Visualizza post - Free_Sp1r1t

Welcome to CALABRIA PESCA ONLINE - FISHING COMMUNITY.

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Free_Sp1r1t

Pagine: 1 ... 3 4 [5] 6 7
81
la mia e-mail è di dominio publico ovunque... @@@@@@@@@@@

cmq vorrei farti un paio di appunti su quanto da te detto, non per presunzione, ma per evitarti errori che anche io ho commesso ....

Citazione
Io in gara uso visto che sono in diurna la maggiorparte delle gare uso come trave il falcon prestige 0,40 (se trovo la scaduta, altrimenti se paf 0,28/0,30), e come terminale 0,25/0,26 seguar.

Io a suo tempo usavo travi dello 0.24 a paf con piombi da 80 gr, e tutti mi rimproveravano xkè nn era adeguato...e io rispondevo che tanto nn si rompeva...e loro mi rispondevano che allora nn stavo lanciando come si deve....sai chi aveva ragione??loro!!...appena conosciuti alcuni agonisti, il presidente Piero mi insegno a lanciare sfruttando al massimo la canna, e ti assicuro che facevo molti ma molti metri in più, ma nn con lo 0.24...lo 0.24 mi scoppiava!! per poter lanciare come si deve, ho dovuto ricorrere a shock leader dello 0.40 (12kg) quando usavo piombi di soli 80 gr e questo a paf... con una scaduta, con mare mosso quindì, se nn usi travi dello 0.50/0.60 e piombi di 150 gr(125 si usa in scadute avanzatissime), nn stai in pesca, non lancerai il piombo senza rompere il trave e nn recupererai mai grosse prede che ti faranno ciao dalla riva dopo che hanno spaccato il 40 grazie all'aiuto di un'onda  ;D

Terminali a paf dello 0.25??...io a paf uso lo 0.15 o massimo il 0.20 questo per una pesca leggera...poi dipende dalla preda che si cerca....in gara si arriva anche ad usare lo 0.12 

Citazione
Avendo fatto una gara di surf ultimamente, ho adottato una particolare montatura.
(Ringraziamento a Oltremare, visto che è il "mio padrino") e mi ha consigliato che la velocità è la nostra arma vincente e ho optato ad una montatura rapidissima eseguita sullo shock cosi semplificata:
Shock legato alla lenza madre con nodo albright, 2perline in vetro di murano, girellina del 14 bad bass, 2 perline di vetro di murano e 1 stopper in caucciù e moschettone a sgancio rapido per piombo.

Oltremare ti ha detto che la velocità è fondamentale vero....ma della tua montatura, nulla è veloce....ti spiego in breve il perchè: se "stocchi in lancio" o rompi per via di una preda, al 99% la rottura avverrà al nodo di giunzione fra lenza madre e shock leader, quindì nn solo tu dovrai rifare la montatura, ma dovrai sostituire anche lo shock leader....se devi sostituire un bracciolo rovinato devi stare lì a rilegarlo, o se vuoi cambiare tipologia di montatura devi tagliare e rifare tutto...quindì è ovio che al primo imprevisto, ti giochi anche mezz'ora di pesca con quella canna .... -.-'

Usare i travi intercambiabili con gli appositi sganci rapidi ti permette inazitutto di poter cambiare tipologia del calamento in qualunque momento, sostituzione di un bracciolo/trave in un istante (cambierai direttamente tutto il trave completo di braccioli che prima della gara avrai provveduto a stendere sullo stendino apposito da travi)...i vantaggi del trave intercambiabile sono evidenti...in una gara dove hai un tempo ben determinato per prendere più prede degli altri, spesso diventa fondamentale il tempo che stai in pesca, e se inizi a perdere tempo per rifare braccioli e travi...ciau 'core!!  calabria

dammi il tempo di arrivare a casa e ti posto un pò di foto di travi 

82
a giudicare dal peso che ha la canna il 4000 nn dovrebbe starci male come peso (Alivio o Exage)....aspettiamo e vediamo cosa dice Oltremare ^^


