Pasture nella pesca all'inglese pellets ??

This is a discussion for the topic Pasture nella pesca all'inglese pellets ?? il the board PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE.

Autore Topic: Pasture nella pesca all'inglese pellets ??  (Letto 15028 volte)

Spectr22

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 861
Risposta #20 il: Settembre 20, 2011, 11:31:34
scusa amur una domanda non saziano?? io li ho usati con scarso risultato con la spigola ci ho pasturato ma come per magia le spigole non ne volevano sapere piu di mangiare sarà stato un caso che dici?
VIVA LA PESCA ED IL MARE!!!
Pure passion...


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6149
Risposta #21 il: Settembre 20, 2011, 13:14:49
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
scusa amur una domanda non saziano?? io li ho usati con scarso risultato con la spigola ci ho pasturato ma come per magia le spigole non ne volevano sapere piu di mangiare sarà stato un caso che dici?

In che modo hai pasturato? Ti chiedo questo perchè la prima volta che ho usato i pellets come pastura ho avuto la sgradita sorpresa di vederli prendere il largo e diventare pranzetto per i gabbiani a decine e decine di metri. Capita l'antifona ho provveduto subito a spruzzarli di acqua marina con le dita della mano e l'affondamento è stato molto rapido. Comunque, sarà che non ne sono molto convinto, ma preferisco pasturare a bigattini
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #22 il: Settembre 20, 2011, 13:50:49
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
scusa amur una domanda non saziano?? io li ho usati con scarso risultato con la spigola ci ho pasturato ma come per magia le spigole non ne volevano sapere piu di mangiare sarà stato un caso che dici?

Che io sappia i pellets hanno tutte le caratteristiche dette sopra, infatti sono fatti proprio per attirare i pesci senza saziarli!!I processi di pellettatura sono complessi e servono per rendere più digeribili alcune molecole che altrimenti sarebbero digerite con maggior difficoltà(almeno per quanto riguarda i mammiferi).Chiaro che l'uso dei pellets deve essere moderato, perchè altrimenti possono letteralmente disgustare i pesci(contengono inoltre parecchie sostanze oleose che potrebbero isolare l'ambiente acquatico da quello esterno riducendo le possibilità di scambi gassosi).In ogni caso adesso studierò la composizione dei pellets per vedere se la loro efficacia in acqua dolce è parimeriti a quella in acque salmastre!!!!
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #23 il: Settembre 20, 2011, 14:15:35
Cercando do capirci di più sui pellets ho trovato questo sito dove si parla in maniera ottima del self-made!!Nel caso specifico...IL ROCKET!!!
E' utilissimo per poter pasturare con i pellets ma anche pastura o altro!!!


non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


Spectr22

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 861
Risposta #24 il: Settembre 20, 2011, 20:42:59
dicevo quanto sopra perchè mi sono fatto l'idea che i pellet usati per pasturare a contatto con l'acqua si gonfino e secondo sempre il mio parere sazino il pesce... parere discutibilissimo ma a me è capito che dopo una pasturata di pellet non ho avuto piu mangiate... Le prove sono state effettuate per diversi giorni.
VIVA LA PESCA ED IL MARE!!!
Pure passion...


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #25 il: Settembre 21, 2011, 09:41:36
Personalmente per pasturare preferisco utilizzare la farina di pesce che viene utilizzata per essere miscelata ai mangimi per animali. Viene prodotta in due forme: sotto forma di sfarinato e sotto forma di granelli (erroneamente definiti pellets). E' un richiamo molto efficace e la pastura me la preparo in questo modo (occorrente per 10 kg):
- 5 kg di sfarinato o di granelli
- 5 kg di semola
- mezzo litro di olio di sardina
- 300 gr di formaggio pecorino
- acqua quanto basta
Giunto sul luogo di pesca, aggiungo della sabbia per appesantire la pastura e favorire la sua discesa. E' una pastura basata sul richiamo olfattivo, in quanto si scioglie in acqua senza 'sfamare' i pesci.
Come esca: bigattini, vermi, tocchetti di sardina.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #26 il: Settembre 21, 2011, 10:33:07
All'inizio furono chiamati pellet proprio per la forma a cilindro che assumono alla fine della lavorazione; tuttavia, e di questo sono sicuro, non sono costituiti tutti e solo da farina di pesce!!Infatti, ne esistono anche di sapori diversi dal pesce , come banana o squid o scopex, inoltre esistono anche le ball-pellets, palline di diametro variabile che hanno la capacità di dissolversi in poco tempo lasciando quella magnifica nube di odore che attira i pesci!!!!Detto questo, il fatti che i pellets possano saziare o meno credo dipenda anche dalla grandezza e dalla tipologia di pellet stesso,ovvero:
-Per la pasturazione, è bene utilizzare i micro-pellets, da 2 a 6 mm di diametro
-Per l'innesco, il cilindro deve essere di buone dimansioni, perchè altrimenti ti si scioglie subito e rimani con un palmo di naso, ovvero all'amo non rimane niente e tu rimani  calabria!!!!!
-Altro parametro fondamentale è la quantità di pellets che si usa per la pastura, ovvero bisogna rispettare i momenti fisiologici dei pesci per evitare di sovraccaricarli ed ottenere l'effetto opposto!!
In ogni caso ho trovato questo:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Quello in nero sono pellets è così che si sciogliono in acqua!!!
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #27 il: Ottobre 02, 2011, 17:54:28
Come avevo precedentemente detto, mi sono informato sulle caratteristiche dei pellet dal punto di vista nutritivo e della loro costituzione.
Ho letto infatti alcuni articoli redatti da riviste che riguardano il settore pesca e, quindi, farò un resoconto in base a quanto letto.
I pellet nascono come fonte di alimentazione per i pesci, quindi si usano nell'ambito dell'acquacoltura;sono costituiti prevalentemente da farina di pesce, olii di origine animale, derivati vegetali, in particolare della soia, amidi che derivano in prevalenza dalla frumento, abbinati a carboidrati e fibre grezze;
inoltre, spesso vengono aggiunti amminoacidi, quali la l-lisina, metionina e cisteina, essenziali per una corretta alimentazione dei pesci.
La loro lavorazione si basa su un processo di estrusione, che sfrutta il principio della gelatinizzazione per rendere compatte le farine senza l'uso di leganti specifici;questo conduce al fatto che , una volta in acqua,  i pellet si sciolgono, con velocità diverse in base sopratutto alle dimensioni!
I valori dei tenori proteici e dei lipidi, varia in base agli ingredienti di origine  sopratutto alle dimensioni, infatti:
-pellet di 2mm di grandezza hanno un valor proteico medio di 31% e 9% di grassi
_pellet di 20 mm hanno valori proteici intorno al 40% e fino al 21% di grassi, quindi ben più ricchi!!
Questo ci deve far pensare che l'utilizzo dei pellet deve essere regolato, in quanto se ne usiamo troppi o troppo carichi dal punto di vista energetico, rischiamo di sfamare i pesci, producendo l'effetto opposto!!
I pellet, infatti, una volta sciolti in acqua(ritornano ad essere in pratica le farine d'origine)rilasciano una scia olfattiva molto potente data proprio dalla farine con cui sono costituiti!!!
Ciò induce il pesce a ricercare la fonte del richiamo portandolo in frenesia alimentare!!
Un altro motivo per cui i pellet devono essere utilzzati con cautela è che le sostanze con cui sono prodotti non sono idrosolubili: non miscelandosi con l'acqua, vanno in sospensione  ed avendo un peso specifico minore, formano un velo più o meno spesso che , nelle acque ferme sopratutto , "taglia" ogni contatto con  l'atmosfera quindi non si riesce ad avere quello scambio di ossigeno fondamentale per la sopravvivenza dei nostri amici pinnuti!
Il nostro scopo è dunque quello di utilizzare i pellet, da soli o insieme agli sfarinati, in modo da far arrivare il pesce a contatto con le nostre esche, senza sfamarli!!(il tenore proteico deve avvicinarsi al 20%).
Ricordo inoltre che bisogna usare solo i pellet dedicati ai pesci...infatti quelli per ruminati o equidu non hanno la stessa composizione e sono pensati per animali che hanno un metabolismo diverso!1 ;D
Spero di essere stato esaustivo, se avete domande, sono qui!! ;D
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #28 il: Ottobre 03, 2011, 14:22:30
Infatti è per questo che io aggiungo alle mie pasture esclusivamente farina di pesce (sotto forma di sfarinato o di granelli), che viene usata industrialmente come base per la preparazione di mangimi animali (ittici o terrestri). Si scioglie perfettamente nell'acqua e rilascia un'attraente scia olfattiva che eccita i pesci senza naturalmente saziarli, giacché è solo un richiamo odoroso perfettamente disciolto in acqua.
I pellets sono invece un prodotto finito (mangime), che alcuni usano sia per pasturare che per escare. Se non è dosata con oculatezza, la pasturazione con i pellets rischia effettivamente di 'saziare' i pesci.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #29 il: Ottobre 04, 2011, 22:46:17
Certo nonnoroby quello che dici è vero...solo che avevo promesso che avrei scritto un post sui pellet e l'ho fatto, sperando di essere stato esaustivo!!!
Io personalmente uso tutti i tipi di pellet, nella pastura i micro-pellet da 2 o 4 mmche non sfaldano l'impasto e si sciolgono che è una meraviglia!!!
Fammi vedere poi qualche tua preda pescata usando i pellet,  io farò altrettanto!!!
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #30 il: Ottobre 05, 2011, 11:26:47
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Fammi vedere poi qualche tua preda pescata usando i pellet,  io farò altrettanto!!!
Io non uso mai i pellet come esca, e neanche per preparare la pastura, in cui frammischio farina di pesce (quando la trovo), semola per fare volume, formaggio pecorino e olio di sardina: l'impasto si discioglie completamente in acqua.
Però ho letto varie volte nel forum che molti usano i pellet anche come esca con buoni risultati...
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #31 il: Ottobre 06, 2011, 17:54:22
Nonno ma dove si compra la farina di pesce?
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #32 il: Ottobre 06, 2011, 18:28:12
Ho la fortuna di poterla comprare direttamente da uno stabilimento produttore (Palmera), ma la vendono anche i negozianti per mangimi per animali da fattoria (non Pets). Chiedi anche presso i consorzi agrari, e presso gli allevatori di pesci in vasca.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #33 il: Ottobre 06, 2011, 20:06:35
  grazie!!
La volevo comprare per confezionare delle boiles...vedrò di riuscire a trovarle!!!
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


sampey76

  • -Member-
  • *
  • Post: 11
Risposta #34 il: Febbraio 03, 2012, 10:56:24
salve ragazzi, scusate se mi intrometto. Ho letto tutto il Vostro forum e vorrei dirvi che anche io uso il pellet da 4mm per pasturare e per pescare. Il primo metodo e  metterlo in un sacchetto di surgelati mettere abbastanza acqua fino a ricoprirlo tutto anche di piu, lasciarlo in acqua fino a quando diventa molto molle e ' lo impasto come una pastura normale con tutto il sacchetto senza sporcarmi le mani. Nel momento in cui devo andare a pesca mi procuro un vecchio cucchiaio grande e pasturo in questo modo.

Il secondo metodo e' riempire a meta' un bicchiere di plastica col pellet, mettere dell' acqua fino a qundo copre un po il pellet lasciarlo almeno un giorno fino a quando si sara' assorbita tutta l' acqua, metterlo in una pezza o nella carta assorbente cosi si asciuga un po' metterlo in un contenitore piccolo con coperchio e riempirlo di sale che vi servira' a non fargli venire la muffa e potete usarlo anche 20 giorni. Il tutto serve per inserirlo nell' amo possibilmento con punta ben affilata chimicamente e amo con una buona curva io uso Hayabusa h.chk128 n° 18 e le catture ci saranno sempre.

Ovviamento per quanto rigurda la pastura usarla nel periodo invernale quando non c'e' pesce minuto 
sampey76


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #35 il: Febbraio 03, 2012, 12:00:04

Ovviamento per quanto rigurda la pastura usarla nel periodo invernale quando non c'e' pesce minuto 
[/quote]

Esatto!I pellets si usano in grosse quantità durante il periodo invernale ed in quantità ridotte per il periodo primaverile estivo!!Questo, dipende proprio dal metabolismo dei pesci di disturbo: d'inverno, di regola, dovrebbe essere ridotto!( poi fai come me che è andato a pesca il 26 di dicembre è non ha preso altro che mini-carpe calabria).
L'unica cosa che non ho capito:come fai ad innescare il pellets da 4 mm sull''amo?
Usi l'hair-rig?
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


sampey76

  • -Member-
  • *
  • Post: 11
Risposta #36 il: Febbraio 06, 2012, 11:07:57
Non e' facile bisogna provare tante volte affinche riesci a preparare il pellet in un modo che tenga nell' amo. Ricorda se e' troppo molle a volte mentre lanci scivola via dall' amo. Se e' fatto bene rimane e puoi fare anche piu' di un lancio.
P.S. se il pellet e venuto un po' duro devi procurarti un buon amo con una bella curvatura e una punta fine per prenetrarlo senza romperlo con un po di tempo e pazienza riuscirai. ;D
sampey76


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #37 il: Febbraio 06, 2012, 11:19:41
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non e' facile bisogna provare tante volte affinche riesci a preparare il pellet in un modo che tenga nell' amo. Ricorda se e' troppo molle a volte mentre lanci scivola via dall' amo. Se e' fatto bene rimane e puoi fare anche piu' di un lancio.
P.S. se il pellet e venuto un po' duro devi procurarti un buon amo con una bella curvatura e una punta fine per prenetrarlo senza romperlo con un po di tempo e pazienza riuscirai. ;D

Ti ringrazio per il consiglio ma io vado hair-rig con pellet specifico da innesco e via...
Facci vedere cosa prendi con sto sistema e magari fai una foto dell'innesco!!!
A presto!!! calabria
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


cecino

  • ^Member^
  • *
  • Post: 79
Risposta #38 il: Febbraio 06, 2012, 19:27:54
Ragazzi scusatemi ma perchè usare il pellet?,ci sono vantaggi?e se è si mi dite quale?


Link sponsorizzati

Tags: