Visualizza post - ^DAVIDE^

Welcome to CALABRIA PESCA ONLINE - FISHING COMMUNITY.

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - ^DAVIDE^

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 55
41
PESCA A FONDO / Re: PIOMBO LUMINOSO
« il: Marzo 28, 2010, 14:11:01 »
Il piombo fluorescente è nato per insidiare prevalentemente i sugherelli (da noi chiamati sauri), che sono particolarmente attratti da piccole fonti luminose.
Molti impiegano tale piombo nella pesca notturna per incuriosire mormore ed altri grufalatori.
Io non ne ho mai fatto largo uso in quanto ritengo che talune specie potrebbero (il condizionale è d'obbligo) insospettirsi di fronte quel "coso" anomalo.
Da sottolineare poi la curiosità che suscita questo aggeggio ai polpi, che speso ci sia avvinghiano sopra assaggiandolo  ;D

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ma per il grongo è necessario il terminale in acciaio? O potrebbe andar bene anche uno 0,45?

Se i gronghi sono di dimensioni modeste (non superiori ai 300-400  grammi) il nylon può bastare.
Se punti alla bestia innescando una sarda intera il cavetto è obbligatorio.
Il problema non sta solo nella dentatura del grongo ma va individuato soprattutto nella sua brutta abitudine di ruotare su se stesso per attorcigliare e spezzare il nylon.

42
PESCI E TECNICHE DI PESCA / Re: Nuova esca: il pesce ghiaccio!
« il: Marzo 27, 2010, 22:58:48 »


E' un pesce di importazione cinese che in genere viene "spacciato" per bianchetto nei supermercati.
Considerando che non è un pesce di mare bensì di acqua dolce e che è possibile reperirlo solo decongelato non punterei troppo sulla sua efficacia come esca.


43
Il problema del "made in cina" è una piaga che riguarda, ormai, tutti i settori, dal tessile alla meccanica, dall'elettronica alle attrezzature sportive, dall'utensileria ai prodotti alimentari.
Non c'è da meravigliarsi del fatto che questi prodotti si stiano imponendo sempre di più sul mercato.
I prezzi dei prodotti cinesi sono di gran lunga inferiori rispetto ai prodotti conorrenziali.
per l'acquirente molto spesso il primo parametro (a volte l'unico) da valutare al momento dell'acquisto è semplicemente il prezzo.
Si compra ciò che costa meno senza badare troppo alla qualità del prodotto stesso.
Molti ritengono che comprare il prodotto cinese o comprare un prodotto "nazionale" sia la stessa cosa in quanto molte fasi della produzione "nazionale" avvengono ormai in cina.
Il problema principale del "made in cina" non sta tanto nella manodopera ma va individuato nei materiali impiegati.
Per abbattere i costi di produzione non basta abbattere i costi di manodopera ma bisogna necessariamente abbattere i costi della materia prima.
Purtroppo nel 99% dei casi la materia prima con i costi più bassi è costituita da prodotti tossici e nocivi realizzati con sistemi che in altri paesi sono banditi perchè eccessivamenet inquinanti e dannosi per la salute dei lavoratori e del consumatore.
Il "made in cina" riesce spesso a bypassare i controlli delle dogane invadendo il mercato con  materiali e prodotti illeciti in quanto irrispettosi dei più elementari canoni di sicurezza.
Quando vi è un grande marchio che colloca in cina i suoi stabilimenti di produzione in genere si hanno severi controllo in merito agli standard di qualità e sicurezza.
Un danno ai consumatori esporrebbe infatti quell'impresa al collasso commerciale.
Lo stesso controllo non vi è, invece, quando quello stesso prodotto viene copiato in maniera esteticamente identica da una industria senza scrupoli che nessuno conosce e che non ha nulla da perdere.
Personalmente evito il più possibile l'acquisto di attrezzi prodotti in cina da imprese ignote.
Ci sono tanti validi prodotti realizzati in Italia, costruiti da aziende che danno lavoro a nostri connazionali e pane per vivere  molte famiglie.
Io scelgo il made in Italy!!

44
PESCA A FONDO / Re: mormore con filo sottile
« il: Marzo 26, 2010, 20:06:04 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per quanto riguarda la cattura delle mormore con il filo più sottile, per mia esperienza posso dire che ciò è legato alla maggior fluttuabilità del bracciolo che non alla sua invisibilità, perché anche a me è sempre capitato di pescare più mormore con la canna che monta

Quoto al 100%
Molti pescatori soffermano la propria attenzione soltanto sulla visibilità-invisibiltà del calamento.
La fluttuazione che l'esca ha in acqua non viene quasi mai presa in considerazione.
Si tratta invece di un paramentro essenziale che non può essere ignorato da un bravo pescatore.
In quanto al fluorocarbon il sottoscritto non ha fatto mai mistero del proprio scetticismo riguardo la sua presunta invisibilità.
Fermo restando che il nostro senso visivo è completamente diverso da quello dei pesci non posso fare a meno di evidenziare come sia perfettamente visibile all'occhio umano uno spezzone di fluorocarbon immerso in acqua.

45
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
da noi non ce tanto il problema delle esche scaviamo in un lago vicino al mio paese e si trovano un sacco di tremoline calabria ;D

Sei sicuro che si tratti di tremolina?
Anche nei laghi della Vota a Gizzeria Lido tempo fa trovavo dei vermi simili ai coreani (ma "morbidi" come la tremolina).
Certo, avere una riserva di tremolina sarebbe una manna dal cielo...

46
PESCA FORUM BAR / Re: Buon COMPLEANNO ---- NANDONE ----
« il: Marzo 07, 2010, 14:53:52 »

Tanti Auguri Capo!!!

47
PESCA FORUM BAR / Re: BUON COMPLEANNO LUIGI (FLEA83)
« il: Febbraio 23, 2010, 19:19:12 »


Tantissimi auguri Luigi, mettimi da parte un pezzetto di torta!!

48
PESCA FORUM BAR / Re: AUGURI A LUCA 67 DI NUOVO PAPA'
« il: Febbraio 23, 2010, 19:14:23 »


Wowwwwwwwwwwwww
Complimenti davvero per la tua "ultima cattura", è davvero stupenda.
Sono certo che diventerà un pescatore in gamba come te.
Già lo vedo a mare mentre tira fuori una leccia più grande di lui.
Auguri a te, alla sua mamma ed ai fratelli, adesso hai una ragione in più per sorridere.
GRANDE LUCA!!

49
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
ma infatti..penso di prendere la nexave 100 che sta anche meglio con il mulo 6000
li lancio 75 gr con quella vero ??

Io non la spingerei oltre i 60 grammi.
75 grammi "ce li appoggi" in mare...l'importante è che non frusti.

50

Non conosco la Mitchell Mormora ma ho testato la Nexave 80 gr.
E' una canna molto parabolica con un cimino sensibilissimo ma altrettanto delicato, la considero una una canna da mormore sulla breve e media distanza.
Abbinarci un Nexave 6000 mi sembra un pò troppo, credo che sarebbe sproporzionato per dimensioni e peso rispetto a quella canna.
La nexave 100 non si allontana molto dalla 80, in ogni caso non suererei i 60 grammi di piombo per la prima ed i 50 per la seconda.


51

Prima ancora di leggere il mulinello da te posseduto avevo pensato subito al tehnium 5000 fb.
Il difetto da riscontrato è, purtroppo, caratteristico di quel modello.
L'unica cosa che puoi fare è mandarlo in assistenza sperando che ti risolvano il problema.

52
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Davide,volevo fare un copia e incolla per salvarlo sul mio PC,ma non lo fà,mi puoi dare il link dove scaricarlo?Te ne sarei grato ciao Alfonso.  ;D ùùooiuuy

Caro Hannover81
Approfitto del tuo intervento in questo post per reindirizzare tutti gli utenti interessati a tale tematica al seguente Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login, aperto dal sempre attento Vittorio.

La disciplina presente nel Regolamento oggetto di tale discussione (1626/1994) è stata, infatti, abrogata e sostituita da quella contenuta nel Regolamento CE 1967/2006.

53
PESCA & FAI DA TE AUTOCOSTRUZIONE / Re: prova barchino
« il: Febbraio 14, 2010, 10:27:12 »
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Per me la misura che fa la differenza ed è sempre catturante è la cm 8,5.
Il colore se si và nei cambi luce è il verde fluo quello chiaro.

Io ho avuto ottimi e pari risultati con la misura 6,5 ed 8,5.
La colorazione fluo è micidiale per le spigigole, ma estremamente graditi alla regina si sono dimostrati anche i colori bianco perlato, bianco-azzurro e biancorosso.

54
BEACHLEGERING & BEACHLEDGERING / Re: 0,25 per ledgering
« il: Febbraio 12, 2010, 00:25:02 »

Vorresti usare un piombo diretto su uno 0,25 senza shocleader??? calabria3
 ;D

Anche nel ledgerind lo Shock Leader è indispensabile.
Per un piombo compreso tra 70 e 100 grammi non scenderi mai al di sotto dello 0,40

55
PESCA & FAI DA TE AUTOCOSTRUZIONE / Re: prova barchino
« il: Febbraio 08, 2010, 23:32:46 »


I raglou da 10 cm mi sembrano un pò eccessivi.
E' vero che la spigola ha una bocca enorme, ma considera che se il pesce è svogliato e mordicchia la coda per "assaporare" quella strana preda le chances di cattura diminuiscono fortemente.
Fossi in te monterei raglou da 6,5 oppure 8,5.

56
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
grande davide,ho appena iniziato a pescare e ancora so veramente poco e questo tuo intervento mi è sembrato molto molto interessante!!sentite il palomar knot mi sembra apparentemente semplice da fare,è sicuro?? ùùooiuuy

Stai tranquillo, è estremamente sicuro

57
PESCA & FAI DA TE AUTOCOSTRUZIONE / Re: prova barchino
« il: Febbraio 01, 2010, 23:23:36 »


Personalmente le migliori soddisfazioni col barchino le ho avute sempre con mare calmo e acqua limpida.
La traina da riva è una tecnica a se e non sempre le regole che valgono per il surf e per lo spinning valgono anche col barchino.
Quando il mare è in scaduta oppure quando si pesca ad una foce dopo una pioggia, l'acqua è piena di detriti: foglie, ramoscelli, buste, canne ecc. ecc.
Pescare col barchino in queste condizioni significa agganciare inevitabilmente ai nostri siliconici deggli "elementi di disturbo" che rendernno quelle esche assolutamente inefficaci.
Accede quindi che le esche catturanti saranno soltanto quelle rimaste "pulite" e le chances di cattura diminuiranno sensibilmente.
Il consiglio che ti do è quello di non sottovalutare il mare calmo e di non esagerare nell'allontanare il barchino.
Non esagerare, inoltre, col diametro dei braccioli, se il diametro è troppo elevato le spigole si insospettiscono e non attaccano facilmente.
Ricorda, infine, che la nostra regina pinnuta ama cacciare nel gradino di risacca: le migliori catture si hanno spesso a pochi passi da riva.
Persevera e vedrai che i risultati arriveranno.
 

58


Se mai riusciste a creare qualcosa di simile in calabria io sarò il primo ad iscriversi e dare il suo contributo

59

Ok, sarà un vero piacere per me incontrarvi e trascorrere con tutti voi una bella giornata.
Credo comunque che voi PAM potreste fondare un'associazione ed educare anche i ragazzi delle scuole al rispetto ambientale ed alla salvaguardia delle nostre risorse ittiche.
Noto con piacere che siete molto organizzati e ben volenterosi, sicuramente non vi mancano le capacità e le motivazioni per fare qualcosa di concreto per la tutela delle nostre ricchezze.
Non limitatevi ad insegnare l'arte della pesca a mosca (che è bellissima), mirate sempre più in alto.
 

60

Grazie a tutti voi per avere risposto in maniera così appassionata a questo topic.
Non cito le vostre domande singolarmente ma cercherò di rispondere ugualmente a tutti.
Sono la prima persona ad avere rispetto di questi luoghi "sacri" e dei suoi abitanti.
Rispetto sempre le leggi in merito ai periodi di pesca consentiti ed al fermo biologico.
Sono un fautore del C&R e qualndo trattengo qualche esemplare lo faccio sempre nel massimo rispetto dei limiti previsti e mi mantengo ben sotto di essi.
Non lascio mai nulla lungo il mio passaggio, lo lascio sempre incontaminato così come lo trovo (o dovrei trovarlo).
Posti come questi sono ancora salvi perchè per arrivarci bisogna praticare escursionismo misto a scalata, scendere  dirupi e risalire diversi km sotto o sopra.
Non ho mai organizzato "incontri di gruppo" in questi posti. Non che non mi fidi delle persone che porto con me, ma lo faccio evitare quella catena in base alla quale uno porta un amico, l'amico porta un amico, l'amico dell'amico porta a sua volta un amico e così via fino a quando qualcuno di questi "amici di amici" pensa un bel giorno di portarsi dietro un generatore o della calce...
Mi piacerebbe parecchio provare la pesca a mosca ma per una serie infinita di ragioni è una delle poche tecniche di pesca a cui non mi sono ancora avvicinato.
L'amico Aldo a dire il vero una volta me l'ha mella la canna da mosca in mano ma il primo impatto non è stato dei migliori.
Spero di potermi unire a voi nel prossimo incontro che farete, per conoscervi tutti; mi piace il vostro spirito e il vostro approccio con la natura.
Per ora sono "un pochino" indaffarato e ne è prova anca la PROVVISORIA lontananza dal forum e dalla pesca.
In ogni caso quando penserete di organizzare qualcosa fatemi un colpo di telefono.
Se mio sarà possibile sarò senz'altro dei vostri.

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 55