Visualizza post - ture

Welcome to CALABRIA PESCA ONLINE - FISHING COMMUNITY.

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - ture

Pagine: [1]
1
PESCA FORUM BAR / denti affilati.....
« il: Marzo 07, 2012, 13:05:12 »
  calabria

notizia letta sul profilo FB dell'utente Sky74  (per gli amici Marcello), ieri mattina durante una battuta di spinning sullo stretto di messina una palamita allamata era addentata da qualche dentuto di buone dimensioni, affamato e di  incerta  natura!!!
 Per me il colpevole è un pesce cartilagineo appartenete al genere Carcharodon   (:D a vedere la foto sentivo come sottofondo la musichetta del film lo squalo), non considerando i miei voli pindarici secondo la vostra esperienza trattasi di ??

2
Date un occhiata a queste imitazioni, io appena le ho voste mi è venuta in mente (considerate che io di non ne capisco una beata mxxxa, quindi chiedo venia in anticipo) il loro utilizzo con la tecnica della pesca a mosca!!! ................]a me ispirano tantissimo, il loro autore le chiama "nannata"(neonata)
............
 e a sentire chi le usa (spinning leggero) funziona benissimo con le occhiate, e anche qualche spigola c'è gia cascata!!!  Secondo voi (moschisti) utilizzandoli a mosca??






3
ARTIFICIALI DA SPINNING / spinning esagerato!!!!
« il: Gennaio 29, 2012, 19:43:23 »
wow!!!! a pesca con il branco... calabria

4
SPINNING CATTURE / Spinning catture di ture
« il: Settembre 12, 2011, 22:45:02 »
primo serra!!!

10 settembre 2011
spot foce
mare: scaduta avanzatissima, cielo limpido
canna basstera da 7'
mulinello avocetII 4000 della mitchell
trecciato fins 15 libre
nodo giunzione toni pena
40 cm circa di fc 0,40 asso
girellina reflex 40 kg
split ring

preda Pesce serra (Pomatomus saltatrix)

Giovedì rientro in calabria, si sposava un amico, colgo l'occasione per preparare dei documenti al paese e riuscire a fare un pescatina dopo tre settimane di lavoro e cappottoti sui litorali messinesi. Prendo due prendo giorni liberi dal lavoro, ma causa i vari impegni venerdì ho appena il tempo di passare da uno spot che conoscevo ma non frequentavo da almeno 15 anni, e che regalava belle mormore e sfoderi pescando a fondo e con lo sbirulino. C'era scaduta avanzata, onde lunge con una bellissima foce nel centro!!! Mi veniva una voglia che non vi dico, avevo il necessario in macchina, ma non posso! Ho un appuntamento tra mezzora... appena il tempo di fare due passi, e schiattare di invidia per i due spinners che erano in pesca!!!
Ingoio il rospo, e mi prometto di tornare l'indomani, anche se il mare sarrebbe stato sicuramente molto più calmo.
La sera programmo la sveglia del telefonino alle 4:30, preparo la caffettiera... e a nanna!
L'indomani mi risveglio all'improvviso con il telefonino in mano, non ricordo come e quando c'era finito, guardo fuori ed il sole è alto... l'alba è bella e passata!!! erano quasi le sette, "giornata partita male" penso, parto per lo spot e circa dopo 40 minuti sono in pesca! La scaduta era in fase avanzatissima, le onde più alte erano di circa 50 cm. Inizio a pescare con un max rap giallo-arancio nell'acqua torbida, ma poi ripiego per il pro-Q, attraverso tutta la foce pescando ed arrivo al confine del torbido. Mi fermo per fare un paio di lanci in questo tratto di mare. Dopo circa 10 minuti noto ad un paio di metri davanti a me un gruppo di cefali che nuotavano arrivando dalla mia destra sfiorando la supericie. Arrivati al confine del torbido, il gruppo cambia direzione in modo improvviso dirigendosi verso il largo, ed il loro nuoto diventa nervoso
Lancio il pro-Q quella direzione, l’artificiale passa ad un paio di metri dai cefali scodinzolando in direzione opposta al gruppo, e strike tra mille spruzzi!!!! Ferro più di una volta con decisione e lui parte vero il largo, puntando in basso.. ho la frizione troppo aperta, la stringo un poco, dall’altro lato testate e fughe sempre verso il basso, “una leccia?” penso, ma un mezzo salto mi fa vedere chi aveva azzannato il pro-Q, “serra”!!! Parte verso la mia destra, riesco ad accorciare la distanza tra noi, portandolo si e no a 3 metri, accenna ad un secondo salto, e quando ripiomba in acqua cambia direzione partendo verso la mia sinistra, lo forzo verso la risacca, lui concede circa un metro ed esce con metà del suo corpo dall’acqua, e non so come, il fluorocarbon gli finisce tra i denti e zacc... addio pesce e artificiale!
 censura censura censura censura!!!!
“Non è annata per me questa..” penso, terzo serra perso, “…e siamo 3-0 per loro! cappotto conclamato!!!”
Sistemo il terminale e monto un miss carna sardina, continuo a pescare in zona, ma oltre a vederne uno in caccia sotto un onda niente, nemmeno un inseguimento!!
Cambio vari artificiali tra popper e wtd, continuo a pescare spostandomi, e verso le dieci ricevo la telefonata di un amico. Faccio quattro chiacchiere al telefono, e mi siedo un attimo a rilassarmi e riempire lo stomaco con un poco di sane calorie!!! Non mi rassegnavo all'idea di tornare ancora una volta con un bel cappotto addosso, memore delle ultime mie pescate in terra natia... Mentre rimuginavo alzo gli occhi verso il mare e mi guardo attorno, e noto a circa 50 metri su un lato della foce , una “duna” che formava un bel frangente a circa 15 metri dalla risacca, nell’acqua torbida…. Finisco di mangiare e monto su un mommotti 190 aguglia. Raggiungo il frangente spinnando, recuperando con delle forti jercate. Raggiunto il punto "X" al terzo lancio e strike, pesce in canna!!! La frizione era tarata al punto giusto, un paio di fughe sempre puntando verso il largo e poi verso la mia sinistra. Lo porto nella risacca, ma non si arrende riparte incazzata dopo che gli faccio uscire la testa dall'acqua, lo riporto nella risacca e questa volta con l’aiuto di un onda la spiaggio. Stranamente non è saltato, forse perchè l'artificiale che aveva fatto presa nella parte superiore della testa...

“bhe siamo sempre 3-1  per loro, ma almeno senza capotto!!!   calabria

Immagine non disponibile
p.s. era piena di uova!!!


5
PESCE SERRA / per un pelo.....
« il: Agosto 23, 2011, 22:18:25 »
Ieri rientro dalle ferie, ricomincia il quotidino guadagnarsi il pane, dopo due settimane un terra calabra dove avrei voluto dedicarmi solo all'arte piscatoria, ma come al solito vari impegni mi hanno visto come improvvisato imbianchino, baby sitter, autista, agricoltore. ecc. ecc. Cio nonostante sono riuscito a scappare dagli impegni, ogni tanto, armato di canna da spinning (il bello di questa tecnica, si adatta perfettamente con la vita frenetica dei nostri giorni) verso uno spot che mi ha regalato begli incontri negli anni passati...  e ringraziando la sorte, sono riuscito ad avere diretto contatto con uno dei pesci che credo popolerà i miei sogni per un paio di mesi!!!
Martedì della scorsa settimana, dopo un sano lunedi di ferragosto a base di carni arrosto di varie specie animali scendo a mare con la mia compagna, con la quale dovevo andare in serata da parenti a mangiare (ovviamente a base di carni rrustuta), nel tardo pomeriggio mi contatta un amico (carmine), rintrato dal lavoro il sabato precedente e in astinenza avanzata di pesca.... "scendiamo alla foce al tramonto?", ci penso 3 millisecondi e con tutta l'attezzatura in macchina ovviamente dico di si, convinco a caro prezzo la mia compagna ( non vi dico come sono sceso in basso) e ci spostiamo verso lo spot, dove trovo il caro carmine gia in pesca... più o meno le 18, monto il tutto e mi piazzo anche io a mare, utilizzando come esca il pro-Q colore CBR. Inizio a spinnare da un lato della foce, con l'intenzione di attraversarla e pescare anche dall'altro lato del fiume. Quando arrivo proprio in mezzo alla foce mi accorgo che dietro di me si piazza un ragazzo con una iglesina per pescare in corrente con bigattino... Il sole comincia da abbassarsi e i riflessi sull'acqua increpata sono bellissimi e il wtd scodinzola che è una bellezza... Carmine pescava a circa 50 metri da me e mi fa capire che ha avuto un attacco su una saponetta..."ci sono allora" tempo di formulare il pensiero e una testa verde liscia il mio wtd, ad un paio di metri davanti la foce! Recupero e rilancio immediatamente, e le azzannate si ripetono, il branco si era piazzatto davanti la foce un gruppo di cefaletti mi attraversa le gambe impaurito, dirigendosi verso il fiume al riparo delle mascelle che gli davano la caccia. Rilancio e questa volta il wtd sparisce dentro una schiumata, un breve combattimento accenna ad piccolo salto ed è quasi sotto la risacca della foce, non è un pesce enorme lo stimo sul chilo, lo devo portare a riva per spiaggiarlo, ma tra me e questa si era piazzato il ragazzo con l'iglesina:
IO "mi fai passare per favore"
LUI imbambolato " ma chi è na spigola?"
IO "credo di no, perfavore ca si molla (che si slama)...."
LUI "si certu, aspetta ca spostu sta canna....
cosa poteva accadere... salto, testata ed addio pesce!!!
-censura-


Carmine ha visto tutta la scena e si piega dalle risate, io sputo veleno.... continuo a spinnare, ma nel frattempo il sole era quasi tramontato e gli impegni mi fanno lasciare il campo sull'1-0 per loro!!!
"Ci vediamo domani per la rivincita" penso... e all'indomani sono con carmine nello stesso spot, che non so come si è magicamente popolato di spinner improvvisati, tutti armati di popperoni... "alla faccia come corrono le notizie" dico a carmine. Ci piazziamo su un lato della foce, ed iniziamo a spinnare con il sole ancora abbastanza alto, ovviamente io sempre armato di pro-Q. Passa circa un oretta e niente si muove…. “cambio artificiale”, monto un altro wtd, un miss carna colore sardina, e mi rimetto in pesca. Avevamo attraversato la foce completamente, dribblando gli spinners che ne avevano preso possesso, ed il sole era quasi all’orizzonte. Carmine che era al mio fianco mi chiama, mi indica un punto a circa 50 metri lontano dalla foce, dove si vedevano delle cacciate paurose!!! Corriamo verso il punto della spiaggia più vicino, le cacciate continuavano più o meno a 5 metri dal bagnasciuga, provo a lanciare ed il tracciato si era attorcigliato sulla cima della canna, -censura-, riesco a rimettere in sesto il tutto lancio un paio di metri davanti la mangianza, il wtd scodinzola per bene e lo vedo sparire dentro una bollata ad un paio di metri davanti gli occhi di carmine che era immerso fino alla cintola in acqua… Parte la frizione, ferro con decisione, non è come quello di ieri prende 20-30 metri di tracciato, e spicca un salto degno di copertina, riesco a capire con chi ho a che fare e prego che tutti i nodi reggano, è arrabbiatissimo corre e da testate da paura, non esagero ragazzi, ma l’ho abbiamo stimato sui 5 kg… comincia a stancarsi e riesco a recuperare parecchi metri di trecciato, salta una seconda volta riesco a vederlo per bene con tutto la sua bellezza e la sua rabbia, si piega ad “U” a mezz’aria con le branchie aperte cercando di divincolarsi… recupero altri preziosi metri di tracciato e parte di lato, ed io lo seguo lo vedo attraverso l’acqua per tutta la lunghezza, lo porto ad un metro dalla risacca, penso “è fatta!!! Devo solo forzarlo per portarlo sul bagnasciuga”… finisco di pensarlo e salta in un ultimo tentativo di vincere quella forza invisibile che lo sta trascinando verso di me. Ho tutta la scena ancora viva nella mia testa, esce completamente dall’acqua, si inarca con le branchie aperte, il misscarna molla la presa e cade sulla sabbia e lui ripiomba in mare e via libero verso il largo….
Si vede che doveva andare in questo modo, ha meritato la sua libertà ed io, anche se avrei voluto spiaggiarlo per onorare le sue carni nella maniera più degna, vi dico che ho passato i 10 minuti più divertenti di questa estate....
gli spinners dalla foce si erano trasferiti tutti attorno a me hanno assistito a tutta la scena, ed ovviemente ognuno comincia a darmi le dritte del caso, "dovevi stringere la frizione", " dovevi allentarela frizione", "dovevi tenere la canna alta", "dovevi abbassare la canna".... 
ho continuato a spinnare, ma oltre un liscio sul pro-Q dopo che il sole era calato niente di "adrenalinicamente interessante".. ...

Questa volta la sconfitta è più amara, ma l'avversario era un tipo veramente tosto, almeno per me, ed abbandono il campo verso le 10 quando la luna era alta nel cielo, ed il mio morale dopo lo schizzo di adrenalina era arrivato sotto i talloni. Abbiamo battuto lo spot nei giorni seguenti, che orami era "nniggjato" di spinner, ma nulla si è piu animato se non cefaloni che saltavano allegri e felici!!!


6
PESCI & CATTURE / Barracuda - Catture di Ture
« il: Gennaio 20, 2011, 03:38:06 »
17 gennaio 2011
messina ionica
mare calmo cielo nuvoloso e moderato vento da est
canna basstera VS70H
mulinello avocetII mitchell 4000
artificiale: coixedda, daiwa saltiga, max rap tutti colore sardina e angel kiss ct
recupero stop and go con leggere jerkate

preda barracuda mediterraneo (Sphyraena viridensis)


Ispirato dalle megalitiche imprese degli spinners del forum, stasera dopo avere cenato con amici decido di fare due lanci con qualche artificiale. Ho tutto in macchina, prendo un caffè e parto... circa verso le 10:30. Arrivo dopo 20 minuti allo spot, prendo l'attrezzatura e scendo a mare... inizio a montare la canna e non trovo il mulinello!!! "Cavolo! lo lasciato a casa".... m'era passata tutta la fantasia, torno in macchina, e fortunatemente era caduto dalla borsa sul sedile posteriore. Ritorno a mare e finalmente riesco ad iniziare a pescare, le 11:15 circa...  lo spot era ben illuminato, e noto molta minutaglia raccolta in banchi fitti.... "che sia una buona serata?? mha..." monto un coixedda colore sardina, ed inizio a provare con un recupero in modo lineare a velocità moderata.. in prossimità della riva mi sembra di vedere un ombra dietro il pesciolino... "sarà l'immagginazione"!! Faccio il secondo lancio e stavolta recupero a scatti tipo stop and go con qualche jerkata non eccessiva, quando l' artificiale e quasi a terra rivedo la stessa ombra di prima accompagnata da altre due, una delle quali era per le altre due messe assieme.... fermo l'artificiale, non era tattica ma lo stupore... un paio di secondi di panico, e poi  in un attimo penso "devo fare qualcosa senno questi se ne vanno" e do una leggera jerkata e appena il coixedda si ferma una delle ombre lo fa scomparire nell'acqua in mezzo agli spruzzi...  la frizione è troppo lenta e prende un bel po di metri di filo, la stringo e in un attimo realizzo "non ho ferrato!".... nemmeno il tempo di pensarlo da due testate e ciaoooo.... "nooo... e dove lo becco più questo, a quest'ora sarà a villla...."
ricomincio a lanciare, recupero stop and go sempre jerkando raccolgo si e no un 5 metri di filo e sento una testata decisa... stavolta ferro, 2, 3 volte e la frizione e regolata, fa un paio di fughe laterali poi inizia a saltare, "n'aruzzu (barracuda)" un paio di minuti ed è a riva... cambio artificiale  monto un max rap colore sardina, stesso recupero terza abboccata... ecc. ecc.... praticamente sono stato un ora e mezza a pescare ed ogni due lanci avevo un abboccata, tantissime slamate, 7 catturati e 2 trattenuti.. hanno praticamente abboccato ad ogni tipo di plastichetto, quelli che ho usato oltre quelli mensionati sono il saltiga, e un angel kiss spalettato comprato di seconda mano a 5 euro... alle 12:30 ho smontato, ma non perchè i pesci non abboccavano più, ma perchè ero più che soddisfatto e domani si lavora!!!

adrenalina a milleeeeeeeeeeeeeee   calabria

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


7
SEGNALAZIONI DAL WEB / guardate un poco che se mangiato questo tigre-
« il: Settembre 09, 2010, 13:38:53 »
Girovagando su internet ho trovato questa notizia...

Squalo aveva resti umani in stomaco


-Tre pescatori hanno catturato a circa 38 miglia a sud di New Providence, nelle Bahamas, uno squalo tigre  di quasi quattro metri. Non appena issato a bordo, l'enorme pesce ha rigurgitato un piede. I tre uomini hanno subito avvertito la polizia che ha inciso il ventre dello squalo e vi ha trovato altre parti del corpo. I resti apparterrebbero a un uomo di colore e di buona corporatura. Ma non si sa se fosse già morto o sia stato ucciso dal pesce.


La tranquilla battuta di pesca si è presto trasformata in un giallo. Dopo il piede sinistro, nella pancia dello squalo sono stati trovati anche il piede destro, le braccia e parte del tronco. Ora sono da stabilire le cause della morte dell'uomo.

Gli investigatori hanno formulato due ipotesi: potrebbe trattarsi di uno dei tanti immigrati clandestini che cercano di raggiungere le coste della Florida e a volte sono vittime di naufragi; oppure potrebbe essere uno dei tre uomini scomparsi in mare nell'ultima settimana, dopo aver segnalato problemi al motore della propria imbarcazione.


qua c'è il link
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
n.b. ci sono immagini molto forti, mi raccomando

8
SEGNALAZIONI DAL WEB / cattura ruvetto su "surf casting magazine"
« il: Aprile 02, 2010, 23:07:35 »
Ciao a tutti
passando di fronta ad un edicola 10 minuti fà ho visto nella vetrina un numero della rivista surf casting magazine su cui era segnalata la cattura di un ruvetto "un predatore degli abbissi catturato a surf", purtroppo vista l'ora era chiusa e non ho potuto comprarne una copia.
Non so se sbaglio ma mi e parso che fosse quello di cui si parlava qualche mese a dietro in un topic aperto da Peppino (Lo conoscete? ( IL RUVETTO ) )?

9
ALTRE PREDE / Pesce pappagallo...
« il: Ottobre 11, 2009, 22:55:35 »
ciao a tutti
oggi al porto di villa un tizio che pescava all'inglese ha  preso due pesci pappagallo di circa 500 grammi.....
sapevo che lampedusa era paticamente piena, ma questo dimostra che sono arrivati anche "in continente"...
tra un po di tempo si cominceranno a prendere anche nell'alto tirreno e jonio, speriamo non facciano tanti danni negli ecosistemi che colonizzeranno....  

10
ciao a tutti, come tutti durante le vacanze ho dedicato qualche giorno alla pesca, e in uno di questi mi sono recato nei pressi di una foce sulla costa ionica a pescare con dei cefaletti presi il giorno prima. Arrivato sul posto, noto un mare increspato da un moderato vento di libeccio, con onde di 1 metro circa. Monto 2 canne e innesco due pesci di circa 15 cm a teleferica, e per fargli superare l'onda faccio il classico lancetto, ma il vento frontale bloccava le esche pochi metri oltre il bagnasciuga. Risultato era che i pesci dopo 20/30 minuti venivano spinti quasi a terra.... e mi toccava rilanciare ogni mezz'ora. Mentre ero arrivato a l'ennesimo lancio, mi accorgo dell'arrivo di una jeep scura, che portava il logo di calabriapesca... era la spinning-mobile di vincenzospinning, il quale dopo avere parcheggiato l'auto ad un paio di metri dalla riva, scende e inizia a montare una canna da spinning. Avevo avuto l'occasione di incontrarlo lo scorso anno in un altro spot, e di scambiarci quattro chiacchere, e non mi sarei aspettato di vederlo anche in questo spot. Mi avvicino per salutarlo e, sperando di riuscire a carpire qualche dritta, inizio a chiaccherare con lui mentre si prepara per la battuta.
Mentre lui inizia a fare qualche lancio, sempre con me appiccicato come una cozza, mi accorgo che per l'ennesima volte uno dei cefali serfava nel bagnasciuga. Lascio riprendere fiato Vincenzo, e vado a rilanciare la mia esca... mentre stavo per lanciare, vincenzo mi blocca, e mi dice "guarda che ti conviene pescare con il piombo derivato con questo mare, altrimenti passi la serata a rilanciare, e a controllare le canne", e io "mh......, si.... e com'è si fa?"......    vincenzo, senza fare una piega appoggia la canna, e mi dice "veni cu mia (vieni con me) " lo seguo fino alla sua jeep, apre il portellone postriore e mi ritrovo davanti agli occhi un mini negozio di pesca, con tutto quello che ti può servire per la pesca da riva.... io rimango imabambolato per un paio di secondo, durante i quali vincenzo comincia a tirare fuori, nylon, ami, cavetto, pinze, ecc. Mentre prepara il terminale, mi spiega il perchè sta usando quel tipo di filo o di nodo,  o perche il cavetto deve avere quella misura o non quell'altra, e tutto con dovizia di particolari e dati tecnici...
Mi è dispiaciuto veramente non avere a disposizione un telefono che potesse filmare il tutto, Vincenzo oltre ad essere un bravo pescatore è anche una persona piena di passione, con una grossa voglia di trasmettere al prossimo la propria conoscenza e il proprio sapere.... se mi permettete il termine "un Professore".
E  alla fine, non ha tralasciato l'innesco e lancio.....
seguendo il consiglio di vincenzo preparo anche la seconda canna allo stesso modo, incrocio le dita...
Siamo rimasti poi altre due ore a pescare, non riuscendo a prendere niente nonostante due belle mangiate appena scaduto il libeccio, una delle quali a sbattuto una delle mie canne per terra,  tutte nell'arco di 10 minuti... "probabilmente spigola"  dice Vincenzo, infatti i cavetti  non erano sfibrati, ed il cefali spariti....
Comunque a me è bastata, anche se a mani vuote sono tornato a casa contento, sia per le due botte di "adrenalina da abboccata" che per avere ricevuto una lezione magistrale di pesca con il piombo derivato (tutto merito di Vincenzone), e con la speranza che la prossima volta la mangiata potrebbe andare a buon fine....

ciao a tutti e ancora grazie a vincenzospinning

11
PESCA FORUM BAR / SERRA NELLO STRETTO
« il: Settembre 01, 2009, 01:29:12 »
ciao a tutti, come credo la maggior parte degli utenti anche per me le vacanze sono finite (ed ancora cappottone d'agosto, come da tradizione), quindi stasera sono dovuto rientrare a Messina dato che domani inizierò a lavorare...
Quando sono arrivato a villa, verso le 21, c'era un vento sostenuto, penso libeccio,  e la superficie del mare iniziava ad incresparsi. Dopo circa 10 minuti ero sulla Vestfold, nave traghetto di una compagnia privata che collega Villa S. Giovanni con Messina, dotata di  due ponti auto il più alto dei quali con vista panoramica sul mare....
Proprio su questo ho parcheggiato la mia macchina, e come credo ognuno di voi avrebbe fatto, mi sono subito affacciato sul mare per curiosare, avendo anche notato prima di imbarcarmi un tizio che faceva spinning.
I fari laterali della nave, in genere accesi quando la nave è in porto, erano spenti quindi non avevo al possibilità di notare niente in acqua, se non movimenti in superficie.
Poco prima della partenza, i fari della nave si sono accesi, ed in questo momento al mio fianco c'erano due ragazzini con la madre che cercavano di vedere i pesciolini in acqua, mentre io ero distratto da esemplari di "mammifero", del genere "homo sapiens" di sesso femminile in quel momento in transito sulla banchina del molo... e ad un tratto sento uno dei bambini dire alla madre "che pesce è quello mamma?", guardo in basso e vedo (...  calabria ...) 4/5 ombre di vari kg di dimensioni che nuotavano velocemente in varie direzioni a circa 1/2 metri sotto la superficie, una di queste ad un certo punto si porta a pelo d'acqua, con le pinne dorsali e caudale fuori dalla superficie del mare... nuotando per un tratto di 5 metri in questa posizione e più volte e scattando su un lato, consentendomi di vederlo veramente bene... guaglio (ragazzi), un serra bellissimo, a mia misura di 4/5 kg... mi sono messo le mani ai capelli, ho provato a chiamare il ragazzo che spinnava, ma l'unico risultato che ho ottenuto è stato di allontanare la signora con i due bambini, facendomi scambiare per pazzo.... dopo un paio di secondi la nave a avviato le eliche e addio spettacolo!!

un bellissimo momento.... "onore ai serra"


12
PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE / bigattino si, bigattino no....
« il: Luglio 22, 2009, 23:21:58 »
E da un po di tempo che volevo aprire questo topic, ma per varie cause ho rimandato la cosa per almeno 3 mesi. Ma leggendo sul sito (le catture di minosse), ho pensato che fosse il momento giusto. ..
Mi riferisco all'uso del bigattino come esca per la pesca in mare, esca oramai comune su tutte le coste calabresi e non, e quanto mai catturante.
Io lo uso molto raramente, le volte che l'ho usata si contano su una mano, sia perchè non sono mai riuscito a tirare fuori dall'acqua niente se non boghette e pagelli minuscoli, (ma d'altro canto ho visto personalmente prendere con quest'esca pesci da paura) e sia perchè, senza rimproverare niente a nessuno e rispettando chi la usa, a visto veramente fare stragi di spigole e orate minuscole. Poi se aggiungiamo le voci di popolo che lo additano come ammazza pesci, la mia simpatia verso il povero bigattino scema ancora di più...
Che sia un esca non presente normalmente in ambiente marino non credo sia un fatto eclatante, anche altri tipi di esca che normalmente usiamo, come il coreano (da notizie lette sul sito, solo che ora non ricordo su quale topic) o anche il "pane", vengono da ambienti totalmente differenti.
Il fatto che piaccia ai pesci è forse dovuto ad un probabile elevato contenuto proteico e lipidico della larva, questo, associato alla motilità e vitalità della larva in ambiente marino e di acqua dolce, ne giustifica il forte potere attirante.
E' comunque vero che questa tipo di esca è stata vietata in molti ambienti ristretti, come laghi o torrenti, ma ho anche notizie di divieti anche sulle coste della corsica, anche se non posso confermare questa notizia.  Il perché sia vietato io non lo conosco, se per l'elevato potere attirante o per danni all'apparato digerente dei pesci di acqua dolce. Magari qualcuno che ne sa più di me potrà darci qualche notizia precisa a tale proposito, cosi magari molti dubbiosi che guardano un po male questa larva si ricrederanno, magari cominciando anche ad usarla in modo proficuo....

13
PESCI & CATTURE / Pesca con lo striscio (di Ture)
« il: Ottobre 28, 2008, 00:16:05 »
ciao a tutti, un paio di giorni fa avendo un paio d'ore a disposizione ho deciso di rilassarmi in riva al mare con un amico, e ovviamente porto con me un paio di canne, una per fare l'esca, e una per "tefelerizzarle"....
a tale proposito inizio a fare due lanci con uno striscio e un pezzetto di silicone come esca, per provare a prendere qualche leccia stella. faccio un paio di lanci e riesco ad all'amare un "pescietto" a un paio di mt dalla risacca, che a prima vista sembrava una piccola stella, ma quando la guardo meglio mi accorgo che presenta caratteri differenti, come la pinna caudale con una venatura giallastra, tipo le giovani ricciole, ed in più la linea laterale ricorda quella tipica dei sugarelli, "spinosa" per intenderci. quando l'ho messa nel secchio ho notato anche che la colorazione della parte dorsale era fasciata, può pure darsi che questo sia un carattere degli individui giovani della specie....  comunque non è stata usata come esca, solo un paio di foto e poi l'ho rimessa in acqua...  può darsi che sia una ricciola fasciata???
 


Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login.[IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE][IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE]/img231/5121/immagine266up0tn1.jpg

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login.[IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE][IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE]/img50/2464/immagine267tj6eo8.jpg

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login.[IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE][IMMAGINE NON DISPONIBILE SI PREGA GLI AUTORI DI RICARICARE LE IMMAGINI GRAZIE]/img231/4170/immagine268fy7qx1.jpg

14
SURFCASTING / ...e proprio sulla risacca.......
« il: Ottobre 12, 2008, 12:41:02 »
vi racconto un paio di ore di pesca, che onestamente non so se definire PAF o surf casting.... forse una via di mezzo!!
comunque, venerdì sera esco dal lavoro, e per rientrare devo passare sulla litoranea, che costeggia per un paio di km la spiaggia, e ovviamente cosa che fanno tutti gli appassionati presto attenzione per verificare se c'è gente a pescare, e devo dire che c'è ne stava parecchia.... poi era scaduta di una mezza sciroccata... mi sono detto "prendiamo una confezione di americano, tanto per passare un paio di ore sulla spiaggia".... cosi ho fatto, mi fermo al negozio di fiducia, prendo solo una confezione, perchè sabato mi tocca un matrimonio di una collega, poi domenica si vedrà....
arrivo a destinazione, sistemo un paio di cose, mando una mail ad un amico... dopo questo prendo l'attrezzatura e scendo in spiaggia, proprio sotto casa. Monto solo una canna con un piombo da 100 e un long harm di 1.5 mt dello 0,16, "se  mangiano preparo anche l'altra"... inizio a pescare e subito i pesci mi segnalano la loro disponibilità a collaborare, in primis dei paurotti di 50-100 gr che rilascio sperando che un loro fratello maggiore si faccia sentire... ma all'amo si presenta un bel paqgello (scazzupulo dalle mie parti) stimato sui 400 gr scarsi.... "beh monto l'altra canna" ho pensato...
fatto.... lancio e dopo altri due paurotti che rosicchiavano l'esca spunta un sarago, che si batte come un dannato.... lui i 400 gr c'è li ha tutti...
 continuo a lanciare e dopo la visita di un amico vedo una delle canne con il filo a bando (segno premonitore che a volte mi regala delle sorprese...), prendo la canna la metto in tensione, e sento delle testate da paura.... la frizione parte per un paio di metri, poi si lascia recuperare per un bel tratto e riparte più forte di prima, e si dirige verso una boa di ancoraggio lasciata sotto casa mia quest'estate...  se si intreccia sulla corda addio pesce... ma fortunatamente si ferma, e per paura di sta boa maledetta lo forzo quasi fino a terra pompando... non corre ma da testate, e pesante, appena vedo il piombo riparte portandosi dietro 10 mt di filo verso sta cavola di boa...  ma si ferma senza danni, "è fatta...." lo porto a riva, lo vedo con il riflesso del lampione.... mi tremano le gambe.... lo porto con il muso fuori dall'acqua... e stam!!! e proprio sulla risacca una testata e spezza il terminale....  resto come uno scemo, poi realizzo mi arrabbio, non so con chi prendermela... ma doveva andare così... a me resta un poco di adrenalina in corpo, 10 minuti di divertimento  e la speranza di rifarmi alla prossima....

ripreparo il terminale, questa volta con uno 0,25 (penso ai consigli di OLTREMARE, "dimenticate lo 0,16 e usate uno 0,25" e mi mangio le mani...) ma le condizioni del mare cambiano, si alza una forte corrente e i pesci smettono di mangiare...

cerco di consolarmi pensando che non mi posso lamentare ( ;D) ho preso un bel sarago e uno scazzupolone, in piu 4 paurotti che avevano ingoiato l'amo (ne ho rilasciato una decina), e poi 10 min. di divertimento non indifferente e a un prezzo modesto...

ciau..... 


p.s. mi scuso per la mancata documentazione fotografica... ma la mia macchinetta è ko, e non possiedo cellulare con fotocamera.

15
PESCA NEI PORTI & PESCA IN FOCE / come si procurano le anguille???
« il: Settembre 29, 2008, 22:23:33 »
ciao a tutti, avrei un richiesta per quelli che praticano la pesca delle anguille, se potrebbero darmi qualche consiglio sul modo più pratico per procurarle.
parlando con qualche amico, mi hanno detto che in genere si usa un largo guadino fatto con retino sottile, e stanando le anguille ai sui fondi dei torrenti con una badile (na pala), ma anche con i piedi. se ho capito bene si deve essere in due, uno che regge il guadino, a valle, e l'altro che smuove il sedimento subito a monte.... in modo tale che i pesci disturbati si stanano e vengono trasportati dalla corrente nel retino... ma ovviamente questo richiede la presenza di almeno due persone, e le idonee condizioni del luogo di pesca.

forse può sembrare buono, ma se uno è solo? metodi alternativi da potere praticare? 

16
PESCA NEI PORTI & PESCA IN FOCE / brutti incontri in foce
« il: Agosto 08, 2008, 16:24:28 »
Ciao a tutti, sono nuovo del forum e sicuramente pochi mi conoscono...
vi racconto una mezza giornata di pesca in foce , con teleferica. Arrivo sul posto verso le 6, e filo il primo cefalotto, inizio a preparare la seconda canna, e qualcosa abbocca sul primo pesce, anche se la frizione che non parte e la canna che si flette leggermente non fanno pensare ad un gran pesce..
Recupero, aspettandomi una vorace spigoletta di piccole dimensioni, ma mi ritrovo allamata una tracinona di circa mezzo kg... non male ho pensato, se la giornata comincia cosi... invece era proprio finita li, piscatoriamente parlando... ma non per altri strani incontri.. verso le dieci arriva una barchetta di pescatori e calano una sciabica dalla mia sinistra, tutta intorno a me fino a dieci metri alla mia destra... pazienza ho pensato e senza protestare (erano 5 energumeni) recupero le mie canne e aspetto che finiscano!!
Ripreparo le canne,e intanto si erano fatte le 11 circa e per ammazzare il tempo faccio un giro fino alla foce, e intanto telefono ad un amico. Torno alla mia postazione, e trovo il secchio dove era riposta la tracinona (che nel frattempo avevo pure pulito) rovesciato e il pesce sparito... alzo gli occhi e vedo un canazzo nero a pelo lungo che si allontanava, sera ingurgitato la tracina, alla faccia mia.... mamma che nervoso, non ricordo quante glie ne ho dette, ma oramai il mio piatto di spaghetti con la tracina era bello e andato. Alle dodici raccolgo tutto e vado... l'ultima soddisfazione e stata di osservare una mangianza a 50 metri da riva che ha fatto bollire l'acqua per qualche minuto, ma il tutto era lontano dalle mia esche... Spero in maggiore fortuna per la prossima volta, intanto se qualcuna si trova a pescare in foce faccia attenzione a cani randagi.... e pescatori dispettosi...
alla prossima e in bocca al serra (senza cavetto naturalmente  )

Pagine: [1]