Tarare la frizione del mulo su carico rottura filo

This is a discussion for the topic Tarare la frizione del mulo su carico rottura filo il the board PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE.

Autore Topic: Tarare la frizione del mulo su carico rottura filo  (Letto 1221 volte)

dibben

  • -Member-
  • *
  • Post: 15
Salve a tutti,
Non so se è il posto giusto per affrontare questo argomento e se ho sbagliato chiedo scusa. Leggendo vari post sul forum mi ha incuriosito il modo in cui molti sportivi effettuano la ferrata "a frizione aperta" tarata sul carico di rottura del filo. Gentilmente qualcuno può spiegarmi cosa significa e come si tara la frizione del mulo sul carico di rottura del filo. Ringrazio anticipatamente tutti per le risposte. Buona pesca

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk



^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #1 il: Agosto 06, 2017, 11:23:13
Ciao, tarare la frizione sull'esatto carico di rottura del filo sarebbe questione da laboratorio. Normalmente ci si regola con metodi più empirici tipo quello di far cedere filo alla frizione quando il nylon viene tirato manualmente con un po di sforzo. Naturalmente la taratura sarà più o meno intensa a seconda del diametro del filo in bobina ma soprattutto del terminale.
Non so cosa intendi con il termine la ferrata "a frizione aperta" tarata sul carico di rottura del filo ma detta così sembra un ossimoro nel senso che se la frizione è aperta non è tarata.  calabria
Se ti può interessare ti descrivo come mi regolo io (ovviamente a galleggiante). Lascio la frizione molto aperta e pesco appoggiando l'indice della mano destra sulla parte bassa della bobina. In caso di ferrata aumento la pressione del dito sulla bobina e poi regolo la frizione.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


dibben

  • -Member-
  • *
  • Post: 15
Risposta #2 il: Agosto 07, 2017, 08:30:03
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao, tarare la frizione sull'esatto carico di rottura del filo sarebbe questione da laboratorio. Normalmente ci si regola con metodi più empirici tipo quello di far cedere filo alla frizione quando il nylon viene tirato manualmente con un po di sforzo. Naturalmente la taratura sarà più o meno intensa a seconda del diametro del filo in bobina ma soprattutto del terminale.
Non so cosa intendi con il termine la ferrata "a frizione aperta" tarata sul carico di rottura del filo ma detta così sembra un ossimoro nel senso che se la frizione è aperta non è tarata.  calabria
Se ti può interessare ti descrivo come mi regolo io (ovviamente a galleggiante). Lascio la frizione molto aperta e pesco appoggiando l'indice della mano destra sulla parte bassa della bobina. In caso di ferrata aumento la pressione del dito sulla bobina e poi regolo la frizione.
Grazie per la risposta, "a frizione aperta" intendevo regolata sul carico di rottura del filo, questi tecnicismi non li conoscevo, io sbagliando ho sempre utilizzata la frizione chiusa. Ti chiedo un'alternativa potrebbe essere l'utilizzo dello sblocco dell'antiritorno del mulinello o si corrono ulteriori rischi di perdere la cattura? Grazie per la risposta e buona pesca.

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk



^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6153
Risposta #3 il: Agosto 07, 2017, 17:23:41
La pesca con l'antiritorno sbloccato è tipica dei colleghi inglesi. Occorre farci un po la mano e non arrabbiarsi alle prime spire incontrollate. Richiede comunque l'uso del dito sulla bobina. La frizione chiusa è il male peggiore, alla prima ferrata energica spezzi il terminale. Tu prova a chiuderla tutta e poi apri un po alla volta fino a che, tirando, il filo esce con un pochino di sforzo, questo potrebbe essere un inizio. Ciao
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Link sponsorizzati

Tags: