Consigli gare surfcasting

This is a discussion for the topic Consigli gare surfcasting il the board SURFCASTING AGONISTICO.

Autore Topic: Consigli gare surfcasting  (Letto 6419 volte)

Melo87

  • -Member-
  • *
  • Post: 22
il: Gennaio 26, 2012, 18:54:28
Ciao ragazzi volevo dei consigli su come comportrmi in una gara di surfcasting. L'attrezzatara c'e lho. questa è la mia prima gara e volevo dei consigli., La gara dura inizia alle tre di pomeriggio e dura 5 ore. Aspetto vostri consigli grazie


^DRAYCON^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2346
  • L'elemento fondamentale della pesca?Birra e panini
Risposta #1 il: Gennaio 26, 2012, 19:53:14
Ciao Melo!
Premetto che non sono un garista, però ho letto diversi articoli sulle gare di surf casting e da quel che ho capito la cosa principale da fare è di ridurre al minimo i tempi morti! Questo comporta una pescata tutt'altro che rilassante! La gara la si prepara a casa costruendo un gran numero di finali di ogni diametro, lunghezza e tipo/misura dell'amo! In questo modo si evita di costruirli in spiaggia perdendo tempo prezioso! Stesso discorso per i calamenti, fatti di ogni tipo e misura! In gara è indispensabile l'utilizzo di uno stendi finali dove aggancerai finali già pronti e innescati! In questo modo non perderai tempo a innescare ogni volta che bisogna sostituire l'esca! Una volta lanciata la nuova esca, innesca nuovamente il finale appena sostituito e riappendilo allo stendi finali! E facilmente intuibile che gli snodi dei calamenti dovranno essere rigorosamente a sgancio rapido! Tutto il resto è esperienza e anche fortuna, le tecniche sono uguali alla pesca amatoriale, quali sondare il fondale (provando diversi punti e distanze) alla ricerca di un pascolo (in questo caso è utile avere con se diverse bobine caricate con fili di diverso diametro), far ruotarle le esche che ti vengono imposte e così via! Per quanto riguarda queste ultime, anche se c'è assenza di mangiate evita di lasciarle troppo a lungo in acqua, ma cambiale ogni 10/15 minuti se si tratta di arenicola e/o coreano, 20/25 minuti se si tratta di americano e/o bibi, 30/35 minuti se ti viene concesso l'utilizzo di esche come la sardina! Questo in generale, ma se oltre al tipo di esca ti viene imposto anche un numero massimo di scatole cerca di regolarti! Tieni presente che le gare di surf casting (almeno così le chiamano in quanto di surf casting il più delle volte hanno ben poco) non sono come le nostre pescate amatoriali alla ricerca del pesce di taglia, ma si punta più che altro alla preda tecnica, dando cioè la precedenza più al numero di catture che alla taglia, quindi evita di usare ami troppo grossi, punta quindi ad ami della misura compresa tra il 6 e il 12! Per il resto aspettiamo qualcuno più esperto che sappia darti qualche consiglio in più! Se non sbaglio, mi sembra che Nicola stesso (Oltremare) un tempo era garista!
Ciao!
Vivo la vita a un'uscita di pesca alla volta! Non mi importa ne dove, ne quando, ne come! A ogni uscita di pesca, sono un'uomo libero!


gogo

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 206
  • daiDiamantiNNNasceNiente,DalLetameNasconIFiori
Risposta #2 il: Gennaio 27, 2012, 00:44:33
che gara e'? dove??
.... pesca nn ti fermare...


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2619
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #3 il: Gennaio 27, 2012, 02:37:57
Concordo con quanto detto da Umberto (Draycon) sulla preparazione dell'attrezzatura che dovrà piuttosto variegata per poter far fronte a qualsiasi situazione si presenti in gara. Purtroppo in queste manizioni la "fortuna" gioca un ruolo importante poichè molto dipenderà dalla postazione che ti verrà assegnata in fase di sorteggio, nonchè dai due garisti ai lati del tuo box (in gergo il box è la postazione) che, se non sufficientemente bravi nel lancio, potrebbero invadere la tua postazione con i loro calamenti facendoti perdere tempo prezioso a sbrogliare eventuali ingarbugliamenti.
In gara la velocità è fondamentale per poter sfruttare al meglio le cinque ore a tua disposizione: per ottimizzare il tempo, se ti è permesso, apri una terza canna senza lanciarla in acqua e posizionala su un picchetto più arretrato in modo da poterla escare e tenere pronta al lancio non appena avrai recuperato una delle due che stanno in pesca. Cerca di usare esche differenti per ogni canna e posiziona un altro picchetto libero che ti sarà utile qualora volessi far ruotare le esche. La rotazione consiste nello scambio di posto delle due canne in pesca: chiamiamo canna A e canna B le due canne a tua disposizione; una volta recuperata la canna B, la potrai "parcheggiare" sul picchetto libero e spostare la canna A sul picchetto della B appena recuperata in modo tale che rilanciando la canna B prenda il posto della A.
A fine gara il tuo punteggio sarà costituito dalle prede che riuscirai a pescare: un punto per ogni grammo per i pesci che superano la misura minima e che quindi verrano portati alal pesatura ed un punto per ogni centimetro per quelli al di sotto della misura minima che vengono comunemente detti "prede tecniche". Purtroppo però, per evitare che la stessa preda tecnica venga conteggiata più volte, i giudici usano marcare il povero malcapitato tagliandogli mezza coda. Ovviamente sarai tu a decidere se dichiarare la preda oppure ributtarla in mare e lasciarla crescere in pace ...
Ti auguro un buon divertimento e in  calabria alla balena!!!


etfreaky*

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 813
  • Sii il cambiamento che vuoi nel mondo
Risposta #4 il: Gennaio 27, 2012, 14:12:26
Non sono un amante delle gare, ma se ti piace farle...
inizia semplice, il trave più utilizzato è quello con tre snodi, comunemente chiamato santissima...
solitamente è un trave da 3 mt con gli snodi posizionati ad 1 mt l'uno dall'altro, e quindi terminali non più lunghi di un metro, ma preparane di diverse lunghezze di questi travi, fanne qualcuno anche di 2 mt...
ai 2 ami superiori puoi usare i pop up, per farli lavorare più in superficie, nelle gare si punta solitamente ai pesci da galla, che son tanti e fanno punteggio...
come esche, la più utilizzata è la tremolina, ma porta anche qualche scatola di koreano, qualcuna di americano, ed 1 di bibi...
ma sulla tremolina insistici parecchio, anche se inizialmente non vedi mangiate, magarli alternala al koreano, gli americani ed il bibi saranno le ultime carte da giocare.
bisogna evitare i tempi morti, porta i travi già preparati con tutti i finali e gli ami, innesca e lancia, nel frattempo innesca i vermi ad un 2 trave, quando recuperi cambia direttamente trave, cacci il vecchio e metti il nuovo... e così via per tutta la pescata..
per i tempi di recupero c'è un metodo semplice, compri 5-6 scatole di tremolina, chiedi al negoziante quanti vermi contiene una scatola, e dividi il numero di minuti della durata della gara, per il num di vermi che hai... es: una gara dura 5 minuti, e tu hai 5 vermi, bene, cambierai innesco ogni minuto se utilizzi un calamento ad amo singolo.
i calamenti, oltre che di diverse lunghezze devono essere di diversi diametri... si utilizzano travi anche dello 0,25, per lanci non forzati entro i 30mt (solitamente è nella prima fascia che si fa pesce) e diametri più grossi se c'è da cercare la distanza...
ciao, ed icab...
La pesca è la metafora della vita... stai seduto senza far nulla aspettando che succeda qualcosa.
Ma non succede mai nulla.


Link sponsorizzati

Tags: