A GALLA SENZA GALLEGGIANTE

This is a discussion for the topic A GALLA SENZA GALLEGGIANTE il the board PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE.

Autore Topic: A GALLA SENZA GALLEGGIANTE  (Letto 7118 volte)

^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
il: Febbraio 23, 2014, 17:25:52
Ci sono condizioni e situazioni in cui il galleggiante risulta inadeguato, penso ad esempio alla pesca all’aguglia quando le nostre amiche si fanno desiderare e forse un po’ di pasturazione cambierebbe le sorti. Oppure quando condizioni di mare e vento molto forte rendono indomabile il galleggiante, di qualunque foggia. O ancora quando siamo costretti a pescare a distanze proibitive dove occorrerebbe un mortaio per far arrivare una manciata di bigattini. Ho notato che in tanti utilizzano l’accoppiata galleggiante + pasturatore ma, forse mi sbaglierò, a me fa storcere il naso. In effetti esistono i galleggianti integrati al pasturatore ma è una soluzione piuttosto ingombrante che può anche creare dei problemi in caso di vento forte.
Qual’è la soluzione che vi propongo? E’ il “feeder”, esatto proprio il pasturatore. Ma stiamo parlando di pesca a galla direte voi, non di beach o pesca a fondo. In effetti il feeder, intesa come tecnica di pesca, è una fra le più apprezzate e remunerative in Inghilterra, paese dove è nata ma anche da noi, dove ha avuto una trasposizione in acque marine. Di questa tecnica esiste anche una versione a galla, denominata appunto “floating feeder” e qualcuno la colloca anche come tecnica a se stante.
Questa tecnica si basa sull’impiego di un particolare accessorio, un pasturatore galleggiante conosciuto, nella versione più in voga sul mercato, come “chomper” e che potete vedere in questa immagine.


Esso è disponibile in due diverse grandezze e grammature. Non è un semplice feeder a cui è stata eliminata la piombatura ma un vero e proprio sistema galleggiante  dotato di un attacco passante in teflon nella parte inferiore, proprio come i galleggianti inglesi, ed un’ogiva rossa in plastica nella parte superiore che ha la funzione di asta di segnalazione. Il chomper galleggia in posizione verticale proprio come un galleggiante e quando i bigattini sono usciti dal suo interno comincia a coricarsi. Può essere montato sia fisso che scorrevole, esattamente con un galleggiante inglese utilizzando magari un apposito porta galleggiante o una semplice girellina con moschettone da inserire sul filo madre e poi fermare nei modi consueti. In questo modo potremo velocizzare l’azione di pesca staccando il pasturatore vuoto e sostituendolo in pochi secondi con un altro già carico. Consiglio anche, qualora venga usato in modo scorrevole, di inserire un piccolo paracolpi tipo un minuscolo pezzo di tubicino in silicone per preservare il nodo sulla girella. Il funzionamento è semplice, si apre la parte superiore, si carica di larvette, si richiude e si lancia. Personalmente preferisco tappare qualche buco sulle pareti perché quelli che ci sono per i miei gusti sono troppi.
In definitiva è un’alternativa da avere sempre nella cassetta  da utilizzare nei casi sopra elencati ma, perché no, anche da adottare come sistema prevalente magari per perlustrare un tratto di mare il cui fondale è irto di pietre e scogli.
Per chi preferisce adoperare sfarinati e altre pasture esiste il fratello a gabbietta denominato Chummer, con attacco e funzionamento pressoché identico, eccovi l'immagine.
 

Trovo che sia un metodo simpatico ed economico per far divertire quei nostri utenti che non hanno ancora un’idea ben precisa sulla tecnica da adottare. Si potrebbe utilizzare una delle tante inglesone presenti sul mercato ed acquistabili a prezzi piuttosto bassi. Magari una telescopica fra i 4.20 e i 5 metri accoppiata ad un mulinello di taglia 3000 caricato con uno 0.18.

STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


luciano54

  • ^Member^
  • *
  • Post: 25
  • Ogni momento è quello buono, approfittarne sempre
Risposta #1 il: Febbraio 23, 2014, 18:04:24
  Ottima trovata, sarà da provare a breve, appena le acque saranno calde abbastanza. Ho visto in internet, il costo si aggira tra i 5 ed i 7 euro cadauno, mi puoi dare conferma?
 Fermo restando che è sempre fattibile l'auto-costruzione con la solita pazienza certosina ed un po di inventiva.  calabria


Eugenio68

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 761
  • MARE MARE E... MARE
Risposta #2 il: Febbraio 24, 2014, 12:43:42
Mha! Io resto perplesso.
Complimenti per l'idea, ma io mi sono sempre chiesto che senso ha usare il feeder in mare.
Voglio dire, ci sono sempre molte correnti nel mare, e pasturare con i bigattini secondo me serve a poco perché le correnti li trascinano via, lontano da dove stiamo pescando noi.
Questo accade già se peschiamo con un feeder affondante, figuriamoci poi con un feeder carico di bigattini che sta in superficie.
Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola e il tuo spirito è un abisso altrettanto amaro.
Charles Baudelaire


