L'ESPOSIZIONE DELLE SPIAGGE - i venti

This is a discussion for the topic L'ESPOSIZIONE DELLE SPIAGGE - i venti il the board SURFCASTING.

Autore Topic: L'ESPOSIZIONE DELLE SPIAGGE - i venti  (Letto 7391 volte)

OLTREMARE

  • Visitatore
il: Maggio 27, 2008, 12:39:53
Ciao ragazzi,
anche se ormai siamo fuori stagione, mi premeva fare un piccolo discorsetto su un elemento indispensabile nelle battute di surfcasting.
In questa disciplina si va alla ricerca della mareggiata o, quantomeno, del moto ondoso pronunciato.
Cos’è che determina in via prioritaria il movimento delle masse d’acqua nel mare nostrum? Ovviamente i venti. Alcune volte siamo in presenza di moto ondoso sostenuto pur in presenza di venti deboli o poco avvertibili. In questo caso l’azione di Eolo si svolge al largo, a grandi distanze da noi, ma i suoi effetti arrivano fino ai nostri piedi.
Tutti sappiamo che esistono diversi tipi di vento. Per le nostre latitudini non si può parlare di venti costanti, fatte salve le brezze che bene o male interessano quasi quotidianamente i nostri litorali.
Nel nostro Mediterraneo possiamo parlare di venti periodici, stagionali e locali.
Mi pare superfluo fare una descrizione dei venti ed una disquisizione sulle loro caratteristiche in quanto sono dati facilmente recuperabili sul web.
Mi permetto comunque di allegare una rosa dei venti per rendere l’idea, se ce ne fosse bisogno, della direzione dalla quale spirano quelli più conosciuti dei quali penso tutti noi abbiamo sentito parlare, quali lo scirocco, il libeccio, il maestrale, il grecale, la tramontana ecc.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Ai fini della nostra attività però non tutti i venti sono uguali in quanto interessano in maniera differente il moto ondoso. Nelle mie zone di pesca in Liguria ad esempio la tramontana ed il maestrale moderato spirano dalla terra verso il mare e quindi appiattiscono l’acqua. Non è quindi un vento idoneo specie se si considera che spira a raffiche anche potenti con azione deleteria sulla battuta di pesca. Viceversa accade che in altre regioni questi venti creino condizioni ideali per il surf. Queste valutazioni sono quello che in gergo si definisce come “esposizione della spiaggia”.
Avrete capito che il discorso non si può assolutamente generalizzare e che non stiamo parlando di venti per un discorso fine a se stesso in quanto uno spot può essere interessato da una pluralità di venti anche di direzioni opposte. Ogni spot ha una storia a sé e questo vale anche per il discorso legato ai venti e a noi interessa quello più proficuo per l’esercizio della pesca.
In parole povere significa che se, ad esempio, una determinata spiaggia crea le proprie migliori condizioni per una battuta di surfcasting con vento di scirocco, quella spiaggia si dice che è esposta a SUD EST in quanto questa è la provenienza di quel vento.
Badate bene che per condizioni migliori non intendo soltanto l’innesco del moto ondoso da parte del vento ma il realizzarsi di tutti quei presupposti che rappresentano il top. Ossia, forza del mare sostenibile, debole presenza di alghe o assenza di queste, correnti marine accettabili, forza del vento tale che ci consenta di rimanere in pesca ecc.
Tornando a fare un esempio, l’arrivo di una libecciata sui miei spot liguri mi porta si un gran bel moto ondoso, ma anche condizioni assolutamente impraticabili per la pesca.
Altro aspetto legato all’ esposizione della spiaggia è la risposta che danno le nostre prede in quelle “condizioni ideali” di cui si diceva prima. Non è detto, purtroppo, che uno scenario idilliaco per i nostri occhi lo sia altrettanto per i nostri amici pinnuti. Ma questo lo dobbiamo stabilire noi con le nostre prove sul campo.
Alla prossima


amarone

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 197
Risposta #1 il: Maggio 27, 2008, 13:07:23
Tramuntan-na scüa, ægua següa!
Quande e nuvie van au mà, piggia a barca e vanne a pescà!
Portofin scuo, cieuve seguo!

Esatto Oltremare? calabria calabria calabria


OLTREMARE

  • Visitatore
Risposta #2 il: Maggio 27, 2008, 13:58:06
Giustissimo Amarone,
i detti popolari a volte sono più attendibili di qualunque teoria scientifica. 

Traduzione:
Tramuntan-na scüa, ægua següa!     Tramontana scura, acqua sicura.
Quande e nuvie van au mà, piggia a barca e vanne a pescà!    Quando le nuvole vanno verso il mare, prendi la barca e vai a pescare.

Portofin scuo, cieuve seguo!     Portofino scuro, piove di sicuro.


Surfin Bird

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 454
  • Una pescata allunga la vita!!
Risposta #3 il: Novembre 15, 2013, 11:31:59
che si intende per tramontana scura?
il discorso delle nuvole verso il mare vale sempre?, cioè, indipendentemente dalla zona? o è un discorso riferito solo alla Liguria?

p.s. stasera a Portofino piove.
Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano!!


Link sponsorizzati

Tags: