nuova 2 pezzi...TUBERTINI DEMONIA!

This is a discussion for the topic nuova 2 pezzi...TUBERTINI DEMONIA! il the board SURFCASTING ATTREZZATURE.

Autore Topic: nuova 2 pezzi...TUBERTINI DEMONIA!  (Letto 5717 volte)

MICCIO DEL RE

  • ^Member^
  • *
  • Post: 97
il: Febbraio 21, 2015, 17:35:30
tra poco uscirà sul mercato questa canna in 2 pezzi della Tubertini,firmata Michele Nardi,che da qualche mese ha lasciato la Trabucco,dove ha lavorato per diversi anni,per approdare appunto in Tubertini,dove si occuperà di far crescere questa azienda per quanto riguarda il surfcasting...........non voglio sbagliarmi,ma credo che per la Tubertini sia la prima 2 pezzi da surf della sua storia,non credo che in passato ne abbiano fatte altre.........cmq la canna,si chiamerà DEMONIA  ,uscirà in 2 grammature 200 gr e 250 gr..............la canna uscirà sul mercato verso aprile,se avete qualche news..............


MICCIO DEL RE

  • ^Member^
  • *
  • Post: 97
Risposta #1 il: Febbraio 21, 2015, 17:52:32


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6149
Risposta #2 il: Febbraio 21, 2015, 21:44:55
Hanno sempre ostentato canne "ripartite" ....in tre pezzi ed ora che tirano fuori una due pezzi non la fregiano del mitico appellativo?  calabria
Comunque, alla spiaggia la parola. Per quel che mi riguarda, facendo mia una stupenda espressione di un collega di un altro forum, mi auguro solo che non sia l'ennesima canna da sola "esibizione in spiaggia"
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


MICCIO DEL RE

  • ^Member^
  • *
  • Post: 97
Risposta #3 il: Febbraio 22, 2015, 19:28:41
Nicola,dicci la verità......ti sei già ordinato una bella tubertini demonia,però non lo dici a nessuno...................  ;D ,cmq per il surf credo sia meglio la 200 gr,la 250 gr credo abbia un fusto molto piu rigido,da come c'è scritto sul sito è indicata anche per la pesca allo squalo,rockfishing ecc.................tempo fa Michele Nardi,aveva scritto un articolo dal nome "IL LANCIO TECNICO NEL SURF",parlando delle canne ripartite in questo modo..."in fine vogliamo fare un piccolo chiarimento che riguarda la tipologia di attrezzi comunemente chiamati RIP.Con la parola "ripartita" s'identifica soltanto un tipo di lavorazione.Si tratta della ripartizione delle sezioni che è fatta ai blanks delle canne piu performanti,che volendo possono essere di qualsiasi tipo,anche telescopiche.Non è altro che l'uso di diversi tipi di carbonio secondo il punto preciso dell'attrezzo,in modo da ottenere un'azione piu bella e armoniosa possibile.Normalmente nei giorni nostri questo tipo di lavorazione si applica solo alle canne in due o tre pezzi.Ora avrete certo capito che dire ripartita puo significare molto oppure poco,o anche niente,cio che conta è sempre la prova in spiaggia e non di meno la lunghezza dell'attrezzo,che per pescare bene non dovrebbe essere mai inferiore a metri 4,20.


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6149
Risposta #4 il: Febbraio 22, 2015, 23:51:24
Ciao Yuri, anche se storco sempre il naso poi, all'atto pratico, mi prudono sempre le mani e vorrei provare ogni nuovo attrezzo che viene proposto. E' mia convinzione personale che le canne migliori sono quelle prodotte in proprio dalle ditte e questo sottintende che occorre avere strutture, uomini e mezzi per poterlo fare. Sono anche convinto che per progettare una canna occorre esserne capaci, ovviamente per progettazione intendo creazione nel senso quasi artistico del termine e non una semplice realizzazione al computer magari con serigrafie sbalorditive ecc. Per creare una canna occorre conoscere le dinamiche dei materiali e sapere dove intervenire per ottenere l'effetto voluto, un pò come fanno i migliori piloti di F1 o Moto GP quando danno le indicazioni agli ingegneri. In parole povere chi sa utilizzare al top una canna può avere le capacità per crearne una. Discorso diverso vale per quelli che si limitano ad esibire le attrezzature in spiaggia sotto l'occhio della videocamera, sono dei semplici operatori commerciali alla pari dell'extracomunitario che vende il cocco in spiaggia.
Il termine ripartizione non indica un particolare tipo di lavorazione degli elementi della canna ma è l'azione che la canna assume grazie ad un certo tipo di lavorazione e qui posso affermare, senza necessità di dover citare i geni della scienza e della fisica, che più è frazionata la struttura della canna (telescopica) e più ci si allontana dal concetto di ripartizione.
La lunghezza della canna ripartita è un aspetto altamente soggettivo. Una canna telescopica di particolare lunghezza di solito è più docile rispetto ad un'altra più corta ma lo stesso discorso non vale per le ripartite per le quali una maggior lunghezza di solito equivale ad un maggior impegno fisico e tecnico per sfruttarle al meglio (in poche parole c'è più materiale da piegare e quindi occorrono maggiori energie). Anche rispetto alla tenuta del mare una canna lunga magari aiuta a staccare il filo dalle onde del sottoriva ma in condizioni da surf per stare in pesca "distante" è meglio che l'angolo sia acuto.
Concordo, infine, sul fatto che una canna vada provata in spiaggia (o su prato) prima di dare un responso.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Surfin Bird

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 454
  • Una pescata allunga la vita!!
Risposta #5 il: Marzo 02, 2015, 17:53:59
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ciao Yuri, anche se storco sempre il naso poi, all'atto pratico, mi prudono sempre le mani e........
Miiii Nicò per un attimo ho pensato che anche tu come parecchi altri surfisti di un "altro forum" volessi prendere a cazzotti Michele Nardi  ;D
Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano!!


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6149
Risposta #6 il: Marzo 02, 2015, 22:09:14
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Miiii Nicò per un attimo ho pensato che anche tu come parecchi altri surfisti di un "altro forum" volessi prendere a cazzotti Michele Nardi  ;D

E perchè mai Gaetà, in fin dei conti questi video ti mettono di buon umore  ;D e poi non fanno alcun danno. Infatti, oltre a far (sor)ridere chi un pò se ne intende, da un lato innescano feroci discussioni sui forum e dall'altro attirano gli acquirenti meno esperti che, una volta visto il prezzo, corrono a gambe levate verso le economiche e rassicuranti telescopiche made in china.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


MICCIO DEL RE

  • ^Member^
  • *
  • Post: 97
Risposta #7 il: Marzo 04, 2015, 15:53:44
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ma a che serve il filo siliconato?

solo la parte esterna è siliconata,il filo è sempre di nylon.......in questo modo si ottiene un filo leggermente piu morbido e liscio......quindi in pratica quando vai a lanciare,il filo siliconato grazie alla sua superficie liscia,provoca meno attrito con gli anelli,con il risultato di ottenere qualche metro in piu...........cmq oggi come oggi,la maggior parte dei fili vengono fatti cosi,non è una scoperta della tubertini.


Link sponsorizzati

Tags: