surfcasting oceano atlantico consigli attrezzatura

This is a discussion for the topic surfcasting oceano atlantico consigli attrezzatura il the board SURFCASTING ATTREZZATURE.

Autore Topic: surfcasting oceano atlantico consigli attrezzatura  (Letto 3222 volte)

ocean0

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
il: Febbraio 04, 2015, 17:48:44
Ciao a tutti.
a breve dovrei trasferirmi su un'isoletta dell'oceano atlantico e ciò mi sta avvicinando al mondo della pesca. sono giorni che mi documento e il vostro sito mi sta dando un aiuto prezioso.

l'isola di cui vi parlavo ha fondali bassi, generalmente non ci sono onde o vento, maree di un paio di centinaia di metri e un mare pescosissimo.

vorrei acquistare atrezzatura completa per il surfcasting e da quello che ho capito la canna dovrà essere 4.2 m, 180gr-200gr effettvi e il mulinello con almeno 8 cuscinetti. ma scegliere questo materiale per un inesperto come me diventa complicato. e qui mi serve un aiuto.
che marche mi consigliate?
la bobina di quanti metri?
che spessore?
quanto devo spendere per avere un'attrezzatura affidabile? (starò via due anni e li non ci sono negozi)
insomma più notizie mi darete e piu facilmente potrò avvicinarmi a questo nuovo mondo   calabria


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2621
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #1 il: Febbraio 04, 2015, 18:17:30
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
... generalmente non ci sono onde o vento ...

Addio surfcasting ...  calabria
Purtroppo le onde sono alla base del concetto si surfcasting, "lanciare oltre l'onda", tuttavia dal momento che andrai a vivere in un piccolo Paradiso terrestre (almeno per noi pescatori!!!), avrai sicuramente modo di divertirti con una buona attrezzatura da pesca a fondo.
Ti chiedo gentilmente di indicare qual'è il tuo budget in modo da poter ricevere consigli adeguati al tuo portafoglio.
In linea di massima i riferimenti che hai indicato per la canna sono corretti; per il mulinello non focalizzerei l'attenzione sul numero di cuscinetti, ma sulla bontà generale dell'attrezzo che dovrà essere di taglia 10000 se sceglierai di affidarti a Shimano.
In bobina ci caricherai uno 0,30 o più, in base alla mole dei pesci che intendi insidiare.
Dimenticavo ... se, come dici, sull'isola non sono presenti negozi di pesca, ti consiglio di fare una buona scorta di minuteria (fili, piombi, ami e starlight) ... 


ocean0

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #2 il: Febbraio 04, 2015, 20:46:58
da quello che ho capito il surf oltre alle onde sfrutta le maree..
ma riguardo ciò, mi puoi spiegare la differenza fra surf e fondo? c'è differenza nell'attrezzatura?
per il budget è un bel quesito, piace a tutti risparmiare ma considerando appunto che li non ci sono negozi devo fare un scelta di un buon livello (affidabile soprattutto).
ero orientato per l'acquisto di due canne, a tre sezioni e compreso di mulinello non volevo superare i 350/400 euro (per entrambe).
i pesci li sono ovviamente vari, considera che ho provato a pescare per tre/quattro ore con una canna che mi avevano prestato (non c'era il piombo e ho usato una pietra legata), il risultato è stato tre pesci di circa un kg e mezzo e un barracuda di circa un metro.
quindi come mulinello mi consigli uno shimano?


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 2621
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Risposta #3 il: Febbraio 04, 2015, 21:43:47
Come ho già scritto, per praticare il SurfCasting ci vogliono le onde, quindi un mare mosso, meglio se in scaduta dopo una bella mareggiata: in queste condizioni le canne devono essere piuttosto rigide e quindi in grado di sopportare il lancio di piombi che talvolta possono superare anche i 200 grammi, oltre alle esche da "pescheria" che generalmente sono piuttosto voluminose e pesanti. Naturalmente gestire canne di tale portata, il più delle volte ripartite, presuppone una preparazione tecnica non indifferente e tanto allenamento nel lancio per riuscire a piazzare l'esca dopo l'ultimo frangente che, di solito, è la zona di pascolo preferita dei predatori. Inoltre, le canne ripartite generalmente vengono accoppiate a mulinelli rotanti e non fissi caricati con del nylon di generose dimensioni, da un minimo dello 0.40 sino ad arrivare anche ad uno 0.50.
La pesca a fondo, invece, può essere praticata anche con canne dal casting ridotto, diciamo dai 150 ai 170 grammi, ripartite o telescopiche, dal momento che le condizioni del mare che si andranno ad affrontare sono meno impegnative rispetto a quelle di una battuta di SurfCasting.
Di solito, alle canne da PAF (pesca a fondo), si accoppiano mulinelli fissi di taglia 10000 in grado di contenere una buona quantità di nylon dello 0.30/0.40, con una frizione precisa e potente che è indispensabile nella gestione del recupero di prede piuttosto "arrabbiate".
Piccola precisazione: da soddisfatto utilizzatore Shimano, ho indicato la taglia 10000 che è riferita al marchio suddetto; altri produttori utilizzano numerazioni differenti per i propri prodotti.

Per concludere, per quella che è la mia esperienza, posso consigliarti i seguenti marchi:
CANNE: Italcanna e Greys.
MULINELLI: Shimano.


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6152
Risposta #4 il: Febbraio 04, 2015, 23:00:54
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
da quello che ho capito il surf oltre alle onde sfrutta le maree..

Ciao, come ti ha già spiegato Surfmaster76, non c'è surf senza onde almento secondo il concetto di surfcasting nostrano. Ciò non toglie che occorra un'attrezzatura di una certa robustezza per affrontare le escursioni di marea oceaniche e, soprattutto, contrastare la mole delle prede di questi mari, specie squaliformi.
Considerato che le onde non si formano solo per effetto del vento in zona e che trovo difficile che in oceano Atlantico, per di più un'isola, non ci siano vento e onde, volevo chiederti se questa condizione di bonaccia che hai descritto sia perenne o magari si è verificata solo durante la tua permanenza.
Hai notizie se la maggioranza delle prede catturabili rientra nella tipologia di quelle che hai pescato o di solito c'è da misurarsi con specie di altra caratura?
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


ocean0

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #5 il: Febbraio 05, 2015, 12:53:02
l'isola fa parte di un arcipelago a circa 70 km dalla costa, e la situazione di bonaccia di cui parlavo sicuramente non copre 365 giorni l'anno, ma parlando con le persone che vivono li i giorni di mare agitato sono davvero poche. considerate che sono stato su quell'isola per oltre un mese durante il periodo delle piogge e ho assistito a tre giornate di vento e qualche onda. Riguardo ai pesci la posso confermare che è quella la tipologia, al massimo potrebbero essere piu grandi, per questo mi orientavo su un'attrezzatura molto robusta. Poi ovviamente ci sono anche altrer tipologie che preferirei non pescare, almeno all'inizio. mi riferisco, ad esempio, a delle specie di razze che ho visto pescare, che avendo un pungiglione molto velenoso dovrei imparare a gestire.


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6152
Risposta #6 il: Febbraio 06, 2015, 00:05:10
Ciao, appurate le condizioni miti di questa isoletta e la scarsa presenza di squali e bestioni simili, personalmente mi orienterei su canne più mediterranee ma sempre di buona potenza. Tieni molto da conto il suggerimento di Surfmaster per la Greys (la GRX SHORE), canna dalle doti ben superiori al prezzo contenuto. La scelta potrebbe ricadere sulle tre pezzi di potenza intorno ai 200gr. Il guaio è che i produttori si son bevuti il cervello e in alcuni casi il tuo budget non basterebbe per una sola canna al top di serie. Potresti fare una ricerca sui cataloghi delle case più affidabili tipo Colmic, Veret, Maver, Trabucco, Shimano ecc. che però ti consentano la scelta di prodotti di fascia media. Dovresti riservare circa 120 euro a canna. C'è poi la soluzione delle telescopiche ma in questo caso personalmente ti farei un solo nome: Italcanna Futura.
P.S. il combattimento con una grossa razza è una delle cose più entusiasmanti che possano capitare ad un pescatore  calabria
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


ocean0

  • -Member-
  • *
  • Post: 5
Risposta #7 il: Febbraio 07, 2015, 18:07:39
vi ringrazio per le dritte.. adesso le idee sono piu chiare..
appena mi sarà possibile vi manderò racconti e speriamo foto di belle prede.. ;D


marcobolo

  • -Member-
  • *
  • Post: 14
Risposta #8 il: Febbraio 07, 2015, 21:40:46
Provo a confonderti un po le idee visto che in oceano ci ho pescato parecchio, visto che parli di surf penso che ti riferisca alla pesca dalla spiaggia, la prima cosa è scordarsi di quello che è il surf mediterraneo, per lo più si pesca con 1 canna spesso in mano, non serve lanciare, ci si va con la bassa marea si appoggia esca e piombo poi con la marea che sale tu devi arretrare lasciando in pesca il calamento, quando prendi un pesce rifai la stessa operazione (ti garantisco che dovrai farla spesso), su certe spiagge del sud della Spagna (Cadiz) o della Francia (Arcachon) la marea scopre e ricopre oltre 300 metri di sabbia, a marea alta smonti e torni a casa, la canna serve robusta ma non serve costosa proprio perchè non c'è bisogno di lanciare lontano i locali usano quasi tutti canne in fibra di vetro e ho visto tirare su di tutto squali compresi, il mulinello è importante che sia robusto e facilmente manutenzionabile, lascia stare i mulinelli complicati, fuori dall'Italia Shimano fanno fatica a sapere cos'è, pensano che si tratti di biciclette, piu semplice trovare qualcuno che ripara Daiwa o Penn ma il mulinello tuttora piu utilizzato in oceano è il Mitchell 498 (quello made in France e non quello cinese che si trova nuovo) che puoi trovare in rete usato anche a meno di 100 euro, lo puoi smontare emanutenzionare da solo perchè è semplice e non si rompe mai


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6152
Risposta #9 il: Febbraio 07, 2015, 22:45:16
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
...... la canna serve robusta ma non serve costosa proprio perchè non c'è bisogno di lanciare lontano i locali usano quasi tutti canne in fibra di vetro e ho visto tirare su di tutto squali compresi.....

Le canne costose non servono a lanciare lontano, alcuni campioni di lancio fanno metri sbalorditivi anche con un manico di scopa (e non in senso metaforico). Le vecchie canne, in fibra o fenolico, si potevano permettere il lusso di essere potenti e resistenti ed allo stesso tempo economiche cosa che non succede con i materiali attuali. Una canna in carbonio con potenza nominale di 250 gr (ce ne sono a bizzeffe) e dal costo di 50/60 euro (giusto per dire una cifra) riserverebbe cocenti delusioni in certe condizioni.
Dimenticavo, i nostri colleghi delle altre nazioni mediterranee non sono, salvo eccezioni, tecnicamente evoluti come noi per questo sono meno snobe si accontentano di attrezzature per noi retrò calabria)
Quoto in pieno il vecchi, mitico 498.
Ciao
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Link sponsorizzati

Tags: