Visualizza post - AndreaGentile

Welcome to CALABRIA PESCA ONLINE - FISHING COMMUNITY.

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - AndreaGentile

Pagine: [1]
1
REGGIO CALABRIA / Molo di Gioia Tauro oppure Tonnara di Palmi?
« il: Aprile 19, 2013, 20:38:09 »
Ho bisogno di un consiglio urgente!  calabria3

Sono rientrato a Cittanova per qualche giorno e ho deciso di andare a pesca stasera dopo cena... fino ad oggi pomeriggio ero deciso ad andare a Palmi, località Tonnara vicino al porto (sotto lo scoglio a nord), ma dopo un "sopralluogo" (in realtà una passeggiatina con mammà) ho visto un sacco di reti a pochissima distanza dalla riva (mi aveva già avvisato un pescatore ieri). Pensavo allora di dirigermi a Gioia Tauro, mettendomi sul molo e lanciando verso il largo.
Tenete conto che sono con una canna a fondo ed una per spinnare... come esche mi porto dietro coreano e trancio di alaccia (mai provato ad innescare, ma mi va di sperimentare)... Giusto per passare un po' di tempo.

Mi aiutate nella scelta? Qualcuno si vuole unire?


2
Ciao ragazzi,
eccovi la mia personale elaborazione di porta artificiali ultra-economico fatto con dei semplici sacchetti di plastica. Siate buoni, è il primo tentativo... potremmo definirlo come prototipo. L'ho creato allo scopo di inserirlo all'interno dello zaino che porto in spalla quando vado a (far finta di...) spinnare, ma se si cura meglio l'aspetto si può creare un marsupio od una tracolla a se stante.
Il "progetto" nasce da una vecchia idea di porta-pc, ora opportunamente modificata. La "scatola" si può abbellire rivestendo il tutto con della stoffa (tipo pile o cotone oppure i "resti" di una vecchia felpa) o con delle buste con dei loghi che ci piacciono.

NECESSARIO:
- buste di plastica
- ferro da stiro (con relativo asse)
- righello
- forbici e\o taglierino
- fogli di carta (tipo giornale, che non si attacchino al ferro da stiro)
- ago e filo (o lenza)
- tubi in pvc da 32mm e da 40mm
- colla
- seghetto per plastica (oppure flessibile o seghetto a pendolo)
- se mi son dimenticato qualcosa lo scoprirete quando verrà citato nel testo...

PROCEDIMENTO:
Anzitutto decidete le dimensioni del borsello e realizzate uno schizzo con tutte le misure (considerate un margine sui lati che vanno accoppiati, servirà per cucirli insieme).
Per realizzare i singoli pannelli prendete i sacchetti di plastica e tagliate via le maniglie e il fondo termo-saldato. Sarebbe meglio aprire anche i lati, cosa che personalmente non ho fatto... basta solo fare attenzione nei passi successivi che non rimangano bolle d'aria. Ripiegate (o sovrapponete se avete aperto ai lati) la busta fino ad ottenere dei quadrati di dimensioni un po' più grandi dei pannelli che ci servono, devono essere almeno 4 strati (personalmente ho ottenuto 8 strati, ma diviene tutto troppo rigido). Dovranno essere più grandi perché per realizzare i pannelli sottoporreno la plastica ad un trattamento termico che li farà restringere; di quanto si ridurranno (penso) dipende dal tipo di plastica e da quanto tempo ci soffermeremo sopra con il ferro da stiro.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Ora mettete un foglio di giornale sull'asse da stiro, poggiateci sopra un gruppetto di fogli di plastica e ancora sopra un altro foglio di carta. Io ho usato dei volantini di un supermercato all'inizio, sostituendoli poi con dei normali fogli A4 bianchi a causa di un piccolo incidente: son rimasto troppo a lungo col ferro da stiro e, scattando il vapore, si è inumidito il depliant che si è incollato sopra il pannellino; per separarli li ho messi in ammollo ma è rimasto impresso sulla plastica l'offerta del giorno.
A questo punto non vi resta che stirare in modo che i singoli fogli di plastica si saldino l'un l'altro... dovrete solo scegliere\capire i giusti tempi.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Avevo provato a sfruttare l'incidente di trasferimento per personalizzare il borsello col mio nome ed il logo di CPOL... ma come vedete il risultato non è dei migliori, quindi ho lasciato perdere. Per la cronaca, se ci volete provare, bisogna stampare (con la laser) su una carta patinata (io ho provato con la carta oleata da forno) l'immagine specchiata. L'ideale sarebbe comprare i fogli di carta trasferibile (per la stoffa) ma non l'ho mai provata.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Una volta che avrete ottenuto i singoli pannelli non resta che prenderci sopra le misure per tagliare via le parti che avanzano. Ricordatevi di considerare un margine per le cuciture (io ho lasciato 1cm per lato).
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Per mia comodità ho realizato, sul pannello di fondo e sul margine basso dei pannelli laterali, dei fori per far defluire l'accqua in caso decidessi di lavare gli artificiali direttamente dentro il borsello oppure per lavare via la sabbia.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Potete unire i pannelli tra loro con la spillatrice (ecco, questa manca nell'elenco sopra), in modo da verificare se tutto combacia e per facilitare la cucitura (una sorta di imbastitura insomma) che ora dovrete fare (vi auguro di avere una macchina da cucire... a mano è un rompimento di scatole!). Consiglio di non tirare troppo i punti perché la plastica tende a strapparsi. Ho provato la cucitura sia col cotone che con la lenza, a voi la scelta, la differenza è minima tra le due soluzioni. Reputo però che il cotone trattenga troppa umidità, perciò la maggior parte delle mie cuciture è col nylon. Se vi venisse in mente di usare solo la spillatrice, io demorderei per via dei punti metallici che arruginiranno ;)
Finito di fare i sarti potrete rivoltare dentro-fuori per avere dei bordi più eleganti.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login  Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Non vi resta che preparare il ripieno... si è già visto più volte sul sito come realizzare i contenitori tramite tubi in pvc da 32mm e 40mm. Basta semplicemente tagliarli della lunghezza desiderata e fare una tacca sul lato per infilarci dentro un dente dell'ancoretta per non far affondare l'artificiale all'interno del tubo e facilitarne la presa. Ho fatto una tacca anche alla base del tubo, la parte che poggerà sul fondo, in modo da consentire la circolazione dell'acqua verso i fori di drenaggio. Ho anche deciso di incollare tra loro i tubi, in modo che si mantengano più compatti e diano corpo al borsello.
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Il coperchio a breve sarà dotato di chiusura con velcro

ABBELLIMENTI:
Come già detto, se avete degli "shoppers" interessanti (che so, una busta Abarth, una della Levi's), basterà tagliarli e applicarli sul pannellino che andrà ad essere il lato frontale (oppure il coperchio, od uno dei lati).
Se invece si tratta di un pezzo di stoffa che volete includere, basterà tagliarlo delle stesse dimensioni del pannello dove andrà e cucirlo insieme a questo.
Qualora si tratti invece di un adesivo, mettetelo sul pannello ed applicate un ulteriore strato di plastica trasparente e stirate il tutto in modo da fonderli (sempre tra 2 fogli di carta).

Nel porta-pc da cui ho preso l'idea, i pannellini erano realizzati con pochi strati ciascuno e venivano accoppiati interponendo tra i due strati una stoffa, in modo da avere una sensazione tattile più dolce.

Volendo si possono ricoprire i pannelli esterni con della stoffa (un vecchio pile.. la felpa delle superiori) cucendola sui pannelli nel momento dell'accoppiamento (quando io ho spillato, per intenderci).


RINGRAZIAMENTI E SCUSE:
Ringrazio tutti quelli che hanno resistito a leggere sin qui e mi scuso con loro per la lunghezza del testo, ma ho provato ad essere il più preciso possibile.

3
ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI / Rumore dal mulinello
« il: Novembre 04, 2012, 09:11:01 »
Ciao a tutti!
Come da titolo il mio Colmic Duke Xf 6000 fa un po' di rumore... mi spiego meglio: quando uso piombature pesanti (per la canna... diciamo da 50gr) oppure prendo qualcosa, in fase di recupero sento grattare. Penso si tratti di un cuscinetto.

Il ragazzo che me lo ha venduto mi ha detto che è normale e che si sarà asciugato il grasso da uno dei cuscinetti. Non sono certo un esperto ma se un cuscinetto perde grasso e viene utilizzato in riva al mare prima o poi mi sipianterà, credo...

Che faccio, lo smonto ed ingrasso il tutto? Tenete presente che lo sciacquo con acqua corrente se non ogni uscita almeno una si ed una no... però l'aqua credo sia moolto calcarea.

In caso mi diate l'okay per l'untura, devo usare qualche grasso in particolare? Posso usarne uno che ho già a casa ma che in realtà sarebbe per contatti elettrici e quindi abbastanza fluido?  calabria

4
CATANZARO / Zona Soverato-Catanzaro Lido
« il: Ottobre 21, 2012, 12:15:43 »
Ciao ragazzi,
volevo chiedere se c'è qualcuno che pesca nella zona ed a cui mi potrei aggregare (forse con mio fratello) per imparare qualcosa sulla PaF... come lanciare, uso della frizione e così via.

Si, sono digiuno di pesca! Mi limito a buttare la lenza a mare ed occasionalmente tiro su qualcosa  calabria3

Pagine: [1]