Visualizza post - PLUTO53

Welcome to CALABRIA PESCA ONLINE - FISHING COMMUNITY.

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - PLUTO53

Pagine: [1]
1
PESCA A FONDO / Re:Grufolatori e Flotter
« il: Agosto 02, 2020, 17:15:41 »
Salve Xander. purtroppo patisco lo stesso problema, per quello che ho capito alzando l'esca dal fondo i grufolatori non li prendi o meglio, potresti prenderli se in quel momento non grufolano.  Recentemente in Calabria, zona Longobardi, ho fatto diversi tentativi giocando sul diametro, la lunghezza del terminale e la grandezza del flotter, la mia idea era di alzare l'esca quel tanto che bastava per evitare di dar da mangiare ai granchi, non ci ho cavato un ragno da un buco nel senso che se non mangiavano i granchi non mangiavano nemmeno i pesci. Sicuramente riproverò ancora un sistema dovrebbe esserci perchè sppendere €. 15,00 in arenicola per farla mangiare ai granchi non ha senso, forse con altre esche.....

2
Sulla roccia cambia tutto e qui non ho molta esperienza, non credo sia indispensabile effettuare possenti lanci, so che moltii usano un piombo a perdere o sistemi in grado di sganciarlo se incagli senza perdere la preda (cerca su you tube ci sono dei video che spiegano bene come fare). Ti suggerirei una girella tripla, da una parte il filo della bobina, al centro il terminale, sotto uno spezzone di filo più sottile a cui legare il piombo; se incagli tirando perdi il piombo, non il pesce. Un piccolo suggerimento, tutte le volte che recuperi dai delle possenti ferrate in modo di staccare velocemente il piombo dal fondale e non farlo strisciare, ne perderai sicuramente molti meno.
Porto corsini è tutta una altra storia, fondo sabbioso se non melmoso, alghe, bassi fondali, si insidiano cefali, anguille,spigole e grufolatori vari a seconda delle stagioni.

3
Salvo, il diametro del filo in bobina dipende da quali pesci vuoi insidiare, dalla conformazione del fondo e dal tipo di piombo (esempio se devi scalzare dal fondo un piombo a piramide o uno spike insabbiato o spofondato nel fango, serve un filo che resista alla trazione che tu dovrai eserciterai sulla canna nella fase di recupero - se vuoi insidiare grossi pesci tipo tonnetti, serra, lecce, ecc serve un filo resistente in tutti gli altri casi puoi farne a meno); poi dipende sempre dal diametro del terminale a cui è fissato l'amo.
Con uno 0,40 difficilmente puoi lanciare 130 g. a tutta forza, massimo 120 grammi, poi dipenmde sempre dal tipo di lancio e dalla forza che tu imprimi alla canna. Pescando dalla spiaggia utilizzo shock leade dello 0,40 fino ai 115 max 120 grammi poi passo a diametri superiori.
Con il vento e/o il mare mosso sarebbe condigliabile usare fili sottili per opporre meno resistenza ed evitare che la lenza finisca in bando.
Mi sembra più bilanciata l'impostazione della seconda canna con 0,25 in bobina + shock leader 0,57 (preferisco il conico) poi come ho scritto prima, dipende dal pesce, dal fondo, dalle alghe e da come si infossa il piombo.
Ovviamente queste sono mie considerazioni personali altri più esperti potranno ragguagliarti meglio.

4
Ciao Per quello che ne capisco:
1) 100 grammi sono pochini per mettere il filo in tensione con una canna da 200 g.
2) il tipo di piombo incide come pure il tipo di fondale.
3) il nylon 0,40 a mio parere oppone molta resistenza al vento ed alle onde per cui il "tiro" è ancora più difficile mantenerlo, oltretutto la resistenza del filo al vento ed al moto ondoso, tende a far "camminare" il piombo.
In queste situazioni è necessario trovare un compromesso, tra lo spessore del filo con eventuale shock leader, la grammatatura ed il tipo del piombo.
Poi altri più esperti di me potranno dirti meglio.

5
Prendo spunto da questa "datata" discussione per chiedervi se qiualcuno di voi ha provato/utilizzato monofili in Nylon Marca Akami. in particolare Akami MG Line Rosa, Akami Unero Fluoro Green, Akami Blue Moon. Casualmente ho trovato questi mionofili sul web dove vengono pubblicati carichi di rottura assai elevati per il nylon.

6
Salve a tutti, non so se questa è la stanza giusta per questo appello.
Sabato scorso 27 giugno verso mezzanotte ho dimenticato nel parcheggio antistante la spiaggia di Longobadi Marina (lato Nord direzione Fiumefreddo, dove termina la strada che costeggia la ferrovia, lato mare)  una custodia per canne di colore rosso con all'interno 2 canne Italcanna  (Terranova 170 e Miura) + 3 picchetti.
Se qualcun le avesse trovate.....

7
Ciao Romagnolo, io vivo in provincia di Rimini ed ho sempre avuto il pallino di trasferirmi in qualche isola del Mediterraneo
Rispetto ai laghetti il mare, sopratutto quello del canale di Sicilia, è molto diverso, ma qualche tecnica acquisita potrà esserti utile.
Ho imparato che per prendere i pesci non è necessario lanciare lontano, anzi a volte li abbiamo sotto ipiedi senza rendercene conto. E' però necessario avere ben chiaro cosa si vuole pescare, se pesci di fondo o a galla, le varie speci presenti, le tecniche e gli attrezzi sono poi una logica conseguenza.   

8
Ciao, io di errori ne ho fatti e ne faccio ancora tanti, non vergognarti a raccontarli. Alcuni li ho risolti leggendo sul web, ci sono alcuni buoni siti che spiegano molto bene le varie tecniche e le cose da fare e sopratutto non fare. Ci sono blog e forum con spegazioni e video molto semplici e comprensibili, seguendo i vari suggerimenti ho risolto parecchie cose e prendo sempre meno cappotti. La materia è piuttosto vasta.

9
BEACHLEGERING & BEACHLEDGERING / Info Daiwa Specialist Surf 150 g.
« il: Giugno 17, 2020, 20:51:56 »
Mi viene proposta la Canna in oggetto, dal punto di vista estetico l'attrezzo mi piace, è leggero, ben bilanciato, anellatura fuji serie K,  look accattivante; nutro però qualche perplessità che vado ad elencare
1) range di piombi effettivamente lanciabili; non sono un provetto lanciatore, above e side leggermente angolato (qualdo il terreno lo permette) sono il miei lanci.
2) facilità di caricamento con frammature intorno a 85/100 grammi.
3) tenuta in pesca con mare leggermente mosso.
4) affidabilità nel tempo della slitta porta mulinello Fuji LS 7.
5) assistenza Daiwa in caso di rotture (leggo post contrastanti circa la disponibilità di parti di ricambio e circa l'efficienza e tempestività).
Sarebbe la mia prima 3 pezzi, fino ad ora ho utilizzato solo canne telescopische (leggi Mitchell Tele Mediterranee, Italcanna Miura e Vertigo, Veret Travel Surf 150).
Qualcuno di voi possiede o conosce la canna Daiwa Specialist Surf 150 g. può aiutarmi a dipanare iu miei dubbi ???

10
BENVENUTI su CALABRIA PESCA ON LINE / Un saluto ed un grazie.
« il: Novembre 20, 2019, 16:15:11 »
Grazie per avermi aiutato a scegliere le mie prime canne da Surf (più paf) , da qualche mese leggo alcune vostre discussioni le quali mi hanno molto aiutato nella scelta.
Non sono Calabrese, bensì Romagnolo, esattamente vivo in provincia di Rimini, mi auguro che ciò non rappresenti per voi un problema.
Vengo abbastanza frequentemente in Calabria.

Pagine: [1]