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #3 il: Febbraio 24, 2014, 14:47:46
Ciao Eugenio, se guardiamo le cose con la tua logica ed il tuo spirito non avrebbe nemmeno senso pescare a galleggiante o altre tecniche simili e non avrebbe nemmeno senso pescare in fiume. Fortunatamente le correnti non sono poi sempre così sostenute e deleterie per cui c'è sempre la possibilità di usare queste tecniche, peraltro molto redditizie. E poi, quando la corrente è molto forte, c'è sempre modo di pescare se si ha un pò di mestiere nelle mani.
P.S. il feeder di superficie non è una mia idea, io ho solo dato dei personali suggerimenti d'impiego per alcuni amici che a volte si trovano in difficoltà.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Eugenio68

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 761
  • MARE MARE E... MARE
Risposta #4 il: Febbraio 24, 2014, 19:12:25
Ma in effetti, io ti ho fatto i complimenti per lo spirito con il quale hai scritto il post.
Tuttavia nel merito della tecnica io resto molto dubbioso. Forse con il mare piatto potrebbe funzionare.
Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola e il tuo spirito è un abisso altrettanto amaro.
Charles Baudelaire


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #5 il: Febbraio 24, 2014, 22:48:12
Il feeder galleggiante l'ho usato un paio di volte anche se con un pò di scetticismo e mi ha sorpreso, specie una volta in cui c'era mare bello allegro e forte corrente superficiale. Occorre lavorare in trattenuta, nel frattempo le larvette escono e pasturano e poi si lascia avanzare il feeder un pò alla volta. Stessa tecnica che uso con il galleggiante.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


chiaravadrhotu

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 622
  • PePpE Da Chiaravalle C.le
Risposta #6 il: Marzo 05, 2014, 15:02:52
 
Ottimo topic Nicola..
Non ho mai usato tale attrezzo ma lo trovo davvero interessante specie in alcune condizioni a cui facevamo riferimento qualche mese fà...
Una curiosità :
non essendo un galleggiante ma un pasturatore galleggiante, come si percepisce l'abboccata ?
E' più o meno come nella pesca con il buldo?
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #7 il: Marzo 05, 2014, 16:55:30
Ciao Peppe, in pratica il pasturatore va giù oppure "striscia" in superficie (a seconda della dimensione e del tipo di pesce allamato). Naturalmente l'aerodinamica non è il massimo ma tieni conto che, se ben tarato, rimane fuori solo la cupoletta rossa.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


chiaravadrhotu

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 622
  • PePpE Da Chiaravalle C.le
Risposta #8 il: Marzo 05, 2014, 19:41:17
Effettivamente è ciò che mi sembra più simile a un galleggiante come funzionamento.
I pasturelli vari li ho sempre visti ingombranti e macchinosi... questo lo devo provare assolutamente.
Grazie..
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #9 il: Marzo 05, 2014, 23:11:22
Ti racconto questa. Tempo fa andai a pescare su una scogliera. Inizio bello tranquillo quando a poco a poco monta un vento fastidioso che alla fine è diventato insostenibile e non riuscivo più a pescare. Giusto per non chiudere e tornare a casa, levo il 12gr. inglese (non teneva nemmeno quello) e monto un chomper. Tiro a pochi metri e noto che il vento ha meno effetto rispetto al galleggiante. Lo faccio stare lì in trattenuta per alcuni secondi e poi mollo il filo e lo faccio avanzare. Ogni volta che ripartiva si allamava un cefalo di taglia e alla fine ci son cascate anche due belle occhiate.  calabria
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


chiaravadrhotu

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 622
  • PePpE Da Chiaravalle C.le
Risposta #10 il: Marzo 06, 2014, 09:03:54
Beh..personalmente, è l'azione di pesca che immaginavo.
io di solito faccio la stessa strategia ma in situazione contraria sfruttando l'onda prima del gradino di risacca...anzicchè trattenere recupero.. per poi farlo surfare l'onda per un 5/6 secondi.
E' proprio nel mentre che l'onda gonfia e stende la lenza sotto il galleggiante che si vede chiaramente il tutto scendere giù... e strike!!!!
 calabria

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


FrancoSurf

  • ^Member^
  • *
  • Post: 44
Risposta #11 il: Marzo 21, 2017, 15:52:14
Riapro il topic trattato in passato in merito al link fornitomi da oltremare, questa è una tecnica molto affascinante.. l'unico quesito che nn mi è chiaro è se il finale sotto il chompers va piombato o meno..:)

Inviato dal mio ASUS_Z002 utilizzando Tapatalk



Link sponsorizzati

Tags: