serra e mare calmo

This is a discussion for the topic serra e mare calmo on the board PESCE SERRA.

Author Topic: serra e mare calmo  (Read 12067 times)

^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #20 on: October 01, 2012, 09:46:00
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Domanda un po da incompetente: come fai a rendertene conto della corrente che si trova in quel momento in fondo al mare ?!!

Dopo anni e anni di pesca ormai hai l'intuizione se le correnti sono deboli o forti. Agli inizi testavo lo spot usando un piombo molto leggero e lasciando la lenza un pò in bando: la bandiera che formava mi dava l'indicazione dell'intensità delle correnti. Ma a scanso di equivoci adotto sempre questo sistema nella pesca a fondo: utilizzo una coppia di canne gemelle (canne, mulinelli, filo in bobina, shock leader) variando solo il calamento. Una delle canne la esco senza 'sgallare' il bracciolo, sull'altra invece inserisco un flotter o un pezzo di schiuma. Se una delle due si rivela più 'fruttuosa' dell'altra, da quel momento non faccio altro che usare lo stesso calamento su entrambe...
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Luccoluccion

  • ^Hero Member^
  • *
  • Posts: 494
  • .....vidi ca tiraaaaaaa!!!!!
Reply #21 on: October 01, 2012, 10:51:01
Ciao Roby, ti faccio un' altra domandina!
..nel momento in cui sei certo che in base alla corrente presente non e' necessario sgallare l' esca a che distanza dal piombo metti lo snodo per collegare il terminale?
ed inoltre.......se ad es. inneschi la sarda, ti capiata mai di preferire innescarla intera senza rivoltarla o comunque lasciando la pelle all' esterno giocando sull' attrazione dei suoi riflessi?
Ciao!....e grazie!


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #22 on: October 01, 2012, 13:02:41
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Roby, ti faccio un' altra domandina!.....

Nella pesca al serra ormai mi sono standardizzato e salvo rare occasioni uso sempre questo calamento

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Questo calamento lo uso per la pesca ai predatori in generale, ma senza l'innesto del cavetto, che uso unicamente se sono presenti i serra.
Per quanto riguarda la sarda (o anche il muggine) preferisco innescarla in filetti in quanto questi restano più saldi una volta avvolti col filo elastico. Qualche volta, se la sardina è freschissima con le carni molto compatte, mi faccio tentare e la innesco intera, ma per lo più preferisco i filetti.
I filetti li monto rivoltati perché ho notato che rilasciano più facilmente i loro effluvi grassi, il cui potere attrattivo, da quanto ho potuto sperimentare, è superiore a quello dei riflessi della pelle.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


cola85

  • ^Member^
  • *
  • Posts: 97
Reply #23 on: October 01, 2012, 15:20:30
ciao nonnorobi, grazie per i tuoi interventi sempre impeccabili. una domanda, se in pescheria non  trovo ne sarde ne muggini, posso annescare un trancio fatto con spigola sgallata rovesciata, o mi consigli altro? grazie nonno


Palamito

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Posts: 318
Reply #24 on: October 01, 2012, 15:33:37
è sempre un piacere leggerti nonnoroby.................

ho letto più volte che al posto del cefalo utilizzano la spigola...........io me la mangerei meglio  calabria


LEGGERE IL REGOLAMENTO


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #25 on: October 01, 2012, 16:08:02
L'innesco della spigola, almeno dalle mie parti, ha avuto un boom sempre crescente dovuto a pescatori poco coscienziosi che, anziché liberare quelle di piccola e piccolissima taglia, hanno escogitato di farne filetti per il serra e purtroppo per le spigolette hanno scoperto che il sistema funziona alla grande.
Pescatori più coscienziosi, constato il successo di quest'esca, acquistano invece le spigolette al mercato ittico (quelle di allevamento, naturalmente, dato il loro prezzo inferiore), che danno lo stesso risultato.

Non se ne abbiano a male gli 'aficionados' del serra, ma per quanto mi riguarda (e lo dico a titolo personalissimo) non ritengo che valga la pena utilizzare la spigoletta per il serra, anche perché lo stesso risultato lo ottengo con i filetti di muggine, che a volte preferisco alla sardina per le sue carni più sode.

 
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Palamito

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Posts: 318
Reply #26 on: October 01, 2012, 23:51:40
Scusate tanto..........ma invece di pescarsi le spigolette come "pranzo" per i serra non fate prima a pescarvi i cefali che abbondano in numero maggiore rispetto alle spigole ???!!!
Non vi dispiace affatto far morire un'animale che se rilasciato, un domani vi regalerà sicuramente delle soddisfazioni, ovviamente non proprio quello che avete rilasciato voi, ma se tutti praticassero questa filosofia, un domani ci sarebbero più spigole "per tutti", ma queste cose chi trattiene le piccone spigolette non le può minimamente capire, pensa solo che ha risparmiato qualche euro per poter tentare i serra senza andare a comprare il pesce esca dalla pescheria (che poi se nessuno le compra più le spigolette, alla fine neanche le pescano più i pescherecci..), come detto prima, se proprio volete risparmiare, meglio pescarsi il vivo (muggine, non di sotto-taglia) ed a fine pescata quello che avanza ve lo potete portare a casa in un'acquario che vi campa sicuramente fino alla prossima pescata, oppure se perisce, lo congelate ed avrete cmq di che "sfamare" serra.........


Beh....ho voluto proprio sfogarmi.
LEGGERE IL REGOLAMENTO


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Reply #27 on: October 02, 2012, 01:17:55
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Ciao Roberto,
se non erro, anche tu come me, sei un sostenitore dello shock leader in multifibra: non c'è il pericolo che il piombo, scorrendo su di esso, possa danneggiarlo?


^VITTORIO^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 2601
  • Fantasma che appare ogni morte di Papa
Reply #28 on: October 02, 2012, 01:39:13
La spigola di mare dalle mie parti non viene utilizzata per pescare al serra ne da viva ne tantomeno da morta. Nel primo caso (da viva) non dura e tende a morire con estrema facilità già dopo venti minuti
Da morta non rende, rispetto a quella di allevamento, perchè le carni sono troppo magre. Chiaramente stiamo parlando di pesci a misura.

Diverso è il discorso per quelle di allevamento perchè diverso è il modo in cui si alimentano. I filetti sono grassi e oleosi e l'odore è molto forte. Le peggiori (a tavola) ...ma migliori (a pesca) sono quelle che arrivano dalla Grecia e dalla Turchia. Solitamente si trovano nelle grosse catene di supermercati nazionali. Poichè è d'obbligo per legge, per il discorso della tracciabilità, dichiarare la provenienza, quando le trovo, le compro e le congelo.....e piano piano le do in pasto ai serra. Rispetto ai cefali, mantengono inalterati "i profumi" (appestano subito la casa) anche se vengono congelate e scongelate diverse volte con cavo d'acciaio e ami annessi.  
Sempre camminerò per queste spiagge tra la sabbia e la schiuma dell'onda.
L'alta marea cancellerà l'impronta e il vento svanirà la schiuma.
Ma sempre spiaggia e mare rimarranno.
Kahlil Gibran


Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login - Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login - Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login - Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #29 on: October 02, 2012, 09:46:57
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Roberto,
se non erro, anche tu come me, sei un sostenitore dello shock leader in multifibra: non c'è il pericolo che il piombo, scorrendo su di esso, possa danneggiarlo?

A lungo andare (ma ci vogliono centinaia di lanci) gli ultimi cm cominciano a logorarsi: è sufficiente asportare un pezzetto finale dello shock ed il resto lo puoi sfruttare ancora per lungo tempo.
In ogni caso lo shock leader (9 mt) lo sostituisco ogni anno.
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #30 on: October 02, 2012, 09:57:47
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Scusate tanto..........ma invece di pescarsi le spigolette come "pranzo" per i serra non fate prima a pescarvi i cefali che abbondano in numero maggiore rispetto alle spigole .........

Beh....ho voluto proprio sfogarmi.

Giusto, giustissimo sfogo.
Solo che quelle persone a cui ti riferisci non ti possono leggere perché non sono iscritte a CPOL, ne tanto meno si sognano di iscriversi ad un forum di pesca, perché di pescatore sportivo hanno solo il nome, mentre in realtà sono dei delinquenti. Purtroppo è anche per colpa loro se alcuni ci considerano dei distruttori del mare...
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Darko

  • ^Member^
  • *
  • Posts: 65
Reply #31 on: October 02, 2012, 10:34:06
anche io uso un trancio di cefalo adescato al contrario ovvero con la carne di fuori ottimi risultati e gran risparmio al confronto della spigola che preferisco mangiare io!!!...bracciolo di un metro poco piu e 40 cm di cavetto d'acciaio con mare calmo e frizione quasi chiusa perche l'attacco del serra è fulmineo e appena morde scappa quindi un'auto ferrata serve  per forza invece se uso il vivo la lascio un po piu aperta (questo perche a me succede quasi spesso che con il trancio il serra ingoglia totalmente gli ami e tende a strattonare di meno dato che piu tira e piu si ferisce,mentre con il vivo essendo in movimento la maggior parte delle volte si ferra vicino la bocca o comunque non in parti vitali e questo gli permette di usare tutta la sua forza)! ;D
DDV


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 1934
  • fino alla fine...
Reply #32 on: October 02, 2012, 12:03:34
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
La spigola di mare dalle mie parti non viene utilizzata per pescare al serra ne da viva ne tantomeno da morta. Nel primo caso (da viva) non dura e tende a morire con estrema facilità già dopo venti minuti
Da morta non rende, rispetto a quella di allevamento, perchè le carni sono troppo magre. Chiaramente stiamo parlando di pesci a misura.

Diverso è il discorso per quelle di allevamento perchè diverso è il modo in cui si alimentano. I filetti sono grassi e oleosi e l'odore è molto forte. Le peggiori (a tavola) ...ma migliori (a pesca) sono quelle che arrivano dalla Grecia e dalla Turchia. Solitamente si trovano nelle grosse catene di supermercati nazionali. Poichè è d'obbligo per legge, per il discorso della tracciabilità, dichiarare la provenienza, quando le trovo, le compro e le congelo.....e piano piano le do in pasto ai serra. Rispetto ai cefali, mantengono inalterati "i profumi" (appestano subito la casa) anche se vengono congelate e scongelate diverse volte con cavo d'acciaio e ami annessi.  

Assolutamente d'accordo con Vittorio.
Quando in pescheria non trovo sarde e cefali, la mia scelta cade sulle spigole di allevamento.
Vi assicuro che il loro odore resta inalterato anche da scongelate...
Naturalmente questo discorso vale solo per la pesca col trancio...
Daniele


odla

  • ^Member^
  • *
  • Posts: 99
Reply #33 on: October 02, 2012, 16:10:08
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Roberto,
se non erro, anche tu come me, sei un sostenitore dello shock leader in multifibra: non c'è il pericolo che il piombo, scorrendo su di esso, possa danneggiarlo?

Io solitamente mi assicuro che ad ogni lancio il piombo scorra bene e non ci siano infiltrazioni di sabbia e che il filo non si sia lesionato, altrimenti taglio e metto il nuovo.

Mentre invece per comodità io uso le girelle con il gancio apribile, due terminali per ogni canna, mentre uno è in mare l'altro lo esco con tutta calma, cosi ho sempre l'esca in mare, e le girelle quando noto che stanno per arrugginirsi le cambio.

Comunque secondo voi rischio con le girelle a gancio apribile quando il pesce è grosso? tipo un serra di 3/4 kg.. considerando ovviamente che il resto sia ok (terminali, lenza madre, ami etc etc):D


Palamito

  • ^Sr. Member^
  • *
  • Posts: 318
Reply #34 on: October 03, 2012, 00:04:26
Ragazzi, ma quante cose si imparano leggendovi/ci, una volta apprendevo tutto quello che c'era da apprendere dai libri/riviste di pesca quando internet ancora non c'era, da quando il web è entrato nelle nostre case ci si è aperto un mega portone dell'informazione..............

tornando a noi:
ultimamente ho letto (su una rivista ) e messo in pratica, un cambiamento riguardo la costruzione dei nostri terminali per i serra, più specificatamente riguarda l'unione tra il cavetto d'acciaio ed il nylon che solitamente utilizziamo collegarli tramite una girella (ma anche girella e moschettone), mentre la novità (almeno per me) sta nel collegare cavetto e nylon tramite il nodo Tony Pena...........
ragazzi, l'ho adoperato e devo dire che i risultati ci sono stati, poi tutto il terminale è più lineare e per quanto riguuarda la il carico di rottura  dall'unione dei due "materiali" tramite questo nodo è molto più elevata rispetto alla girella (io ogni nodo che faccio, a prescindere cosa sto collegando) li testo molto accuratamente, infatti mi ritrovo il più delle volte con le mani "ferite/tagliate" dai monofili per via della trazione che creo per verificarne la tenuta del nodo, e il toni pena, anche tra cavetto e nylon non si smentisce, provare per credere...........

LEGGERE IL REGOLAMENTO


odla

  • ^Member^
  • *
  • Posts: 99
Reply #35 on: October 03, 2012, 01:49:04
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Se il moschettone della girella è buono ed è proporzionato a tutto il calamento, questo pericolo è molto remoto. C'è però un altro aspetto che riguarda il moschettone, che è comunque soggettivo: il pro è che il moschettone ti consente un cambio rapido del calamento, il contro è che potrebbe creare qualche appiglio al calamento, che potrebbe anche aprirlo. Molti pescatori non usano addirittura neanche la girella, preferendo tutti i collegamenti mediante le asole. Io preferisco utilizzare la girella (però senza moschettone) in quanto questa favorisce lo scaricamento delle torsioni. La seconda girella (quella collegata al cavetto, nel disegno) a volte la sostituisco con un oval split di piccole dimensioni Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login in quanto non gradisco molto il contatto diretto tra naylon e cavetto (è comunque una scelta del tutto personale).
Effettivamente non ci avevo mai dato peso al fatto che c'è la possibilità che si possa aprire, o meglio quando inserisco l'asola ci penso con alcuni moschettoni un pò sempliciotti, però più quando cominciano a diventare poco elastici ed infatti li cambio al volo...
Comunque non sapevo di questo oval split, girovagando su google ho visto che c'è anche la versione (stile gancetto portachiave) mustad oval split  calabria che sarebbero un ottima alternativa alla mia girella con moschettone,  li hai mai provati?

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ragazzi, ma quante cose si imparano leggendovi/ci, una volta apprendevo tutto quello che c'era da apprendere dai libri/riviste di pesca quando internet ancora non c'era, da quando il web è entrato nelle nostre case ci si è aperto un mega portone dell'informazione..............
Lode al web 2.0 :)
Comunque alla fine la pesca è fatta soprattutto di esperienza e conoscenza. Riunire le esperienze e la conoscenza di molti (specie maestri della pesca) e poterne usufruire tutti è qualcosa che non capita tutti i giorni, quindi ancora un grazie a tutta la community e lo staff di CPO!


Darko

  • ^Member^
  • *
  • Posts: 65
Reply #36 on: October 03, 2012, 11:06:30
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ragazzi, ma quante cose si imparano leggendovi/ci, una volta apprendevo tutto quello che c'era da apprendere dai libri/riviste di pesca quando internet ancora non c'era, da quando il web è entrato nelle nostre case ci si è aperto un mega portone dell'informazione..............

tornando a noi:
ultimamente ho letto (su una rivista ) e messo in pratica, un cambiamento riguardo la costruzione dei nostri terminali per i serra, più specificatamente riguarda l'unione tra il cavetto d'acciaio ed il nylon che solitamente utilizziamo collegarli tramite una girella (ma anche girella e moschettone), mentre la novità (almeno per me) sta nel collegare cavetto e nylon tramite il nodo Tony Pena...........
ragazzi, l'ho adoperato e devo dire che i risultati ci sono stati, poi tutto il terminale è più lineare e per quanto riguuarda la il carico di rottura  dall'unione dei due "materiali" tramite questo nodo è molto più elevata rispetto alla girella (io ogni nodo che faccio, a prescindere cosa sto collegando) li testo molto accuratamente, infatti mi ritrovo il più delle volte con le mani "ferite/tagliate" dai monofili per via della trazione che creo per verificarne la tenuta del nodo, e il toni pena, anche tra cavetto e nylon non si smentisce, provare per credere...........


mi sa che abbiamo la stessa rivista è il nodo che adopero anche io!!! piu leggera la montatura quindi piu naturale e ha un resistenza incredibile!!!
DDV


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #37 on: October 03, 2012, 11:09:15
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Effettivamente non ci avevo mai dato peso al fatto che c'è la possibilità che si possa aprire, o meglio quando inserisco l'asola ci penso con alcuni moschettoni un pò sempliciotti, però più quando cominciano a diventare poco elastici ed infatti li cambio al volo...
Comunque non sapevo di questo oval split, girovagando su google ho visto che c'è anche la versione (stile gancetto portachiave) mustad oval split   che sarebbero un ottima alternativa alla mia girella con moschettone,  li hai mai provati?

Nella costruzione di un qualsiasi calamento una girella io la metto sempre, per il discorso di scaricare le torsioni. Per quanto riguarda gli oval split, una volta questi mica esistevano in commercio: furono 'inventati' da qualche geniale pescatore tanti e tanti anni fa utilizzando una semplice catenella di acciaio inossidabile comprata presso un ferramenta

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Con un paio di tronchesine (o tenaglie) è sufficiente tagliare un anello si ed uno no per farsi una scorta di oval split. Io gli oval split me li sono sempre ricavati dalle catenelle di acciaio inox.

Gli oval split sono degli ottimi capicorda per molti tipi di calamento, che consentono la loro rapida sostituzione




 
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


odla

  • ^Member^
  • *
  • Posts: 99
Reply #38 on: October 03, 2012, 17:31:56
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Nella costruzione di un qualsiasi calamento una girella io la metto sempre, per il discorso di scaricare le torsioni. Per quanto riguarda gli oval split, una volta questi mica esistevano in commercio: furono 'inventati' da qualche geniale pescatore tanti e tanti anni fa utilizzando una semplice catenella di acciaio inossidabile comprata presso un ferramenta

Con un paio di tronchesine (o tenaglie) è sufficiente tagliare un anello si ed uno no per farsi una scorta di oval split. Io gli oval split me li sono sempre ricavati dalle catenelle di acciaio inox.

Gli oval split sono degli ottimi capicorda per molti tipi di calamento, che consentono la loro rapida sostituzione


Grazie per questi preziosi consigli!! alla prossima pescata li metterò in atto!!


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #39 on: October 03, 2012, 19:09:32
Per tutti i nuovi utenti:

quando riportate una citazione è sufficiente che riportiate solo il testo (o anche una sola parte del testo) e che cancelliate invece dalla citazione i link ai disegni (i link hanno più o meno questa struttura "URL=[IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE][IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE]/photo/my-images/825/senzatitolo1lg.png/]
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Tags: