Show Posts - ^DANIELEESPOSITO70^

Welcome to CALABRIA PESCA ONLINE - FISHING COMMUNITY.

Show Posts

This section allows you to view all posts made by this member. Note that you can only see posts made in areas you currently have access to.


Messages - ^DANIELEESPOSITO70^

Pages: 1 ... 118 119 [120] 121
2381
ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI / Re: Aghi per innesco vermi
« on: November 27, 2009, 21:53:35 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ottimo anche per innescare la sarda.
Ciao ardito
quando parli di sarda, intendi dire pezzi di sarda o il filetto?
Scusa l'ignoranza...
 ;D
Buona vita
Daniele

2382
ATTREZZATURE PESCA PROVE E CONSIGLI / Aghi per innesco vermi
« on: November 27, 2009, 15:29:22 »
Salve a tutti...
ieri ho avuto modo di testare degli aghi per innesco dotati di un occhiellino ad una delle estremità.
Da questo occhiello si fa passare il filo del nostro terminale (naturalmente la parte libera, senza l'amo), e il verme passa direttamente sul filo e scorrerà fino all'amo.
L'unico inconveniente di questo attrezzo è che si è costretti sempre a "slegare" il finale dal ns. attacco, oppure a prepararsi preventivamente uno o più finali già innescati...
Io l'ho trovato eccelente per l'innesco dell'americano e del coreano.
Qualcuno di voi mi saprebbe dire se può essere usato anche per l'arenicola?
Vi ringrazio anticipatamente delle risposte
 ;D
Buona vita
Daniele

2383
PESCI & CATTURE / Re: Le Catture di Nathz
« on: November 25, 2009, 20:09:36 »
Bravo Nathz
non sapevo che anche tu sei un appartenente alla categoria dei lucani...
Complimenti ancora e aspettiamo con ansia il pescione "salato"...
 ;D
Buona vita
Daniele 

2384
Cercando in rete delle informazioni per iniziare a pescare a mare.
Ho visto che qualsiasi argomento cercavo, tra le varie opzioni trovate c'era sempre il forum di  ;D.
Mi è piaciuto e mi sono iscritto...
 ;D
Buona vita a tutti
Daniele

2385
GRUFOLATORI / Re: Esca per le mormore
« on: November 25, 2009, 17:52:43 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
per quanto riguarda la grandezza dell arenicola un piccolo trucco prima del suo utilizzo è quello di metterla un pò nella segatura così aumenta di diametro facilitando anche l'innesco...
Quoto Giuv89... Il trucchetto della segatura lo uso anch'io ed è davvero efficace.
Infatti l'arenicola nella segatura si "gonfia" e scivola meno in fase di inserimento sull'apposito ago...
Addirittura ho sentito alcuni pescatori che in caso gli avanza l'arenicola, la mettono sotto sale e la congelano fino alla successiva battuta di pesca...
Personalmente non l'ho mai sperimentato... voi avete esperienze in merito?
 ;D
Buona vita
Daniele

2386
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Il prezzo è buono, comunque ti mando io il contatto di un venditore onesto così puoi chiedere la sua quotazione.
Ciao
Scusate se mi intrometto...
Poichè la Greys è una canna che Oltremare mi ha consigliato rispondendo ad un mio topic di qualche giorno fa, potrei avere anch'io il contatto del fornitore di cui sopra???
Grazie
 ;D
Buona vita
Daniele

2387
ACQUE INTERNE ATTREZZATURE / Re: Info tecniche lago
« on: November 24, 2009, 13:51:38 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao ragazzi,
ho trovato un lago di media grandezza artificiale vicino firenze. Chiedendo informazioni al proprietario in pratica il lago è stato appositamente popolato con trote, cavedani e storioni.
Vi chiedo cortesemente quali tecniche pensate siano redditizie.

Ciao Peppe
ti consiglio sicuramente la pesca a striscio per le trote, possibilmente utilizzando dei vetrini e/o super slim.
Se il lago è abbastanza grande, dovresti usare delle bombarde (la grammatura decidila in base al punto dove intendi pescare).
Per gli storioni prova la pesca con il galleggiante utilizzando come esca lombrichi molto grossi e lanciando nei pressi delle insenature del lago. Di più non posso dirti perchè è un tipo di pesca che non preferisco.
A disposizione per altre delucidazioni
 ;D
Buona vita
Daniele

2388
ACQUE INTERNE CATTURE / Re: CIAO A TUTTI
« on: November 23, 2009, 17:06:43 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Pero',e scusami se lo dico,per camminare da solo,cosi'come ne illustrava la tecnica Marino Polionato,ce ne vuole!
Dovresti pescare praticamente in un tratto di fiume il cui letto presenta soli sassolini,altrimenti se ci sono moltissime pietre,come i nostri torrenti,bestemmi ogni 10 secondi! 
enzo

E' vero: nei ns. torrenti il pendolino non è proprio il top.
Però io mi ci sono trovato molto bene nel fiume Noce (sicuramente lo conoscerai...), soprattutto quando vado in quei posti selvaggi alla ricerca della fario originale; ebbene qui ci sono delle belle buche e, trovando il giusto compromesso tra corrente del fiume e peso del piombo, il pendolino va da solo che è una bellezza...
Tieni presente che nel mio gilet da pesca ne porto di 3 grammature: 8gr, 12 gr e 15 gr.

P.S.: il DVD che ho visto non era di Poloniato, ma era un servizio di Nando Sessa con dei pescatori locali nel fiume Sele, nella zona di Campagna (SA).

Buona vita
Daniele

2389
ACQUE INTERNE CATTURE / Re: CIAO A TUTTI
« on: November 23, 2009, 16:21:13 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non e'una montatura "insolita" anzi....ha praticato semplicemente la pesca al "tocco" ossia senza il galleggiante,usando come segnalatore di abboccata,il cimino della canna,il filo e le sue....dita.
Questa pesca e'praticabile in tutti i torrenti con notevole (o no)portata d'acqua,con o senza troppa corrente,usando piombature che spaziano dal classico piombo a palla,cilindrico,a spirale classica costruita anche da soli con del filo di piombo o con spirali gia'preconfezionate intercambiabili grazie a dei tappetti forati posti alle proprie estremita' o anche facendo la classica coroncina di pallini che a sua volta varia a seconda della portata d'acqua; piu'raggruppata verso la fine per andare subito in pesca o aperta per sondare fondali piu'omogenei.
E'una bellissima pesca,molto tecnica,e che,se affrontata con canne lunghe anche fino a 10/12 metri,se il torrente lo richiede,ti permette di posizionare l'esca,senza lanciare ma calandola,proprio davanti alla tana del predatore che a volte magari la sceglie proprio sotto la sponda opposta a noi dove non riesciremo mai,anche con la trattenuta,a stare in pesca presentandogli l'esca nel punto e nel modo appropriato.
Considera che nelle gare a trota torrente,e'l'unica tecnica che usano i garisti proprio per i motivi sopra citati.
Raramente vedrai alcuni di essi,usare in gara il classico galleggiante.
Per seguire l'esca in acqua,quasi dimenticavo,viene messo sulla lenza un fiocco di lana molto colorato o dei flotter fuorescenti che,stando fuori o sopra il pelo dell'acqua,indicano la direzione del filo.

A presto.

enzo
Come ho potuto notare oltre ad aver fatto gare in lago, hai fatto sicuramente anche competizioni in torrente...
Bravo Enzo (come al solito...), hai elencato le tecniche più utilizzate per praticare la pesca al tocco alla trota.
Ne aggiungo una che ho conosciuto un paio di anni fa guardando un DVD di pesca: è il pendolino.
Questo è un piombo cilindrico di vari pesi, lungo circa 4 cm, con una girellina alle estremità che gli permette di ruotare sul suo asse.
In questa girellina si fa passare il filo "madre" e ad esso poi si lega la classica girella tripla e il terminale con l'amo (di solito lungo dai 25 cm  ai 40 cm).
Per evitare che il pendolino batta direttamente sulla girella tripla, a protezione della stessa si usa mettere un tubettino in silicone lungo circa 1 cm più del pendolino.
Questa montatura si usa nei torrenti che hanno buche profonde e si utilizza solo appoggiando l'esca a monte della corrente e la si fa scorrere verso valle (è inutile pescare contro corrente, in quanto questo si alza troppo dal fondo).
Il pendolino rotolerà sul fondo del fiume evitando così gli incagli con le asperità del letto...
E' una bella pesca, ma l'unico problema è che il movimento del piombo si trasmette sul cimino della canna, come la tocca della trota.
Quindi a chi non è pratico di pesca al tocco, almeno per iniziare, gli sconsiglierei l'utilizzo del pendolino.
 ;D
Buona vita a tutti
Daniele

2390
GRUFOLATORI / Re: Esca per le mormore
« on: November 23, 2009, 15:59:35 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ma scusate voi l'arenicola quanto la pagate???
Nelle zone di Praia - Maratea mediamente 7 euro a scatola con l'incognita del numero di vermi all'interno. Ma da un po' di mesi arriva nei negozi solo dell'arenicola molto sottile, che onestamento sta deludendo un po' tutti i "marmolari", sia per la durata che per la difficoltà dell'innesco
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
calabria ciao a tutti.a ragione tony l esca principe almeno dalle mie esperienze è in assoluto l arenicola(napoletana)costa una cifra però le catture c è li hai,e poi a seguire americano ,bigattino ,pezzetti di sarda ed altri.....come terminale un buon long arm e vaiiiiiiiii! ciao shark54
.
Io aggiungerei un'esca a quelle già citate da voi: è il cannolicchio, naturalmente utilizzato senza il guscio e rafforzato sull'amo con del filo elastico...
A me ha dato buoni risultati...
 ;D
Buona vita a tutti
Daniele

2391
ITINERARI HOT SPOT DI PESCA / Re: Maratea
« on: November 21, 2009, 23:34:51 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Domani mattina saro' in quel di Maratea per accompagnare un amico e vorrei approfittare di fare qualche lancio da quelle parti.
Qualcuno che conosce la zona che puo' darmi qualche consiglio sulle eventuali prede, qualche spot fruttoso... o comunque qualsiasi informazione utile per tentare qualceh cattura?
Ciao
Raf

Ciao Raf
mi spiace ma ho visto il tuo topic solo adesso.
Io vado spesso a pescare sulla spiaggia di Castrocucco di Maratea, nei dintorni del fiume Noce. Qui si può praticare spinning, beach ledgering, paf, etc. Prede variegate
Un altro buon spot è la cosiddetta secca che si trova sulla strada costiera che porta verso Maratea - Sapri. Qui si pesca dagli scogli, soprattutto con galleggiante (prede variegate).
A disposizione per altre delucidazioni
 ;D
Buona vita
Daniele

2392
PESCA ACQUE INTERNE / Re: LA PESCA ALLA TROTA
« on: November 20, 2009, 10:48:58 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Scusami ma come mai non usi shock leader?
Il discorso era riferito in genere all'uso di bombarde non solo di 40 gr ma anche di piu'.
Per chi ha delle canne che permettono,l'uso dello shock e'importantissimo perche',usando in bobina uno 0.18,puoi sparare con uno shock adatto,le stesse,a distanze siderali,frustando e non accompagnando perche'se devi accompagnare allora che senso ha usare una 50 gr potendo arrivare alla stessa distanza con una 30 gr frustando?
Che ne pensi?

enzo

Ciao Enzo
ti rispondo subito sulla questione shock leader:
purtroppo quando facevo gare ritenevo erroneamente l'uso dello shock un impedimento allo scorrere del filo negli anelli della canna, che poteva provocare anche ingarbugliamenti ( e tu sai che cosa significava in gara...).
Adesso che ho iniziato la pratica del surf, mi sono reso conto invece di quanto importante sia lo shock (tieni presente che ho una tubertini corinto 130 con lo 0,18 in bobina e shock dello 0,40). Quindi avendo avuto queste esperienze negli anni in cui facevo gare, probabilmente non avrei utilizzato l'escamotage della girellina di cui sopra...
Per quanto riguarda il trofeo Scaramozza, anch'io ho preso molte "scoppole" dai garisti calabresi...
Inoltre sono d'accordissimo sul discorso gare: io non faccio agonismo dal 2001 sia per problemi di tempo (lavoro a Melfi e rientro solo per il week end), ma anche e soprattutto perchè non vedevo più quella gioia di incontrarsi con persone che magari vedevi magari solo sui campi di gara, ma con le quali era piacevole gareggiare e scambiare opinioni...
Come si dice al mio paese, sembrava che in gara "ci si giocasse la via di casa" e quindi al via polemiche, discussioni, etc.
Ed è per questo che sono passato al mare, dove vado quando posso e anche da solo, senza la necessità di fare il secchio (inteso come catture), stando tranquillo e senza avvelenarmi l'anima in discussioni inutili ("...quello non ha ammazzato le trote...", oppure,"... le trote erano piene di mangime e non hanno risposto in gara...", oppure, "... quello pesca nel mio settore..." calabria), perdendo di vista quello che poi doveva essere l'obiettivo primario: passare un po' di tempo praticando quella che è la ns. "malattia": la pesca.
Ti saluto...
 ;D
Buona vita
Daniele


2393
SURFCASTING / Re: Attrezzatura surfcasting per neofita
« on: November 20, 2009, 10:17:14 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Mi sbilancio sul consiglio per una buona (ottima) canna per iniziare e non solo: Century GRX-S e, un pò più cara Ultramarine Unica o Exploit 3/6.
Ciao

Ciao Oltremare
ho appena fatto una ricerca per le canne che mi hai consigliato.
Per le Ultramarine ho trovato delle ottime recensioni e relativi prezzi(canne ripartite a partire da 230 euro per la unica 3/6 oz - 300 euro per la exploit 3/6 oz). Secondo te sono prezzi giusti?
Per la century non ho trovato nulla... illuminami tu.
Se non ti è troppo disturbo, quando hai un minuto consigliami anche il relativo mulinello e filo, così ricerco il il kit completo.
Ti ringrazio anticipatamente
 ;D
Buona vita
Daniele

2394
SURFCASTING / Re: Attrezzatura surfcasting per neofita
« on: November 20, 2009, 09:40:38 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Mi sbilancio sul consiglio per una buona (ottima) canna per iniziare e non solo: Century GRX-S e, un pò più cara Ultramarine Unica o Exploit 3/6.
Ciao


Grazie per i consigli.
Per quanto riguarda le canne, sono dei prodotti che purtroppo non conosco. Guarderò subito su internet e, in caso di dubbi, mi farò vivo.
Grazie ancora
 ;D
Buona vita
Daniele

2395
PESCA ACQUE INTERNE / Re: LA PESCA ALLA TROTA
« on: November 20, 2009, 09:28:27 »
Ciao Enzo
la possibilità di inserire un'altra microgirella per "spezzare" il filo del terminale, l'ho sperimentato sul lago Sirino.
Essendo anche tu un lucano della provincia di PZ, probabilmente lo conoscerai. Ebbene questo è un lago molto grande rispetto ai canoni dei laghi in cui effettuavo gare, e spesso per stare in pesca bisognava utilizzare bombarde (di solito galleggianti - max g4) dai 40 gr in su, con terminali proporzionati, sia in diamentro che lunghezza (come giustamente hai sottolineato anche tu).
Non usando shock leader in bobina, proprio per evitare di "fermare" la bombarda per far stendere il terminale e quindi provocare uno "strattone" che potrebbe rompere la lenza, ho sperimentato la soluzione della microgirella.
Naturalmente quello che a me magari ha dato vantaggio, può essere uno svantaggio per altri e viceversa;  non esiste una regola specifica, ma la pesca è bella anche per questo.
Comunque se ti piace la pesca alla trota in lago, ti consiglio di partecipare o solamente andare a guardare, una gara ormai classica, che si svolge al lago Sirino (comune di Nemoli a circa 10 Km dall'uscita autostradale di Lagonegro), ogni 1° maggio (negli ultimi anni ormai è diventata quasi una gara nazionale, con circa 180 concorrenti che, nonostante la capienza del lago, devono pescare a bandiera).
E' stao un piacere discutere con te.
 ;D
Buona vita
Daniele

2396
PESCA ACQUE INTERNE / Re: LA PESCA ALLA TROTA
« on: November 19, 2009, 18:41:22 »
Bravo Enzo
hai fatto un report veramente esaustivo... ;D
Mi permetto solo di aggiungere alcune considerazione che ho avuto modo di testare sui laghi dove ho gareggiato:
1) la lunghezza del terminale che andremo a realizzare deve essere proporzionata al peso della zavorra che utilizziamo.
Per esempio se peschiamo con short, slim, super slim, vetrini, etc dai 3 ai 6 gr, mediamente possiamo utilizzare terminali lunghi 60 - 80 cm.
Se usiamo bombarde da 10 - 20 gr, dobbiamo iniziare ad usare terminali superiori al metro.
Do' un consiglio magari agli agonisti che si trovano a pescare in laghi grandi, dove per arrivare in pesca si utilizzano bombarde da 40 gr:
in questi casi realizzo dei terminali lunghi circa 180 cm (poi in base a come reagisce la trota, posso decidere di allungare o accorciare) con 120 cm dello 0,18 che lego alla girella tripla (sotto la bombarda), mentre i restanti 60 cm li faccio con fc dello 0,15 e li collego allo 0,18 tramite una semplice microgirella del n°24.
Questo perchè mi permette di avere un terminale più sottile (quindi meno visibile e che favorisce il movimento dell'esca) e ancora, mi aiuta in fase di lancio perchè la microgirella mi fa da peso ed evita eventuali ingarburgliamenti del finale (in gara è la cosa piu' fastidiosa...).
2) La ferrata deve essere effettuata quando vi sentite sicuri (ricordate che una trota punta dall'amo, è difficile che in quel giorno la riusciate a prendere...), ed effettuatela di "polso" senza cioè dare strattoni inutili.
3) Nel recupero della preda ricordate di mantenere la canna alta.
4) Se non fate il rilascio delle trote, prima di metterle nei vs. cesti, ricordatevi di ucciderle (spezzategli la spina dorsale, basta piegargli all'indietro la testa...), non per il semplice gusto di farlo, ma perchè così non soffrono per lenta agonia per mancanza di ossigeno
Per chi volesse delucidazioni, sono a disposizione

 ;D
Buona vita a tutti
Daniele

2397
SURFCASTING / Re: SHOCK LEADER
« on: November 19, 2009, 08:59:14 »
Mi aggancio  a questa discussione dicendo che in commercio esistono dei fili specifici per realizzare gli shock leader: sono i cosiddetti fili conici.
Questi hanno il vantaggio di avere nello stesso spezzone di filo (circa 15 mt), vari diametri di spessore.
Normalmente partono da uno 0,18 per arrivare ad uno 0,57.
I vantaggi dei suddetti sono:
1) permettono la giunzione di diametri di filo anche molto diversi tra di loro (immaginate chi per esempio utilizza uno 0,18 in bobina e deve fare uno shock dello 0,60...)
2) la realizzazione di un nodo abbastanza contenuto che favorisce lo scorrere dello stesso negli anelli della canna.
Di contro, il rovescio della medaglia è il prezzo abbastanza alto (fattore non da poco...): infatti solitamente le confezioni di questi shock leader conici sono da 5 pz, con un prezzo che si aggira intorno ai 14-15 euro.
A voi l'ardua sentenza...
 ;D
Buona vita
Daniele
 

2398
SURFCASTING / Attrezzatura surfcasting per neofita
« on: November 18, 2009, 15:40:06 »
Buongiorno a tutti
quello che sto per chiedervi è stato già innumerevoli volte trattato, onde per cui mi scuso per la ripetitività.
Vorrei il vs. consiglio sull'acquisto di una canna e del relativo mulinello, per praticare surfcasting sul tratto di costa che va da Sapri a Maratea (PZ).
Come ho scritto nel titolo sono un neofita e sono ancora in fase di "rodaggio" (ancora faccio il lancio appoggiando il piombo a terra...) e la zavorra massima che ho finora lanciato in fase di mare in scaduta, è stato un piombo da 130 gr, con uno 0,30 in bobina e shock leader da 0,50.
Da premettere che provengo dall'acqua dolce (facevo agonismo - specialità trota lago), per cui mi piacciono molto le canne "sensibili", quelle cioè con le quali hai sempre un contatto diretto con il pesce.
Mi potreste indirizzare su attrezzi con cui potermi impratichire?
Vi sarei molto grato se orientativamente potreste indicarmi il prezzo e se eventualmente conoscete anche un negozio dove poter "toccare" quanto mi segnalerete (abito a 30 Km da Scalea).
Ringrazio tutti per la collaborazione

 ;D

Buona vita
Daniele



2399
Grazie Oltremare
mi dici solo un'altra cosa:
conosci qualche sito (relativo alle maree) che possa consultare?
Ti ringrazio anticipatamente.

P.S.: i complimenti che ti ho fatto non sono assolutamente "di facciata". Nascono dal fatto che i tuoi scritti catturano l'interesse del neofita (come me) ma anche di chi pratica  e conosce il surf casting da tempo..., sia per la semplicità di come sono esposti, che per il contenuto. Continua così...

Buona vita
 ;D
Daniele

2400
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ciao a tutti,conoscete le spiagge del catanese?sopratutto la famosa playa?se nn ho letto male dalle lezioni di oltremare è una spiaggia a bassa energia,dpo tutto quello che ho letto non vedo l'ora di andare a mettere in pratica tutto cio,comunque volevo chiedervi se mi potete consigliare l'orario o cmq il momento delle 24 ore piu propizio per insidiare qualche bel mostro!!!

ciao usenti i momenti migliori nell arco della giornata di solito sono le ore a cavallo dell'apice di alta marea ovvero da 3 ore prima a 3 ore dopo e non sono da sottovalutare l'alba e il tramonto......


Ciao
forse farò una domanda cretina ma perdonatemi: sono un neofita che cerca di imparare qualcosa sul surf casting.
Ebbene, c'è qualche sito dove consultare una tavola delle maree (magari con la possibilità di inserire il tratto di costa interessato) e, soprattutto, come la si  deve interpretare?
Mi rferisco al fatto che le tavole delle maree che ho finora visto sulle riviste specializzate, citano naturalmente solo le città più importanti...
Come fare per avere un riferimento per la costa compresa tra Praia (CS) e Maratea (PZ), ovvero gli spot dove vado io?

P.S.: gli argomenti di Oltremare sono diventati il mio abecedario... Complimentoni

Vi ringrazio anticipatamente
 ;D
Buona vita
Daniele

Pages: 1 ... 118 119 [120] 121