Stendere il terminale...

This is a discussion for the topic Stendere il terminale... on the board SURFCASTING.

Author Topic: Stendere il terminale...  (Read 3739 times)

^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 1934
  • fino alla fine...
on: September 27, 2012, 19:58:50
Ciao a tutti,

innanzitutto mi scuso per il disegno (pltre a essere una pippacaster, sono anche una pippadesigner...  x;D).
Volevo un chiarimento su una modalità che non mi è chiara.
Perchè un terminale tipo longarm si stende meglio se lancio a favore di corrente (nello schema è il punto 1), mentre si avrebbe un effetto diverso se invece lanciassi nelle posizioni 2 e ancora peggio, nella posizione 3?
Nell'esempio ho riportato una corrente che va da sinistra a destra...

Buona vita... 

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Uploaded with Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Daniele


Mattè

  • ^Full Member^
  • *
  • Posts: 237
Reply #1 on: September 27, 2012, 22:55:33
Cerco di rispondere tramite la fisica,con una trattazione mooolto semplicistica!
 Ipotesi:
1-nel punto in cui cade il terminale non ci sono moti turbolenti della corrente;
2-i numeri  1 2 e 3 indicano la posizione del terminale e non del piombo (questo perché in un long arm il terminale è attaccato in maniere trasversale al trave  a cui è attaccato il piombo, perciò se il piombo fosse nella posizione 2 allora il terminale si troverebbe alla sua destra o alla sua sinistra e ciò ci ricondurrebbe rispettivamente alle posizioni  1 e 3.)

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Uploaded with Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login

Intanto osserviamo subito che la componente lungo y non influisce eccessivamente sulla stesura del terminale, anzi, questa genera un momento angolare che spinge il terminale a ruotare nella stessa direzione della corrente (asse x) e quindi favorisce la stesura del terminale.

Analizziamo ora le varie componenti lungo x:
Per  1) la componente x di 1 è parallela alla direzione della corrente, ciò vuol dire che essa seguirà la corrente! Possiamo affermare con una certa sicurezza che non appena il terminale entrerà in acqua tutta l’ energia che esso acquisterà sarà utilizzata affinchè si stenda calabria;
Per 2) niente componente x, segue le considerazioni fatte precedentemente;
Per 3) e’ qui il problema! Questa volta la componente x di 2 è ANTIparallela alla direzione della corrente!
Non appena il terminale entra in acqua la sua componente lungo x si scontra contro un muro d’ acqua (che spinge nella direzione opposta ); sappiamo bene che quando una palla viene lanciata su un muro essa rimbalza e cambia la sua direzione tornando verso di noi, allora anche la componente x del terminale dovrebbe cambiare verso e orientare il terminale come la corrente per poi stenderlo? Si, in effetti lo fa; ma allora perché c’è un’alta probabilità che si attorcigli tutto?? ?? Che abbiamo dimenticato?
Presto detto, il nostro nemico è il vincolo dato  dalla girella che tiene legato il terminale al trave! In particolare l’ energia del muro d’ acqua non solo cercherà di orientare il terminale come corrente, ma, a causa della giunzione terminale-trave,  porterà il terminale anche a ruotare con una velocità elevata intorno al trave, ciò causerà il groviglio!!!


Questa trattazione è sommaria e piena di moltissimi errori ma rende bene l' idea di quello che accade quindi non bannatemi!!!!!!

Spero di aver reso per somme linee  il principio fisico che spesso ci porta a borbottare contro i nostri apparati pescanti!!!

 ;D



^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 6153
Reply #2 on: September 28, 2012, 11:14:25
Se il bracciolo o terminale fosse rigido come una bacchetta non ci sarebbe alcun problema lanciando in tutte le direzioni. Purtroppo i nostri braccioli sono morbidi e subiscono la forza d'impatto della corrente. Lanciando nel punto 1 il bracciolo viene compresso su se stesso. Nel punto due la compressione è minore ma ancora alta. Nel punto 3 il bracciolo si distende in favore di corrente e questa passa di lato contribuendo ad una ancora migliore estensione. Se vuoi fare una prova semplicissima vai su un ruscelletto e metti un terminale in acqua nelle 3 trosizioni di cui sopra: ti chiarirà le idee più di qualunque altra spiegazione.
Ciao
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #3 on: September 28, 2012, 12:12:53
Se la direzione della corrente (p.e. una corrente trasversale) fosse sempre costante, dato per scontato che la posizione 1 è quella che meglio delle altre distende il terminale, anche le posizioni 2 e 3 sarebbero accettabili. Ma questo può avvenire solo se il mare è calmo o poco mosso.
Con mare molto mosso, invece, potrebbe formarsi anche un'altra corrente (p.e. una corrente perpendicolare) che potrebbe avere la prevalenza sulla corrente trasversale e quindi influenzare la direzione del long arm.

Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


Nell'immagine i punti 1, 2 e 3 indicano la posizione del piombo, mentre i punti a, b e c indicano la posizione che potrebbe assumere il long arm in ogni punto.

Se è prevalente la corrente che va da sinistra verso destra, il long arm si distende verso destra e non ci sono pericoli di aggrovigliamento con la madre.

Se è prevalente il secondo tipo di corrente, il long arm subisce un continuo cambio di direzione:

- finché questa direzione è la a o la b, il long arm non incrocia la madre, quindi tutto ok.

- se la direzione è la c, il long arm incrocia la madre, quindi le possibilità di groviglio sono possibili.

Fa eccezione il punto 1, in quanto il lancio obliquo della madre impedisce il contatto tra essa ed il long arm qualsiasi sia la sua direzione (a, b o c).

Naturalmente questo è valido solo dal punto di vista teorico, perché da quello pratico si potrebbero verificare grovigli tra madre e long arm qualsiasi sia la direzione di quest'ultimo...
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


blue jack fin

  • FISHING FRIEND
  • ^Sr. Member^
  • *
  • Posts: 368
Reply #4 on: September 29, 2012, 09:10:05
Faccio un'altra considerazione, basandosi sul disegno di Nonnoroby, tra il punto di lancio e i vari punti 1,2 e 3, la lenza madre sotto l'effetto della corrente formerà un arco. E visto che nel primo tratto la lenza non è in acqua e che potrebbe esserci più corrente attaccata al fondo che a galla l'arco sarà sbilanciato con il suo "vertice" più vicino al piombo. C'è il rischio che nell'ultimo tratto di un eventuale punto 3 la lenza faccia l'ultimo metro molto più vicina al segmento "a-3" piuttosto che a quello "c-3" !
Anche la ferrata sarà più efficace in un punto 1 rispetto ad un punto 3!


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 6153
Reply #5 on: September 29, 2012, 10:59:52
Non voglio assolutamente mettermi in contraddizione con Nonnoroby  calabria ma il mio concetto di correnti è leggermente diverso dal suo. Preciso che comunque è una questione di termini e, come spesso accade nelle discussioni tecniche, alla fine i concetti espressi magari sono gli stessi.
La corrente primaria, per la mia interpretazione, è quella che dal largo spinge verso riva. La corrente secondaria è una corrente di ritorno ovvero è la primaria che, esaurita la sua spinta verso riva, ritorna al largo. La forza della corrente primaria è in rapporto all'intensità ed allo stato della mareggiata e può avere anche una certa angolazione rispetto alla battigia, cioè può non essere perpendicorale. Allo stesso modo, quella secondaria può assumere varie angolazioni. Ovviamente sto parlando di correnti sottomarine che possono essere diverse da quelle di superficie (direzione del vento) aventi a volte addirittura direzione opposta. Vi è poi una terza corrente chiamata laterale che si dispone in posizione da obbliqua a opposta rispetto alla battigia(cioè può arrivare persino dalla nostra sinistra o destra) e che spesse volte influenza parecchio le nostre battute di surfcasting. E' questa una corrente che si avverte maggiormente nelle spiagge a bassa energia in quanto la sua forza è poco ammortizzata dalla profondità dell'acqua.
Per tornare brevemente all'argomento del topic, la possibilità di groviglio del bracciolo è direttamente proporzionale alla forza della corrente laterale (ed anche di quella secondaria) Più la corrente laterale è trasversale e più occorre indirizzare i lanci nella direzione opposta.
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


^SURFMASTER76^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 2625
  • Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
Reply #6 on: September 29, 2012, 11:18:33
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
innanzitutto mi scuso per il disegno (pltre a essere una pippacaster, sono anche una pippadesigner... 

 calabria calabria

Ciao Daniele,
al di là delle apprezzabili considerazioni fisiche fornite dai miei colleghi, vorrei fare qualche considerazione di tipo pratico. A mio avviso, per limitare l'aggrovigliamento del terminale, indipendentemente dalla posizione di lancio, dovremo contenere lo scarrocciamento del piombo, cercando di limitare questo effetto il più possibile: mantenere il calamento ben saldo sul fondo e facendo attenzione a che tutte le girelle svolgano a dovere il loro compito, limiterà di molto i possibili ingarbugliamenti. Un'altra considerazione da fare è proprio quella sui terminali. Personalmente, quando pesco in condizioni di corrente laterale, mi comporto come se stessi pescando con il mare mosso, e cioè, utilizzo terminali corti, in genere non più lunghi di 50cm, e ne aumento il diametro per sfruttare la maggiore rigidità del monofilo; in alcuni casi ho preferito il fluorocarbon al nylon. Purtroppo non sempre avremo a disposizione i punti 1, 2 o 3 per poter lanciare, a maggior ragione se andremo a pesca con amici, quindi è bene prendere qualche precauzione per limitare lo stress ... almeno a pesca ...


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #7 on: September 29, 2012, 11:39:37
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non voglio assolutamente mettermi in contraddizione con Nonnoroby  ma il mio concetto di correnti è leggermente diverso dal suo.

Le correnti indicate nel mio post sono solo a titolo indicativo ed ho usato i termini primaria e secondaria solo per comodità, in modo da distinguere due tipi di correnti qualsiasi che possono influire sullo spostamento del bracciolo.
Non era certamente una nozione da surfcasting, ma solo per spiegare in modo semplice come le tre posizioni della lenza madre possono influire sulla posizione del long arm calabria
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 6153
Reply #8 on: September 30, 2012, 11:08:50
Ti chiedo scusa, non avevo intuito  calabria. Sai, l'uso dei termini "convenzionali" del surf mi aveva portato a pensare che avessi ecceduto negli assaggi di filu 'e ferru  ;D
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


^NONNOROBY^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 3765
  • Roberto
Reply #9 on: September 30, 2012, 12:36:15
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Ti chiedo scusa, non avevo intuito. Sai, l'uso dei termini "convenzionali" del surf mi aveva portato a pensare che avessi ecceduto negli assaggi di filu 'e ferru  ;D

Il guaio è che erano preceduto da qualche bicchierino di mirto... ;D
Comunque hai perfettamente ragione, quei termini possono generare confusione, pertanto li ho modificati.
Volevo solo illustrare come le correnti possono influenzare la direzione del long arm...
Link utili:
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
- Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login


^DANIELEESPOSITO70^

  • Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 1934
  • fino alla fine...
Reply #10 on: September 30, 2012, 17:34:06
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Se il bracciolo o terminale fosse rigido come una bacchetta non ci sarebbe alcun problema lanciando in tutte le direzioni. Purtroppo i nostri braccioli sono morbidi e subiscono la forza d'impatto della corrente. Lanciando nel punto 1 il bracciolo viene compresso su se stesso. Nel punto due la compressione è minore ma ancora alta. Nel punto 3 il bracciolo si distende in favore di corrente e questa passa di lato contribuendo ad una ancora migliore estensione. ...
Ciao Nicola,

ma allora io ero convinto di una cosa errata, e cioè che per distender bene il terminale bisognava lanciare in favore di corrente (nel mio schema era il punto 1)...
Invece mi sembra di capire che è esattamente il contrario...
Daniele


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 6153
Reply #11 on: September 30, 2012, 17:40:51
Ciao Daniele, ti dico per esperienza che quello che succede lassotto è sempre un mistero. A volte mi è capitato di lanciare in posizione fra 1 e 2 dello schema e non avere problemi ma ti posso garantire che nella stragrande maggioranza dei casi il terminale in posizione 3 lo ritiri senza problemi, quello lanciato verso il 2 e oltre è groviglio certo.
Altro stupido esempio: dovendo lanciare un aquilone, lo lanci controvento o in favore di vento?  calabria
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


blue jack fin

  • FISHING FRIEND
  • ^Sr. Member^
  • *
  • Posts: 368
Reply #12 on: October 01, 2012, 14:09:38
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Non sei autorizzato a visualizzare i link. Registati o effettua Login
Sai, l'uso dei termini "convenzionali" del surf mi aveva portato a pensare che avessi ecceduto negli assaggi di filu 'e ferru  ;D

Il guaio è che erano preceduto da qualche bicchierino di mirto...
 


come standere il terminale, come standere il pescatore   calabria


^OLTREMARE^

  • Super Moderatore
  • ^Forum Expert^
  • *
  • Posts: 6153
Reply #13 on: October 01, 2012, 16:49:54
Parafrasando un nostro grande maestro della PAM & PAM devo dire che "purtroppo non beviamo più come una volta"  ;D
STATE TRANQUILLI.........LO SHOCK LEADER NON MORDE

TUTTO QUEL CHE DICO SONO MIEI PARERI PERSONALI

PREFERISCO DI GRAN LUNGA CHI SI ESPONE ALL'ERRORE A CHI SE NE STA ALLA FINESTRA A GUARDARE (cit. Peppino)

- se peschi festeggia con una bottiglia di vino e del buon cibo - se non peschi consolati con una bottiglia d vino e del buon cibo -  (motto del gruppo PAM & PAM)


Tags: