Segnalatore di abboccata per tripode (Revisione)

This is a discussion for the topic Segnalatore di abboccata per tripode (Revisione) il the board PESCA & FAI DA TE AUTOCOSTRUZIONE .

Autore Topic: Segnalatore di abboccata per tripode (Revisione)  (Letto 13247 volte)

^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
il: Ottobre 08, 2011, 04:03:11
Segnalatore di abboccata per tripode

Revisione del post del 27 Novembre 2008

Ho fatto la revisione del post per cercare di migliorare le immagini allegate all’articolo del 27/11/08. I materiali ed i metodi di costruzione rimangono pressoché invariati.

Da tener presente: anche il segnalatore di abboccata per tripode, come tutti i segnalatori di abboccata, risentono alquanto delle condizioni del mare: più il mare è mosso, più sono falsate le sue segnalazioni. Le condizioni ideali per utilizzare con profitto un qualsiasi segnalatore di abboccata restano pertanto quelle di un mare calmo o poco mosso.

Considerazioni: il tripode è un attrezzo comodissimo e geniale, ma per sua stessa concezione restituisce i suoi migliori risultati se utilizzato nella pesca leggera, in modo particolare nel beach ledgering. Per tipi di pesca più impegnativi, p.e. nel surf casting, è sempre preferibile optare per i picchetti ben piantati nella sabbia.

Introduzione al segnalatore di abboccata per tripode: il principio di funzionamento di questo segnalatore è abbastanza semplice ed efficace, sempre che venga utilizzato in condizioni di mare che non ne falsino le segnalazioni. Esso si basa su un’asta basculante di circa 70 cm, tenuta in posizione di equilibrio dalla lenza madre ad essa collegata (vedi fig.1). Dopo aver fatto il lancio, posizionare normalmente la canna sul tripode e mettere la lenza nella giusta tensione. Adesso da un anello passafilo della canna (quello che risulta il più  perpendicolare all’astina di acciaio legata al segnalatore), si fa fuoriuscire la lenza madre tirandola verso il basso e posizionandola nell'incavo della guida in acciaio inox legata all’asta :
 
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Come posizione di partenza il segnalatore deve assumere quella più o meno orizzontale e si regola il contrappeso (spostandolo lungo l'asta) per bilanciare la tendenza che ha la lenza madre a sollevare il segnalatore. Trovato il giusto bilanciamento col contrappeso, la lenza madre, a seguito dell'abboccata del pesce, dapprima tirerà verso l’alto l’asta, per poi sganciarsi completamente dalla guida se la ‘tirata’ è abbastanza decisa. Entrambi i casi (asta rivolta in alto o asta caduta verso il basso) possiamo considerarli come un avviso di abboccata. Per i più distratti, la caduta dell’asta provocherà un forte rumore quando andrà a battere sulla gamba del tripode. Una stalight posizionata in testa all'asta favorirà, durante la pesca notturna, il riconoscimento immediato della canna interessata.
Anche se per la costruzione si possono usare i materiali più diversi, ho preferito utilizzare materiali molto leggeri in modo da essere più sensibili anche alle mangiate dei pesci di taglia medio-piccola. Questi materiali sono di facilissima reperibilità ed hanno un costo irrisorio.

Vantaggi di questo modello: i vantaggi del modello da tripode rispetto ad un modello ‘portatile’ da agganciare alla lenza, è la rapidità di sgancio del segnalatore: è sufficiente prendere in mano la canna perché il segnalatore (se già non si è auto sganciato) si sganci automaticamente all’istante lasciando la lenza completamente libera.

Attrezzi da laboratorio: bisogna disporre di un minimo di attrezzatura:
 
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

I materiali:

- Micro raccordo in plastica che si utilizza per le irrigazioni a goccia da giardino. E’ rintracciabile presso i rivenditori di articoli da giardinaggio, sementi, concimi e agricoltura in generale. E’ importante che il raccordo sia proprio quello in figura e con le stesse misure, per cui vi suggerisco di portrvi dietro una stampata del disegno perché il rivenditore cercherà di propinarvene altri se non dispone di quello in figura. Se ne fosse sprovvisto, fatevelo ordinare appositamente (è confezionato in bustine da centinaia di pezzi, ma si vende singolarmente). Costa € 0.10 al pezzo.

- Dallo stesso rivenditore richiedete l’ Asta in Vetroresina che si pianta nel terreno per sorreggere elementi di impianto a pioggia. Ha la lunghezza di 1 mt e un diametro di 5 mm. Costa € 1 al pezzo.

 Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

- Spezzoncino di guaina di filo elettrico o altro materiale equivalente, con il diametro del foro compreso tra 1 e 1,8 mm: serve da fermo per una piccolo astina di metallo con un diametro da 2 mm che costruiremo più avanti. E’ necessario che lo spezzone di guaina (o qualsiasi altra cosa si usi) venga forzato nell’astina di metallo in modo che non possa fuoriuscire facilmente:  

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

- Serve poi quest’altro materiale:
 
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Preparazione dei pezzi:

- Inserire nella morsa il micro raccordo (attenzione a non stringere troppo per non spaccarlo) e tagliare col seghetto la svasature più grossa (vedi fig. 6):

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

- Tagliare l’asta in vetroresina ad una lunghezza di 70 cm, quindi con la raspa e carta vetrata fine assottigliare una estremità dell’asta sino a quando non entra nel foro più largo del micro raccordo. Fare il lavoro pian piano per non assottigliare troppo (fermatevi non appena la parte assottigliata entra nel corpo del micro raccordo). Incollare le due parti con la colla siliconica riscaldata dalla candela:

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

- Disegnare nel quadratino di alluminio le sagome dei listellini come indicato nella fig.8 (le misure sono indicate nella figura). Questi listellini ci serviranno per costruire le ‘squadrette’ in cui faremo basculare le aste in vetroresina. Una volta disegnati il listellini, ritagliarli con le cesoie per lamierino (arrotondare anche gli spigoli ai quattro angoli).
Poi disegnare su ciascun listello tre parti: le due parti estreme le fate da 2 cm l’una, quella centrale da 3 cm. Forare al centro ciascuna parte come indicato in figura e quindi piegare a squadra le due parti estreme sino a formare una squadretta come in figura 8:

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Queste staffe andranno poi fissate al braccetto del tripode in cui si trovano le forcelle porta-canna.
 
- Prepariamo l’astina in acciaio inox che servirà per sostenere le aste in vetroresina dentro le staffe (le astine faranno da perno alle aste stesse):
 
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

- Infiliamo nell’asta l’anellino spaccato (split ring): non dimentichiamo di fare questa operazione adesso, altrimenti saremo costretti a disfare il lavoro seguente per poter infilare l’anellino. Poi sagomiamo come in fig. 10 la guida in acciaio armonico che serve per trattenere la lenza madre. Quindi leghiamo la guida all’asta ed incolliamo il tubetto porta starlight (quello da 3 mm oppure quello da 4,5 mm, dipende dal tipo di starlight che vogliamo usare):

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

- Prepariamo i contrappesi. Servono contrappesi con grammature diverse, da usare a seconda delle condizioni del mare e del vento. Inizialmente provate con i contrappesi più leggeri, per poi passare a grammature superiori se fosse necessario. Per il contrappeso si possono usare piombi con foro passante, in cui avremo infilato uno spezzoncino di acciaio sagomato per appenderlo allo split ring, oppure, se vogliamo migliorare l’estetica, possiamo usare altri oggetti in cui colare piombo fuso (p.e. spezzoncini di tubo di alluminio da 1 cm di diametro, le sfere cromate avvitate a certe maniglie dei cassetti, o altri oggetti che ci ritroviamo:
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

- Per ultimo non ci resta che imbullonare le staffe al braccio del tripode in cui si trovano le forcelle reggi canna. Le staffe rimarranno sempre fisse (hanno un ingombro minimo che non crea alcun fastidio), mentre arrivati sul luogo di pesca dobbiamo semplicemente collegare le aste in vetroresina alle staffe mediante le astine di metallo:

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Tutto l’insieme che compone il segnalatore di abboccata è ultra leggero, quindi adatto anche a pesci di taglia medio piccola come detto all’inizio.
Col metodo appena visto preparare tutti i segnalatori di abboccata che ancora vi mancano.


Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


amur87

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 275
Risposta #1 il: Ottobre 08, 2011, 19:15:29
Davvero ben fatto nonno!!!
ti faccio i miei complimenti!!
Non avevo fatto caso al post del 2008, in effetti mi sembra davvero un buon sistema, sia per le abboccata in partenza che in calata...bravo!!
non importa la presentazione, l'esca o la canna, l'importante è crederci sempre!!!


deblasio1

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #2 il: Dicembre 04, 2011, 17:26:33
ne ho costruito uno simile in passato, funziona alla grande. ho solo problemi quando il mare è mosso. ciao


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 3765
  • Roberto
Risposta #3 il: Dicembre 04, 2011, 20:02:42
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ne ho costruito uno simile in passato, funziona alla grande. ho solo problemi quando il mare è mosso. ciao
Infatti l'ho segnalato nella prefazione
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


deblasio1

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #4 il: Luglio 05, 2012, 23:16:06
idem. solo che il piombo di bilanciamento è fatto con un piombo a palla da 100gr. forato e infilato nell' astina. per bloccarlo in posizione voluta, ho inserito due piccoli o-ring scorrevoli a loro volta. ciao


fede74

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #5 il: Ottobre 27, 2012, 17:01:07
ottima descrizione


Link sponsorizzati

Tags: