SPIAGGE PROFONDE

This is a discussion for the topic SPIAGGE PROFONDE il the board SURFCASTING.

Autore Topic: SPIAGGE PROFONDE  (Letto 10511 volte)

Luccoluccion

  • ^Hero Member^
  • *
  • Post: 494
  • .....vidi ca tiraaaaaaa!!!!!
Risposta #20 il: Maggio 21, 2013, 18:51:07
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
potrebbe essere più facile tramite l' utilizzo di occhiali polarizzati, spesso questi aggeggi se comprati di discreta qualità ci svelano cose che magari per via delle condizioni di luce o altro sono poco visibili a occhio nudo....

......questo e' veramente interessante!  .......trovare un paio di occhiali capaci di mettere in risalto le differenze cromatiche che sono la conseguenza dei cambiamenti e della tipologia del fondale potrebbe essere molto utile!.....grazie mille!


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6152
Risposta #21 il: Maggio 21, 2013, 19:15:30
Hai perfettamente ragione Giovanni, questi aggeggi ti fanno vedere benissimo le sagome delle trote in torrente altrimenti invisibili ad occhio nudo e li ho anche usati per, appunto, scrutare la superficie del mare dall'alto. In effetti i mei erano una cineseria ma anch'io penso che con lenti di qualità i risultati potrebbero essere sorprendenti.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


mauro61

  • ^Member^
  • *
  • Post: 81
Risposta #22 il: Maggio 21, 2013, 19:53:37
Oltre che fare i complimenti a Oltremare per il post che a mio parere è veramente esaustivo sia nella forma sia nel modo di esprimersi vorrei porre un dilemma che mi assale ogni volta che frequento uno spot che essendo il prediletto di un mio amico di pesca , mi devo in un certo qualmodo sforzare di capire . Premesso che ci ho fatto il bagno con maschera e pinne , ho notato che c'è un bel canale orizzontale alla battigia a circa 80 ml poi il fondo si abbassa per poi creare uno scalino a circa 110 ml che delimita una zona di fondo crescente verso il largo una sorta di scivolo. Ora con mare calmo o scaduto il problema si risolve ponendo le nostre esche o nel primo canale trasversale o a ridosso dello scalino ma con mare formato o molto mosso pur avendo messo in pratica tutti i ragguagli di Oltremare e di qualche altro non riesco a trovare dove trovare il punto di pascolo e dire che ho provato un pò dappertutto se qualcuno ha qualche soluzione sarò lieti di provarla e magari di farlo sapere GRAZIE
mauro61


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1934
  • fino alla fine...
Risposta #23 il: Maggio 21, 2013, 20:31:08
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Hai perfettamente ragione Giovanni, questi aggeggi ti fanno vedere benissimo le sagome delle trote in torrente altrimenti invisibili ad occhio nudo e li ho anche usati per, appunto, scrutare la superficie del mare dall'alto. In effetti i mei erano una cineseria ma anch'io penso che con lenti di qualità i risultati potrebbero essere sorprendenti.
Li usavo anch'io per la pesca delle trote in torrente e per quel tipo di attività, sono funzionali.
Per usarli al mare, il problema è rappresentato dal fatto che questi occhiali lavorano perfettamente se la superficie d'acqua che bisogna "esplorare", si trova ad un livello inferiore a quello dove siamo noi...
Daniele


tiburon88

  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1339
  • pescare.............uno stile di vita...........
Risposta #24 il: Maggio 21, 2013, 23:04:00
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Hai perfettamente ragione Giovanni, questi aggeggi ti fanno vedere benissimo le sagome delle trote in torrente altrimenti invisibili ad occhio nudo e li ho anche usati per, appunto, scrutare la superficie del mare dall'alto. In effetti i mei erano una cineseria ma anch'io penso che con lenti di qualità i risultati potrebbero essere sorprendenti.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
potrebbe essere più facile tramite l' utilizzo di occhiali polarizzati, spesso questi aggeggi se comprati di discreta qualità ci svelano cose che magari per via delle condizioni di luce o altro sono poco visibili a occhio nudo....

......questo e' veramente interessante!  .......trovare un paio di occhiali capaci di mettere in risalto le differenze cromatiche che sono la conseguenza dei cambiamenti e della tipologia del fondale potrebbe essere molto utile!.....grazie mille!

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Hai perfettamente ragione Giovanni, questi aggeggi ti fanno vedere benissimo le sagome delle trote in torrente altrimenti invisibili ad occhio nudo e li ho anche usati per, appunto, scrutare la superficie del mare dall'alto. In effetti i mei erano una cineseria ma anch'io penso che con lenti di qualità i risultati potrebbero essere sorprendenti.
Li usavo anch'io per la pesca delle trote in torrente e per quel tipo di attività, sono funzionali.
Per usarli al mare, il problema è rappresentato dal fatto che questi occhiali lavorano perfettamente se la superficie d'acqua che bisogna "esplorare", si trova ad un livello inferiore a quello dove siamo noi...

a me capita di usarli quando pesco nel misto, l'ultima volta li ho usati(non erano manco miei) su uno spot che presenta una spiaggia molto lunga di sola sabbia a granulometria media che però ad un tratto a 80-100 mt di distanza presenta una serie di scogli per una lunghezza in orizzontale pari a 70-100 mt poi di nuovo solo sabbia, con mare increspato e tempo da scirocco sullo ionio senza gli occhiali era difficile individuarli, invece grazie alle lenti polarizzate che acuiscono ogni differenza cromatica nell' acqua li ho scorti facilmente, anche altre volte mi è capitato di usarli e rendermi conto che magari la caduta batimetrica era oltre le mie capacità balistiche......in tutti i modi credo che se comprati di discreta qualità possono solo aiutare. Daniele quando la spiaggia non presenta un promontorio d'osservazione quello lo si può sempre rimediare in qualche modo, in piedi sul cofano della jeep, su un albero non troppo ripido e alto facendo le cataste con le scatole vuote d' arenicola.. ;D
I lOvE FiShInG!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

StOp AlLe ReTi AbUsIvE!!!!!!!!!!!!!

EtIcA & SpOrT


tiburon88

  • FISHING FRIEND
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 1339
  • pescare.............uno stile di vita...........
Risposta #25 il: Maggio 21, 2013, 23:17:37
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Oltre che fare i complimenti a Oltremare per il post che a mio parere è veramente esaustivo sia nella forma sia nel modo di esprimersi vorrei porre un dilemma che mi assale ogni volta che frequento uno spot che essendo il prediletto di un mio amico di pesca , mi devo in un certo qualmodo sforzare di capire . Premesso che ci ho fatto il bagno con maschera e pinne , ho notato che c'è un bel canale orizzontale alla battigia a circa 80 ml poi il fondo si abbassa per poi creare uno scalino a circa 110 ml che delimita una zona di fondo crescente verso il largo una sorta di scivolo. Ora con mare calmo o scaduto il problema si risolve ponendo le nostre esche o nel primo canale trasversale o a ridosso dello scalino ma con mare formato o molto mosso pur avendo messo in pratica tutti i ragguagli di Oltremare e di qualche altro non riesco a trovare dove trovare il punto di pascolo e dire che ho provato un pò dappertutto se qualcuno ha qualche soluzione sarò lieti di provarla e magari di farlo sapere GRAZIE

In attesa della risposta di nicola mi permetto di dirti la mia. A mio modestissimo modo di vedere il migliore punto dove collocare le esche sarebbe appunto sui 110 mt dove si forma lo scalino perchè con mare che gonfia e porta i nutrienti e facile che "il gradino" faccia appunto da stop per questi elementi che poi fungono da richiamo per i pesci che ovviamente sbocconcelleranno in quell' area tutto quello che trovano, comprese le tue insidie.

Ora io non so che tipo di lanciatore tu sia ecc...ma mi rendo conto che 110 mt in condizioni di mare formato e vento contrario per di più in assetto di pesca sono veramente proibitivi per non dire impossibili..dunque vedo come possibile alternativa sfruttare appunto il canalone che si forma sugli 80 mt...anche quella particolare conformazione del fondo funge da letto per i nutrienti e verosimilmente attira i pesci ma anche 80 mt sono difficilmente raggiungibili in assetto di pesca ma con l' attrezzo giusto in condizioni di scaduta e un po di pratica si potrebbero fare.

Altro soluzione sarebbe sfruttare la prima fascia da 20-40 mt solitamente su arenili con grandi profondità è abbastanza produttiva, altrimenti bisognerebbe inventarsi un barchino da carpfishing e portare le esce nel punto perfetto, non vedo altre soluzioni, scherzi a parte tenta e ritenta, tenendo a mente i suggerimenti nel post sono certo che otterrai buoni risultati. Ciao.
I lOvE FiShInG!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

StOp AlLe ReTi AbUsIvE!!!!!!!!!!!!!

EtIcA & SpOrT


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6152
Risposta #26 il: Maggio 22, 2013, 10:21:40
Anzitutto ti ringrazio per l'apprezzamento Mauro61 e poi ringrazio Giovanni che ha anticipato quelle che sarebbero state anche le mie risposte e soprattutto si è preso la patata bollente di affermare che è molto difficile arrivare a 110 metri  ;D.
Anch'io penso comunque che il punto migliore sia proprio quello dove inizia lo scivolo. Le differenze batimetriche, specie così accentuate, costituiscono sempre delle zone di rimescolamento molto interessanti. Purtroppo non ho capito bene cone è dislocato questo canale di cui parli, quanto è la sua estensione in larchezza e se, come penso, si tratta di una sorta di "rialzo" del fondale. Potresti magari postare un disegnino esplicativo.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


caver80

  • -Member-
  • *
  • Post: 9
Risposta #27 il: Maggio 09, 2017, 17:33:32
Chesil Beach
Spiaggia sassosa, frangente a riva, nessun canalone o finestra però pescosa.
Si trova in Inghilterra e quando fa mareggiata fa veramente paura. ( in internet ci sono le foto





kimura

  • ^Full Member^
  • *
  • Post: 111
  • zaanghete!!
Risposta #28 il: Maggio 09, 2017, 19:56:00
Salve, ero all'oscuro di questo post... interessantissimo,, ancora una volta devo fare i complimenti al "grande" Oltremare" 
Quando le circostanze ti suggeriscono di arrenderti : è il momento di perseverare, è allora che tutto avrà inizio.


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Post: 6152
Risposta #29 il: Maggio 10, 2017, 16:55:41
Tempo fa, cercando su google immagini di spiagge in giro per il mondo mi aveva colpito questa Chesil Beach perchè sembrava l'autodromo di Indianapolis trasportato in riva al mare calabria. A prima vista sembra una spiaggia sabbiosa ma andando a cercare degli ingrandimenti, ecco la sorpresa
interamente ciotolosa. Questo spot mi ispira moltissimo anche per la varietà delle specie che ho visto catturare, con ogni condizione di mare.
Per questo topic rappresenta un punto a sostegno della mia convinzione che con mare mosso non c'è nessun paragone tra la forza di una spiaggia bassa ed una profonda come questa.
Entro certi livelli, con mare come questo si può pescare anzi è una assoluta goduria ma....
  quando il mare respira di brutto e si arriva a questi livelli

meglio tornare a casa....ne va della propria incolumità.
D'altronde qui siamo a poca distanza dalle coste dell'Irlanda, dove l'oceano Atlantico scarica il massimo della propria forza sulla terra ma anche a casa nostra le cose non cambiano.
In ultimo volevo sottolineare una frase di caver80 ossia "nessun canalone o finestra però pescosa" quasi a voler indicare che a mare mosso si pesca solo sulle spiagge basse. E' una convinzione ricorrente ma le cose non stanno così, è solo la modalità di approccio che cambia.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


caver80

  • -Member-
  • *
  • Post: 9
Risposta #30 il: Luglio 06, 2017, 13:27:13
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
In ultimo volevo sottolineare una frase di caver80 ossia "nessun canalone o finestra però pescosa" quasi a voler indicare che a mare mosso si pesca solo sulle spiagge basse. E' una convinzione ricorrente ma le cose non stanno così, è solo la modalità di approccio che cambia.

Non volevo dire che si pesca solo sulle spiagge basse con mare mosso...
Era più un appunto a quelli che se non vedono canaloni o finestre tornano a casa  ;D
Prima o poi spero di provare questa spiaggia...


Link sponsorizzati

Tags: