Visualizza post - Danielealfa

Welcome to CALABRIA PESCA ONLINE - FISHING COMMUNITY.

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Danielealfa

Pagine: [1] 2 3 ... 17
1
ALTRE PREDE / Re: Salpe slamatrici
« il: Febbraio 23, 2016, 20:47:19 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Il problema è che non mi tagliano si sganciano solamente comunque tu che ami usi e che misura?

Guarda non ho un modello fisso, anche perchè io vado sempre allo stesso negozio, e se un modello non ce l'ha momentaneamente ne scelgo un altro. Comunque ottimi ho trovato gli ami tubertini se non sbaglio serie 2 Il 12 gambo lungo ad esempio l'ho trovato micidiale per salpe e boghe di taglia. Poi chiaramente la misura la scegli in base anche alla misura dei pesci... a volte pesco con ami 14-15-16, dipende

2
ALTRE PREDE / Re: Salpe slamatrici
« il: Febbraio 22, 2016, 20:38:41 »
Perchè non provi a cambiare amo? Io le pesco con gli ami normali, dritti, ma rigorosamente a gambo lungo in quanto con i denti ti tagliano il filo in un batter d'occhio e un finale 0.13 non ci vuole davvero nulla a tagliarlo

3
ALTRE PREDE / Re: Dubbio sull'erba per pescare le salpe
« il: Febbraio 21, 2016, 13:46:21 »
Ciao guarda, sono entrambe ottime, ma in teoria dovresti utilizzare quella maggiormente presente sul tuo spot di pesca. Osserva bene quale è presente per la maggiore sugli scogli semisommersi del tuo spot e utilizza quella, in quanto vuol dire che in quel posto le salpe sono più abituate a mangiare quella. Per l'innesco, come gia ti ha consigliato l'amico danilow, devi avere pazienza ma non è difficile. Guarda questo video, è interessantissimo.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

4
PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE / Re: Boghe "furbe"
« il: Settembre 15, 2015, 19:10:10 »
Io proverei con una montatura tipo paternoster con tre braccioli di che variano dai 15 ai 30 cm max (in base alle condizioni marine), amo 12, meglio se gambo lungo e gambero. Io così ne prendo a kili. Il galleggiante può andar bene il tuo anche se io uso sempre il galleggiante scorrevole all'italiana, quello con il filo che passa al suo interno praticamente. Come piombo usane uno a pera posto sotto l'ultimo amo.

5
BEACHLEGERING & BEACHLEDGERING / Re: esca orata e spigola
« il: Agosto 25, 2015, 21:33:44 »
Dipende dalle condizioni meteo marine, dallo spot e dalla tecnica impiegata. In linea di massima i bigattini sono quasi universali, ma le orate big non disdegnano assolutamente il bibi e il granchio

6
PESCA FORUM BAR / Re: buon compleanno Surf 33
« il: Maggio 18, 2015, 21:39:42 »
   TANTI AUGURIIIIIIIIII   

7
PESCA FORUM BAR / Re: Buon Compleanno ^SURFMASTER76^ e VittorioC
« il: Maggio 08, 2015, 12:54:54 »
   AUGURONI RAGAZZI  

8
Ahahah io e oltremare abbiamo risposto in contemporanea. Comunque i concetti sono gli stessi anche se io sono stato un po' troppo lungo...


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

9

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Buongiorno a tutti, anche io intendo questa estate cimentarmi con la pesca con pasturatore in mare. È la mia prima esperienza con questo tipo di pesca,diciamo statica, poiché pratico assiduamente li spinning e l'egi.
Ho preso una trabucco feeder 30/70 grammi  + il resto dell'attrezzatura specifica!
Ora però mi servono alcune info specifiche di chi già pratica questo tecnica:
1) si può usare un trecciato?
2) mi pare che esistono galleggianti con pasturatore annesso , per che tipo di prede sono rivolte?
3 ) meglio solo bigattino o pastura?

Thx

Allora andiamo con ordine. La tecnica trattata in questo post è una sorta di ledgering, quindi una pesca a fondo nella quale come zavorra si usa il pasturatore anzichè il piombo. I galleggianti che dici te, chiamati di solito pasturelli, non sono altro che un galleggiante inglese che termina con un pasturatore, quindi usando tali accessori non vai a praticare una pesca a fondo ma pratichi una pesca all'inglese e si conseguenza si prestano meglio le canne inglesine. Per la canna che hai preso te, (una feeder) devi usare i pasturatori zavorrati che lavorano sul fondo. Puoi riempirli sia con pastura che con bigattini, oppure pastura e bigattini insieme. Io preferisco usare solo bigattini ma poi ogni spot ha caratteristiche diverse quindi devi fare le prove te per vedere quale sistema attira di più i pesci nel posto in cui peschi te. In linea di massima diciamo che il biattino è un'esca e una pastura universale oggigiorno ma anche gli sfarinati non sono male. Ti consiglio comunque di usare l'esca in base alla pastura, cioè se usi pastura alla sarda o al gambero usa come eaca dei tocchetti di sarda o gambero o cozza insomma qualcosa che abbia la stessa profumazione dell'esca e otterrai maggiori risultati. Se pasturi con biattino usa bigattino anche come esca. Il trecciato puoi utilizzarlo tranquillamente solo devi fare attenzione ad una cosa. Se peschi su un fondale roccioso il trecciato sfregando sulle rocce tende a sfibrarsi e di conseguenza a rompersi. Meglio un buon nylon secondo me. Comunque é sempre una questione di gusti. Spero di essere stato chiaro.


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

10
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Io ho detto che "puoi pescare senza lasciare filo madre in bando" nel senso che in condizioni particolari di forte vento e moto ondoso sostenuto in superficie puoi pescare con il cimino accostato al pelo dell'acqua o addirittura immerso senza che il galleggiante sprofondi o si corichi. In condizioni normali è ovvio che si può pescare con il filo leggermente in bando. Sottolineo il "leggermente" a beneficio di BoloSBT che ne ignora il significato. Il filo troppo in bando comporta principalmente un ritardo a volte mostruoso nella ferrata con conseguente perdita del pesce senza contare che un'ampia pancia rischia di far attaccare il filo ad eventuali rocce o asperità in prossimità della superficie. Personalmente faccio dei continui e leggerissimi richiami del galleggiante con la punta della canna. Il movimento deve avvenire entro un'escursione del cimino di una quarantina di cm. altrimenti provvedo a recuperare il filo in eccesso con la manovella del mulinello. Potrà sembrare maniacale e stressante ma vi assicuro che anche questa diventa un'azione automatica.

Si anche io muovo il cimino o male che vada faccio un giro di manovella del mulinello, anche perchè come hai detto te il filo troppo in bando potrebbe appigliarsi su rocce vicine e ritarda anche la ferrata... Non capivo il fatto che dicevidi pescare senza lasciarne in bando, pensavo che riuscivi a tenerlo proprio teso. Il punto che frequento io di solito non mi da la possibilità di mettere il cimino in acqua perchè la scogliera è troppo alta, infatti a volte ho difficoltà anche col guadino, ma mi ostino ad andare la perchè spesso mi è capitato di tirare fuori prede di tutto rispetto e poi ormai mi sono "fatto l'occhio" e so bene dove si trovano degli scogli che causano incagli e le corenti come girano...

11
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao a tutti, si forse la discussione che ho aperto è deviata su altri tipi di galleggianti, comunque non è un problema perchè in questo modo riesco a capire altri sistemi di pesca...
Comunque sono contento che Danielealfa mi ha confermato l'utilità di bloccare il galleggiante fisso senza far passare il filo nell'anellino, sarebbe stata una grossa rottura ricominciare a cambiare tutta la lenza per sostituire il galleggiante.

Comunque visto che ci siamo, mi spiegate cosa intendente per lasciare del filo in bando usando il galleggiante inglese? Intendete lasciare la "pancia" di filo tra la cima della canna e il galleggiante?????

Si per filo in bando si intende proprio il filo tra la cima della canna e il galleggiante. Si dice lasciarlo in bando quando quel filo non è teso ma lasciato "lento", la classica pancia come hai detto tu. Comunque anche il sistema di oltremare non è male... Dipende tutto dai gusti. 

12
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Dimenticavo se sostituisco un galleggiante 4+2 con un 14+2 posso anche non toccare la piombatura.

Si se usi galleggianti all'inglese ma nel post si parlava di galleggianti tradizionali modificati per montarli all'inglese tramite l'uso di un moschettoncino o girellina dotati di un tubetto nel quale si incastra o si incolla la deriva del nostro galleggiante classico. Qui, variando il peso da 3 a 4 grammi, dobbiamo anche modificare la piombatura. Questo non vae naturalmente con galleggianti all'inglese che  come hai detto tu se hanno la zavorra aggiuntiva uguale non c'è bisogno di cambiare nulla alla montatura. Anche io a volte uso i galleggianti all'inglese ma non capisco una cosa. Tu hai scritto che con tali galleggianti non c'è bisogno di lasciare filo in bando, ma io non ci riesco, perchè se non ne lascio un po' in bando il galleggiante affonda, come d'altronde hai detto te, che ad ogni minimo accenno di recupero il gallegginate va giù...

13
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Scusa Daniele ma il problema sollevato dal nostro amico riguardava la difficoltà di cambiare un galleggiante tradizionale in pesca senza dover rifare tutto. Converrai con me che pur evitando l'uso dell'anellino sul corpo l'operazione non è agevolissima. L'ho provato anch'io in passato e spesse volte mi è capitato di perdere un sacco di tempo a cercare lo scoubidou inferiore, per non parlare poi del fatto che variando il peso del galleggiante occorre adeguare la piombatura, cosa non sempre immediata su una montatura di tipo tradizionale. L'attacco inglese, almeno per come la vedo io, non presenta questi problemi e il cambio avviene in due secondi, oltre agli altri vantaggi di questo tipo di galleggiante.

Io infatti non ho detto che sia sbagliato proporre il tipo di galleggiante, o meglio di attacco per galleggiante da te proposto, anzi, anche io penso che sia un sistema efficace, solo che mi è capitato 2 volte di perdere il galleggiante perchè in una ferrata lo strappo della lenza ha fatto uscire il galleggiante dall'attacco. Fortunatamente col guadino sono riuscito a recuperare entrambe le volte il galleggiante ma ho abbandonato il sistema per passare a quello descritto ad inizio post senza avere mai problemi. Io non ho nessuna difficolta a sostituire i galleggianti con quel sistema e poi anche con un galleggiante come hai detto te la piombatura potrebbe necessitare di qualche modifica quindi siamo sempre la... Ripeto la mia non è una polemica ma dobbiamo spiegare i pro e i contro in ogni cosa. E poi non a tutti piace pescare con galleggianti che "pendono" dalla lenza.
Comunque nulla toglie che il sistema descritto da te in primis sia un sistema ottimo e comodo...

14
Guarda di solito i gallegginati all'inglese (almeno quelli che uso io) hanno 2 numeri sul corpo, tipo 5+1 5+2 che sta a significare che il galleggiante ha 5 grammi di piombo inserito nella parte bassa del sup corpo (vicino l'attacco) e per una perfettataratura può sopportare un peso pari a 1 grammo (5+1) o 2 grammi (5+2) e così via. Quindi se usi un galleggiante del genere puoi mettere sulla lenza la zavorra che riesce a sopportare e di conseguenza avrai lo scorrimento della lenza.

15
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ok perfetto, questa lenza, così fatta, andrebbe bene anche con il bigattino? Ovviamente cambiando i diametri del file e la grandezza del galleggiante...

Si certo che va bene anche per l'uso del bigattino, puoi usarlo con qualunque esca.

Rivolgendomi agli altri amici che sono intervenuti sul post vorrei chiedervi un cosa: perchè state mettendo in risalto solo i "trucchi" per usare un galleggiante con attacco tipo inglese se il post originario parlava di un galleggiante classico all'italiana? Il sistema che il nostro amico aveva descritto, cioè di fissare il galleggiante alla lenza madre senza passare il filo all'interno dell'anellino presente sul corpo del galleggiante... Io utilizzo sempre quel tipo di montaggio per avere la possibilità di sostituire il galleggiante sneza tagliare ogni volta il tutto. Magari non a tutti piace pescare con galleggianti tipo inglesi e chi legge questo post si vede dirottato proprio sull'uso di galleggianti con tale attacco... (sia ben chiaro non è assolutamente una critica la mia)

16
Ciao, io monto il  mio galleggiante sempre come hai detto tu, cioè fissandolo sull' astina e sulla deriva con i pezzettini di silicone. Mai avuto problemi ed il cambio del galleggiante è velocissimo...

17
PESCA FORUM BAR / Re: FILM di pesca
« il: Aprile 10, 2015, 20:56:30 »
Il primo che mi viene in mente è "La tempesta perfetta"... Oltre ad essere un film basato sulla pesca è anche utile a farci capire che il nostro amato mare va rispettato perchè se si in....zza sono c...i

18
PESCA FORUM BAR / Re: BUONA PASQUA
« il: Aprile 04, 2015, 20:19:02 »
  AUGURI DI BUONA PASQUA A TUTTI VOI ED AI VOSTRI CARI   

19
ALTRE PREDE / Re: che tecnica di pesca era?
« il: Aprile 02, 2015, 19:21:28 »
La montatura che hai usato te è la stessa che spesso uso io proprio per le boghe, in assoluto identica. La cpsa che avresti dovuto fare era quella di accorciale il fondo, cioè non pescare così in profondità in quanto a giudicare da come pescava il tuo vicino in quel momento le boghe stavano più in superficie. Prima di tutto io avrei fatto quella prova. Ripeto quella montatura io la uso e mi da tante tante soddisfazioni, allamando, a volte, anche tre boghe tutte insieme...

20
Beh, se deviusarla col pasturatore è chiaro che devi prendere una canna da feeder fishing,  è una cosa ovvia secondo me. Se poi vuoi avere una sola canna ma praticare più tecniche prendi la alcedo. Ma comunque tieni presente che le canne cosiddette tutto fare sono "niente combinare", poi a te la scelta...

Pagine: [1] 2 3 ... 17