P.s. se compri Exage o Alivio, nn vale la pena comprali online: quello che risparmi online, li spendi di spese di spedizione  ;D

83
Mi domando cosa ti stiano insegnando i tuoi compagni di team... calabria3 ...come già ti ha detto Oltremare, è da quando esiste la pesca che la lenza madre è quella della bobina....quello che tu chiami lenza madre è il trave...nn ha altri nomi ^^



come puoi vedere dall'immagine la differenza fra trave e bracciolo/terminale, così nn facciamo più confusione...ora tu comprenderai che la parte che potrebbe insospettire il pesce è il terminale visto che è collegata direttamente all'amo con l'esca...mentre il trave in se nn insospettisce il pesce...da quì la conclusione che se proprio vogliamo usare il fluorocarbon, è opportuno usarlo dove serve, cioè sul terminale ^^

Per cui, come in molti ti diranno:

-Seaguar (miglior fluorocarbon secondo me) per i braccioli/terminali
-Falcon Prestige per la costruzione di travi

C'è da dire che tu ti sei trovato bene con il Falcon  Prestige come terminale, e io ti dico: "Sti ca..i!!"...ovio, prima dell'avvento del fluorocarbon era considerato il miglior filo per terminali e travi!! ovio che ora se ne faccia un'uso massiccio per itravi visto il basso costo calabria

In definitiva nell'ambito dell'agonismo se proprio nn vuoi avere scrupoli e i soldini nn mancano, fai trave e braccioli in fluorocarbon (l'80% del tempo di gara si fà in diurna), ma quando vai a pesca per diletto e per allenarti usa il falcon prestige per i travi e il seaguar per i terminali di giorno, mentre di notte puoi usare tranquillamente il Falcon Prestige anche per i terminali  


Oviamente questo è il mio modo di vedere le cose, ognuno interpreta la pesca come preferisce, alla fine è anche questo il bello  


P.s. riusciresti a postarmi una foto di uno dei tuoi travi da gara?...poi ti posto la foto di qualcuno di quelli che usavo io al tempo in cui mi volevo cimentare con l'agonismo ^^

P.s.2. il Seaguar costa € 12 o di più, ma le bobine nn sono da 100 mt...magari!!!...sono da 50 mt!!! calabria

84
Shimano Alivio o Exage Rb di taglia 4000....economici e validi ...ma se poi puoi arrivare a spendere sui 120 euri a mulo, allora ti consiglio gli Ultegra xsb 5500 che potrai anche utilizzare con canne con range 80-130, per cui è un mulo che ti durerà nel tempo come meccanica e come utilizzo 

In ogni caso il mio consiglio è sempre di provare il mulo sulla canna aperta in negozio in modo da vedere se l'attrezzatura nel complesso è ben bilanciata 

85
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Sacrosanto quanto ha detto Free ma devo muovere solo un piccolo appunto.
Per quale motivo si frequentano i Forum su internet? e, per quanto ci riguarda, questo Forum?
Molto semplice: scambiare pareri, opinioni ed esperienze e dare e ricevere consigli. I consigli di solito vengono dati sulla base di esperienze personali. Se si suggerisce di acquistare il tale articolo è perchè ci siamo trovati personalmente bene. Se si sconsiglia l'acquisto è perchè si cerca di evitare che glia altri commettano i nostri stessi errori. Bisogna tener conto che, invece, quanto consigliato dalla stampa di settore il più delle volte è il risultato di un'operazione commerciale che ha il solo scopo di reclamizzare quel tal prodotto di quella tale marca senza, spesse volte, conoscerlo nemmeno.
Ho avuto modo di leggere qualcosa scritto da quel signore che hai citato in materia di surfcasting e posso dirti che sono rimasto veramente inorridito e sgomento di come, per motivi commerciali, si possa spacciare per surfcasting qualunque cosa che permetta di pescare.
Caro Free ricorda che i consigli dati su questo Forum sono altamente disinteressati e nessuno di noi, per quanto io sappia, ha un'azienda sponsor alle spalle.
Ciao 

nessuno mette in dubbio la bontà dei consigli di questo forum...magari fossero esistiti i forum quando ho iniziato io...c'era solo la stampa di settore, e allora bisognava prendere con le molle i prodotti che ci proponevano, comprarne dei campioni e testarli in prima persona ....il mio consiglio di acquistare qualche libro deriva dalla sensazione che ho avuto leggendo il topic, che l'amico Gnegne fosse in preda alla confusione totale ed avesse bisogno di una schiarita ed una buona infarinatura generale, per poi approfondire sul forum ^^

Gnegne, ora sono a lavoro e nn posso controllare, ma se nn ricordo male, il Falcon Prestige nn è fluorocarbon....questo significa che tu stai facendo i travi in fluorocarbon e i terminali no....dovrebbe essere l'inverso 

86
Ci tengo a puntualizzare un'equivoco che ho letto nel discorrere il topic....di "conico" nel mondo dei monofili ci sono due tipologie:

-monofilo conico: ovvero bobine di filo di circa 220 mt con cambio di colore ogni 25 mt e gli ultimi 20 mt con diametro che aumenta in modo conico fino agli ultimi 8 metri dove raggiunge il suo massimo diametro, e in ogni caso nn presenta nessuna giunzione per tutti i suoi 220 mt. lo si trova con diametri a partire dal 20/40 (0.20 per i primi 200 mt che poi diventa uno 0.40 negli ultimi 8 mt) a salire fino alle più classiche configurazioni da surf. Comodissimo in presenza di alghe, ma ha il piccolo problema di avere come parte più debole quella vicino al pescatore.

-shock-leader conico: è una matassa di filo composta da circa 5 spezzoni di shock leader conico, in pratica sono spezzoni di filo di una decina di metri con un diametro iniziale simile ai comuni diametri dei monofili in bobina per poi aumentare in modo conico fino ad assumere il più classico dei diametri da shock leader...un pò come le bobine di monofilo conico ma senza i 200 metri di filo di pari diametro. Vantaggio di poter effettuare un nodo fra diametri simili...svantaggi nn ci è permesso di fare uno shock leader della lunghezza che più riteniamo opportuno. (imho valido per la paf a lunghe distanze alle mormore)

******************************************

Rispondo dapprima al tuo quesito sui trecciati....

PRO
-diametri minimi ed elevato carico di rottura
-maggiore distanza nel lancio

CONTRO
-a contatto con la roccia esplode a differenza del nylon che resiste molto di più
-il prezzo è elevato...per 270 mt(il minimo per un mulo) ci devi appoggiare la carta da 50 euri e se rompi a metà hai buttato 50 euri nel cesso   ;D....
-è privo di elasticità, e da quì ne consegue che con un minimo di onde è facile spiombare in quanto tutto il lavoro lo deve fare la canna, mentre il nylon aiuta la stessa
-il trecciato attira maggiormente le alghe...provare per credere

-questo nn è un vero e proprio contro, ma se i migliaia di garisti che sono disposti a spendere 600euri per avere la canna di ultima generazione/moda anche se nn gli serve, come mai nn lo adottano in bobina?...evidentemente i contro elencati sopra, fanno pendere l'ago della bilancia  a favore del nylon

******************************************

Capisco la tua paranoia con i vari nomi e prodotti...anche io quando ho iniziato 8 anni fà con la pesca in mare ero nella stessa situazione...entri nel negozio di pesca e ti ritrovi di fronte immensi parete imbottite di robine molto belle che vorresti avere, ma che poi effettivamente nn ti serviranno mai...ti serve un'amo? e finisci nel cadere nell'oblio alla ricerca del nome o del modello assoluto!! ;D calabria ...ti capisco fratello!! calabria

Io ho risolto comprando qualche libro di Mimmo Marfè (ne ha fatti vari sul surf ed è sempre pronto ad elargire nomi e modelli...alla fin fine è questo quello che vogliono i pescatori neofiti) o qualche rivista di settore...sentirai pronunciare e publicizzare molti prodotti...a te nn resta che comprarli un pò alla volta e testarli sul campo....xkè quello che va bene per gli altri nn è detto che vada bene a te...un es.?? parlando in questi giorni con Oltremare, ho scoperto che gli ultimi ami che avevo comprato della Tubertini, sono un modello che lui usa spesso per l'arenicola e ci si trova bene...io dopo averli provati li ho messi da parte in quanto nn mi piacciono...1 di essi dopo due mormore era mezzo deformato  calabria

Devo provare e riprovare da solo per riuscire a trovare il tuo migliore assetto di pesca ...io al massimo ti posso dire quelle poche certezze che si sono instaurate in me....

Shock Leader - Black Power (mustad se nn ricordo male :P)
Lenza madre - per ora sto provando il Proton della JTm (un 0.20 tiene 5.3 kg)
Travi - Falcon Prestige
Braccioli - Seaguar (nn ha rivali secondo me...costa caro, ma è il top!!)

Per costruire i miei travi uso stopper in caucciu di varie marche, perline stonfo (le trovi fissati su pratiche astine, e quindì facili da usare anche in spiaggia al buio),girelle competition bad bass, sempre della Bad Bass il Fast C New, il Micro Murphy,il keep hole, il No Link,i vari Pop Up Tube, inoltre Bait Clip Stonfo

Ami: dopo tante prove, posso dire che i miei preferiti sono quelli della Bad Bass, non xkè le altre marche nn valgano, ma semplicemente xkè sono quelli con cui mi son trovato meglio e ci ho fatto le pescate più belle, e poi con 4 tipologie di ami copri quasi tutto il parco esche:

Serie 614, classico aberdeen con occhiello piccolo....ne uso a quantità industriale nella misura del 10 innescando arenicola...nn mi ha mai tradito!!

serie 314 nella misura 8 innescato con arenicola alla ricerca di mormore, saraghi e orate sulla lunga distanza

serie 314 nella misura 6 innescando Bibi, Americano e cannolicchio alla ricerca di spigolone e orate

serie 700 nella misura 2 per il vivo, e nella misura 1/0 per inesco di grossi tranci di sarda


questo è quanto da me selezionato in anni di pesca e che io preferisco ad altri....sicuramente nella mia cassetta nn mancano mai nulla di quanto elencato sopra ....cmq se vuoi un consiglio, acquistati un bel libro libro, dagli una lettura così ti schiarisci le idee e poi .....PESCA!!PESCA!!PESCA!!!

un'abbraccio!!

87
PESCA A FONDO / Re: Che canna per la pesca dalla spiaggia?
« il: Maggio 04, 2009, 14:14:41 »
Se ti riesce di spendere qualcosina in più, ti consiglio la "Dreaming" della Italcanna....sia io che nonnoroby ne siamo felici possessori....è una canna da Beach Ledgering con due cime, la prima con azione 30-50 gr e la seconda con azione 50-100 gr....ottima balistica e sensibilità assoluta....un vero fioretto nella pesca da riva a mare calmo 

88
PESCA A FONDO / Re: Ennesimo cappotto
« il: Maggio 04, 2009, 14:06:59 »
nn solo di notte e al tramonto, ma è fondamentale che ci sia il picco dell'alta marea, che anche di giorno ha i suoi "perchè" 

Cmq occhio che la bella stagione oltre alle orate porta anche i serra...spesso capita che posti che hanno sempre reso bene in termini di pescato, d'un tratto diventano sterili....e si inizia a chiedersi "ma xkè nn mangiano??"...poi si scruta meglio il mare e si intravede il serra in caccia, o magari lo si vede saltare!!...è quello che mi è capitato venerdì mattina: il sabato precedente era andato armato in quello stesso spot di tanta di quella sarda che avrei potuto prendere centinaia di serra, e invece ho preso solo mormore, così decido che per risparmiare qualche euro di esca di ritornarci il venerdì mattina armato di bigattino e pasturatore (venerdì 1 maggio n.d.r.), alta marea quasi coincidente con l'alba...io e il mio compagno di pesca siamo fiduciosi di riuscire a prendere qualche bella preda....ma...la nostra fiducia e il nostro entusiasmo dura giusto il tempo di scendere dall'auto e di guardare il mare:....c'erano i serra che saltavano!!! calabria...oviamente in quelle condizioni spigole,orate e saraghi se ne stanno intanati e alla larga, e di conseguenza senza sarde abbiamo cappottato o quasi (io spigolotta di 30cm)  ;D
In quella stessa mattinata faccio il solito giro di chiamate agli amici per vedere come andava la pescata, e il colmo è quando chiamo Giovanni (se segui la sezione spinning in questo forum saprai chi è ;) ) che mi dice di aver girato vari spot senza vedere una pinna di un pesce in caccia...io mi metto a ridere, xkè le pinne dei pesci in caccia le ho davanti a me ma per me nn è un bene nn avendo sarde, e nn lo è nemmeno per Giovanni visto che si trovava altrove  ;D

La sera dopo, nello stesso spot, un caro amico con cui ero andato a pesca ha tirato fuori due orate (800 gr al tramonto e 600 gr sul picco di alta) davanti a me che mi disperavo di nn avere attrezzatura adeguata per raggiungere il pascolo molto distante dalla riva  ;D

Insomma, caro ETfreaKy , quello che sto cercando di dirti è di nn cambiare sempre spot, ma di inistere sullo stesso spot, quello che magari ritieni il più idoneo alla tua pesca,  questo xkè analizzando più pescate e più cappotti nello stesso posto, potrai capire quando sono i momenti buoni per ogni preda...è fondamentale, in caso di un cappotto anzichè fermarsi alla mancanza di pescato, ricercare il xkè della mancanza del pescato e del nostro fallimento così da far diventare un cappotto "elemento di crescità" del nostro bagaglio tecnico e "senso dell'acqua".

N'abbraccio,

Ernesto

89
SURFCASTING / Re: SHOCK LEADER, come realizzarlo e perché
« il: Maggio 01, 2009, 13:52:15 »
il 28 a beach ledgering mi sembra un pò eccessivo...io sulle Dreaming della Italcanna (sono canne vere e proprie da beach ledgering) ho in bobina uno 0.20 con 10/15 mt di shock leader con un carico intorno ai 12 kg (nylon se sono in pesca su fondali misti e trecciato se sono su fondali prettamente sabbiosi)....una combinazione così ti permette di pescare bene con il feeder e anche con altri travi quali pater noster o short vari, e all'evenienza con le dreaming metto su i 100gr, innesco americano o bibi e sparo lontano a distanze che con uno 0.28 e 100 gr ti puoi scordare  calabria

Ascolta un'amico, compra un bel 0.20, fagli shock leader da 12 kg , e pescherai alla grande ...il 0.28 risparmialo per il mare mosso a surf casting 

90
SURFCASTING / Re: SHOCK LEADER, come realizzarlo e perché
« il: Aprile 29, 2009, 22:12:50 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Quindi a questo punto vi chiedo se e dove adottare il trecciato.Grazie!!

sicuramente come shock leader quando serve fare distanza e quando nn ci sono scogli sommersi a dare fastidio....e poi ho sentito di qualcuno che lo usa a paf in foce ai grossi predatori proprio in bobina con canne che hanno anelli in grado di resistere all'abrasione del trecciato, ma io personalmente nn ne ho visto ancora uno che abbia trecciato in bobina, ne a surf e ne a paf  ;D

91
SURFCASTING / Re: SHOCK LEADER, come realizzarlo e perché
« il: Aprile 29, 2009, 10:14:00 »
ti provo a fare un elenco dei pro e dei contro, poi decidi tu 

PRO
-diametri minimi ed elevato carico di rottura
-maggiore distanza nel lancio

CONTRO
-a contatto con la roccia esplode a differenza del nylon che resiste molto di più
-il prezzo è elevato...per 270 mt(il minimo per un mulo) ci devi appoggiare la carta da 50 euri....
-è privo di elasticità, e da quì ne consegue che con un minimo di onde è facile spiombare in quanto tutto il lavoro lo deve fare la canna, mentre il nylon aiuta la stessa
-il trecciato attira maggiormente le alghe...provare per credere

-questo nn è un vero e proprio contro, ma se i migliaia di garisti che sono disposti a spendere 600euri per avere la canna di ultima generazione e di moda anche se nn gli serve, come mai nn lo adottano in bobina?...evidentemente i contro elencati sopra, fanno pendere l'ago della bilancia  a favore del nylon ;)


92
GRUFOLATORI / Re: mormore marchigiane...
« il: Aprile 29, 2009, 09:52:45 »
con quali esche usi sempre gli ami a paletta Nico?^^

93
PESCA ALL'INGLESE & BOLOGNESE / Re: Bigattini... come pasturate?
« il: Aprile 28, 2009, 12:15:33 »
nessuno di voi usa incollare i bigattini e trattarli con gli aromatizzanti?

94
GRUFOLATORI / Re: mormore marchigiane...
« il: Aprile 28, 2009, 12:03:21 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Consentimi di esporre alcuni miei punti di vista, caro Free
Uno 0.18 in bobina vuol dire che, anche pescando con 80 gr. di piombo, qualche stuccata durante la serata è garantita, con tutte le conseguenze del caso. Se proprio vogliamo essere sottili direi che uno 0.23 ci può stare e la perdita di metri è minima.
Come mulinello ci vedrei meglio un classe 6000 che si abbina bene ad una canna da 80/100 gr.

Beh, se ti riferisci a stuccate in fase di lancio, con uno shock leader del 40 la vedo dura rompere...usarlo diretto lo 0.18 sarebbe un suicidio  calabria3

Per quanto riguarda i mulinelli ho sempre ritenuti i 6000 (con bobina a profilo alto)più idonei a canne con range 80-130 gr...poi nn saprei, io sotto le dreaming ora ho un 4000 Alivio Fb che ci calza a pennello...e cmq più che di taglia sarebbe opportuno parlare di peso in relazione alla canna da abbinare, nn credi Nico? 

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
L'amo ad occhiello mal si concilia con la sottile arenicola, meglio un amo a gambo corto a paletta e a filo sottile del n° 6 anche per cercare di ridurre le stragi di mormorette.

un'amo del 6 nn appesantisce di molto l'esca?..io uso ami tipo serie 614 della Bad Bass nel 0(mod. aberdeen), in quanto hanno gambo e occhiello piccolo proprio perchè sono studiati per l'oro rosso, mentre se credo ci sia possibilità di qualche orata monto un amo n° 8 serie 314 della B.B. che sono classici beck che ben si conciliano con il binomio arenicola-orata ....oviamente son gusti ^^


P.s. Oltremare hai un pm ^^

95
NOTIZIE E SEGNALAZIONI / Re: ORRORE A TACINA
« il: Aprile 28, 2009, 11:49:31 »
tu hai ragione Peppi...ma quando il sangue bolle nn c'è niente da fare  ;D ...se scendevano a riva gli schiaffavo un bel amo 2/0 viper come orecchino e li lanciavo a mare come esche  ;D

96
PESCA A FONDO / Re: L'ESAGERAZIONE DEI PESCATORI.
« il: Aprile 28, 2009, 11:03:37 »
tralasciando il fatto di come impostare la propria battuta di pesca, il tipo con 9 canne pescava illegamente...per chi nn lo sapesse c'è una normativa che regola la pesca sportiva per la quale nn si possono avere più di 5 canne...vi riporto quì la parte di normativa che ci riguarda:


Citazione
CAPO IV - Della pesca sportiva.
Art. 137. Disciplina della pesca sportiva.

La pesca sportiva si esercita alle condizioni e con le modalità stabilite nel presente capo; per quanto non espressamente previsto, si osservano le altre disposizioni sulla disciplina della pesca; in quanto applicabili.
Art. 138. Attrezzi individuali e non individuali consentiti per la pesca sportiva.

Gli attrezzi individuali e non individuali consentiti per la pesca sportiva sono:
a) coppo o bilancia;
b) giacchio o rezzaglio o sparviero;
c) lenze fisse quali canne a non più di tre ami, lenze morte, bolentini, correntine a non più di sei ami, lenze per cefalopodi, rastrelli da usarsi a piedi;
d) lenze a traino di superficie, e di fondo e filaccioni;
e) nattelli per la pesca in superficie, fucile subacqueo, fiocina a mano, canna per cefalopodi;
f) parangali fissi o derivanti; nasse.
Art. 139. Norma di comportamento.

È vietato l’esercizio della pesca sportiva a distanza inferiore a 500 metri da unità in attività di pesca professionale.

Art. 140. Limitazioni d’uso degli attrezzi.

L’uso degli attrezzi per la pesca sportiva è soggetto alle seguenti limitazioni:
a) non possono essere utilizzate bilance di lato superiore a 6 metri;
b) non può essere utilizzato giacchio o rezzaglio o sparviero di perimetro superiore a 16 metri;
c) non possono essere usate più di 5 canne per ogni pescatore sportivo;
d) il numero degli ami dei parangali complessivamente calati da ciascuna imbarcazione non deve essere superiore a 200 qualunque sia il numero delle persone presenti a bordo;
e) non possono essere calate da ciascuna imbarcazione più di due nasse qualunque sia il numero delle persone presenti a bordo;
f) è vietato l’uso di fonti luminose ad eccezione della torcia utilizzata nell’esercizio della pesca subacquea.
Nell’esercizio della pesca con la fiocina è consentito l’uso di una lampada.

Art. 141. Autorizzazione all’uso di attrezzi non individuali.

L’uso degli attrezzi non individuali nelle acque di ciascun compartimento marittimo è subordinato ad autorizzazione rilasciata dalla autorità marittima.
A tal fine il capo del compartimento marittimo determina annualmente, sentita la commissione consultiva locale per la pesca marittima, il numero massimo delle autorizzazioni da rilasciare per ciascun tipo di attrezzo, avuto riguardo alla tutela delle risorse biologiche ed ai mestieri di pesca esercitati nelle acque del compartimento.
L’autorizzazione è annuale ed ha validità nelle acque del compartimento stesso.
Il capo del compartimento può delegare gli uffici marittimi dipendenti al rilascio dell’autorizzazione.

Art. 142. Limitazione di cattura.

Il pescatore sportivo non può catturare giornalmente pesci, molluschi e crostacei in quantità superiore a 5 kg complessivi salvo il caso di pesce singolo di peso superiore.
Non può essere catturato giornalmente più di un esemplare di cernia a qualunque specie appartenga.

97
SURFCASTING / Re: Dubbio su "DOVE" montare il pater noster
« il: Aprile 28, 2009, 10:47:58 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
La seconda soluzione è solo più complicata, ma il piombo non si incaglia perchè rimane sospeso tra le zampe. Te l'ho consigliata solo perchè l'ho sperimentata più volte quando vada a pescare su fondale misto ed ha sempre funzionato.

ci proverò e poi ti faccio sapere 

98
SURFCASTING / Re: Per favore, non chiamarla surf casting!
« il: Aprile 28, 2009, 10:47:05 »
indubbiamente c'è di peggio, e cmq i contenuti nn erano malaccio...quello che criticavo io e l'impossibilità di fare una rivista mensile solo sul surfcasting, e il motivo è palese....che servizi sul surf si possono fare a luglio e ad agosto? ;D

99
provala,magari fagli qualche foto e poi facci sapere come è ^^

100
ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI / Re: mulinelli tica
« il: Aprile 28, 2009, 10:42:01 »
il senso del risparmiare sulla canna era questo: rivolgersi sempre a prodotti di marca eccelsa senza andare a ricercare l'ultimo modello....per farti un'esempio se mi vado a comprare una Bad Bass Trio Ultra al negoziante gli devo sganciare 300 euri, ma se invece rimanendo sempre in casa Bad Bass compro una MB2 Mito che ha lo stesso identico range, spendo almeno la metà e mi ritrovo fra le mani un'attrezzo validissimo ...il senso era questo Nonno 

Pagine: 1 ... 3 4 [5] 6 7