la regina del torrente

This is a discussion for the topic la regina del torrente il the board PESCA CON LA MOSCA.

Autore Topic: la regina del torrente  (Letto 3707 volte)

^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2096
  • Catanzaro Lido
il: Agosto 01, 2010, 18:49:56
il sabato sera l'ho trascorso a costruire delle mosche, nulla di particolare, fatte molto alla buona tanto per prendere un po di pratica e dimestichezza con i nuovi attrezzi e materiali vari, forse complice il forte caldo o la gran voglia di provarle, domenica all'alba sono già in viaggio per andare a tentare la regina del torrente, pensavo di essere arrivato troppo presto, sono passate da poco le sette, e vedo subito degli insetti voltegiare sulla superfice del torrente, peccato non saperli riconoscere, timidamente monto una delle mie mosche autocostruite, pensando giusto due lanci e la cambio con una di quelle acquistate, quando al secondo lancio una trota bolla  alla mia mosca ma non riesco a ferrarla, forse ero troppo prevenuto, ma è bastato per infondermi fiducia e ricordando anche che una buona presentazione fa il resto eccola tornare e questa volta per farsi fotografare prima di ritornare al suo regno
Immagine non disponibile
vado avanti e chi mi ferma adesso, ne monto un'altra, una di quelle che ho dovuto disfare e
rifare tre volte ma ne è valsa la pena
Immagine non disponibile
che belle
Immagine non disponibile
Immagine non disponibile
con questa cattura si disfa il montaggio parachute e dovrò rifarla, ma con gran piacere
Immagine non disponibile
questa è la più bella, la trota si autoslama facendo saltare la mosca
Immagine non disponibile
avrei voluto stare sino a sera ma sarà per la prossima volta
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #1 il: Agosto 01, 2010, 19:02:20
Ciao Giovanni,

A quanto vedo sei partito alla grande, vedo con piacere le tue belle catture, hai ragione chi ti ferma più.
Vedo che la mosca che hai usata e un red spinner, al nostro prossimo incontro, meriti una decina di queste.

ciao
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


^FLY^

  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1940
  • Il Maestro
Risposta #2 il: Agosto 01, 2010, 22:09:28
Grande Giovanni!!!!!!! Poi mi darai il dressing delle tue mosche e mi insegnerai a posarle nella maniera giusta,  ;D ;D
.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2096
  • Catanzaro Lido
Risposta #3 il: Agosto 02, 2010, 07:32:22
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Poi mi darai il dressing delle tue mosche e mi insegnerai a posarle nella maniera giusta,  
non mi lascio tentare, sono dressing segretissimi, nuove proporzioni come hai notato nella prima brutta copia della red spinner, e poi in questa, con montaggio parachute, dopo averla slamata si è trasformata in emergente affondante, perchè ha perso le hackles che la sostenevano, ahahahahahh
Immagine non disponibile

per la presentazione lo sai che ho una buona mira per le piante della sponda opposta, infatti ne scelgo una adatta e dopo averla centrata aspetto un po e la lascio cadere in acqua la mosca, ed è allora che la trota abbocca, più naturale di cosi
 ;D
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #4 il: Agosto 02, 2010, 10:35:44
Ciao Giovanni,

La BIVISIBILE...Immagine non disponibile
Questo artificiale e un'po’ dimenticato per via che fa arricciare il Tip, questo e dovuto al movimento rotatorio sull'acqua. Proprio questo movimento si ha il senso del vivo dell'artificiale, con pazienza, quando si arriccia il Tip, ti fermi e lo sistemi, dare anche il tempo al pesce di tranquillizzarsi, come da vero pescatore a mosca.
Il potere della bivisibile, imita moltissimi artificiali, chiamata mosca d'assieme, e modificabile con tutti i colori che vuoi, dipenda dalla fantasia che si ha.
Per evitare che ruota troppo, puoi metterci quattro aluccie sistemate orizzontalmente, frenandolo nel senso rotatorio, un poco, dandoci solo il movimento del mosso e più adescante.
Come vedi e tutto coperto di peli, questo ti aiuta quando lanci verso gli alberi pieni di foglie, dove il 90% non si attacca, si riesce a proteggere la punta dell'amo.
Il nome Bivisibile e dovuto al montaggio, attraverso le hackles che metti, strette tra di loro e con colori diversi puoi anche dare l'effetto (torace e corpo).
Provala a costruire che non e difficile e poi mi fai sapere... ciao.


>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2096
  • Catanzaro Lido
Risposta #5 il: Agosto 02, 2010, 11:38:15
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Provala a costruire che non e difficile e poi mi fai sapere... ciao.
certamente Donato, proverò
ho riscontrato tutto quello che hai detto perchè l'ho usata, vedi l'ultima foto del primo post dove, mentre fotografavo la trota, si autoslama e fa volare la mosca, quella è una bivisibile però acquistata
infatti dopo ho cambiato il tip perchè aveva sempre torsioni e non mi spiegavo il motivo ora grazie alla tua spiegazione è tutto chiaro, è stata veramente una mosca micidiale nelle correntine
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^FLEA^

  • MINANU???
  • Moderatore
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 727
  • Il mare (e la costanza) premia, eccome se premia!
Risposta #6 il: Agosto 02, 2010, 13:51:13
grandissimo giovanni!!!!!!!!!!!!
Luigi  

Il mare sembra piatto, ma so per certo che nel fondo avvengono continui agguati ed infinite e cruente battaglie....



donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #7 il: Agosto 02, 2010, 17:53:21
X Giovanni,

Un aiuto per la costruzione della BIVISIBILE...la foto e indicativa


Dressing mio personale


   1. Amo del 12/14/16 dritto a gambo lungo (le misure adotti per la grandezza della mosca.)
   2. Ali - fissare due per lato
      D/S o di un solo colore oppure diverso 1 rossa medie 1 rosso scuro per lato (
      ali in punte di hackles )
   3. Partenza da dietro fissare
      la coda non lunga, un bel ciuffo, 3/4 la parte del corpo.
   4. mettere la prima hackles
      dopo la coda e avvolgere, che sia più piccola delle altre... da coprire a
      mala appena la punta dell'amo
   5. Mettere la seconda, che sia
      un'po’ più grande della prima e continuare a spire strette fino alle ali
      (se non basta si mette un'altra)
   6. mettere la terza hackles,
      stavolta davanti alle ali 2,3 giri da premettere un'po’ più grande delle
      prime
   7. davanti un hackles chiara
      come nella foto per la visibilità uguale alla terza


Deve fare in modo che tutto sia un cono circa... buon lavoro

per ottenere il (torace e il corpo) la prima hackles (dalla parte della coda) deve essere
"esempio" rosso medio per il corpo le altre un rosso scuro per il torace.
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2096
  • Catanzaro Lido
Risposta #8 il: Agosto 22, 2010, 20:29:09
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Giovanni,

La BIVISIBILE...Immagine non disponibile

Provala a costruire che non e difficile e poi mi fai sapere... ciao.

detto fatto  

Immagine non disponibile
oggi in tutta la giornata avrò notato appena due o tre bollate, senza neanche riuscire a capire su cosa avessero cacciato, eppure di chilometri ne ho percorsi tanti, monto da subito una mosca classica da caccia e via a risalire sondando tutte le correntine che mi ispiravano anche quelle con un palmo d'acqua e spesso  proprio in queste salivano le trote che quando restavano ferrate con le loro evoluzioni  mi facevano ricordare il serra a spinning, regalandomi le stesse emozioni
con montaggio parachute
Immagine non disponibile
utilizzando la bivisible
Immagine non disponibile

per riposarmi mi sono soffermato molto in una lunga buca e relativamente profonda per il periodo,
con l'occasione ho provato tantissime mosche costruite in questi giorni senza che qualcuna venisse
degnata di attenzione, decido di non spostarmi se non prendevo una trota in quel punto e rovistando
nella fly box mi viene fra le mani una emergente l'unica che posseggo, costruita e ricevuta in regalo
dal maestro Donato in un incontro precedente, non resisto la provo che mi costa, sono alle mie prime
esperienze e non capisco ancora molto sul comportamento delle trote, ma è bastato un solo lancio è strike,
non capirò mai il motivo ma quella mosca mi ha fruttato diverse catture quasi una di seguito all'altra
eccone una per me bellina
Immagine non disponibile
soddisfattissimo saluto le trote e via a casa anche per tentare di costruirla copiando quella utilizzata
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #9 il: Agosto 23, 2010, 10:06:08
Rivedo in Giovanni, la stessa voglia d’imparare di quando ho iniziato io, peccato che la distanza e notevole per andare a pesca spesso con lui. Sarebbe un compagno ideale per l’entusiasmo comune che si ha, per questo gli regalo un po’ della mia esperienza vissuta lungo le sponde dei fiumi e torrenti, spero che gli sia gradita.
Un po’ di storia sulla Fario:
La trota fario nelle nostre acque montane.
Tra tutti i salmonidi è il più apprezzato e pescato dai pescatori, quello forse anche più adattabile tant'è vero che lo si può trovare da oltre 2000 ms.l.m ad altezza zero del mare.
Il suo corpo è slanciato ed elegante compresso ai lati, la testa, robusta ma non molto grande, è munita di un'ampia bocca più sviluppata nel maschio che non nella femmina.
Negli esemplari adulti la mascella inferiore è più lunga che quella superiore formando nei maschi il così detto "becco". Le pinne si presentano abbastanza sviluppate, gli occhi neri bordati di giallo. La livrea della fario varia secondo l'habitat, dall’alimentazione e dalla luce che favorisce una più o meno elevata quantità di macchie rosse e nere. Normalmente nei torrenti di montagna, la sua tinta di fondo è generalmente grigio/verde scuro con fianchi giallo-dorato, in pianura tende sul grigio, tutto dipende dal fondo. Dove ogni pescatore PAM dovrebbe prima di pescare, abituare l’occhio alla luce del posto e al fondo, per individuare il comportamento del pesce (trota)
I consigli per i PAM:
La fario, di indole piuttosto timida e sospettosa tende a difendere molto energicamente il posto di caccia, rifugge dalla luce forte e per questo è sempre alla ricerca di zone riparate dal sole.
Si alimenta soprattutto di vermi, insetti, crostacei e, in età adulta, anche di pesciolini. Ad inizio stagione, quando la portata d’acqua dei torrenti è ancora scarsa e con le temperature rigide, la ricerca della fario è del tutto sconsigliata. Infatti, il freddo inibisce le trote riducendo notevolmente il loro appetito. Per tutto l’inverno, dunque, la fario resta intanata tra i sassi e le radici, poi con l’inizio della stagione primaverile, riprende l’attività. Nel periodo dell’apertura, se la voglia di riprendere in mano la canna da pesca dopo mesi di inattività, è cosi impellente, il posto migliore per tentare qualche cattura è sicuramente il fondo valle dato che la temperatura dell’acqua è maggiore. Tutti pensano che il momento migliore per andare a pescare sia la mattina presto ; questo è valido in estate, ma durante le prime settimane dall’apertura dei fiumi è un grave errore perché la trota a causa della bassa temperatura dell’acqua, tende ad uscire dalla tana quando il sole incomincia a scaldare l’acqua.
Quindi non fatevi prendere dalla foga di andare a pescare prestissimo la mattina rovinando probabilmente un ottimo posto, aspettate che il sole sia alto in cielo.
Da aprile a maggio, quando la massa d’acqua dei torrenti è più corposa, la Fario inizia ad abbandonare la tana, questo è il momento giusto per fare belle catture dato che il pesce uscito dall’inverno e dal periodo della riproduzione vuole recuperare il peso perduto cibandosi voracemente.. (provate con delle grosse mosche) ( Paname, sedge, e grosse effimere costruite sugli ami da 12/14 lungo)
In questo periodo avviene una condizione meteorologica assai favorevole alle catture: il temporale.
Allora l’acqua s'intorbidisce e le fario escono tutte a caccia, non badano troppo al sottile, si muovono in fretta aggredendo ogni boccone commestibile ( qui si possono usare i ditteri( grosse formiche alate)). Con l’inizio dell’estate (qui s’incomincia con le stone fly( i plecotteri)), calano i livelli dei corsi d’acqua e la temperatura si fa alta. La fario la troviamo soprattutto la mattina presto o la sera, si allontana dal rifugio anche per parecchi metri, corre velocemente in tutte le direzioni, attacca l’esca e cerca di portarla via.
Questo è il periodo migliore per tentare anche nei ruscelli d’alta montagna la ricerca delle ruspanti (consiglio di liberarle perché non c’è nessuno che semina le trote in montagna). Anche in estate, le condizioni migliori per la pesca della fario sono quelle che seguono un temporale quando l’improvvisa piena smuove il fondo e intorbidisce l’acqua. In autunno, le trote riprendono a mangiare freneticamente sentendo ormai vicino l’inverno e il periodo della "frega" (riproduzione), si ripete un po’ ciò che succede in primavera, con l’unica variante che si nutrono ancora all’alba e al tramonto.
C&R pesca e rilascia…


>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2096
  • Catanzaro Lido
Risposta #10 il: Agosto 23, 2010, 12:31:34
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Rivedo in Giovanni, la stessa voglia d’imparare di quando ho iniziato io, peccato che la distanza e notevole per andare a pesca spesso con lui. Sarebbe un compagno ideale per l’entusiasmo comune che si ha, per questo gli regalo un po’ della mia esperienza vissuta lungo le sponde dei fiumi e torrenti, spero che gli sia gradita.
la tua esperienza per me è oro colato ed è sempre graditissima, grazie anche al tuo entusiasmo di divulgare questa tecnica, per la distanza peccato ma questo mezzo mi ha aiutato moltissimo,

una cosa che non farò mai è proprio quella di toglierla dal suo ambiente e con la pesca a mosca è possibilissimo e soprattutto facile farlo, alcune si slamano direttamente in acqua mentre le fotografo o tento, la digitale è il mio paniere mi basta il ricordo e cresce cosi anche la voglia di ritornare perché so di averla rilasciata, consapevole di ritrovarla domani
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^GIOVANNI^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2096
  • Catanzaro Lido
Risposta #11 il: Agosto 30, 2010, 21:22:44
questa domenica escursione presso altri meravigliosi torrenti della nostra calabria, posti incantevoli
e incontaminati, in questa uscita ho dedicato più tempo all'osservazione e alla fotografia che alla
pesca, è bastato stare immobile per vederne tante nel loro ambiente, che bello un documantario in diretta,
eccone una mentre si sposta di postazione
Immagine non disponibile

questa mimetizzata perfettamente dietro un gran masso, la livrea assume lo stesso colore dell'ambiente
Immagine non disponibile

non vi nascondo che qualche cattura l'ho relizzata, la preda cacciata, bellissima

Immagine non disponibile
e con un movimento scattoso esercitato sull'amo

Immagine non disponibile
il doveroso rilascio
Immagine non disponibile

per poi sedermi comodamente ad osservare il torrente da questa favorevole angolazione,
esclamando che cosa meravigliosa .......

Immagine non disponibile


la pesca a mosca che avete capito
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #12 il: Agosto 30, 2010, 22:11:05
Giovanni, mi sono fermato all'ultima foto  ;D scommetto, a pranzo eravato tu e Giovanni... ;D
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


Flyfisherman

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 401
  • Difendiamo la natura e tutti i suoi abitanti...
Risposta #13 il: Agosto 31, 2010, 15:49:03
Ciao Giò, complimentoni per le tue descrizioni, e per le tue catture...vedo che ti sei appassionato tantissimi, e mi congratulo per la tua dedizione...
Quali torrenti bazzichi nel catanzarese??se casomai, un giorno, dovessi venire nel cosentino, fammi sapere, che sarei più che felice di poter passare insieme una bella giornata..

ciao

Alessandro
Una mosca che si posa leggera e perfetta sull'acqua....è come una poesia, soave per il moschista...autocostruttore...che non può fare altro che perdersi in essa accompagnato dalla natura che lo circonda e accoglie...nella sua immensa bellezza..


donatot

  • Il pescatore con la mosca SELE e TANAGRO
  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1410
  • Donato Tedesco P.a.M. TECNICA T.L.T.
Risposta #14 il: Agosto 31, 2010, 19:47:59
X Alessandro,

Ormai le trote conoscono solo Giovanni, poi le tratta bene con i suoi artificiali, sa come presentarli.
>(((((((((°><°)))))))))<
Molto meglio la riva silenziosa di un fiume in una calda giornata di primavera con gli insetti che ti schiudono tutto intorno e accompagnati solo da qualcuno che è capace di assaporare questa magica atmosfera.


Link sponsorizzati

Tags: