Un modo semplice per realizzare le palette degli artificiali

This is a discussion for the topic Un modo semplice per realizzare le palette degli artificiali il the board PESCA & FAI DA TE AUTOCOSTRUZIONE .

Autore Topic: Un modo semplice per realizzare le palette degli artificiali  (Letto 21704 volte)

^FLY^

  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1940
  • Il Maestro
Per colpa di PEPPINO e di DAVIDE sono entrato nel mondo dello spinning anche se al momento solo come (CAPPOTTARO) ed essendo, da tempo, un costruttore di mosche, mi sto cimentando anche nella costruzione di artificiali da spinning.
Sempre per colpa di DAVIDE, ho avuto modo di leggere qualcosa su tale argomento che mi ha fatto riflettere sul modo di costruire alcuni particolari degli artificiali, in particolare le ?palette?.
Vi propongo, quindi, un metodo semplice e poco costoso aspettando il vostro parere.
Esistono in commercio, nei negozi di ferramenta, dei bulloni a testa rotonda di varie misure:
Ci si procura una tavoletta di legno duro dove, col trapano, si pratica un foro del diametro della testa del bullone pi? grande aumentata di 2mm. Esempio: testa da 10 ?foro da 12.

Scaldata la striscia di vetroresina (ottime le pistole ad area calda, 12euro al centro commerciale), si posa sul foro della tavoletta quindi col bullone della misura desiderata si crea la curvatura ottenendo il seguente risultato:
Per i ?raffinati?:
E? possibile dotare i bulloni di una impugnatura ricavata da un vecchio manico di scopa.
Un altro piccolo accorgimento, molto utile, ? quello di infilare nel bullone una rondella che ha la funzione di mantenere diritta, nel momento della curvatura, la parte di vetroresina che fuoriesce dal foro, per poi poter rifinire maglio la paletta.
.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^PEPPINO^

  • "CapoTosta"
  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1930
  • il Mare unisce le terre che gli uomini dividono
Risposta #1 il: Dicembre 28, 2007, 13:44:22
Bell'idea, Aldo.

Sei un mago!!!
Ricorda di fare la tua presentazione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Prima di creare un nuovo topic, usa la funzione Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per qualunque problema o domanda inerente l'utilizzo del forum, puoi chiedere aiuto in Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login sezione, saremo lieti di aiutarti.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua LoginNon sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login     Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

E' sicuramente importante essere convinti delle proprie idee,
ma bisogna saper cambiare le proprie certezze perché abbiamo sempre da imparare.

Sentirsi strappare la canna dalle mani non ha prezzo!
Per tutto il resto c'è...
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^NANDONE^

  • Io vi osservo !!!!!
  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 707
Risposta #2 il: Dicembre 28, 2007, 15:59:06
Adesso per? magico Aldo he he he!!!!!!

mi piacerebbe vedere la fase successiva......quella di unire la nuova paletta all'artificiale!!!!!!

Non perch? sia sadico io, ma perch? ho un paio di artificiali senza paletta!!!!!!

Ops: Dimenticavo!!!!!!!!

Anche io cappottaro da Spinning certificato ISO 9002


^DAVIDE^

  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1071
Risposta #3 il: Dicembre 28, 2007, 16:10:02
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per colpa di PEPPINO e di DAVIDE sono entrato nel mondo dello spinning anche se al momento solo come (CAPPOTTARO) ed essendo, da tempo, un costruttore di mosche, mi sto cimentando anche nella costruzione di artificiali da spinning.

Sempre per colpa di DAVIDE, ho avuto modo di leggere qualcosa su tale argomento che mi ha fatto riflettere sul modo di costruire alcuni particolari degli artificiali, in particolare le ?palette?.
Vi propongo, quindi, un metodo semplice e poco costoso aspettando il vostro parere.
...

Per quanto riguarda lo spinning prenditela solo con PEPPINO, io stesso non ci sono ancora entrato appieno in questo bellissimo mondo...diciamo che mi sto cominciando ad "affacciare" su di esso

In merito all'autocostruzione mi assumo il 50% della colpa (l'altro 50% va a PEPPINO per aver contagiato a sua volta me) calabria

In poche parole PEPPINO ? il ceppo di questa infezione da spinning, e per questo dobbiamo dirgli GRAZIE.
 *+-x???*



Il metodo di costruzione delle palette che hai proposto ? molto interessante, una ingegnosa variante del metodo esposto nel libro di Moreno. ;D ;D
Daltronde dal mago della mosca non poteva che uscire fuori qualcosa di geniale.
Sono sicuro che appena ci avrai preso la mano con l'autocostruzione ci farai vedere cose bellissime.
Io finora ho utilizzato come "foro di appoggio" i vecchi anellini delle canne da pesca (quelli di una canna inglese) e come "timbro" il manico bombato di un giravite...il risultato ? quello che vedete nelle foto dei miei snodati.


^FLY^

  • ))ADMIN((
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1940
  • Il Maestro
Risposta #4 il: Dicembre 28, 2007, 17:47:22
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Adesso per? magico Aldo he he he!!!!!!

mi piacerebbe vedere la fase successiva......quella di unire la nuova paletta all'artificiale!!!!!!

Non perch? sia sadico io, ma perch? ho un paio di artificiali senza paletta!!!!!!

Ops: Dimenticavo!!!!!!!!

Anche io cappottaro da Spinning certificato ISO 9002

AH NANDO!!!!! leggi questo     Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


giovanni

  • Visitatore
Risposta #5 il: Aprile 23, 2008, 17:01:16
per quanto riguarda gli artificiali non artigianali noto che non hanno la bolla sulla paletta cosa che hanno invece molti autocostruiti, mi sapreste spiegare la differenza in cosa consiste, grazie a tutti.


moreno

  • ^Member^
  • *
  • Post: 35
Risposta #6 il: Ottobre 15, 2008, 07:53:11
La "bolla", come dici tu, ha la funzione di aumentare la superficie di contatto con l'acqua (mantenendo intatte, però, le dimensioni della paletta) con conseguente maggior attrito, quindi maggior movimento.
Metterla o non metterla  è una precisa scelta dell'autocostruttore che determinerà il "carattere" (leggi nuoto) dell'esca.
_________________


hitman1983

  • ^Member^
  • *
  • Post: 78
Risposta #7 il: Febbraio 14, 2009, 13:30:05
bel metodo per realizzare le palette veramente ottimo
pero io vorrei lanciare una provocazzione  ;D  ma non si potrebbero fare anche gli occhi dei nostri artificiali con questo metodo magari con del plexi piu fino ? io ci provero ma provateci anche voi e fatemi sapere potrebbe essere interessante
 


luca77

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 255
Risposta #8 il: Febbraio 18, 2010, 01:35:32
ottima idea la proverò sulla mia creatura.


Link sponsorizzati

Tags: