazie per il consiglio manu  ;D
marco


barmark

  • -Member-
  • *
  • Post: 22
Risposta #170 il: Dicembre 27, 2012, 21:45:53
mentre attendo risposta sull'abbinamento falcon eclettica-shimano exage 2500, girando sul web ho visto un mulinello trabucco: supercast xt9 "La meccanica si avvale di nove cuscinetti a sfere di acciaio inox, più un cuscinetto a rulli che gestisce l’antiritorno infi nito. L’archetto cavo unitamente al sistema di bilanciamento computerizzato garantiscono una rotazione fl uida, priva di vibrazioni, mentre il rullino scorrifi lo maggiorato evita fastidiose torsioni del fi lo anche se sottoposto a forti carichi di lavoro" questo è qnt dice la casa costruttrice...ora mi sorge un dubbio tra qst e l'exage cosa scegliereste?
marco


sants

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 503
  • prima o poi te ciapo
Risposta #171 il: Dicembre 28, 2012, 08:48:30
Ciao bakmark,
Sui mulinelli molto non ti so dire, anche se l'efficacia dell'exage è conosciuta e i 9 cuscinetti trabucco ispirano quello che devi vedere è il peso, in modo che si bilanci con la canna.
Ti volevo comunque dire che questo è un forum, non una chatroom, quindi abbreviazioni come "qst, xke" non sono comprensibili da tutti, pertanto ti consiglio di usare parole "intere". 


barmark

  • -Member-
  • *
  • Post: 22
Risposta #172 il: Dicembre 28, 2012, 19:37:11
anche se non era il genere di consiglio che stavo aspettando  calabria ti ringrazio lo stesso e mi scuso con gli altri utenti del forum...cercherò di correggermi  ;D
marco


Mattè

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 237
Risposta #173 il: Aprile 15, 2013, 22:08:55
Ciao ragazzuoli!
Ormai le mie tecniche preferite sono diventate lo spinning e la bolognese (pesco a fondo solo d'estate con gli amici mentre si prepara il cibo!ahah)
Come canna dispongo di una vengeance te5 di 6 metri e volevo ampliare il mio inventario con una 7 metri!
La vengeance e' davvero pesantuccia, dopo 1,30-2 ore di pesca devo per forza poggiarla da qualche parte!! Pesco con terminali che vanno dal 0.10 al 0.14 e del filo in bobina che va dal 0.14 allo 0.18. La sua azione mi è piaciuta parecchio anche se non l'ho mai testata con pesci superiori al mezzo kilo!
Ho sentito parlare molto bene della daiwa aw-v70 però costicchia un bel po'! Vi chiedo quindi se conoscete qualche sito che ha dei prezzi più bassi oppure una canna che sia una valida sostituta di questa!
Nb: mi piacerebbe una canna con cui poter utilizzare anche galleggianti da 1 grammo quando necessario (senza scendere con lo spessore dei terminali) inserendo meno pallini per presentare l'esca in maniera più leggiadra possibile
Grazie! ;D


sapeisurf

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #174 il: Maggio 21, 2013, 12:22:32
Salve a tutti,
come detto, all’atto della presentazione, ho intenzione di dedicarmi alla pesca alla bolognese. Sono un neofita di questa disciplina non avendola mai praticata. Quel che so è frutto della lettura attenta del manuale presente sul vostro sito. Non avendo l’attrezzatura, devo acquistarla per intero. E’ per questo che chiedo dei “consigli x gli acquisti” come direbbe Maurizio Costanzo. Premetto che vorrei pescare “leggero”, quindi, con lenze madre e travi “abbastanza” leggeri che mi permettano una presentazione naturale dell’esca in corrente ma che non siano soggetti a rotture inaspettate quando abbocca il “pesce della vita”. Detto ciò vi chiedo, gentilmente, di darmi consigli su canna e mulinello. Riguardo al mulinello sarei orientato praticando, principalmente, “surfcasting”, su un modello a frizione anteriore. Per ciò che concerne, invece, la canna sarei indirizzato ad una con un’azione media. Il mio negoziante di fiducia, nello specifico, mi ha proposto le canne, di seguito, indicate, tutte di 6 mt:
   SPEEDMASTER CX TE 4-600 GT al prezzo di € 190,00
   TECHNIUM AX TE 4-600 GT al prezzo di € 150,00
   COLMIC FIUME XXT 180 MT 6 al prezzo di € 250,00
   COLMIC FORMULA 150 MT 6.00 al prezzo di € 150,00
   FIUME 1500 MT 6.00 al prezzo di € 170,00.
Non avendo mai praticato questa tipologia di pesca, non conosco, nemmeno, gli spot. Alcuni miei amici, con i quali dovrei andare a pesca, mi parlano di fondali di diverse profondità, dai 2 mt ai 5 o 6.
La maggior parte di loro mi consiglia una 6 mt, qualcuno una 5 mt perché più pratica.
Voi che ne dite? Scusate le richieste. Aspetto impaziente una vostra risposta. Vi ringrazio sin da ora.


luxgiordani

  • -Member-
  • *
  • Post: 17
Risposta #175 il: Luglio 05, 2013, 23:07:31
Ok sedete prima di leggere che ho un bel quesito.
 Prima di tutto quando: in ferie la solita quindicina di giorni che ogni anno cambio posto, un paio di week end in Liguria a moneglia e attenzione nei fiumi  calabria un paio di volte in tutto l'anno. È fino a qua la mia idea era una canna di sette metri mettendo delle boccole nei primi segmenti, per poterla usare al tocco nei miei fiumi (cosa ne dite di questa idea? Da noi fanno l'inverso usano le canne da passata anche per pescare a galleggiante)
Come azione io ho provato dal porticciolo con la Hulk az 4 e quella  di mio padre Che ha un'azione molto più rigida e devo dire che sono stato più soddisfatto e più a mio agio con la seconda quindi opterei già per un'azione 5 o 6 e che mi possa permettere di salpare pesci di peso potendomi trovare a pescare anche da scogliere alte
Lunghezza non essendo molto pratico credo di potermi lanciare anche in una 7m che essendoci le boccole possa ridurre a 6 / 5  m per i porticcioli..
Pescherei con fili sia sottili che meno bilanciando lo stress del filo con la frizione del mulo il quale posso spaziare da taglie  500 in su anche se ho li uno stradic  1000 che aspetta solo la sua bolo
Ho un baget che spazia dai 150 ai 300 .
So che molti mi risponderebbero di prendere due canne ma oltre ad avere già una 15ina di canne per le altre tecniche che pratico non voglio averne più di una per una tecnica che praticherei sei o sette volte in un anno e sapendo che più si spende Più Comodo sei.
ecco che mi fuma il cervello a decidere che canna scegliere...
So di essere un po' complesso ma le cose semplici non sono per me.
Pensavo almeno a una bIomaster az 5 quella con poter di sollevamento a secco di 11 kg ma credo ci siano attrezzi anche più idonei.. In attesa .. Le cose semplici son per tutti qua vi do un bel rompicapo..


baronmario

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 457
  • Ascoltare Sempre. Più Esperienza. Più Sapere.
Risposta #176 il: Luglio 06, 2013, 09:03:12
Rispondo a sapeisurf, con molto piacere rientro a dialogare con gli amici di Calabria Pesca On Line.
Premetto che la pesca alla Bolognese è reputata dal sottoscritto uno dei sistemi di pesca più belli.
Mi permetto di nominare un attrezzo che a mio parere reputo uno dei migliori che siano sul mercato.
Personalmente uso la Bolognese della Daiwa:
modello "Tournament Plume - TN-PLM V60" legerissima - grammi:201. Lunghezza 6 metri.
il mulinello abbinato è della Schimano:
modello "Rarenium CI4 FA - STR1000FC" leggerissimo - grammi:172.
Il perchè di questa mia scelta: Prediligo pescare molto leggero
Gallegiante, raramente arrivo ai 2 grammi.
come Fili solitamente al di sotto di mm.0,18, con terminale in fluorcarbon di mm 0,09 o più sottili.
Mare calmo, acqua limpida, tanta pazienza e moltissima calma: quando si avverte la ferrata,
ecco... in questo momento si vede al qualità dell'atrezzo e la maestria del pescatore.
Non aver fretta di recuperare la lenza, fai stancare il pesce e piano piano portalo sopra  la bocca del guadino.
Il guadino deve essere sempre pronto e vicinissimo a noi.
Di canne "Bolognesi" in commercio... tante troppe di tutti i tipi e prezzi.
Non basta batezzare "Canna Bolognese" la canna deve avere tutte le carateristiche per la pesca alla Bolognese.
questa certamente è al Top di Gamma, come conseguenza il prezzo è piuttosto elevato.
Attenzione la mia Tournament Plume è il Mod: TN-TLM V60, Modello antecedente al 2010.
Il nuovo modello certamente ottimo ma non all'altezza del modello mio ante 2010.
Ti saluto baronmario "mario"  ;D  ;D            
La furia dei marosi sulla scogliera...
La natura... si sfoga... contro di noi.


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #177 il: Luglio 06, 2013, 18:44:03
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Come azione io ho provato dal porticciolo con la Hulk az 4 e quella  di mio padre Che ha un'azione molto più rigida e devo dire che sono stato più soddisfatto e più a mio agio con la seconda quindi opterei già per un'azione 5 o 6 e che mi possa permettere di salpare pesci di peso potendomi trovare a pescare anche da scogliere alte

Hai provato la Hulk az 4 ed una ad azione ancora più rigida e ne sei rimasto soddisfatto (io posseggo la Hulk az 5 e ne sono soddisfattissimo). Perché allora non continuare con una Hulk? Esiste anche in versione bolo da 7 mt, az 5.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


luxgiordani

  • -Member-
  • *
  • Post: 17
Risposta #178 il: Luglio 06, 2013, 21:23:13
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Come azione io ho provato dal porticciolo con la Hulk az 4 e quella  di mio padre Che ha un'azione molto più rigida e devo dire che sono stato più soddisfatto e più a mio agio con la seconda quindi opterei già per un'azione 5 o 6 e che mi possa permettere di salpare pesci di peso potendomi trovare a pescare anche da scogliere alte

Hai provato la Hulk az 4 ed una ad azione ancora più rigida e ne sei rimasto soddisfatto (io posseggo la Hulk az 5 e ne sono soddisfattissimo). Perché allora non continuare con una Hulk? Esiste anche in versione bolo da 7 mt, az 5.

Scusate non avevo scritto che era una Maver (maledetto iPad) con un'azione di punta e non parabolica come la mia Hulk ..
Ho visto un modello della daiwa dl Amorphous Whisker Bolo che potrebbe corrispondere alle mie esigenze ma costa un po ( circa 290 nuda...)
Per le Hulk possibile non trovare un catalogo?.. Per capirne un po' di più?
Dici che la 7m azione 5 non sia parabolica e che possa farci montare delle boccole per farla lavorare anche a mis inferiori? Come lavora con galleggianti da 2/3/4g?
Scusate la scalcagnata di domande ma vorrei averla per sett. Prox che voglio portare la al mare a Torre Mozza per testarla o mal che vada andrò,a fare un giretto in un negozio laggiù
Mi piacerebbe provare canne diverse in quanto Mitclen e daiwa non ne ho.... Ma anche una classica shimano...
Ricordo che una caratteristica sia che possa salpare e sollevare i pesci di peso...
Comunque ringrazio Nonno roby per il suo intervento e per l'articolo su come iniziare la pesca alla bolognese.


sapeisurf

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #179 il: Luglio 06, 2013, 23:25:42
Ringrazio Baronmario per avermi risposto in maniera chiara e particolareggiata. Chiedo scusa per aver postato solo ora, ma ho appena letto la risposta. Grazie ancora.


Link sponsorizzati

Tags: