Autocostruzione del carrellino da spiaggia: revisione del 20/10/2012

This is a discussion for the topic Autocostruzione del carrellino da spiaggia: revisione del 20/10/2012 il the board PESCA & FAI DA TE AUTOCOSTRUZIONE .

Autore Topic: Autocostruzione del carrellino da spiaggia: revisione del 20/10/2012  (Letto 23548 volte)

^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Carrellino da spiaggia

1. Il carrellino originale da cui partire

Usiamo il carrellino avvolgi tubo GLABER Genius 100, che con le opportune modifiche e rinforzi ci farà ottenere un carrellino da spiaggia robustissimo. Aggiungendo cassette e contenitori saremo in grado di trasportare sul carrellino tutto quello che si serve a pesca, ad eccezione delle canne che, per ragioni di salvaguardia delle medesime, è altamente raccomandato di trasportarle a spalla dentro l’apposita sacca porta canne.
Ma la sacca porta canne sarà l’unica cosa che porteremo addosso, perché tutto il resto (ma proprio tutto) lo stiveremo sul nostro formidabile carrellino
 
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

2. Smontaggio delle parti inutilizzabili del carrellino originale

Nota: Le figure non sono in scala per mettere in evidenza i particolari più piccoli.

Smontiamo dal CLABER la manovella, il cilindro avvolgi tubo e le ruote

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Le ruote originali sono troppo piccole ed inadeguate per la sabbia. Possiamo lasciare le ruote originali solo se non dobbiamo camminare sulla sabbia.

3. Montaggio di ruote più adeguate per la sabbia

Sostituiamo le due ruote originali con due ruote più grandi pneumatiche che abbiano il mozzo dotato di cuscinetti a rulli. Possiamo usare quelle che hanno in dotazione i carrellini porta pacchi che usano i corrieri

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Montiamo le due nuove ruote sull’asse delle ruote: se quest’asse dovesse essere corto per le due nuove ruote, oppure se il diametro di quest’asse è più sottile del diametro del foro del cuscinetto a rulli, smontiamo l’asse originale dalla struttura portante e lo sostituiamo con uno spezzone di tubo di alluminio adeguato per lunghezza e/o per diametro

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Impediamo la fuoriuscita delle ruote dall’asse usando una fascetta stringi tubo in acciaio inox:
 
     • infiliamo prima sull’asse una rondella di dimensioni adeguate tra ruota e struttura portante per fungere da distanziatore
     • infiliamo la ruota sull’asse
     • infiliamo un’altra rondella uguale alla prima
     • blocchiamo la ruota con la fascetta

Teniamo presente che la lunghezza dell’asse deve essere tale da permettere l’inserimento delle rondelle e delle fascette stringi tubo: se è più lungo possiamo sempre accorciarlo, ma se è più corto…

Suggerimento: se ce lo possiamo permettere, è meglio che tutti gli accessori metallici che useremo per assemblare il carrellino siano di materiale inossidabile (viti, bulloni, rondelle, cerniere, fascette, ecc.). Ogni tot di tempo smontiamo le ruote, togliamo i cuscinetti a rulli, puliamoli con la benzina ed ingrassiamoli.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

4. Adeguare l’altezza del manico del carrellino alla nostra altezza

Dopo aver montato le nuove ruote, verifichiamo se l’altezza del manico è adeguata alla nostra altezza per poter trascinare il carrellino con tutta comodità. Se riteniamo che il manico sia troppo alto, è sufficiente sfilarlo dalla struttura ed accorciarlo. Se è basso, dobbiamo allungarlo con due prolunghe: sfiliamo il manico dalla struttura portante ed usiamo due prolunghe costituite da due spezzoni di alluminio tubolare di lunghezza adeguata e dello stesso diametro del manico.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Infiliamo le due prolunghe negli appositi fori da cui abbiamo estratto il manico ed uniamole al manico del carrellino con due pezzi di manico di scopa (in legno) adeguatamente assottigliati con raspa e carta vetrata, se necessario.

Le due nuove ruote, avendo un diametro maggiore di quelle originali, hanno fatto inclinare il carrellino in avanti:  questo è un bene perché il carrellino sarà più stabile nella sua posizione di riposo.
 
Però anche il manico resta inclinato un po’ in avanti, e questo è fastidioso: per rimetterlo dritto curviamo leggermente e con delicatezza le due prolunghe all’indietro, fino a quando il manico non diventa perpendicolare al suolo. Facciamo questa operazione usando una curvatubi, se l’abbiamo

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

altrimenti infiliamo un pezzo di tondino di ferro un po’ grosso nelle prolunghe e pieghiamole leggermente all’indietro (questa operazione è molto delicata e va fatta con la massima attenzione e calma: la curvatura necessaria è minima).

Dopo aver verificato la giusta altezza del manico e la giusta curvatura all’indietro, procediamo a fissare il tutto:

     • fissiamo la base delle due prolunghe alla struttura portante con viti autofilettanti oppure con bulloncini passanti
     • fissiamo i due spezzoni di legno alle prolunghe con bulloncini passanti
     • fissiamo il manico ai due spezzoni di legno mediante bulloni con la testa a farfalla e dadi a farfalla, in quanto il manico deve poter essere infilato e sfilato a piacimento per favorire il trasporto del carrellino nel bagagliaio dell’auto

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

5. Rinforzo della struttura portante

Adesso rinforziamo la struttura portante del carrellino con delle assicelle di robusto legno dello spessore di 1 cm. Con questo rinforzo la struttura diventa stabile e robustissima. Per il momento limitiamoci ad incollare le assicelle alla struttura senza imbullonarle

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Questo rinforzo funzionerà anche da base per appoggiarvi un contenitore di grandi dimensioni (p.e. della PLANO), che essendo però più largo del ripiano sarebbe instabile. Per renderlo stabile, incolliamo ed imbulloniamo altre due assicelle di legno in posizione trasversale alle altre, come in figura

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Avendo una base di appoggio più ampia, il contenitore ora è stabile
 
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Per renderlo ancora più stabile durante il trasporto, lo ancoreremo con un bulloncino con testa a farfalla e dado a farfalla su una traversa di alluminio quadrato che metteremo sul manico del carrellino, proprio dietro il contenitore. Il bulloncino con dado a farfalla ci consentirà di mettere e togliere il contenitore a nostro piacimento.

6. Costruzione delle traversine di sostegno per la serbidora ed il PLANO

Adesso inseriamo trasversalmente al manico del carrellino due  traversine di alluminio quadrato

     • quella superiore serve per sorreggere la serbidora
     • quella inferiore serve per bloccare il PLANO

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Le estremità delle traversine vanno lavorate con una lima tonda per formare l’invito semicircolare che serve per incastrarle nel manico. Le traversine vanno poi fissate nel manico con bulloncini passanti.

Pratichiamo poi al centro delle traversine dei fori:

     • nella traversina della serbidora vanno praticati 2 fori: uno dall’alto verso il basso ed uno frontale: il foro frontale serve per mettere la serbidora a riposo durante il trasporto
     • nella traversina del PLANO pratichiamo un solo foro frontale

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Imbulloniamo le traversine al manico del carrellino

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Dopo aver posizionato esattamente al centro del ripiano di appoggio il PLANO, pratichiamo un foro nel lato posteriore del Plano che coincida esattamente con il foro della sua traversina: infiliamo quindi il bullone con dado a farfalla attraverso Plano e traversina e stringendo il dado a farfalla blocchiamo il PLANO contro la traversina: il contenitore non si sposterà più dalla sua sede. Il PLANO potrà essere rimosso solo svitando il dado a farfalla.

7. Costruzione della serbidora

Costruiamo la serbidora in legno. Nella traversina di alluminio che la sorreggerà abbiamo praticato due fori:
 
     • facendo passare il bullone con dado a farfalla nel foro dall’alto in basso, la serbidora sarà in servizio
     • facendolo passare nel foro frontale la serbidora sarà a riposo per il trasporto.
 
Usiamo come ripiano della serbidora una tavola robusta da cm 30 di larghezza, 20 di profondità e 1 di spessore. Tutto intorno al perimetro incolliamo ed avvitiamo due listellini in legno di cm 1 x 1 x 20 e altri due di cm 1 x 1 x 30, che formeranno un bordo rialzato sul ripiano della serbidora.
Sui bordi laterali da cm 20 incolliamo dalla parte interna due listellini di sughero di cm 1 x 2 x 20, che serviranno per appuntare gli ami in attesa di essere escati.

Procuriamo adesso una piattina di acciaio di cm 3 x 6 con uno spessore di mm 3: ad una estremità della piastrina pratichiamo due fori ravvicinati, all’altra estremità un solo foro. Mettiamo la piattina con i due fori ravvicinati sotto il fondo della serbidora, facendone fuoriuscire 3 cm  da un lato lungo (quello da 30 cm, vedi disegno). Facciamo due fori anche sul fondo della serbidora e facendo passare due bulloni attraverso i fori della piastrina ed i fori della serbidora imbulloniamo la serbidora alla piastrina, che sporgerà per l’altra metà dalla serbidora.
 
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Sul foro della piastrina che sporge faremo passare il bullone a farfalla con dado a farfalla, che passerà anche attraverso il foro superiore della traversina sul manico. Stringendo il dado a farfalla, la serbidora si troverà in posizione di lavoro. Spostando il bullone con dado a farfalla dal foro superiore della traversa a quello frontale, la serbidora verrà bloccata a riposo per il trasporto.

Nota: chiaramente la serbidora va montata dal lato posteriore del carrellino.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

8. Costruzione della cassetta porta piombi

Ora costruiamo una cassetta di legno che posizioneremo tra le due pareti della struttura portante del carrellino. Questa cassetta ci consentirà di portarci dietro una buona scorta di piombi di varie forme e grammature, liberandoci una volta per tutte dell’incubo del loro peso e di doverci accontentare di una scorta molto limitata di piombi: finalmente possiamo disporre di tutti i piombi che vogliamo. Inoltre, essendo la cassetta dei piombi posizionata nella parte bassa del carrellino, contribuirà a renderlo molto stabile e ad evitare qualsiasi possibilità di capottamento accidentale. Naturalmente i piombi andranno messi dentro delle scatole per evitare che vengano sballottati da una parte all’altra della cassetta.

Avendo la struttura portante una forma particolare, con la parte posteriore dritta e quella anteriore svasata verso l’alto (l’immagine sotto è la sua visione di profilo), dovremo sagomare la cassetta esattamente con la stessa forma della struttura.
 
La parete posteriore della cassetta servirà poi per poterci attaccare una cassettiera in plastica a 16 cassettini in cui mettere tutta la minuteria (ami, girelle, starlight, ecc. ecc.).

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Nella parte svasata della cassetta metteremo uno sportello incernierato e con chiavistello per poterlo aprire e chiudere a piacimento.
Una volta infilata la cassetta tra le pareti della struttura portante, la fisseremo alla stessa struttura e al ripiano di rinforzo superiore mediante viti e/o bulloncini passanti

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

9. Preparazione della cassettiera a 16 cassettini

Compriamo da un ferramenta o da un supermercato una cassettiera di plastica a 16 cassettini porta minuterie e incolliamola ed imbulloniamola sulla parete posteriore della cassetta porta piombi.
Costruiamo poi una cassettina di legno con coperchio per riporre gli oggetti lunghi (aghi infila vermi, slamatori, forbici coltelli, ecc. ecc.). La larghezza di questa cassettina deve essere uguale alla larghezza della cassettiera. Questa cassettina la incolleremo e la imbulloneremo subito al di sopra della cassettiera. La chiusura la facciamo con velcro autoadesivo.

Costruiamo adesso uno sportello per la cassettiera con un foglio di compensato (per evitare la fuoriuscita dei cassettini) ed attacchiamo su questo sportello cerniere e chiavistelli come da figura

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

10. Preparazione dei bicchieri reggi canne

Creiamo adesso i bicchieri reggi canne, che ci consentiranno di sorreggere due canne quando dobbiamo fare operazioni su di esse (escarle, cambiare bracciolo o altro). A beach ledgering con mare calmo possiamo addirittura usare il carrellino al posto del treppiede per tenere le canne in pesca.

Da un tubo di PVC arancione (il più robusto) ritagliamo due spezzoni che costituiranno i bicchieri in cui infilare i pedoni delle canne. Il diametro del tubo (40 mm o 50 mm) dipenderà dal diametro del pedone delle nostre canne.

Ritagliamo e foriamo due bicchieri come da figura

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Imbulloniamo i bicchieri al manico del carrellino come da figura. Il bulloncino lungo servirà anche da base di appoggio al pedone delle canne

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

FINITO!

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Carichiamo il carrellino per il trasporto

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Se ci teniamo all'estetica, stucchiamo tutte le giunzioni delle cassette in legno e verniciamole.
Nella parte superiore del manico possiamo avvolgere a spirale una striscia di pelle morbida per favorire la presa.
Se mettiamo dei ganci in locazioni opportune, possiamo appendere zainetti in cui riporre gli stracci, l'esca e quant'altro ci pare.
Possiamo rivestire il bordo dei bicchieri con pelle morbida per evitare che gli stessi lascino un segno sui pedoni.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Spectr22

  • FISHING FRIEND
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 861
Risposta #1 il: Aprile 29, 2009, 21:36:36
perle di saggezza sono queste... grande nonno robyyyy 
VIVA LA PESCA ED IL MARE!!!
Pure passion...


^NANDONE^

  • Io vi osservo !!!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 707
Risposta #2 il: Aprile 29, 2009, 21:36:45
 

Complimenti per la pazienza e la minuziosità nei minimi particolari con cui è stato creato il carrello in oggetto!!!!!!!!!


^PEPPINO^

  • "CapoTosta"
  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1930
  • il Mare unisce le terre che gli uomini dividono
Risposta #3 il: Aprile 30, 2009, 08:57:19
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Complimenti per la pazienza e la minuziosità nei minimi particolari con cui è stato creato il carrello in oggetto!!!!!!!!!

Quoto ed aggiungo che, il tutto, non può essere dettato che, da un grande amore per la pesca!!!

Bravo Roberto!  ;D
Ricorda di fare la tua presentazione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Prima di creare un nuovo topic, usa la funzione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per qualunque problema o domanda inerente l'utilizzo del forum, puoi chiedere aiuto in Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login sezione, saremo lieti di aiutarti.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua LoginNon sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login     Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

E' sicuramente importante essere convinti delle proprie idee,
ma bisogna saper cambiare le proprie certezze perché abbiamo sempre da imparare.

Sentirsi strappare la canna dalle mani non ha prezzo!
Per tutto il resto c'è...
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


MINOSSE

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 435
Risposta #4 il: Aprile 30, 2009, 10:05:21
Caro Roberto, questo carrello è veramente favoloso e tutto il servizio realizzato è veramente bello, immagino quanta pazienza e dedizione ci hai messo per poterlo realizzare, ma alla fine ne è valsa veramente la pena, potresti depositare il brevetto e produrlo in serie.... calabria
Complimenti ancora.
Mino.
NON LASCIAMO LE SCATOLETTE DEI VERMI SULLA SABBIA,
    QUESTA ABITUDINE E' SEGNO DI GRANDE INCIVILTA'


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #5 il: Aprile 30, 2009, 10:07:41
La costruzione del carrellino è alla portatata di TUTTI perché è basata su materiali facilmente reperibili e richiede quel minimo di attrezzatura che è presente in tutte le nostre case.
Ovviamente un pochino di passione per il fai da te è necessario, ma sono sicuro che tutti noi pesca sportivi ce l'abbiamo.
Naturalmente, chi dispone di attrezzature più sofisticate riuscirà ad apportare migliorie anche notevoli: a questi "fortunati" chiedo solo di postare le loro modifiche in modo che ne possano usufruire anche gli altri.
Un grazie a tutti.
Roberto
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^PEPPINO^

  • "CapoTosta"
  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1930
  • il Mare unisce le terre che gli uomini dividono
Risposta #6 il: Aprile 30, 2009, 11:42:22
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
...in modo che ne possano usufruire anche gli altri.

Lo spirito di un forum dovrebbe essere proprio questo!

Grazie a te Roby, per aver voluto condividere con noi tutti, la tua bella idea! 
Ricorda di fare la tua presentazione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Prima di creare un nuovo topic, usa la funzione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per qualunque problema o domanda inerente l'utilizzo del forum, puoi chiedere aiuto in Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login sezione, saremo lieti di aiutarti.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua LoginNon sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login     Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

E' sicuramente importante essere convinti delle proprie idee,
ma bisogna saper cambiare le proprie certezze perché abbiamo sempre da imparare.

Sentirsi strappare la canna dalle mani non ha prezzo!
Per tutto il resto c'è...
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #7 il: Aprile 30, 2009, 12:44:11
Questo forum è forte, Peppino, sia grazie allo sforzo continuo di tutto lo staff che al vivo interesse dei partecipanti (lo dimostra anche la continua iscrizione giornaliera di nuovi soci).
Quando un forum è sano, tutti siamo portati a dare volentieri il proprio contributo, anche perchè poi alla fine ad usufruirne siamo noi stessi.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^PEPPINO^

  • "CapoTosta"
  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1930
  • il Mare unisce le terre che gli uomini dividono
Risposta #8 il: Aprile 30, 2009, 18:03:26
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
...anche perchè poi alla fine ad usufruirne siamo noi stessi.

Proprio così Roberto!

A tal proposito, mi piace ri-citare una frase che, secondo me, rispecchia l'idea di come dovrebbe essere un forum:

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Qualcuno disse: Se io ho una mela, tu hai una mela e ce le scambiamo, avremo sempre una mela...
Ma se io ho un'idea, tu hai un'idea e ce le scambiamo, avremo 2 idee!


Certamente, a volte qualche idea, non è del tutto “valida” ma va bene lo stesso!
Ricorda di fare la tua presentazione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Prima di creare un nuovo topic, usa la funzione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per qualunque problema o domanda inerente l'utilizzo del forum, puoi chiedere aiuto in Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login sezione, saremo lieti di aiutarti.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua LoginNon sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login     Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

E' sicuramente importante essere convinti delle proprie idee,
ma bisogna saper cambiare le proprie certezze perché abbiamo sempre da imparare.

Sentirsi strappare la canna dalle mani non ha prezzo!
Per tutto il resto c'è...
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Dom80

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 140
Risposta #9 il: Maggio 06, 2009, 12:07:08
Complimenti, in ferramenta una carrello simile, ma non studiato appositamente per la pesca gira sugli 80 euro.
Bell'idea.  ùùooiuuy
Se danzi col diavolo, devi aspettarti che la musica cambi


Free_Sp1r1t

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 113
Risposta #10 il: Maggio 06, 2009, 15:57:28
grande nonno!! potresti farne una costruzione artigianale e venderli!!


ETfreaKy

  • ^Member^
  • *
  • Post: 93
Risposta #11 il: Maggio 27, 2009, 17:03:27
Sono senza parole.... sei un grande...
Vorrei che gli admin del forum ti promuovessero a: "nonno ufficiale del forum"
Che tu possa avere sempre il vento in poppa e che il sole ti risplenda in viso.... e che il vento del destino ti porti in alto…. a danzare con le stelle


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #12 il: Maggio 27, 2009, 18:26:21
L'unico dispiacere è che non possedendo un'attrezzatura da laboratorio adeguata non ho potuto curare i particolari.
Ciao
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


vinceps

  • ^Member^
  • *
  • Post: 48
è venuto molto bene, però una domanda, apparte il piacere di costruirselo da soli, ma il carrello avvolgi tubo costa una 40ina di euro, non vale la pena di prenderne uno già pronto?
vi offro da mangiare, abboccate!!!


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
è venuto molto bene, però una domanda, apparte il piacere di costruirselo da soli, ma il carrello avvolgi tubo costa una 40ina di euro, non vale la pena di prenderne uno già pronto?
Non è solo il piacere di costruirselo da se: un carrellino da spiaggia così personalizzato non l'ho mai trovato in commercio
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


vinceps

  • ^Member^
  • *
  • Post: 48
non so se posso postare il link ma se scrivi carrello pesca su google ce ne sono una marea, ci sono anche quelli con solo il telaio e le ruote perfetto per mettere tutti i cassetti che hai costruito. così si evita di comprare l'avvolgitubi, di smontarlo e di andare a cercare le ruote...e si spende meno mi sa, l'ho visto a 36 euro della lineaeffe
vi offro da mangiare, abboccate!!!


lucaid

  • ^Member^
  • *
  • Post: 39
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
non so se posso postare il link ma se scrivi carrello pesca su google ce ne sono una marea, ci sono anche quelli con solo il telaio e le ruote perfetto per mettere tutti i cassetti che hai costruito. così si evita di comprare l'avvolgitubi, di smontarlo e di andare a cercare le ruote...e si spende meno mi sa, l'ho visto a 36 euro della lineaeffe


Sono passati quasi 3 anni da quando ^NONNOROBY^ ha realizzato quel carrellino... forse allora le case produttrici non avevano prodotti "personalizzabili". Chi lo sa, magari hanno preso spunto proprio da qui!
L'uomo non dovrebbe fare segni sulla sabbia che il vento non sia in grado di cancellare


Link sponsorizzati

Tags: